DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Eurus: la prima chitarra BOSS con synth integrato
Eurus: la prima chitarra BOSS con synth integrato
di [user #116] - pubblicato il

Un guitar-synth all’avanguardia è all’interno della Eurus GS-1, la prima chitarra elettrica prodotta in Giappone da BOSS con preset, Bluetooth e liuteria di alto livello.
Nell’universo chitarristico, BOSS e Roland sono spesso sinonimo di innovazione e sperimentazione. Dai multieffetto della serie GT all’avveniristico sistema di cuffie giroscopiche Waza Air, l’azienda nipponica ha più volte dimostrato di trovarsi decisamente a proprio agio nel campo del digitale e delle sonorità più complesse. È il caso dei guitar-synth, di cui Roland è oggi considerato un riferimento assoluto e che, con gran sorpresa dei fan, diventa ora parte integrante della prima solid body interamente realizzata a marchio BOSS.

Eurus: la prima chitarra BOSS con synth integrato

Per stile e tecnologia, la BOSS Eurus GS-1 rappresenta un netto balzo in avanti rispetto alla strada tracciata anni fa con la linea V-Guitar di Roland.
La chitarra, una Stratocaster realizzata in collaborazione con Fender, doveva il suo funzionamento a un pickup esafonico della serie GK. La nuova GS-1 sfrutta invece le più moderne tecniche di pitch detection polifonico basato sul segnale analogico prodotto da un pickup magnetico tradizionale, senza dover ricorrere a sensori dedicati.

Presentata come uno strumento professionale, fatta in Giappone con caratteristiche di alto livello, la Eurus promette suoni synth privi di latenza, liberi da errori di interpretazione del pitch e annuncia la capacità di programmare i suoni su smartphone via Bluetooth o direttamente dalla chitarra, sfruttando sei memorie da richiamare con un selettore rotativo.

Nel video ufficiale, la GS-1 viene fatta ascoltare all’opera ed è raccontata… in giapponese. Si consiglia quindi di attivare i sottotitoli in inglese per godersi al meglio il clip.



La GS-1 è un vero Guitar Synth, nel senso più stretto del termine.
Incorpora un sintetizzatore programmabile ma non mette da parte le caratteristiche e i suoni di una chitarra tradizionale.

Per lei, BOSS ha scelto una costruzione moderna ma fedele ai canoni familiari per qualsiasi amante della liuteria californiana vecchio stampo.
Il body è quindi in ontano, con avvitato un manico in acero a finitura satinata sagomato in un profilo a C. La tastiera in palissandro indiano conta 24 tasti medium jumbo su una scala di 25,5 pollici per un raggio compound da 12 a 16 pollici.

L’hardware marchiato Gotoh consiste in un ponte mobile a due viti e un set di meccaniche autobloccanti staggered.

Eurus: la prima chitarra BOSS con synth integrato

Responsabili della voce “elettrica” dello strumento ma indispensabili anche per la funzione di sintetizzatore, i due humbucker sono stati appositamente disegnati per la Eurus, con possibilità di split nelle posizioni intermedie del selettore a cinque scatti.

Un tono dedicato al segnale elettrico fa il paio con un volume master, più due manopole per gestire memorie e timbriche del sintetizzatore, uno switch Mode e uno per azionare il Bluetooth.

Le uscite jack sono due, una per il suono classico della chitarra e una indicata con Synth Out per dirigere il segnale del sintetizzatore incorporato attraverso una catena dedicata.

L’elettronica incorporata nello strumento promette latenza pari a zero e una spiccata fedeltà sonora, oltre a consentire programmazione e controllo in remoto senza fili.
Il Bluetooth integrato permette infatti di programmare suoni attraverso la app GS-1 Editor su iOS e Android, ma consente anche di abbinare il pedale d’espressione senza fili EV-1-WL Wireless MIDI, espandibile a sua volta con footswitch esterni per ancora maggiori possibilità timbriche.



La Eurus rappresenta un’interessante svolta nel catalogo BOSS che terrà senza dubbio i riflettori puntati sul marchio per un bel pezzo.
Sul sito ufficiale, la Eurus GS-1 può essere vista a questo link.
boss chitarre elettriche eurus gs1 ultime dal mercato
Link utili
La Roland V Guitar raccontata da Stef Burns
Eurus GS-1 sul sito BOSS
Nascondi commenti     7
Loggati per commentare

di diumafe [user #17831]
commento del 16/07/2021 ore 00:28:44
Chissà quanti eurus costa....
Rispondi
di reca6strings [user #50018]
commento del 16/07/2021 ore 08:02:54
2.200, disponibile fra 15/19 settimane (dice Thoman). Troppi per me, ok l'esperienza sull'elettronica, ma la chitarra ha una gran parte di liuteria che uno non si inventa. Poi magari sarà la custom shop delle custom shop, ma chiedere oltre 2.000 euro sulla fiducia mi pare mossa un po' azzardata.
Buona musical
Rispondi
di ventum [user #15791]
commento del 16/07/2021 ore 11:30:4
Immagino che come in passato si affideranno a terzisti giapponesi per la parte legno... E anche in passato hanno sfoderato gran chitarre indipendentemente dalla parte synth.
Rispondi
di SysOper [user #10963]
commento del 16/07/2021 ore 12:40:37
Il produttore dovrebbe essere lo stesso delle Fender Japan
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 20/07/2021 ore 12:21:03
Mmmmm, con 1.200 euro si prende una Signora Ibanez e con 500 una Mooer GE300 usata che ha il synth. Per me rimane comunque un prezzo sbagliato.
Buona musica
Rispondi
di Matteo Barducci [user #29]
commento del 16/07/2021 ore 15:50:28
La chitarra è probabilmente prodotta da Fujigen (quindi Ibanez).

Fender Japan invece attualmente produce nelle fabbriche di Dyna Gakki.
Rispondi
di Sailand [user #49316]
commento del 18/07/2021 ore 09:57:40
Charissimo il filmato in giapponese, in tutti i sensi! (Qualche lampadina in più potevano permettersela).
Rispondi
Altro da leggere
Costruisci il tuo Korg Power Tube Reactor valvolare
Kramer SM-1 diventa figurata a prezzo budget
Amped 2: testiamo in anteprima l’amplificatore stomp Blackstar
Dallo shred al pop napoletano, andata e ritorno: sul palco con Edoardo Taddei
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
La chitarra elettrica dopo la pandemia: dalla fascia media al custom da sogno
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Seguici anche su:
Altro da leggere
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale
L’ultima Les Paul Greeny è ora della star Jason Momoa




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964