VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Yamaha è al lavoro su una solid body inedita
Yamaha è al lavoro su una solid body inedita
di [user #116] - pubblicato il

Una solid body Yamaha bolle in pentola, suggerisce caratteristiche da Pacifica ma si discosta dalla tradizione per alcuni dettagli lasciati intuire nel teaser di anteprima. Eccolo in video.
L’aspettativa per l’imminente NAMM Show di Los Angeles è alta, con Yamaha che promette anche quest’anno un’esposizione faraonica e novità per tutti gli strumentisti. Già sono stati svelati i sistemi Genos 2 e Montage M per gli amanti del sintetizzatore, e i pad FGDP strizzano l’occhio ai producer e ai batteristi elettronici, mentre sulla chitarra il sipario è ancora calato. Sul sito, l’invito è di tornare il 25 gennaio per succose novità, e sul canale YouTube compare il primo spunto a riguardo.



Un teaser brevissimo, un clip nato per ingolosire che però già lascia alcuni indizi su cosa Yamaha è quasi pronta a svelare.
Nei pochi secondi di video si nota distintamente lo scasso per un humbucker accanto al vano per un ponte mobile a due pivot. Lo spazio per i pickup non è “a vasca” come spesso adottato nel genere super-Strat e dintorni provvisti di battipenna, bensì la forma tornita e precisa intorno all’humbucker lascia supporre che i cavetti vadano a tuffarsi nel legno, come su una chitarra con top a vista, elettronica sul retro o comunque nascosta sotto la superficie sfruttando i cosiddetti “worm route”.
Un routing a doppia croce scavato sul top suggerisce poi la presenza di due single coil raccolti sotto un battipenna, con vano elettrico al lato.
La camera indugia infine su un contour morbido, apparentemente di più rispetto ai canoni Pacifica verso i quali tutti gli indizi sembrano voler indirizzare l’attenzione.
Tutto è praticato in un legno chiaro simile all’ontano, dalle venature uniforme e pochi punti di giunzione, forse solo uno al centro del body.

Sul web, il suggerimento è che una rinnovata Pacifica sia nei lavori e che si allocherà nelle fasce più alte, incorporando soluzioni costruttive estremamente moderne, attente ai più recenti trend stilistici che in pochi anni hanno stravolto il concetto di stile e virtuosismo in campo elettrico.
Si tratta, naturalmente, di voli pindarici degli utenti, ma che talvolta si scoprono riservare verità accattivanti.

La Yamaha Pacifica ha celebrato i 30 anni nel 2020 e ha tracciato una lunga evoluzione di tecniche costruttive, scelte estetiche, sonore e funzionali di ogni genere. Non è così folle pensare quindi che, per la sua nuova fase di vita, abbia voluto compiere un ulteriore step in fatto di tecnologie.
Non è forse un caso che, a seguire una manciata di ore più tardi, sia un video dedicato al Global Development Team: è chiaro che l’attenzione per il 2024 è rivolta con decisione alla ricerca e sviluppo.



Non ci si limiterà insomma a un nuovo set di pickup o a una colorazione commemorativa, ma qualcosa di davvero interessante potrebbe vedere la luce a stretto giro. Noi, di certo, vi terremo aggiornati sulle pagine di Accordo.
chitarre elettriche namm show 2024 ultime dal mercato yamaha
Link utili
30 anni di Yamaha Pacifica
In prova la Pacifica 612VIIX
Le novità Yamaha al NAMM 2024
Nascondi commenti     13
Loggati per commentare

di Rothko61 [user #32606]
commento del 22/01/2024 ore 19:18:43
Se anziché Yamaha sul titolo fosse stato scritto Gibson o Fender, ci sarebbero già decine di commenti... Io considero i prodotti Yamaha di ottima fattura e dal rapporto qualità/prezzo eccezionale, motivo per cui seguirò con interesse anche questa novità.
Ho avuto e possiedo tuttora Restar e Pacifica, chitarre notevoli.
Rispondi
di reca6strings [user #50018]
commento del 23/01/2024 ore 18:26:04
Si, ma le decine di commenti sarebbero più o meno: "speriamo non costi un rene"; " sarà la solita rivisitazione di un modello vecchio"; "pensassero a fare bene le chitarre, anzichè il marketing". Insomma, nulla che c'entri con lo strumento; d'altra parte anche di questa yamaha appare impossibile dire qualcosa ed in fatti i commenti sotto sono tutti dedicati al marchio.
Buona musica
Rispondi
di Ghesboro [user #47283]
commento del 25/01/2024 ore 11:02:13
Tranquillo, quando faranno l'articolo sulle nuove Yamaha Pacifica Professional e Standard alla modica cifra di 3k vedrai che se ne parlerà fino a stufarsi.
Rispondi
di Guiduz [user #51218]
commento del 22/01/2024 ore 20:38:03
La mia prima elettrica è stata una Yamaha RGX. Venduta ad un amico, ho avuto modo di riprenderla in mano dopo qualche anno di studio e pratica sullo strumento. All'inizio non potevo saperlo (stavo ancora imparando) ma devo ammettere che era uno strumento più che onesto. Purtroppo Yamaha non gode del blasone di Ibanez ma credo che come costruzione siano equivalenti. Ibanez forse può puntare su un catalogo più ampio e su endorser dal peso specifico notevole (basti pensare anche al solo trittico Satriani, Vai e Gilbert). Yamaha però non scherza nulla sui bassi (mi vengono in mente East e Sheenan...)
Rispondi
di giambibolla [user #5757]
commento del 22/01/2024 ore 23:37:53
E Valentino Rossi vogliamo non citarlo?
Rispondi
di frankpoogy [user #45097]
commento del 22/01/2024 ore 21:38:31
Gran marca la Yamaha, elevata qualità in tutte le fasce di prezzo.
Rispondi
di Mawo [user #4839]
commento del 22/01/2024 ore 21:39:39
La Revstar è una chitarra fenomenale.
Sono molto curioso di vedere che cosa tirano fuori dal cilindro.
Rispondi
di Guiduz [user #51218]
commento del 23/01/2024 ore 07:25:38
Ah ah...vero! Beh, cmq Yamaha è incredibile: con lo stesso marchio fa uscire moto, chitarre, pianoforti acustici, pianoforti digitali, motoslitte, sistemi per studio recording, peraltro tutto di ottima fattura. La Marshall si è limitata al frigoriferino (che peraltro non produce lei) a forma di testata e cassa ;-)
Rispondi
di Daffy Dark [user #64186]
commento del 23/01/2024 ore 13:50:42
Mi aspetto allora una bella prova in pista da quel fuoriclasse di Matteo Mancuso,
se non sbaglio lui è ancora pilota ufficiale in casa Yamaha;)
Rispondi
di Merkava [user #12559]
commento del 23/01/2024 ore 22:19:38
ב"ה
Sono uno dei primi possessori del THR10C, ottimo ampli.
Le elettriche SA2200 ed SG1820 non hanno nulla da invidiare alle piu' blasonate Gibson.
Anche le classiche di fascia alta sono molto gradevoli...
Rispondi
di bobbe [user #36282]
commento del 24/01/2024 ore 19:03:1
Il passato ho avuto una Pacifica 1221 e una Pacifica 904, entrambe top di gamma, entrambe vendute senza rimpianto
Rispondi
di redfive [user #41826]
commento del 24/01/2024 ore 23:14:25
Con cosa le hai sostituite?
Solo curiosità....
Rispondi
di bobbe [user #36282]
commento del 25/01/2024 ore 06:28:46
Con una Stratocaster e una vecchia Starfield... è poi mi sono dato al basso
Rispondi
Altro da leggere
Una storia Beat: 1965 Fender Stratocaster Sunburst #L88135
Harley Benton DC Custom II: Il sogno rock a sei e dodici corde diventa accessibile
Chitarre da sogno, chitarre da record
Finiture vintage, pickup inediti e il ritorno del palissandro con le Fender Player II
DigiTech JamMan diventa HD e multitraccia per ore di loop stereo
QX52: headless ibanez con tasti “storti” in video
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
The Aston Martin Project: verniciatura fai-da-te
Perché ti serve un pedale preamp e come puoi utilizzarlo
Vedere la chitarra oggi: io la penso così
La mia LadyBird
Gibson Les Paul R0 BOTB
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Manuale di sopravvivenza digitale
Hotone Omni AC: quel plus per la chitarra acustica
Charvel Pro-Mod DK24 HSH 2PT CM Mahogany Natural




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964