HOME | CHITARRA | DIDATTICA | LIFESTYLE | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Tommyacou
utente #9645 - registrato il 10/02/2006
Città: Dolo
Genere: Folk, Pop, Rock.
Sono interessato a: Chitarra acustica, Chitarra elettrica, Voce.
I miei social:

Le sue attività

Polly Paulusma e le dodici foglie
di Tommyacou | 09 maggio 2012 ore 07:00 da (ONSTAGE)
Era il 2003 quando “Scissors in my pocket”, l'album d'esordio registrato in casa nella periferia di Londra, fu notato dalla One Little Indian, l'etichetta di Bjork per intenderci, che spedì Polly Paulusma in giro per il mondo per qualche anno, a supporto di nomi come Bob Dylan, PJ Harvey, Jamie Cullum e Coldplay. Passavano così quasi dieci anni, qualche altra pubblicazione tra cui un album elettrico con Ken Nelson (Coldplay, Kings of Convenience), un po' di vita e due figli. Arriva ora il terzo album “Leaves from the family tree”. Sincero, immediato, lirico, terreno ed etereo, contemporaneo ed antico al tempo stesso. Vero e Acustico.
DMB: veni, vidi, vici... tornai!
di Tommyacou | 22 novembre 2009 ore 15:18 da (Chitarra)
A soli tre mesi di distanza da quel 5 luglio in piazza Napoleone a Lucca, dal concerto che ha visto la Dave Matthews Band tornare in Italia dopo un'assenza di dieci anni e mezza carriera di mezzo, la jam band più famosa d'America annuncia il suo ritorno nello Stivale. Tre date a fine febbraio 2010 (22/2 Milano, 23/2 Roma, 25/2 Padova) che lasciano solamente intuire quanto la band scommetta sull'audience italiana, parte di un tour europeo senza precedenti che li terrà per circa un mese nel vecchio continente, nuovo territorio di conquista per una delle formazioni più “itineranti” degli USA.
Dave Matthews Band - Big Whiskey & The GrooGrux King
di Tommyacou | 29 giugno 2009 ore 14:00 da (ONSTAGE)
Dopo 4 anni di silenzio discografico, la jam band statunitense più famosa ha sfornato un album nuovo e tornerà live in Italia (5/7/09 @ Lucca Summer Festival) dopo 11 anni d'attesa ed una petizione della fan base italiana. Un disco ricercato e non convenzionale, com'è nello stile della formazione della Virginia.
Cercasi vademecum delle sigle
di Tommyacou | 24 aprile 2006 ore 10:20 da (Chitarra)

Tommyacou scrive: Salve a tutti! Dopo mesi e mesi di rassegnazione (dicevo: "...prima o poi lo capirò!"), arrivo a scrivervi in cerca di lumi. Riguardo le chitarre acustiche, vorrei delle delucidazioni sui prefissi che identificano i vari modelli. E per farlo, vorrei che prendessimo di riferimento le principali "notazioni" mondiali, ovvero quelle delle principali marche: soprattutto Martin. Sulla "D" e la "J" siamo tutti d'accordo. Ma OM? 0? 00? 000? Parlor? Solo per rimanere in casa Martin. Oddio, un'idea generale ce l'ho, ma magari vorrei una "leggenda precisa", uno schema universale di lettura... anche per quanto riguarda i numeri e le varie "lettere di specificazione" che seguono... Di solito un numero indica una combinazione di legni e rifiniture, è così? Più sale il numero, più cresce pure la "spesa"... ma come si scelgono i numeri?? Taylor invece identifica col numero delle centinaia la serie, con le decine e le unità i legni e le forme... E cosa vuol dire "vintage"? Che differenza intercorre tra un modello canonico e lo stesso "vintage"? E chi più ne ha più ne metta! Grazie a tutti! Spero non esista già un'altra domanda a riguardo!

John Mayer Trio - Try!
di Tommyacou | 21 febbraio 2006 ore 15:16 da (ONSTAGE)

John Mayer Trio -Tommyacou scrive: Il 22 Novembre è uscito l'ultimo lavoro di John Mayer: dopo due anni di silenzio discografico ma di intensa attività live con una tournée che l'ha portato a girare un po' tutto il mondo, John viene invitato ad una raccolta fondi televisiva per le vittime dello tsunami. Per l'occasione, gli propongono di suonare con il batterista Steve Jordan (Bruce Springsteen, The Rolling Stones, Eric Clapton, B.B. King e John Scofield solo per citare alcuni artisti con cui Jordan ha collaborato). I due, che si erano già incontrati in passato durante alcune sessions, devono decidere chi ingaggiare al basso e Steve propone Pino Palladino (The Who, Tears for Fears, Clapton, Elton John, Jeff Beck e il nostro Pino Daniele). I tre suonano allo Tsunami Aid Benefit, si accorgono che c'è del feeling e questo feeling stimola la vena creativa di Mayer, che scrive alcuni nuovi brani per il neo-fondato John Mayer Trio.

Gli articoli più commentati
La leggenda della Squier che suona come una Custom Shop
Arrogantia la chitarra perfetta?
Red Sound: la cassa per il Kemper è siciliana
Frankenstein: dispendiosa e sorprendente avventura
Quando l'imperfezione diventa sinonimo di unicità?
Eko Ranger: nascita e rinascita di un mito
Carvin mette in scatola il preamp della Legacy
Tamaki 335: una sorpresa inaspettata
RGA Tour: Intervista a Donato Begotti
Cort SFX, nera e non ti manda in rosso
Bogner Telos: versatilità hand wired al lavoro
Fender in total black per il 2017
Jam Buddy: Joyo mette l'ampli in pedaliera
Steve Vai racconta 30 anni di JEM
Cypress TT15: mini-amp made in UK in un plugin gratuito
Le vostre esibizioni
Happy 2017!!
Rockabye!!...anche se non molto rock... :)
I'm On Fire
Capriccio n. 20 con GKG R36
Breve impro su "How Insensitive"...
di luvi
I vostri articoli
Frankenstein: dispendiosa e sorprendente avventura
Quando l'imperfezione diventa sinonimo di unicità?
Tamaki 335: una sorpresa inaspettata
Aquila Perla: il dolce suono di una corda progressista
Perché e come costruirsi (o no) i pedali da soli
Ultime dal Namm
ddrum: Reflex diventa Elite
Cort e Manson dal vintage al drop tuning
Godin premia Music Gallery: è italiana la miglior distribuzione diretta
Ibanez celebra 40 anni di Benson con due edizioni speciali
Somnium: la chitarra riconfigurabile
I compleanni di oggi
WeavingSpider
gabrieleciullo
MrBruno





Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964