VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Ma che mi frega delle chitarre Vintage?
Ma che mi frega delle chitarre Vintage?
di [user #17404] - pubblicato il

Te lo diciamo noi. Perché, che tu sia un musicista o anche un verace appassionato (che non suona ma è cresciuto a pane, vinili e rock'n'roll) le chitarre Vintage non possono non interessarti. Proviamo a spiegarti perché.

Intanto, l'interesse per le chitarre Vintage deve trascendere quello per l'acquistarne una. Quello potrebbe essere il culmine di una passione che si accende e si tramuta in un gesto d'amore esclusivo e - diciamolo - probabilmente anche molto costoso.
Prima di tutto, vedere, ascoltare, toccare e annusare una chitarra Vintage è la possibilità di confrontarsi con oggetti che sono stati gli artefici del suono e delle esecuzioni di dischi decisivi nella storia del rock; bearsi della bellezza di oggetti che, oggi, restano custodi non solo del fascino e delle suggestioni di quegli anni ma anche del timbro e dei colori di quella musica. Perchè una Fender o una Gibson degli anni 50, 60, 70 non è come quella che suonavano Hendrix, gli Stones o Clapton. È la stessa. Una combinazione perfetta di legni, corde e pick up che, più di mezzo secolo fa, era in grado di arginare e assecondare l’impeto musicale di geni e demiurghi del rock. Visionari che hanno suonato cose che restano riferimenti ancora attuali. Standard di suoni che, ancora oggi, si cercano e inseguono, picchi di ispirazione, virtuosismo, espressività inarrivabili per i quali si continua a studiare e ci si affanna tra prove ed esperimenti.
Una chitarra Vintage ha sorpassato decenni, facendosi fieramente portavoce dell'evoluzione di un genere, il rock, che si faceva sempre più ricco, esigente e debordante. Imbracciare una chitarra Vintage è suonare la stessa Stratocaster, Les Paul, Telecaster che - con uguale eleganza, autorevolezza e versatilità -  negli anni è passata dalle mani di un blues man a quelle di un rockettaro che, in fraseggi e riff incendiari, ha scatenato le scintille di hard rock, punk, metal. 

Ma che mi frega delle chitarre Vintage?
 
Chitarre  nate tra il blues e il jazz e che poi hanno suonato beat, folk, reggae, progressive, country  e sono state di dilettanti, professionisti, rockstar o magari di nessuno: abbandonate in custodie dimenticate in soffitte, negozi, studi di registrazione. 
Venire ad una mostra di chitarre Vintage è partecipare al simposio, affollato e variegato, degli appassionati più veraci e preparati di musica rock. Una possibilità per confrontarsi, discutere e riflettere su cos'era e cos'è oggi la musica che amiamo e suoniamo. Al cospetto degli oggetti, opere d'arte meravigliose, che l'hanno inventata. Oggetti, che identici a sé stessi da sempre, hanno interpretano fedelmente il rock e ne hanno ispirano l'evoluzione; oggi come allora.
Inoltre, una mostra di chitarre Vintage è anche l'occasione per tutelare e incentivare la conservazione di questi strumenti, la loro cura attraverso il restauro o altri tipi di intervento.
Quindi, se ami la musica rock e i dischi e gli artisti che l'hanno segnata, sbagli a non interessarti alle chitarre Vintage, alle mostre come Vintage Vault che le accolgono e accorpano in una parata mozzafiato. Perché non è solo una gigantesca boutique per collezionisti o professionisti con esigenze e possibilità enormi. È il punto di riferimento e ispirazione per una comunità di musicisti, appassionati e addetti ai lavori. Dove gli strumenti musicali diventano custodi unici della storia e della tradizione di un genere immenso e totalizzante come il rock.
Per esempio: vi siete mai chiesti una cosa che accomunasse tre Titani della chitarra come Jimmy Page, Peter Frampton o Keith Richards? Una, per esempio, era il fatto di possedere e suonare una Gibson Les Paul “Black Beauty” del 1959.
Il prossimo 14 maggio al Vintage Vault di Milano, ne troverete una da ammirare e ascoltare in azione: un incredibile esemplare originale, identico a quello usato dai magnifici tre.
Solo in prevendita, è possibile acquistare da subito il biglietto a prezzo scontato.

Ma che mi frega delle chitarre Vintage?
chitarre elettriche eventi vintage vault
Link utili
Acquista il biglietto a prezzo scontato
Il sito di Vintage Vault
Mostra commenti     49
Altro da leggere
Dalla musica al lavoro: l’analisi all’Open Day milanese del Saint Louis
Il Restauro della Fender Stratocaster del... 1953! [IT-EN]
SHG Music Show cambia pelle per il 2024
PRS mostra in video le S2 del 2024 con pickup Core americani
Chitarre appartenute ai grandi? Noel Gallagher ci sputa sopra, letteralmente
"La gente non capisce che le Strat fino al 1975 sono ottime": Malmsteen si schiera con CBS
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Manuale di sopravvivenza digitale
Hotone Omni AC: quel plus per la chitarra acustica
Charvel Pro-Mod DK24 HSH 2PT CM Mahogany Natural
Pedaliere digitali con pedali analogici: perché no?!
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964