HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Tastiera e note
di [user #2290] - pubblicato il

Ho fatto questo lavoretto, per mio diletto, con l’obiettivo di avere una documentazione stampabile da utilizzare per i miei “allievi” (metto sempre tra virgolette questa parola che per me è un po' esagerata – dal mio punto di vista sono ragazzi che vogliono imparare a suonare e io li aiuto con consigli e suggerimenti, anche se alle volte qualcuno di loro mi dice che sono troppo rompiglioni perché quando non eseguono gli esercizi li rimprovero. Quindi l’ho voluto condividere pure con voi. Chissà mai che qualcuno di voi, uno o due, non si decida e cominci a studiare anche qualcosa di più!

Lo so che è una ‘scocciatura’ ma vedrete che a lungo andare serve.  E sapete perché? Perché, anche se esistono le tablature, conoscere le note sulla tastiera vi permetterà di saltare da una posiziona all'altra senza incertezze e questa sicurezza vi permetterà di suonare più fluidi. La lezione, come faccio sempre, è molto PRATICA.

Solitamente alla seconda lezione l’argomento che affronto SEMPRE è la conoscenza della tastiera a memoria. Nello specifico le posizioni di TUTTE le note naturali lungo la tastiera CORRELATE alle NOTE che si trovano sullo spartito. Per fare questo suggerisco di studiare le note tre/quattro tasti per volta. Passo a spiegarvi meglio il metodo.

Si parte con la memorizzazione delle note delle corde a vuoto! E sì - perché pure quelle devono essere suonate. Per cui, facendo riferimento alla Diapositiva1, in prima riga avrete tale corrispondenza. C’è uno sparito sovradimensionato, per non diventare ciechi leggendo in piccolo piccolo, e sotto c’è una tablatura con riportate le corde. Inoltre verticalmente ci sono delle linee che suddividono le battute. Si inizia lo studio delle note relative ai tasti dal I^ al IV^ - che avete sempre sulla stessa Diapositiva1 fino al V^-VII^. Il resto, fino al 15^ tasto, lo trovate sulla ‘Diapositiva2’.

Fatta la premessa passiamo all’operatività.

** E’ necessario prima di tutto stamparsi il foglio VUOTO, riportato con allegato FretboardBox-Notes. **

Armarsi di penna e bianchetto o matita e gomma, perché è necessario trascrivere, usare le mani, memorizzare: quello che si scrive è molto più FACILE da ricordare. Obiettivo (ripeto !): memorizzare la posizione di tutte le note naturali lungo la tastiera e relative note sul pentagramma

Tipo obiettivo: a breve termine = 1 mese

Ogni giorno per mezz’ora concentrarsi solo ed esclusivamente a fare questo:

  • trascrivere prima le diteggiature sulla tablatura,
  • scrivere le relative note sul pentagramma (ripete questi due punti almeno 3 volte), - aiutatevi con le Diapositive1 e 2 -
  • SUONARE lentamente (50-60BPM) i quarti *osservando attentamente le NOTE sul pentagramma* ripeto *osservando attentamente le NOTE sul pentagramma*

Per raggiungere l’obiettivo prefissato consiglio di fare questo esercizio ALMENO 3 giorni per ogni sezione, così avrete la seguente tabella di lavoro:

  1. 3 giorni - lavorare tra 1^ e 4^ tasto
  2. 3 giorni - tra 3^ e 5^ tasto
  3. 3 giorni - tra 5^ e 7^ tasto
  4. 3 giorni – tra 6^ e 9^ tasto
  5. 3 giorni – tra 8^ e 10^ tasto
  6. 3 giorni – tra 10^ e 12^ tasto
  7. 3 giorni - tra 12^ e 14^ tasto
  8. 3 giorni – tra 13^ e 15^ tasto

Tra un set di giorni e l’altro, esempio passando dallo studio dei primi 4 tasti a quello tra il 5^ ed il 7^, fate un riepilogo per un giorno di tutte le posizioni memorizzate SUONANDO lentamente e *osservando attentamente le NOTE sul pentagramma*

Tips&Tricks: chi vi impedisce di utilizzare le varie combinazioni di scale a due note per corda che studierete per memorizzare la tastiera come se fossero delle pentatoniche?

SaluToneS e buon divertimento

lezioni
Link utili
link a Diapositiva1
link a Diapositiva2
link a FretboardBox-Notes
Altro da leggere
Pubblicità
Inizio a studiare chitarra ...
I chitarristi sono un bene per la società...
Maurizio Solieri: " Troppo artisti per farci...
Virgil Donati: come nasce una canzone...
Pubblicità
Commenti
Oh maestro!!!:-))) I
di alessandrolandozzi utente non più registrato - commento del 22/10/2009 ore 12:1
Oh maestro!!!:-))) In effetti alla tenera età di 35 anni ho capito che conoscere le note sulla tastiera facilità notevolmente il compito. E devo dire che lo facilita alla grande, un consiglio per chi inizia da uno che non si è mai posto questi "problemi", lo so, sono esercizi pallosi ma fanno la differenza, conoscere il proprio strumento è molto più importante che fare i legati a 400bpm!!
Rispondi
Re: Oh maestro!!!:-))) I
di Kata_ts [user #2290] - commento del 22/10/2009 ore 12:4
LOL Ogni cosa al 'giusto' "tempo" !!!! A parte la battuta, il mio approccio vuole difatti aiutare gli allievi a divertirsi 'utilizzando' l'apprendimento per poter pure suonare con quello che imparano. Non sono sicuro che il "mero esercizio", fine a sè stesso, dia gli stessi risultati di un approccio più musicale. SaluToneS
Rispondi
Re: Oh maestro!!!:-))) I
di alessandrolandozzi utente non più registrato - commento del 22/10/2009 ore 14:0
Concordo, un approccio più musicale può invogliare maggiormente e può essere utile anche a formare l' orecchio, io parlavo per me, nel senso che conoscendo già certe dinamiche, sono tornato un pò al mero esercizio tecnico, tipo le scale cromatiche, che sono state un vero toccasana. Comunque con il tuo articolo sulle "pentatoniche modali" mi diverto come un pargolo!!
Rispondi
non trovo l'allegato
di Giacomo_glam [user #20147] - commento del 22/10/2009 ore 12:1
non trovo l'allegato
Rispondi
Re: non trovo l'allegato
di Kata_ts [user #2290] - commento del 22/10/2009 ore 12:4
in alto a destra, risorse articolo ;)) SaluTOneS
Rispondi
Re: non trovo l'allegato
di Giacomo_glam [user #20147] - commento del 22/10/2009 ore 12:4
grazie
Rispondi
di sprint [user #48797] - commento del 26/09/2018 ore 18:13:52
Li cerco anch'io e non li trovo :'-(
Rispondi
ottimo
di Florio [user #16607] - commento del 22/10/2009 ore 12:4
Grazie per la predisposizione del materiale, ben fatto ed utilissimo! Geniale anche l'idea del foglio bianco! Come diceva il primo "commentatore", "conoscere le note sulla tastiera facilita notevolmente il compito"! Ciao Florio
Rispondi
Molto utile per chi
di manalock [user #21013] - commento del 22/10/2009 ore 12:4
Molto utile per chi è alle prime armi!! Grazie!
Rispondi
MOLTO UTILE
di raffagiano [user #17108] - commento del 22/10/2009 ore 13:4
non solo alle prime armi...
Rispondi
è utile tutto il so
di A_M_Z utente non più registrato - commento del 22/10/2009 ore 13:5
è utile tutto il solfeggio! L'importante è andare per gradi e non volere tutto subito; per esempio il William Leavitt è gradualissimo nel suo procedere e si riesce ad assimilare bene le informazioni di esercizio in esercizio.
Rispondi
Re: è utile tutto il so
di Kata_ts [user #2290] - commento del 23/10/2009 ore 10:0
ahaha metodo 'immortale' ;)) Comunque un'articoletto pure sul "solfeggio base" è in dirittura di arrivo. SaluTOnes
Rispondi
Re: è utile tutto il so
di Legolas93 [user #16651] - commento del 23/10/2009 ore 15:4
Io l'ho usato.. Ha un solo difetto quel metodo, esercizi un pò monotoni...
Rispondi
Re: è utile tutto il so
di Kata_ts [user #2290] - commento del 23/10/2009 ore 16:1
forse volevi dire ... mono_tono ;)) LOL A parte gli scherzi .... diciamo che serve per imparare e soprattuto in ambito 'jazz' è molto molto valido. E' fatto bene, graduale e i vari step successivi sono ben organizzati. Ovviamente se ti interessa suonare heavy .. beh è l'ultimo metodo che ti consiglierei !!! SaluTOnes
Rispondi
Il foglio binaco è
di mytele [user #19958] - commento del 22/10/2009 ore 14:3
Il foglio binaco è importantissimo per visualizzare tutte le geometrie della nostra cara tastiera!!!
Rispondi
Ottimo metodo
di Diego70 [user #5315] - commento del 22/10/2009 ore 17:1
Ottimo metodo, lo metterò subito in pratica così elimino il vizio delle tablature!!! Grazie
Rispondi
Grande Antonello!
di diumafe [user #17831] - commento del 22/10/2009 ore 17:1
Come dicono gli inglesi: "You fall at bean!" (leggi: Caschi a fagiuolo). In questi giorni stavo giusto pensando che sarebbe l'ora di imparare a leggere lo spartito. E cosa mi ritrovo in homepage? Il grande Antonello. Questa è televisione per soffrire! (leggi: telepatia). Mi prendi come tuo allievo? Ti pago in natura... Mi spiego: se riesco a memorizzare tutte le note della tastiera in un mese ti costruisco una chitarra con la scrivania su cui studio! :-D Grande Antonello. Ciao.
Rispondi
Re: Grande Antonello!
di sepp [user #10489] - commento del 22/10/2009 ore 23:1
"Questa è televisione per soffrire! (leggi: telepatia)" quante volte ti devo dire che i trucioli non te li devi fumare...usali per fare le riparazioni!
Rispondi
Re: Grande Antonello!
di diumafe [user #17831] - commento del 23/10/2009 ore 00:1
Hai ragione sepp... Li fumavo per non buttarli via...sai che non mi piace sprecare! :-D
Rispondi
Re: Grande Antonello!
di Kata_ts [user #2290] - commento del 23/10/2009 ore 09:5
;))))))
Rispondi
io per memorizzarle tutte...
di brucelucio utente non più registrato - commento del 22/10/2009 ore 21:4
ci ho messo anni... Ora riesco a scriverle e leggerle in tutte le tonalita' principali e riconoscerle in tutti i tasti, ma...quanta fatica! Altro che un mese...
Rispondi
Re: io per memorizzarle tutte...
di Kata_ts [user #2290] - commento del 23/10/2009 ore 10:0
eheh ANNI per imparare: ***a scriverle e leggerle in tutte le tonalita' principali e riconoscerle in tutti i tasti,*** Ma l'articolo riguarda SOLO LE NOTE NATURALI ! è solo un esercizio di 'memorizzazione', ... in questa fase. Solitamente, ovviamente NON tutti sono uguali nello studio/appredimento, un mese è un tempo 'giusto'. SaluTOneS
Rispondi
Ciao. Quello che ha
di davidederosa64 [user #20297] - commento del 23/10/2009 ore 00:5
Ciao. Quello che hai mostrato è molto importante. Non è vero che può essere utile solo ai principianti. Anche se chi ben comincia... A volta ci sono persone che si trascinano queste lacune per anni. Bene.
Rispondi
Re: Ciao.Quello che ha
di Kata_ts [user #2290] - commento del 23/10/2009 ore 10:0
Lo faccio perchè lo 'scopo' delle mie lezioni è quello di fornire ai ragazzi/allievi le basi fondamentali per poi studiare/suonare qualunque cosa LORO desiderano e insegnando a leggere lo spartito e le note loro dopo, una volta terminate le lezioni, possono acquistare il/i libro/i che interessano maggiormente il loro stile/genere e leggerlo senza troppa difficoltà SaluToneS
Rispondi
per leggere
di brucelucio utente non più registrato - commento del 23/10/2009 ore 19:4
bene, o benino un mese non basta, ne occorrono almeno 6 di studio continuo e comparato, tra spartiti e chitarra... Ovviamente io parlo di anni perche ' e' stato un corso di apprendimento molto discontinuo e non certo legato ad uno studio regolare. Ho cominciato a spolverare le lezioni musicali della scuola media applicandole alla chitarra e da lì sono stato in grado di scrivere e leggere qualsiasi cosa.
Rispondi
Re: per leggere
di Kata_ts [user #2290] - commento del 26/10/2009 ore 10:2
ehehe e dove stà scritto che ho detto imparare a LEGGERE LA MUSICA in un mese !?!? LOL Questo serve SOLO per MEMORIZZARE la OISIIZONE delle NOTE sulla tastiera. Leggere Musica è tutta un'altra solfa !!!!!!!!!!! SaluTOneS
Rispondi
bel metodo..è fonda
di assassino [user #17284] - commento del 27/10/2009 ore 22:1
bel metodo..è fondamentale conoscere la tastiera!! grazie! :)
Rispondi
QUESTO ME LO ERO PERSO
di KAGYPSO [user #16853] - commento del 17/02/2010 ore 14:0
Gran bel lavoro !
Rispondi
Re: QUESTO ME LO ERO PERSO
di Kata_ts [user #2290] - commento del 17/02/2010 ore 14:2
Grazie Kagypso :)
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Doyle Bramhall II, "Shades": splendida ruvidità e genuinità artistica.
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964