DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE

Gianni Rojatti
utente #17404 - registrato il 03/01/2009
"Giant Steps are what you take, Walking On The Moon"
Città: Udine
Genere: Heavy metal, Pop, Punk, Reggae.
Sono interessato a: Chitarra elettrica.
Sito Internet: https://www.instagram.com/gianni_rojatti/
Artisti preferiti Album preferiti
+ Vedi altri
+ Vedi altri
Attività Risposte ricevute Commenti effettuati Post Articoli Preferiti

Attività

Il groove interiore: quello che ti fa sorridere mentre suoni
di Gianni Rojatti | 09 gennaio 2023 ore 15:00 da (Didattica)
Nicola Pastori ha scritto un bel manuale dedicato alla chitarra acustica, "Fingerstyle Guitar Mastery". Un libro che insiste sui benefici che qualunque genere di chitarrista - anche squisitamente elettrico e magari calato in contesti stilisticamente diversi - potrà ottenere studiando questa tecnica.
Il 2022 in 5 pezzi di chitarra rock
di Gianni Rojatti | 31 dicembre 2022 ore 16:00 da (Didattica)
Ho scelto cinque canzoni, prese da altrettanti dischi usciti quest'anno. Sono quelle con le parti di chitarra che ho trovato più stupefacenti. Vuoi perché innovative, vuoi perché semplicemente emozionanti e suonate in maniera deliziosa.
In Between: intervista a Phil Mer
di Gianni Rojatti | 14 dicembre 2022 ore 16:00 da (Didattica)
Phil Mer è uno dei volti più brillanti del nuovo batterismo italiano: si fa conoscere, giovanissimo, con Pino Daniele per poi negli anni accompagnare Enrico Ruggeri, Red Canzian e Pooh, Francesco Renga e tanti altri...Su Accordo lo conosciamo bene anche grazie al progetto - tra jazz contemporaneo e avanguardia - The Framers con Andrea Lombardini. Intervistiamo Phil Mer per approfondire il suo metodo didattico "In Between".
Dalla pentatonica nuove idee melodiche
di Gianni Rojatti | 12 dicembre 2022 ore 13:30 da (Didattica)
Le pentatoniche sono le scale che tutti conoscono di più e sanno usare meglio. E allora perchè non sfruttare l'agio e dimestichezza che abbiamo con queste forme musicali per esplorare possibilità melodiche più raffinate?
Yvette Young: "Non mi interessa lo shred ma scrivere bella musica"
di Gianni Rojatti | 01 dicembre 2022 ore 16:30 da (Chitarra)
Abbiamo chiesto a Yvette Young giovane chitarrista tra le più influenti dell'attuale scena strumentale, cosa abbia acceso in lei la voglia di suonare e, soprattutto, di farlo in una band.
PFM ospite sul palco di SHG
di Gianni Rojatti | 18 novembre 2022 ore 10:00 da (Chitarra)
La PFM - Premiata Forneria Marconi festeggia 50 anni dal suo esordio discografico del 1972, esordio che avvenne con STORIA DI UN MINUTO. 50 anni di musica strepitosa che ha contributo in maniera decisiva a scrivere la storia del Progressive e della canzone d'autore; ad influenzare suono e songwriting di band e musicisti in tutto il mondo. Un viaggio meraviglioso che noi ricordiamo anche per l'abbraccio artistico e fatato con la poesia di Fabrizio De Andrè. Siamo onorati di accogliere la PFM a SHG Music Show, sul Live Stage, domenica 20 alle 16:00 per un'intervista esclusiva con Franz di Cioccio e Patrick Djivas, icone e uomini simbolo di questa band.
Marty Friedman: due buone ragioni per iniziare a suonare la chitarra
di Gianni Rojatti | 09 novembre 2022 ore 13:00 da (Didattica)
Marty Friedman è considerato uno dei chitarristi metal più grandi di tutti i tempi. Un autentico innovatore, pioniere dello shred e responsabile di aver introdotto nel metal sonorità inedite ed esotiche, abbinandole a una ferocia e perizia esecutiva straordinarie. Gli abbiamo chiesto di suggerirci due buone ragioni per iniziare a suonare la chitarra.
Yvette Young: due consigli per studiare chitarra
di Gianni Rojatti | 07 ottobre 2022 ore 13:00 da (Didattica)
Yvette Young dei Covet è una delle chitarre più in vista della scena strumentale. Merito di un approccio fresco, da musicista da band, cresciuta tra punk, post rock, alternative ma anche progressive. Yvette stupisce con un chitarrismo elegante ed etereo che tra tapping, fingerstyle ed utilizzo disinibito degli effetti, disegna architetture chitarristiche nuove e tortuose. Siamo felici di ospitarla su Accordo con questi consigli riservati ai chitarristi alle prime armi.
Luca Mantovanelli, nuova chitarra sul palco di Eros Ramazzotti
di Gianni Rojatti | 05 ottobre 2022 ore 13:00 da (Didattica)
Luca Mantovanelli, sei corde tra le più agguerrite e apprezzate a livello internazionale in ambito shred e fusion, è il nuovo chitarrista nella band che accompagnerà Eros Ramazzotti nel tour mondiale di "Battito Infinito"
Claudio Bruno: in tour con Gazzelle e Fulminacci
di Gianni Rojatti | 29 settembre 2022 ore 13:00 da (Didattica)
Claudio Bruno è un chitarrista giovane e preparatissimo. Sulle pagine di Accordo lo abbiamo conosciuto e apprezzato per la sensibilità e bravura come chitarrista acustico nella sua produzione solista. Ma Claudio è anche un session man di spicco che suona con due tra gli artisti più in vista della nuova scena italiana: Gazzelle e Fulminacci.
"How To Comp", studio sull'accompagnamento jazz
di Gianni Rojatti | 23 aprile 2022 ore 18:30 da (Didattica)
“How To Comp” è un testo dedicato ad un argomento tanto prezioso quanto specifico ed erroneamente sottovalutato: accompagnare e sorreggere, ritmicamente e armonicamente, un solista mentre esegue o improvvisa un assolo. Il contesto stilistico a cui si rivolge questo manuale è espressamente quello jazzistico mentre il suo valore aggiunto è l’autorevolezza di cui gode in questo ambito l’autore, Hal Crook.
Massimo Varini racconta Guitar Map
di Gianni Rojatti | 15 aprile 2022 ore 17:30 da (Didattica)
Guitar Map è un testo che offre una mappatura approfondita e dettagliata della tastiera della chitarra, aiutando i chitarristi a conoscerla e – soprattutto- padroneggiarla. Un manuale prezioso per supportare e organizzare lo studio, dal momento che aiuta a mettere in relazione - in maniera coerente e funzionale - scale, accordi e arpeggi. Il tutto partendo dalle 5 posizioni del CAGED, fondamenta di questo sitema didattico di organizzazione e sviluppo dell’apprendimento.
Le Ceneri del Prog
di Gianni Rojatti | 11 aprile 2022 ore 17:00 da (Didattica)
A musicisti e addetti ai lavori e - forse - più ancora ai semplici ascoltatori appassionati di musica, la lettura di un saggio come quello di Mattia Merlini, “Le ceneri del prog - Quel che resta di un genere della popular music” piacerà tantissimo e farà bene. Perché, come oggi forse nessun altro genere, il Progressive ha maturato una connotazione stilistica vaga e indefinita: un tutto contrario di tutto che piace appiccicare come bollino di qualità e che – una volta apposto - legittima l’autorevolezza delle cose più disparate e variegate, addirittura strampalate.
Steve Vai, la nemesi del chitarrista da cameretta
di Gianni Rojatti | 04 marzo 2022 ore 18:00 da (Didattica)
INVIOLATE è il decimo album in studio da solista di Steve Vai. È un disco verace, a fuoco perché trasforma in canzoni le doti migliori di questo chitarrista che da quarant’anni è tra gli strumentisti più in vista del pianeta. E che si è elevato da irriverente fenomeno della chitarra, a Classico e icona riconosciuta del rock.
Yvette Young: identikit di una musicista meravigliosa
di Gianni Rojatti | 14 febbraio 2022 ore 08:30 da (Didattica)
Yvette Young con i suoi Covet è tra i volti più brillanti, artisticamente interessanti e tecnicamente pregevoli del chitarrismo attuale. Il merito è quello di aver edificato il suo status di eroina della chitarra in uno scenario stilistico lontanissimo, se non antitetico, a quello in cui fino ad ora hanno fiorito i virtuosi.
Riverbero, l'effetto del momento
di Gianni Rojatti | 12 gennaio 2022 ore 12:30 da (Didattica)
Fino a poco più di 10 anni fa, il riverbero pareva un pedale antipatico ai chitarristi. Si usava poco e quando serviva, bastava il suono classico, della tradizione; quindi niente di meglio del tono confortevole e caldo delle molle di un vecchio amplificatore. Perché, quando si cercava dell’ambiente nel quale annacquare ritmiche, arpeggi e assolo, il riferimento era il delay: fosse quello vellutato dei tape echo alla David Gilmour o quello digitale e voluttuoso alla PASSION & WARFARE di Steve Vai, si cercava una ripetizione che offrisse volume e presenza sonora, carattere, una certa puntigliosità nella pronuncia ritmica e, il tutto, mai a discapito dell’integrità del suono originale.
Chon: musica tortuosa e bellissima
di Gianni Rojatti | 17 dicembre 2021 ore 20:00 da (Didattica)
Ascoltare i Chon significa misurarsi con una delle espressioni più giovani e fresche del chitarrismo moderno. Capitanati dai due chitarristi Mario Camarena ed Erick Hansel, i Chon offrono una proposta musicale che si serve di un fraseggio chitarristico estremamente complesso e articolato, di sicura derivazione shred, messo al servizio di una scrittura che fonde generi, stili e sonorità diverse spaziando dal jazz, al progressive non disdegnano contaminazioni elettroniche ed hip hop.
Derek Day: come spaccare live in sette mosse
di Gianni Rojatti | 08 luglio 2021 ore 14:30 da (Didattica)
Si chiama Derek Day e ha 25 anni. Inizia suonando per strada a Venice Beah dove se la cava bene, si fa notare tanto e - in un lampo - si trova a dividere il palco in giro per il mondo con Slash, Steel Panther, Steve Vai, Ted Nugent. Ha scritto a quattro mani con Vernon Reid dei Living Colour il singolo “Click On Me”. Una delle voci e chitarre più cool e ricercate dell'area di Los Angeles, Derek sarà con noi per condividere qualche esperienza sulla sua smagliante attività musicale.
Claudio Bruno: la musica è lo specchio dell'anima
di Gianni Rojatti | 22 giugno 2021 ore 13:30 da (Didattica)
Claudio Bruno è un giovane e preparato chitarrista acustico che suona live e in studio con artisti di spicco della nuova scena italiana, Gazzelle, Fulminacci su tutti… Claudio ci presenta e racconta in esclusiva il suo nuovo brano “Between the Tides” impreziosito dal Master - e dal supporto - di Massimo Varini.
Plettrata e legato: il meglio dei due mondi
di Gianni Rojatti | 04 giugno 2021 ore 18:00 da (Didattica)
Una lezione per lavorare su tanti aspetti del fraseggio solista: timing, tecnica e armonia. In particolare, ci concentreremo sulla pennata mista, un tipo di approccio che fonde pennata alternata e legato, cercando di prendere il meglio dei due mondi esecutivi: l’attacco ritmico e l’incisività della plettrata; la fluidità e morbidezza sonora del legato. Svilupperemo questa tecnica su un fraseggio che si muove tra scale modali e pentatoniche a tre note per corda.
1 di 14   «« Precedente  Successivo »»
Cerca Utente
Seguici anche su:
People
Fender ammicca al vintage giapponese con la Gold Foil Collection
Una Gibson Les Paul Standard gold top del 1958
Cabinet inedito e Celestion al neodimio per l’Orange Rockerverb più...
Ear Training: che cos'è?
La sottile inesistenza del vintage
Stewart Copeland: Police Diaries 1976-'79
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
Costruisci il tuo Korg Power Tube Reactor valvolare
Kramer SM-1 diventa figurata a prezzo budget
Il punch degli AC/DC in un pedale
Amped 2: testiamo in anteprima l’amplificatore stomp Blackstar
Dallo shred al pop napoletano, andata e ritorno: sul palco con Edoardo...
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
La chitarra elettrica dopo la pandemia: dalla fascia media al custom d...








Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964