HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Afterscass: proteggere legno e finitura dopo lo scasso
di [user #15719] - pubblicato il

Scrive lorenzof: Cari amici avrei una richiesta di consulenza da rivolgervi. Ho fatto effettuare uno scasso in posizione centrale su una mia chitarra semihollow con top laminato in abete rosso e blocco centrale in korina (in foto). Per una serie di motivi che non sto qui ad elencare ho chiesto, al liutaio che l'ha effettuato, di praticare nient'altro che lo scasso. Al momento, il legno scavato per il nuovo pickup resta nudo, e mi sorgono in mente alcuni interrogativi.

1) E' indispensabile proteggere con una finitura il legno rimasto nudo, anche se in una parte non esposta? In caso positivo, esistono finiture protettive di facile reperibilità che potreste consigliare?
2) Come prevenire il rischio che si formino eventuali crepe e spaccature della finitura sul top, a partire dallo scasso? Anche se nel mio caso credo che questo sia stato eseguito in modo abbastanza pulito, vorrei minimizzare tale rischio.
NB: circa la prima domanda vorrei precisare che, informato da fonti autorevoli, ritengo il rivestimento nero alla grafite sostanzialmente inutile al fine di schermare il pickup. Visto che lo trovo anche sgradevole sul piano estetico, a maggior ragione non lo contemplerei tra le possibilità percorribili, anche se dovesse avere una funzione protettiva.

Risponde Andrea di Dino's Guitars: Tranquillo. Se lo scasso è stato fatto in modo corretto e 'pulito', questo non dovrebbe causare un fattore di rischio aggiuntivo alla formazione di crepe nella vernice. Per quanto riguarda la protezione del legno all'interno dello scasso, hai varie possibilità che non siano l'infame vernice nera alla grafite (che anch'io non sopporto). Per prima cosa, puoi lasciarlo semplicemente così com'è e dimenticartelo. Tuttavia mi rendo conto che l'aspetto apprensivo in questo momento possa avere il sopravvento, quindi a livello di tranquillità mentale potresti usare della semplicisissima cera d'api per mobili (mettine poca su un panno pulito e strofinala sul legno fino a quando non viene assorbita). Io la faccio da me mescolando cera d'api pura con poca paraffina e la tengo in arbanelle, ma quelle da mobili che trovi in commercio vanno bene lo stesso. Questa proteggerà le fibre di legno esposte 'di testa' da dove è più facile che venga assorbita umidità. Chiaramente puoi anche verniciare lo scasso (con vernice nitro), ma sinceramente non ne vale la pena.

Risponde Lorenzo G. della Giniski sas: Ciao, capisco l'apprensione che il musicista può avere riguardo il suo strumento, ma credo che in questo caso sia un eccesso di apprensione. Generalmente la parte interna della cassa di questi strumenti non è verniciata, né in alcun modo protetta, mentre la parte degli scassi lo è solo per la comodità di non mascherare durante la verniciatura anche quella parte, tanto la mascherina plastica di supporto al pickup e questo stesso copriranno il tutto. Se proprio non se ne potesse fare a meno prova con una comune vernice trasparente da modellismo venduta in confezioni piccole (sufficiente all'uopo) e poco costose, data con un pennellino, facendo attenzione a non sbafare sul top. Riguardo alla schermatura: per prima cosa prova e vedi se ce ne fosse bisogno o no, in seconda istanza potresti, con un po di pazienza, schermare il pickup stesso nella sua parte inferiore con un lamierino schermante adesivo e, in caso di cavo non schermato sostituire lo stesso con uno schermato. Personalmente (e chi ci conosce sa l'estrema e maniacale pignoleria del nostro laboratorio) penso sia una preoccupazione non necessaria. Suonala e divertiti.

manutenzione
Link utili
Dino's Guitars
Giniski sas
Altro da leggere
Pubblicità
Music Gallery: il network Guitar Doc...
La manutenzione dei piatti...
Come riparare un potenziometro rumoroso...
Come evitare le crepe nei piatti della...
Pubblicità
Commenti
Un'altra possibilita'
di dissident [user #3486] - commento del 21/11/2009 ore 14:4
Puoi anche dare una mano di impregnante trasparente.
Rispondi
Porto il mio ringraz
di lorenzof [user #17952] - commento del 21/11/2009 ore 18:0
Porto il mio ringraziamento ad Andrea e Lorenzo, che hanno messo a disposizione la loro professionalità e competenza! La mia apprensione maggiore riguardava il fatto che a partire da qualche leggera irregolarità della linea di taglio sulla finitura del top, avesse potuto lentamente partire qualche spaccatura, ma sono lieto di ricevere questa rassicurazione. Sulla finitura per il legno nudo valuterò con più tranquillità i prodotti che troverò in commercio, sulla base delle vostre indicazioni. Quanto alla schermatura del pickup, in questo caso non credo ci sarà bisogno di intervenire. Per chi fosse curioso, qualche dettaglio in più sui "lavori in corso" è qui: vai al link
Rispondi
Lo scasso mi sembra
di dalo [user #18107] - commento del 21/11/2009 ore 18:1
Lo scasso mi sembra fatto proprio bene, pulito e soprattutto ben netto nel taglio in corrispondenza del bordo superiore (che era già rifinito), dove serve. Anch'io non credo ci sia alcun rischio che da li partano delle spaccature.
Rispondi
Re: Lo scasso mi sembra
di lorenzof [user #17952] - commento del 21/11/2009 ore 18:3
Grazie Dalo, nella foto si vede un piccolo punto sul bordo in cui il taglio ha lasciato il legno..Non saprei come dire, ma diciamo "sfibrato". Si vede in foto, ma è un punto piccolissimo. Comunque non c'è lì una spaccatura della vernice. Mi rendo conto che il pericolo che temevo sia più facile ad esempio stringendo in modo eccessivo una vite sul top.
Rispondi
Re: Lo scasso mi sembra
di dalo [user #18107] - commento del 21/11/2009 ore 22:4
Il punto che dici è quella piccolissima scalfitura che si nota nella prima foto, diciamo a ore 5 sul perimetro dello scasso? Se è quello, mi sembra del tutto innocuo. Tieni presente che andare di fresa su una superficie già rifinita, verniciata e lucidata è piuttosto rischioso. Il rischio che si stacchino delle schegge di vernice qua e la è altissimo (credo che te lo confermerebbero i pro che hanno risposto al tuo post e credo che ti abbia messo in guardia anche chi ti ha fatto il lavoro). Il risultato sulla tua chitarra è invece, a mio parere, perfetto.
Rispondi
LORENZO!!!
di maicolp [user #13546] - commento del 21/11/2009 ore 23:3
ciao mr. giniski... correggi il link nella tua firma... è www.giniski.com non .it. altrimenti si va a un'officina di moto! scusate l'ot ma è un paio di volte che voglio comunicarglielo e non so come fare
Rispondi
Re: LORENZO!!!
di lorenzof [user #17952] - commento del 22/11/2009 ore 12:4
hehe vero, pare abbiano risolto ora :-)
Rispondi
Re: LORENZO!!!
di Giniski [user #14131] - commento del 25/11/2009 ore 14:5
Grazie ragazzi, sinceramente è un problema da anni, a volte anche io sbaglio. Il punto it è uno dei miei fratelli stessa passione e perizia ma sulle moto! :-D Il grosso errore è stato suo il giorno in cui ha fatto il dominio punto it senza dirmelo.... Prendo l'occasione per annunciare (se il web master non ci tradisce) l' arrivo di un sito che renda giustizia a quello che facciamo qui in Laboratorio. Il sito attuale infatti era una prova che io stesso feci nel 1998!! e li è rimasta a causa di TAAANTOOO lavoro che ci ha impedito di aggiornare la cosa. Fate conto che mancano tantissime sezioni, come amplificazione, perdaliere, verniciature etc etc di cui abbiamo un archivio fotografico di ben 15.000 foto digitali!! Appena pronta la struttura dinamica cominceremo a inserire immagini e testi giorno per giorno. Appena questo sarà fatto acquisirò pure il punto it da mio fratello e trasformeremo il suo in Giniskimotors.it Vi informerò, e mi scuso di un sito non rispecchiante la nostra attività. a presto Lorenzo G.
Rispondi
rivestimento con foglio rame adesivo
di pioli [user #16168] - commento del 22/11/2009 ore 08:3
io continuo a rivestire le paeti e la base dello scasso sia dei pickup, sia del vano alloggio potenziometri con fogi di rame adesivi e mi sono chiesto ...serve veramente o perdo solo tempo e soldi nell'acquisto dei fogli di rame ?
Rispondi
Re: rivestimento con foglio rame adesivo
di lorenzof [user #17952] - commento del 22/11/2009 ore 12:5
Su chitarre piuttosto costose ho visto varie volte questo rivestimento in rame, altre volte ho visto una finitura all'argento. Sulla base delle mie limitate conoscenze direi che è più utile usare cavi ben schermati e jack di qualità, e solo in seconda battuta rivestire le cavità dei controlli e dello switch. Poi posso dirti che le cover dei pickups, se realizzate o rivestite in argento hanno un effetto sensibile di schermatura, come anche il rame che però può modificare il timbro. Fonte: Dieter Goelsdorf from Duesenberg. ma di questo chiediamo conferma ai più esperti.
Rispondi
motors??????
di feverdreamx [user #20705] - commento del 22/11/2009 ore 23:3
giniski motors????????????????????? lorenzo mi sa che ti sei sbagliato con il link XD...ma se pò fa il blind pure con le moto?????
Rispondi
Re: motors??????
di lorenzof [user #17952] - commento del 23/11/2009 ore 17:3
:-D hehe sarà stato un lapsus di qualche chitarrista motociclofilo, non l'ho messo io quel link! Comunque hanno corretto vedo...
Rispondi
Re: motors??????
di feverdreamx [user #20705] - commento del 23/11/2009 ore 18:0
no no figurati...omonimia...mi riferivo a Lore Giniski XD
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
RV500: testato il super riverbero programmabile Boss
Trasformare una chitarra in un tres cubano
Il gran finale dell'Ibanez RG Tour
La Premium dell'RG Tour va a...
I più commentati
Guida all’acquisto: la scheda audio
Trasformare una chitarra in un tres cubano
SHG MusicShow Milano 2017 visto dai social
Silverstone 30: recensita la prima bi-canale CostaLab
La Tele-style si fa baritona e Dean Zelinsky ne regala una
I vostri articoli
Trasformare una chitarra in un tres cubano
Voglia di Stratocaster
Tre mesi con Helix LT
Avere o non avere il fuzz: la risposta è DOD Carcosa
Marshall 8240 Valvestate: l'amplificatore degli amici
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964