CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP

Gianni Rojatti
utente #17404 - registrato il 03/01/2009
Città: Udine
Artisti preferiti Album preferiti
+ Vedi altri
+ Vedi altri
Attività Risposte ricevute Commenti effettuati Post su People Articoli Annunci

Attività

Funk Rock: un assolo con Misolidio e Cromatismi
di Gianni Rojatti | 07 maggio 2021 ore 07:30 da (Didattica)
Giochiamo con i generi: su una base Funk che ricorda un vecchio poliziesco anni ’70, improvvisiamo un assolo con suono e tecnica Rock che, però, si serve di diverse idee armoniche ammiccanti al Jazz. In particolare, lavoriamo su Modo Misolidio e Cromatismi.
Scala Blues e Modo Dorico su un pezzo Punk Rock
di Gianni Rojatti | 23 aprile 2021 ore 17:00 da (Didattica)
“Alligator Punk” è un piccolo studio scritto per approfondire la Scala Blues e il Modo Dorico e, soprattutto, per sentirli in azione in un contesto alternativo a quello Fusion, Blues e Funk in cui li si trova generalmente affrontati in ambito Didattico. Infatti, questo assolo si sviluppa su una base Punk Rock e le tecniche utilizzate sono tutte di estrazione rock e metal.
Levara, la band di Trev Lukather
di Gianni Rojatti | 20 marzo 2021 ore 13:30 da (Didattica)
I Levara sono una band emergente che si affaccia nel 2021 con una bella responsabilità. Un disco d’esordio annunciato per maggio, anticipato da una manciata di singoli davvero tosti e di cui dovranno mantenere le corpose aspettative riposte dagli appassionati. Già, perché quello che questi giovanotti suonano è un rock d’altri tempi, che strizza spudoratamente l’occhio agli anni ’80 e scomoda le sonorità ariose e patinate del miglior songwriting di quei tempi.
2020: le cose che ho ascoltato e mi sono piaciute di più
di Gianni Rojatti | 31 dicembre 2020 ore 15:30 da (Didattica)
"Ma la musica, musica è tutto quel che ho" cantava Pino Daniele. La musica, l'amore per la musica, dovrebbe essere sempre la prima ragione che ci spinge a suonare. Ed è un amore che va coltivato, cercando, ascoltando, curiosando tra cose diverse. Credo ci sia moltissima grande musica in circolazione. Ecco le cose, nuove e meno nuove, che ho ascoltato di più quest'anno.
Vandenberg: "Van Halen, il solo Guitar Hero degli '80"
di Gianni Rojatti | 07 dicembre 2020 ore 10:30 da (Didattica)
Abbiamo chiesto ad Adrian Vandenberg di parlarci degli anni '80, degli spazi enormi che chitarra e Guitar Hero avevano nella musica di quegli anni e dello stato di salute della chitarra rock nello scenario musicale attuale.
Check Sound: sbattere le corna nell'underground
di Gianni Rojatti | 18 novembre 2020 ore 16:00 da (Didattica)
"Check Sound" di Daniele Galassi è un libro tanto divertente quanto amaro. Perché è la storia di una band heavy metal italiana che intraprende una lunga e impegnativa gavetta, assolutamente motivata a guadagnarsi una fetta di popolarità.
Mixing Secrets: sapere è potere
di Gianni Rojatti | 16 novembre 2020 ore 16:00 da (Didattica)
“Mixing Secrets” è il manuale più venduto al mondo tra aspiranti fonici, musicisti che decidono di ampliare le proprie competenze dedicandosi anche alla registrazione e proprietari di home studio. È un libro indubbiamente superlativo perché alla base c’è una grande idea: fare proprie le metodologie di lavoro adottate da produttori professionisti (con studi di registrazione faraonici a disposizione) e applicarle a possibilità più ridotte. "Mixing Secrets" si rivolge quindi a musicisti con un budget di produzione ridotto e da ottimizzare oppure a fonici e musicisti proprietari di home studio, che magari devono sfruttare al meglio piccoli spazi di lavoro.
La Chitarra di Bruce Bouillet
di Gianni Rojatti | 06 novembre 2020 ore 00:00 da (Didattica)
Bruce Bouillet è un musicista eclettico che è stato un’icona dello shred anni ’80 suonando a fianco a Paul Gilbert nei Racer X e successivamente si è riletto produttore e tecnico del suono, arrivando a essere nominato a un Grammy per il suo lavoro di registrazione con i Motorhead. Ecco il suo ciclo di lezioni di chitarra esclusive per Accordo nella quali si è parlato di pennata alternata, sweep, string skipping e shared contaminato con il blues!
Vertigine: intervista agli Altarboy
di Gianni Rojatti | 28 ottobre 2020 ore 16:30 da (Didattica)
“Vertigine” è l’ultimo singolo della cantautrice Levante. Il sound di questo brano è attualissimo, di tendenza; al contempo però, colpisce per essere legato ad un impianto sonoro e stilistico spudoratamente anni ’80. Artefici di questa produzione magistrale gli Altarboy, duo di musicisti romani che con Telecaster, synth analogici, qualche vecchio echo a nastro e tanto mestiere, hanno confezionato uno dei più intriganti pezzi di musica italiana ascoltati ultimamente.
Leo Pari, un artigiano della musica
di Gianni Rojatti | 22 ottobre 2020 ore 13:30 da (Didattica)
Leo Pari è un autore che ha scritto per Cristicchi, Renga ed Elodie, un produttore che ha confezionato il primo disco di Gazzelle e un tastierista che ha accompagnato in tanti tour i Thegiornalisti. Ma è soprattutto un artista che sforna dischi di gustoso e mai scontato pop italiano capace di tenere salda a braccetto la canzone d'autore. Come "Spazio" dove calava l'ispirazione di Battisti in un estetica synth pop anni '80 o il successivo "Hotel Califano" dove giocava disinibito con dance ed elettronica. Ora "Lucchetti" è uno dei singoli che anticipa l'uscita del suo prossimo album...
Davide Linzi: "Servono aiuti più che idee"
di Gianni Rojatti | 13 ottobre 2020 ore 12:30 da (Didattica)
Davide Linzi è un nome di punta tra i fonici live italiani. Lo abbiamo invitato, primo di una lunga lista di ospiti, per parlare del buco nero in cui sembra star sprofondando l'attività musicale, artistica e degli eventi dal vivo. Diamo così sostegno e continuazione alla manifestazione "Bauli in Piazza" dello scorso 10 ottobre a Milano.
Eddie Van Halen, la chitarra che amava la musica
di Gianni Rojatti | 07 ottobre 2020 ore 12:00 da (Didattica)
C’è un pezzo che credo sia perfetto per capire il peso e l’entità del genio di Eddie Van Halen, il più grande chitarrista elettrico della storia del rock. Ed è un pezzo inusuale da suggerire, visto che si tratta di una sorta di capriccio suonato su una chitarra acustica. Il brano è “Spanish Fly” ed è un volo pindarico di sola chitarra, di poco meno di un minuto, che si libra tra i solchi pesanti e incandescenti dell’hard rock di "Van Halen II", secondo album della band del 1979.
Paul Gilbert: Triadi tra Rock e Musica Classica
di Gianni Rojatti | 29 settembre 2020 ore 11:30 da (Didattica)
Addentriamoci nella tecnica e nel fraseggio di uno dei più grandi chitarristi rock del pianeta, Paul Gilbert. Gli abbiamo chiesto di insegnarci quelle fluide e classicheggianti esecuzioni di arpeggi su tre ottave che fanno spesso capolino nelle sue improvvisazioni. Ci siamo concentrati sugli arpeggi di Add2 e Add4.
Federico Poggipollini: "Trappole"
di Gianni Rojatti | 18 settembre 2020 ore 15:30 da (Didattica)
E' uscito oggi il nuovo singolo di Federico Poggipollini. Si intitola "Trappole" ed è una chicca della musica italiana d'autore: il pezzo, infatti, è una canzone del 1981 di Eugenio Finardi presente anche come special guest in questa versione. Abbiamo raggiunto telefonicamente Federico per curiosare sulla produzione di "Trappole".
Pino Rucher: una chitarra che ha fatto la storia
di Gianni Rojatti | 09 settembre 2020 ore 13:00 da (Didattica)
Hendrix, Clapton, Page, Van Halen sono i nomi di alcune delle icone del rock che hanno inventato la chitarra elettrica per come la conosciamo oggi. È vero però, che spesso dimentichiamo figure di alcuni musicisti italiani imprescindibili: Mussida, Radius, Battaglia e poi Portera o Solieri, giganti che per primi hanno codificato quel nuovo linguaggio elettrico portando quelle modalità sonore ed espressive nella nostra musica. Prima ancora di questi, c’è Pino Rucher chitarrista che negli anni sessanta ha suonato in centinaia tra dischi, colonne sonore, festival dispensando con classe, gusto e innovazione, sonorità che avrebbero influenzato il chitarrismo delle generazioni a seguire.
"McStine & Minnemann": musica bella e senza tabù
di Gianni Rojatti | 31 agosto 2020 ore 10:00 da (Didattica)
Un giro sulle montagne russe tra progressive, ottimo pop e impennate tra punk e djent. Il tutto sorretto da un songwriting di livello e prestazioni strumentali eccellenti, trainate dal batterismo alieno di Marco Minnemann. "McStine & Minnemann" è un disco da ascoltare assolutamente.
A lezione con Giacomo Castellano - Parte 1
di Gianni Rojatti | 14 agosto 2020 ore 00:00 da (Didattica)
Una raccolta di lezioni con un'icona della chitarra Rock italiana: Giacomo Castellano. Castellano è stato un pioniere nel introdurre e nel divulgare a più di una generazione il chitarrismo moderno del post Van Halen. E il suo merito è stato poi quello di riuscire a calare il suono, l'approccio e l'estetica di questo rock anche nel grande pop italiano. Delle lezioni per lavorare a fondo su tecnica solista ( da Hybrid Picking a Tapping, passando per il legato), ritmica e armonia.
Kris Barras: usare i cromatismi e mettere pepe nel fraseggio blues
di Gianni Rojatti | 05 agosto 2020 ore 08:30 da (Didattica)
Una lezione con una montagna di lick da imparare. Parliamo di fraseggio Rock Blues con Kris Barras e, grazie all'inserimento dei cromatismi, ci divertiamo a creare fraseggi per suonare in maniera più fluida, moderna e ammiccante al jazz le solite idee che normalmente ci si spende in un Blues in A7.
E' morto Peter Green
di Gianni Rojatti | 26 luglio 2020 ore 12:30 da (Didattica)
È morto a 73 anni Peter Green chitarrista che nella seconda metà degli anni ’60 prese il posto di Eric Clapton nei John Mayall & the Bluesbreakers per poi, subito dopo, fondare i Fleetwood Mac.
Meglio poche note ma col cuore
di Gianni Rojatti | 15 luglio 2020 ore 15:00 da (Didattica)
Suonare con il cuore è una delle espressioni più inflazionate tra i musicisti in vena di consigli. Al cuore attribuiamo metaforicamente la responsabilità dei pensieri e delle nostre azioni più autentiche perché motivate dall’amore o passione più ardente. Per questo, le cose che facciamo davvero con il cuore sono quelle che, proprio perché capaci di gratificarci nel profondo, affondano radici viscerali nei nostri desideri, nella nostra vera identità. Per fare qualcosa davvero con il cuore bisogna aver esplorato ciò che realmente si ama, si desira, si è. Altrimenti, sarebbe meglio utilizzare l’espressione “agire di pancia”, tradendo un’azione più istintiva, estemporanea, legata al bisogno o capriccio del momento.
1 di 12   «« Precedente  Successivo »»
Cerca Utente
Seguici anche su:
People
La Gibson SJ-200 si fa più agile con Orianthi
Acinonyx: un'auto da corsa a quattro corde
Soundsation: top massello e fondi spazzolati per le acustiche Engrave ...
Gordon Smith GS1000: una outsider d’Oltremanica
Non siate timidi con l'equalizzatore
Nembrini regala il Clon, in forma virtuale
Magus Pro: tre “ratti” in una sola tana
Informazione musicale tra apparenza e sostanza - Introduzione
Funk Rock: un assolo con Misolidio e Cromatismi
Epiphone Casino USA Royal Tan 2021
Fender Noventa in video
Accordo & Classic Rock
“Morrison”: il film di Federico Zampaglione al cinema dal 20 maggi...
“KISS – Off The Soundboard: Tokyo 2001” in uscita a giugno
Come hanno fatto i suoni di Star Wars: dalla lightsaber al salto nell...








Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964