HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Non basta suonare bene
Non basta suonare bene
di [user #116] - pubblicato il

Intervistiamo Ralph Salati, chitarrista dei Destrage band metal tra le più seguite e apprezzate dell'ultimissima generazione. Ralph è uno dei protagonisti del contest Get Loud, autore di uno dei due brani che i partecipanti al concorso dovranno arrangiare ed eseguire secondo la propria sensibilità musicale.
Ultimo mese per partecipare a Get Loud, concorso organizzato da Ibanez e dall'accademia musicale Nam di Milano.
Due insegnanti del Nam, Ralph Salati e Daniele Gregolin hanno confezionato un paio di mini song che fungono da backing track sulla quale i partecipanti potranno scatenare la loro creatività e bravura.
Incontriamo Ralp Salati per farci raccontare di più sul brano da lui confezionato, brano che sprona i chitarristi a cimentarsi con un'accordatura da veri metallari. Ralph è uno dei chitarristi metal progressive più in vista nel nostro paese: in forza con la band Destrage e, da pochissimo, convocato assieme a Marco Sfogli, Gianni Rojatti e Andrea Martongelli tra i quattri chitarristi che daranno vita all'RG 30Th Anniversary Tour.

Da cosa ti piacerebbe ti stupisse dei partecipanti che suoneranno sul tuo pezzo, "LIOS"?
Apprezzerei molto delle proposte curate sia da un punto di vista melodico che ritmico. Per esempio, mi piace moltissimo quando i tempi dispari risultano tutt'altro che storti, ma naturali e cantabili.

"LIOS" perlustra scenari metal attualissimi. Qualcosa di ben lontano dalle classiche backing track funk/blues che di solito si usano per jammare.
Hai colto in pieno il leitmotiv di Get Loud: evitare di proporre l'ennesima backing track, di cui il web è pieno e creare ad hoc due basi che permettano ai partecipanti di mettersi in gioco su un piano soprattutto creativo, oltre che tecnico-esecutivo.

Insomma, per fare bella figura, non basterà saper suonare bene...
Esatto. Vorremmo che l'approccio alla stesura delle idee sia affine a quella di un lavoro artistico personale. Oppure, fosse vicino a una collaborazione in studio con gli autori del brano.

Non basta suonare bene

Su "LIOS" sono presenti dei cambi di sonorità.  La distorsione, l'Eq e gli ambienti delle parti ritmiche sono molto diversi da quelli delle parti soliste e tematiche. Che suggerimento daresti ai partecipanti meno esperti - magari non ancora dotati di una strumentazione complessa - per gestire questi cambi?
I cambi di suono all'interno di "LIOS" dipendono unicamente dal mio gusto. Ci sono sonorità e fraseggi che mi portano a scegliere un determinato suono piuttosto che un altro, ma ciò che conta, appunto, è l'idea alla base. Si possono esprimere idee semplici con catene di effetti complesse, o parti articolate con suoni quasi dry. Insomma, tutto è lecito ma non obbligatorio. 
L'unico consiglio che mi sento di dare è quello di considerare l'opzione di lavorare in post tracking sul suono. Oggi è possibile ottenere ottimi risultati con plug-in alla portata di tutti. Si può valutare sia l'utilizzo di un suono di partenza già definito, sul quale applicare degli effetti in fase di mix, oppure l'opzione un po più complessa del reamping per i nerd dell'home recording.

Quindi non hai nessun suggerimento da dare sul suono?
Onestamente no, perché non mi sento di condizionare le scelte di chiunque voglia approcciarsi al contest. Non voglio limitare il margine di sperimentazione. 
Anzi, abbiate il coraggio di osare! 

Mettiamo in allerta i partecipanti presenti tra i lettori: Quali sono le cose che ti fanno più arrabbiare? Quelle che contesti e rimproveri maggiormente a uno studente quando improvvisa o lavora alla composizione?
Ce ne sono alcune in effetti. Per quanto riguarda l'improvvisazione e conseguentemente l'esecuzione non sopporto sentire una scarsa cura sulle tecniche d'espressività. Bending stonati, vibrati indecisi o fuori tempo e frasi ritmicamente non ponderate mi fanno accapponare la pelle. E' ciò su cui lavoro anch'io tutti i giorni. Riguardo alla composizione invece, essendo d'impronta più soggettiva, quello che mi infastidisce è l'accontentarsi della prima idea buona, senza rimaneggiarla, analizzarla, destrutturarla o ricercare delle alternative. Questo aspetto emerge molto più di quanto si pensi.

Non temi che l'accordatura che richiedi per questo brano possa inibire tanti chitarristi che non se la sentono di scordare i loro strumenti …
L'accordatura in questione è quella che utilizzo nell'ultimo disco dei Destrage, "A Means To No End" e si tratta del Drop B.
In effetti è stato proprio uno degli aspetti che ho considerato creando appositamente una versione trascritta per sette corde in standard tuning, che è scaricabile insieme a quella originale sulla pagina di Get Loud.
Suppongo che molti amanti di questo genere possiedano una 7 corde.

get loud ibanez interviste ralph salati rg tour
Link utili
La pagina di Get Loud
Ralph Salati sul sito del NAM
Ibanez RG 652, la chitarra di Ralp
RG Tour 30Th Anniversary Tour
Altro da leggere
Pubblicità
Paul Gilbert: super fraseggi in quartine e sestine!...
Fraseggio Blues: Bending ruffiani...
Fraseggio Blues: un indice per il Bending!...
Dave Hill: fraseggio, triadi e modo Lidio...
Pubblicità
Studiamo il Misolidio...
Lo Squalo: quarant'anni di stile...
Paul Gilbert: sostituzioni, esercizi & pause...
Cose pazze in Misolidio...
Tipo i Daft Punk ma con la otto corde...
Suspense: la scala Enigmatica...
Steve Vai “Alien Guitar Secrets”: qualche riflessione...
Per chitarristi moderni e temerari...
Ibanez RG Tour 30Th Anniversary: Sfogli, Rojatti, Salati e...
Commenti
di roccog [user #30468] - commento del 03/05/2017 ore 18:22:33
Bella iniziativa. Tra l'altro non sentendomi (ma non essendo) nemmeno un virtuoso, preferisco di gran lunga una base che ti sproni a lavorare sull'arrangiamento: sulla costruzione musicale. Per me, 1000 volte più stimolante che una base dritta (ritmicamente e come accordi) su cui correre liberamente come un'autostrada vuota a tre corsie.
sarà da ridere con l'accordatura...ho una vetusta Diavoletto della epiphone...con un Invader al ponte...reggerà un Drop B???...troppo curioso di provare! Muta per 7 corde senza cantino e via...
Rispondi
di Carrera [user #31493] - commento del 03/05/2017 ore 18:25:33
Ci proverò. Bella sfida. Bravo Salati!
Rispondi
di franklinus [user #15063] - commento del 03/05/2017 ore 18:53:05
non vorrei entrare nel merito e nel metodo del chitarrismo elettrico contemporaneo ma,(e non me ne voglia salati,ho preso solo lo spunto)nihil sub sole novum...
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 03/05/2017 ore 21:30:45
mmhhh ... il suono non mi piace, quello del riff iniziale è a dir poco terrificante, a parte il solo a 0,47 sec. (mio gusto personale e discutibile per carità) (Satriani docet?) ...
ma quello che più conta: ma l'anima dov'è? ... emozioni zero! tecnica fine a se stessa?
per me ... SI!
con tutto il rispetto che si deve a un professionista naturalmente e ... lo ammetto, detto da uno 'scarso' che suona per hobby ... per essere più chiari: non critico il professionista ma il pezzo non mi dice proprio nulla!
Rispondi
di GianniJanaRojatti [user #17404] - commento del 04/05/2017 ore 09:10:35
Che non ti piaccia è una cosa. Che tu lo giudichi terrificante è un'altra.
Invece, per questo tipo di genere ed esecuzione, è un suono centratissimo. Una tipologia di Eq e utilizzo degli ambienti funzionale a far uscire in maniera definita un certo tipo di riff. Ma, soprattutto, un'estetica di suono che adesso, in un certo attuale filone di metal, djent, prog va moltissimo. Tu nomini Satriani. Beh, io sono certo che anche quando Joe si è imposto sulla scena chitarristica, chi considerava come paradigma di suono perfetto quello dei precedenti guitar hero (da Page a Hendrix, arrivando a Van Halen e Young) magari poteva trovare "terrificante" il suo: troppo nasale, saturo, processato. Eppure era un suono perfetto per tratteggiare quei nuovi scenari chitarristici; un suono che, in poco tempo, è diventato a sua volta di riferimento.

Il pezzo è una base fatta ad hoc per improvvisare in un concorso. E come tale va considerata. La richiesta, messa come la metti tu, di "anima" mi pare un po' sopra le righe.
Anche perchè, poi, ce n'è: ascolta la precisione del timing, la scansione e pronuncia ritmica, la cura dei bending, le aperture melodiche. Sono cose che non non comperi al supermercato: dietro c'e passione, dedizione, impegno, studio, amore... ANIMA.
Con tutto il rispetto, proprio perché tu stesso ti definisci "uno 'scarso' che suona per hobby": prova, invece, a studiare di più. Prova a migliorare. Ad ascoltare e esplorare cose nuove. E vedrai che troverai gli strumenti per apprezzare, anche in questo pezzo, quegli aspetti di cui critichi e lamenti la mancanza. Elementi che, invece, ci sono ma tu forse, ancora non sai cogliere.

Buona musica
Rispondi
di ciofhalen [user #44278] - commento del 04/05/2017 ore 10:05:57
Ciao Gianni, sono d'accordo con te per l'esecuzione impeccabile, piena di passione, impegno e anima. Il suono, però, mi pare abbastanza "vetusto" e non un qualcosa che, come dici tu, va moltissimo adesso. Alle mie orecchie da profano in alcuni momenti l'esecuzione ricorda molto la scena hair metal anni 80. In particolare mi è sembrato di ascoltare Phil Collen e Reb Beach, soprattutto dal minuto 0:50 in poi. Ognuno di noi può e deve studiare e migliorarsi ma ci vogliono gli spunti e gli input giusti e questa esecuzione per me, nel complesso, non invoglia granché. Prendi queste righe per quello che sono, una semplice ed umile opinione.
Rispondi
di blues65 [user #25832] - commento del 04/05/2017 ore 10:38:46
E' incredibile come una larga maggioranza di utenti di questa board si permetta di dare giudizi su un chitarrismo di un genere che in fondo non hanno mai ascoltato veramente e mai apprezzato. Capisco che se hai ascoltato solo Gilmour, Ford e Page e dopo passi a questo genere rimarrai molto spiazzato ma da qui a dire che le composizioni sono senza anima vale a dire che tutti i chitarristi che suonano Metal e affini non hanno anima. :) PS: io so apprezzare sia John Scofield che Paul Gilbert passando per Keb'Mo e Holdsworth... ci vuole solo un po' di elasticità mentale, rimozione dei paraocchi e tanto ma tanto amore per la "Musica"!!!
Rispondi
di Tubes [user #15838] - commento del 04/05/2017 ore 23:23:21
Ciao Gianni,
ho letto i vari commenti e mi è venuta voglia di intervenire sul tuo, perchè ha fatto un pò da apripista agli altri . Gli animi si sono un pò scaldati, ho visto, però le tue considerazioni,ancorchè di parte confesserai, sono intelligenti e meritevoli di rispetto . Mi ritengo un chitarrista amatoriale, tuttavia dopo quasi quarant'anni con lo strumento in mano,pur potendo dedicargli solo qualche ora settimanale visti i ritmi forsennati del mio lavoro, mi sento di poter dire la mia . Al momento mi trovo nel bel mezzo di un periodo acustico complice il mio ultimo arrivo (una splendida Taylor), mi sto facendo un vero mazzo nello studio dei tutorial su pezzi acustici di Metheny,Knopfler, colonne sonore riportate sulla chitarra, insomma roba distante anni luce dal chitarrismo di cui si tratta in questo thread . Eppure,proprio per quello che tu dici nel finale del tuo commento, e perchè per me la chitarra non è mai stata una professione nè mai lo sarà, ma è molto più di un hobby, ti dico che a me il video è piaciuto tanto, il suono non l'ho trovato modernissimo ma invece molto classico nel genere che rappresenta e però tanta modernità nelle aperture sonore, nella scelta delle note dei soli, nella percussione precisa degli accordi . Ho ascoltato lavoro,ricerca,gusto musicale e tanta gioia di suonare per sè e per gli altri . Anche quando si è lontani da certi mondi musicali , se si fa musica bisogna essere capaci di riconoscere quando ci si trova davanti qualcuno che la onora pur in contesto, in un genere che a noi ci è estraneo perchè comunque a certi livelli ci si guadagna sul campo il rispetto delle persone, e questo musicista se l'è guadagnato . Poi posso dire che non mi piace, e nessuno si deve offendere . Chiudo dicendo, e sono sicuro che sarai d'accordo, che bisognerebbe finirla una volta per tutte con il discorso dell'invidia sulle 1000 note al secondo vs. una ballad blues . Se fatte bene,come le regole del genere scelto impongono, sono entrambe sfide ardue e, per inciso, dopo tanti anni che suono non mi sento più così sicuro nell'affermare che sia più impervio approcciare un pezzo di Satriani piuttosto che un solo alla Gilmour . La chitarra,quella vera, è una lotta continua giorno dopo giorno .
Saluti a tutti
Rispondi
di zanzacris [user #11650] - commento del 03/05/2017 ore 23:09:58
.....senza offesa, praticamente una trasposizione di esercizi di pura tecnica. La musica é altro.
Per carità, sulla capacità tecnica niente da dire....
Rispondi
di GianniJanaRojatti [user #17404] - commento del 04/05/2017 ore 09:15:39
"emozioni zero! tecnica fine a se stessa".

Ma io aggiungerei anche:

"Buongiornissimo Kaffèèèèééé!!!1"
"...E Renzi Ke fa?"
"Pulizia Kontatti, perzone falze"
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 04/05/2017 ore 20:16:45
Jana ... questa non l'ho capita, ma va bene uguale :)
con stima, ciao
Rispondi
di alberto [user #3] - commento del 05/05/2017 ore 23:09:57
Te lo spiego io :-)
Scrivere "non mi piace" è più che lecito, il proprio sentire nei confronti della musica è bello perché è personale.
Scrivere "terrificante" invece non lo è, neppure provando a smorzare con quel "mio gusto personale" che non sminuisce un aggettivo ingiusto e sopra le righe.
Ralph è uno dei giovani chitarristi più apprezzati in circolazione, può non piacere a tutti (per esempio a me non piacciono Gilmour e Metheny) e si può discuterne per ore, ma sempre con rispetto, quindi senza giudizi assoluti come "terrificante".
Rispondi
di Skadex [user #27312] - commento del 04/05/2017 ore 20:44:13
Quoto e aggiungerei "non ci sono più le mezze stagioni" così facciamo filotto.
Può piacere o non piacere ma fermatevi a questo, per favore.
Altrimenti propongo in pectore l'abolizione dell'ANIMA, è una cosa molto sopravvalutata ed è facile venderla a me.
Rispondi
di zanzacris [user #11650] - commento del 03/05/2017 ore 23:10:35
...concordo su quanto già detto in merito al suono...
Rispondi
di Michele Goodfriend Buonamico [user #46689] - commento del 04/05/2017 ore 11:04:23
Buongiorno ragazzi. Vorrei dire a tutti coloro che hanno superficialmente denigrato questo suono, questo playing e questo genere: benvenuti nel 2017, ben scongelati!
Non vorrei risultare antipatico, però ho letto dei costrutti che generalmente un po' mi infastidiscono per le loro implicazioni, tipo '' la musica è altro'', ''traspoizione di esericizi di pura tecnica '', ''la musica è altro'', ''l'anima dov'è'', ''emozioni zero'', ''tecnica fine a se stessa'' e così via. Un bel po' per la verità. Sono convinto che chi le abbia scritte non volesse insultare nessuno, però volendo dare il mio apporto in maniera costruttiva a questo dibattito, vorrei fare presente che questo genere di frasi, essendo oggettivamente superficiali e non ''semplicemente il vostro parere'', oltre che ad ESSERE offensive sono anche un sintomo di uno blocco nel vostro percorso di ricerca musicale nel rock-metal. Provo a spiegarmi, la mia impressione è che questo brano abbia un estrazione Djent, progressive. Detto questo ed una volta che ci si è informati sul genere, artisti di riferimento ecc, sarà evidente come playing, suono, risorse utilizzate e coinvolgimento siano del tutto contestuali e, aggiungerei, di ottima caratura. Satriani, che è stato scomodato dall'Olimpo pochi commenti fa, non è assolutamente un metro di paragone con questa tipologia di musica. Parliamo di una scena ATTUALE e CONTEMPORANEA, pregna di evoluzione, estro e tecnica, ma anche ritmiche complesse, sulla scia dei pionieri Dream Theatre (per fare un esempio meno attuale, ma in cui risiede l'origine di certi elementi del Djent). Parliamo di un filone che ha come pionieri band come Animals As Leaders, Intervals, Periphery(band che tra l'altro i Destrage, del ragazzo senza sentimenti, aprirà in concerto). Ora, se vi interessa cercare di venire a capo dei sentimenti che regolano l'esecuzione di questi brani, i suoi pattern tecnici( non meno inflazionati di quelli che usano Satriani o chiunque altro musicista complesso) vi consiglio di ascoltare queste band e osservare i loro elementi caratteristici e coglierne, non dico la bellezza, ma la funzionalità e l'estro. La cosa che più mi perplime di tutto questo è l'inconsapevolezza di risultare offensivi quando si esprimono certi pareri. Una persona che viene recensita con così poca considerazione ed analisi critica credo avrebbe diritto a sentirsi offeso, soprattutto a fronte di quell'impegno,emozioni e sentimenti che lui ci mette nella sua musica e che purtroppo non qualcuno non riesce a cogliere, come ovviamente è normale che possa essere. Ma se io dovessi trovarmi a dire la mia su un tipo di musica a me aliena, cercherei di essere meno superficiale possibile e cercherei di analizzare al meglio un contesto in cui sono estraneo. Chiudo col dirvi, ragazzi, che una persona che finisce pubblicata su un portale come questo vuol dire che non sia PROBABILMENTE uno sprovveduto e non possiamo continuare a pensare che ciò che ci è alieno non abbia ragione di essere.
Buona musica e grande Ralph, sei un idolo!
Rispondi
di GianniJanaRojatti [user #17404] - commento del 04/05/2017 ore 12:36:26
Grazie Michele, commento e contributo magistrale.
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 04/05/2017 ore 18:13:09
... La cosa che più mi perplime di tutto questo è l'inconsapevolezza di risultare offensivi quando si esprimono certi pareri. Una persona che viene recensita con così poca considerazione ed analisi critica credo avrebbe diritto a sentirsi offeso, soprattutto a fronte di quell'impegno,emozioni e sentimenti che lui ci mette nella sua musica e che purtroppo non qualcuno non riesce a cogliere, come ovviamente è normale che possa essere ...

e quindi? secondo te ci dovremmo tutti inginocchiare davanti a chiunque abbia in mano una chitarra e suoni? ... perchè se dicessimo: non mi piace quello che sento "lui avrebbe diritto a sentirsi offeso"?

allora qui di cosa scriviamo? ... andiamo tutti in adorazione senza commentare?

non ho offeso nessuno ne io ne tutti gli altri che hanno detto 'non mi piace'
Rispondi
di zattoloemo [user #34496] - commento del 04/05/2017 ore 19:21:1
Solo bravo.Mi hai tolto le parole di bocca. Ormai è proibito esprimere un gusto personale! La tecnica c'è tutta ed è perfetta in questa esecuzione ma a me non piace. Queste 3000 note fatte col tapping e la distorsione cyborg che soffoca tutto proprio non riesco ad apprezzarle. Ma tanto qualcuno dirà "La volpe e l'uva" "Brutta cosa l'invidia ". .....
Rispondi
di Burats [user #16167] - commento del 04/05/2017 ore 20:07:14
Ci sarà anche chi dice che "è una mia opinione" non può essere la giustificazione per offese e giudizi impietosi. Se me ne esco dicendo "il tuo commento fa schifo, è inutile" saresti giustificato nell'offenderti, mentre se dico "non sono d'accordo, a me gasa sentire uno che suona 3000 note con il tapping" è ben diverso. Da nessuna parte è proibito esprimere opinioni, ma se dico "è mia opinione che tu sia un fesso" non è che la cosa risulti meno offensiva. (Il TU non si riferisce ovviamente a te, è solo per farti capire)
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 04/05/2017 ore 20:24:39
continuo a non capire ...
io (e altri) abbiamo detto: non ci piace!
nessuno ha detto 'fa schifo' mentre qualcuno fa il 'saccente' e etichetta come retrogradi e scongelati chi ha detto semplicemente 'non mi piace' con il massimo rispetto per il professionista di turno che ha tecnica e talento da vendere ...
se altri apprezzano che si limitino ad apprezzare senza voler 'educare' o fare i saccenti di turno denigrando chi ha espresso il suo gusto
... si chiama libertà
amen
Rispondi
di Burats [user #16167] - commento del 05/05/2017 ore 08:04:16
Giusto per fare i puntigliosi tu stessi dici "nessuno ha detto che fa schifo" tu stesso però hai scritto "il suono non mi piace, quello del riff iniziale è a dir poco terrificante" dire che hai usato il massimo rispetto non mi sembra proprio corretto.

PS: ma l'intervista per esempio l'hai letta o hai solo schiacciato play sul video?
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 05/05/2017 ore 19:57:36
burats ma ci fai o ci 6?
terrificante riferito a un suono non lo trovo offensivo! ... da fastidio alle mie orecchie! che ci devo fare?
circa la domanda se ho letto l'intervista non ti rispondo neanche perchè non lo meriti
... se ti piace questo 'esercizio' 'pezzo' 'studio' chiamalo come vuoi se ti piace questa timbrica:
SCRIVILO! e non rompere i cxxxxxni a chi non è d'accordo
Rispondi
di Burats [user #16167] - commento del 05/05/2017 ore 21:33:17
pensala come ti pare per me è offensivo e continui a essere offensivo in ogni commento che fai, buona continuazione :-)
Rispondi
di zattoloemo [user #34496] - commento del 04/05/2017 ore 20:46:14
Ma non volevo offendere nessuno! Ci mancherebbe, io metto al primo posto la civiltà e l'educazione, non mi permetterei di dare del fesso a nessuno. Via adesso non esageriamo, non facciamo i talebani dello shred. Ho detto "non mi piace" mica parolacce e/o bestemmie. La prossima volta le tengo per me le opinioni, perché l'ortodossia del tapping non permette opinioni contrarie.
Rispondi
di Burats [user #16167] - commento del 04/05/2017 ore 20:53:01
Se leggi bene capirai che il mio era un esempio, un'iperbole per esagerare il concetto e far capire meglio quello che volevo dire e cioè che un'opinione e un parere sono leciti ma offendere anticipando un "con tutto il rispetto" o "senza offesa" non cambia il senso.
Rispondi
di xstrings [user #23053] - commento del 04/05/2017 ore 10:32:55
Ma che vi aspettavate, lo stile di Gilmour sui controtempi alla Destrage?!? mah ...

Rispondi
di Mariano C [user #45976] - commento del 04/05/2017 ore 11:19:03
pezzo ben scritto e ben suonato, e sopratutto funzionale allo scopo del concorso. non ho mai capito i discorsi "trasposizione di esericizi di pura tecnica", "la musica è altro", "l'anima dov'è", "emozioni zero" visto che partono da basi totalmente soggettive come l'emozione che non sono quantificabili, ognuno si emoziona per cose diverse, chi per il blues da 3 accordi chi per i madrigali del '600 di gesualdo da venosa che a volte in 8 battute hanno più accordi di un brano jazz d'avanguardia. E chi anche per tutte queste cose insieme a seconda dei momenti. Il brano in questione è un pezzo in stile, stile sicuramente ben padroneggiato dall'autore, è suonato e registrato bene, e non è neanche il brano di un disco ma la base per un concorso. E' sicuramente un buon lavoro dal punto di vista professionale
Rispondi
di rockit [user #11557] - commento del 04/05/2017 ore 12:56:40
-- Il brano in questione è un pezzo in stile, stile sicuramente ben padroneggiato dall'autore, è suonato e registrato bene, e non è neanche il brano di un disco ma la base per un concorso. E' sicuramente un buon lavoro dal punto di vista professionale

Applausi!
Il brano è un esercizio, è vero, ma è un esercizio di lusso proposto quando, guarda caso, all'autore si è chiesto di proporre un esercizio. Che doveva fare? Mi pare decisamente avanzato, con pure una certa varietà. Sui suoni credo dipenda molto dagli ascolti ma il giudizio che più mi sento di dare è: adeguati al brano.

Tra l'altro io mi sa che del concorso me ne fregherò altamente (a un certo tipo di solismo non mi ci avvicino nemmeno) ma probabilmente mi scaricherò la base per studiarmi un po' le ritmiche, che mi paiono ben fatte.
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 04/05/2017 ore 12:04:23
--------->i madrigali del '600 di gesualdo da venosa che a volte in 8 battute hanno più accordi di un brano jazz d'avanguardia.

ohi ohi ohi...
riconsiderare attentamente l'affermazione :-)
Rispondi
di Mariano C [user #45976] - commento del 04/05/2017 ore 12:11:40
bè è vero, il libro sesto ha più modulazioni di qualsiasi disco hard bop. intersecambi modali a pioggia :) :)
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 04/05/2017 ore 12:33:36
Io li ho sempre visti come cromatismi modali (uso questa parola per intendersi ma non la reggo proprio) ...gli accordi sempre due al massimo sono.
Vero che stiamo parlando del frankzappa dei tempi però siamo proprio alla nascita della concezione tonale ed io tutti sti cambi di accordi non li vedo.
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617] - commento del 04/05/2017 ore 13:16:29
A me non e' piaciuto quello che ho ascoltato ma ancora meno mi e' piaciuto leggere certi commenti che a mio parere sono stati buttati li un po' "ad minchiam" da qualcuno che, come me non ha apprezzato....penso che ci vorrebbe un po' di elasticita' mentale
Rispondi
di MetalPaul [user #31291] - commento del 04/05/2017 ore 16:15:1
Fatemi capire: se un utente esprime sinceramente un parere (e sottolineo SINCERAMENTE) dicendo che trova il pezzo "terribile", che male c'è? Mica ha offeso nessuno. Per lui è terribile, tutto qua. Non si può piacere a tutti. Mica ha augurato la morte al tizio nel video, eh! E nemmeno ha usato termini scurrili...non so, a me pare che anche Accordo si stia adeguando alla mentalità da "dittatura democratica" che c'è ultimamente in Italia. Perché non rinominate questo sito "DIS-Accordo"?
Rispondi
di zanzacris [user #11650] - commento del 04/05/2017 ore 17:17:0
I commenti negativi ritengo siano tutti personali ed io non mi vergogno a ripetere che non mi piace ed anch'io passo da Keb mo a Holdsworth, dai Beatles ai Pantera, dai Megadeth a Hendrix....dalla classica al jazz....perchè siamo nel 2017 devo farmi piacere ciò che non mi piace? perchè sennò significa che sono retrò?...ma per favore
Chi come me ha commentato negativamente l'ho fatto riconoscendo il merito del professionista senza insultare....ma penso che si possa andare d'ACCORDO senza pensarla sempre allo stesso modo.
Ritengo molto più arroganti i commenti di chi invece tenta di difendere a tutti i costi quanto ascoltato
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 04/05/2017 ore 17:56:5
bravo zanza ... mi hai capito perfettamente ... non ho denigrato ne offeso nessuno ... ho detto che il suono è terrificante (scusa Rojatti ti stimo e apprezzo molto ma se il suono per me è terrificante ... è terrificante) ho premesso che sono uno scarso che suona per hobby, ma sono scarso a suonare non ad ascoltare! dopo 55 anni di ascolto so riconoscere quello che mi piace da quello che non mi piace ...
mentre al buon Michele dico: no grazie se lo 'scongelamento' porta a questo preferisco stare nel mio freezer! ... io non ho denigrato il genere e neanche il playing ho detto non mi piace
... si può ancora in Italia?
... "Satriani non è assolutamente un metro di paragone" ...non ne ho il minimo dubbio!
ho solo detto che il solo al tal minuto ricordava 'quel suono'
concordo con zanza e metalpaul quando dicono:
"Chi come me ha commentato negativamente l'ho fatto riconoscendo il merito del professionista senza insultare....ma penso che si possa andare d'ACCORDO senza pensarla sempre allo stesso modo. Ritengo molto più arroganti i commenti di chi invece tenta di difendere a tutti i costi quanto ascoltato"
.... "Fatemi capire: se un utente esprime sinceramente un parere (e sottolineo SINCERAMENTE) dicendo che trova il pezzo "terribile", che male c'è? Mica ha offeso nessuno. Per lui è terribile, tutto qua. Non si può piacere a tutti. Mica ha augurato la morte al tizio nel video, eh! E nemmeno ha usato termini scurrili...non so, a me pare che anche Accordo si stia adeguando alla mentalità da "dittatura democratica" che c'è ultimamente in Italia.

... gibsonmaniac ... nel gusto, non c'è l'elasticità mentale, se non piace non piace!
io 'ad minchiam' non ci ho messo nulla: ho detto che non mi piace!

comunque buona musica a tutti (quella che vi piace)

p.s. ... parafrasando il titolo del post: non basta suonare bene! (eh già)

Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 04/05/2017 ore 18:29:53
Arridatece sambapatì !
Rispondi
di zattoloemo [user #34496] - commento del 04/05/2017 ore 19:24:42
Almeno sambapati te la poi fischia' nella doccia, fischiati quel frullato di tapping se ci riesci.....
Rispondi
di Michele Goodfriend Buonamico [user #46689] - commento del 04/05/2017 ore 21:49:1
ma vi rendete conto che se vi esprimete con frasi ''suono terrificante'' o ''zero emozioni'', lo state facendo con arroganza? mi spiego, non si giudica ''come'' la pensate e non è per nulla vero che non si possa esprimere liberamente il proprio parere, ma bensi si sta cercando di alzare un po' il livello di questo post cercando di mettere in luce un atteggiamento denigratorio. Vi spiego, se fossi Salati, e fossi più realizzato musicalmente di voi, fossi più bravo a suonare di voi e cosi via, pensate che il vostro commento non mi offenderebbe, comunque? o pensate che il fatto che siate hobbisti alleggerisca il vostro commento dal proprio peso? siete esseri umani, e usare parole come 'terrificante' o ''zero emozioni'' è davvero inappropriato. Sarebbe bastato dire che in quel punto il suono è davvero lontano dai tuoi gusti o che non ne capisci il motivo di una tale pasta o equalizzazione, e che vorresti capirne le scelte. Può sembrare sciocco, ma vi assicuro che il modo in cui ci si pone è determinante. Prima di parlare di dis-accordo, proviamo a tenere fede ai principi che regolano le relazioni umane, come il rispetto. Il rispetto è dato anche dal esprimere un pensiero lavorandolo e filtrandolo in base al contesto in cui lo inserirete. Il fatto che qui non si abbia un volto non è sinonimo di ''parlo come mi pare, siamo liberi in un mondo virtuale''. Spero di aver chiarito questo punto. Vi assicuro che il gusto musicale in questo flame, centra davvero poco.
Rispondi
di MetalPaul [user #31291] - commento del 04/05/2017 ore 23:36:57
Credo che Salati abbia le spalle abbastanza larghe per non perdere sonno e appetito, se legge un "terribile" riguardo a una sua composizione. Dire "zero emozioni" è inappropriato? Beh, guarda, qua fuori siamo in tantissimi a non provare emozioni quando sentiamo musica di questo tipo. Qualche problema? Dovremmo vestirci tutti con la stessa casacca kaki, come nelle dittature comuniste? Vuoi saperne un'altra? A me sentire certo jazz fa male, proprio a livello fisico! Mi urta, offende il mio senso estetico...mi sento proprio male fisicamente, con Miles Davis et similia! Idem col progressive metal e con la fusion, che proprio mi fa SCHIFETTO. Ecco, l'ho detto. Scusa se sono sintonizzato su lunghezze d'onda "basilari", "conformi alla natura" e da "umano modello base". Forse qui alcuni di voi sono nati con degli optional di lusso, o con l'allestimento sportivo. Io invece sono una umile utilitaria; non una Panda dell'83, sia chiaro (ne possedevo una, nessuno si offenda!), un'auto più moderna; ma pur sempre un'utilitaria. E' un reato dire che "la Mahavishnu Orchestra mi fa accapponare la pelle"? O che "il modo locrio e la scala minore melodica mi fanno vomitare"? No perché, se lo è, ditelo subito, così magari il 75% degli utenti di Accordo si disiscrive...nessuno ha offeso nessuno, per cui fate il piacere di lasciare libertà di espressione alla gente. Finché uno non scrive "fa cagare", non lo potete stigmatizzare. E lo studio, signor Rojatti, non porta ad avere più rispetto o apertura mentale. Lei ne è la dimostrazione. In quanto esponente di un certo tipo di proposta musicale basata principalmente sulla tecnica shred, Lei se l'è un po' presa per i commenti negativi circa il Suo collega. Se avesse una briciola di apertura mentale in più, saprebbe benissimo che non si può piacere a tutti. Da un professionista affermato come Lei, risposte piccate come "Buongiornissimo, e Renzi ke fa, etc." proprio non me le aspettavo. Se a voi shredder non va che noi "classe media" esprimiamo ( avolte) pareri negativi sulle vostre produzioni, fatevi un Accordo.it tutto per voi dell'élite e pace. P.s.: l'unico vero djent è quello dei Meshuggah, tutto il resto non gli porta nemmeno la salvietta per asciugarsi i sudori tra una canzone e l'altra.
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 04/05/2017 ore 23:48:48
milesdavis ti fa schifo la mahavishnu ti fa accapponare la pelle e le fughe di bach probabilmente ti fan vomitare..etc.etc..
40 righe di post per dire che sei un analfabeta musicale (con tutto il rispetto ovviamente..) quando ne bastavano due ?
Rispondi
di Michele Goodfriend Buonamico [user #46689] - commento del 05/05/2017 ore 00:53:22
winner. Tanto non è un insulto a quanto pare..
Rispondi
di Mariano C [user #45976] - commento del 05/05/2017 ore 01:06:09
la cosa buffa è che non c'è niente di "basilari", "conformi alla natura" e da "umano modello base" nel sistema tonale da temperamento equabile come lo intendiamo noi, che anzi è una costruzione storicamente determinata ben più artificiale dei vari possibili temperamenti naturali. Ma sopratutto le musiche più "naturali", se con questo termine di fatto privo di significato vogliamo intendere quelle più "genuine", cioè che più facilmente sgorgano senza troppe sovrastrutture o ragionamenti, tendono a essere modali e con le più disparate divisioni dell'ottava, e non tonali . visto che la stragrande maggioranza delle musiche studiate in giro per le popolazioni del mondo non sono tonali (o se hanno qualcosa di simile ai centri tonali non sono certo come li intendiamo noi). Vaglielo a dire a un miliardo e passa di indiani e ai loro antenati che da millenni fanno musica indostana e carnatica in tutte le occasioni sociali e rituali possibili che il sistema tonale euqabile è più "naturale"
Rispondi
di MetalPaul [user #31291] - commento del 05/05/2017 ore 11:54:4
Innanzitutto, la Mahavishnu era solo un esempio, non ho specificato se A ME piace o no. E Bach, mi piace moltissimo, se proprio vuoi saperlo. Come mi piace moltissimo il funk, i Pink Floyd, e la techno. Il fatto che non mi piaccia Miles Davis fa di me un analfabeta musicale? Alla faccia dell'apertura mentale XD
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 05/05/2017 ore 12:10:30
-----> Il fatto che non mi piaccia Miles Davis fa di me un analfabeta musicale?
Assolutamente si.
Non ti piace milesdavis significa che non ti piace il bebop (primi anni con charlieparker..). Significa che digerisci malissimo l'improvvisazione libera (bitchesbrew-pangea).
Significa che hai perso dischi fondamentali come birth of the cool blue etc.etc..significa che non conosci la metà degli standard repertorio di ogni musicista quanto meno mediocre.
Questo fa di te un analfabeta musicale fatto e vestito.
Non è un insulto perché come giustamente dici tu il 75% (ma io farei pure l'80-85%) la "pensa" come te.
Il fatto di sostenere o di approvare quelli che sostengono ----> "il modo locrio e la scala minore melodica mi fanno vomitare"? come pensi possa essere valutato da una persona che ama studia e segue la musica? Ne più e ne meno come la manifestazione di una persona totalmente a digiuno di nozioni e sensibilità musicale.
Perché bisogna sempre spiegare l'ovvio ed il manifesto..perché con sta storia delle opinioni personali e del gusto si debba leggere ogni genere di stupidaggine..perché...
Rispondi
di MetalPaul [user #31291] - commento del 05/05/2017 ore 13:41:1
Non ho detto che li approvo. Ho solo detto che è giusto che siano liberi di esprimere la loro opinione. Poi ok, sei libero di ritenermi un ignorante. Non ci perderò di certo il sonno o l'appetito. Certo è che c'è molta supponenza, in una frase come " Ne più e ne meno come la manifestazione di una persona totalmente a digiuno di nozioni e sensibilità musicale". Mi conosci così bene da metterci la mano sul fuoco? Caro Muzio Scevola, permettimi di chiederti una cosa: non troppo tempo fa, proprio qui su Accordo, è stato pubblicato un articolo su una dichiarazione "sopra le righe" di Keith Richards riguardo Sgt. Pepper's dei Beatles. Se tu scoprissi che dietro il mio nickname si cela in realtà proprio Keith Richards, avresti ancora il coraggio di dargli dell'ignorante "fatto e vestito"? Ancora meglio: se tu incontrassi Richards per strada, e lo sentissi affermare "Miles Davis mi urta", avresti il coraggio di dirgli "Keith, sei un ignorante fatto e vestito"? Io dico di no. Dietro uno schermo leoni, dal vivo...
Rispondi
di MetalPaul [user #31291] - commento del 05/05/2017 ore 13:44:17
"Significa che digerisci malissimo l'improvvisazione libera"

Scusami, mia mamma mi ha partorito con l'intolleranza al jazzosio; proverò a rivolgermi alla Valsoia, magari vendono i Tetra-brick di jazz per intolleranti all'outplaying XD
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 05/05/2017 ore 14:40:18
ecco...siamo pari :-)
a me keithrichards fa lo stesso effetto che fa a te milesdavis..vedi come tutto si aggiusta ?
Rispondi
di MetalPaul [user #31291] - commento del 05/05/2017 ore 21:25:5
Ma leggi, prima di scrivere? Dov'è che siamo a pari? Non hai risposto alla mia domanda. E in ogni caso, io a Miles Davis non darei dell'ignorante, se dicesse che Sgt. Pepper's è spazzatura. De gustibus non disputandum est, no? Se per lui il Sergente Pepe è spazzatura, amen. La musica è come il cibo: se a te piace il tartufo, sei liberissimo di mangiarlo. E pure di spendere decine d'euro per mangiarlo, se ti piace. Per me invece il tartufo, citando Sordi ne "Il Marchese Del Grillo", "puzza de piedi...magnato'o té!"...non capisco perché si possa dire che il tartufo fa schifo e puzza di piedi, mentre un brano non si possa definirlo terribile. Spiegatemelo, per favore, perché mi par di sognare! Se vado a mangiare al ristorante di, che so?, Cipriani, o Vissani, o Gordon Ramsey, e mi portano un piatto col tartufo... lo assaggio, sento che la mia lingua non lo gradisce, sputo il boccone nel piatto e dico tranquillamente:" mi dispiace, chef; tanti complimenti per tutte le altre portate, ma il tartufo proprio lo trovo terribile. E' colpa della mia lingua". Con questo non metto di certo in dubbio la sua professionalità, non vi pare? Dico solo che il mio sistema neurologico è "cablato" diversamente da quello di chi il tartufo se lo mangerebbe anche alle 6 del mattino. Se non capite questo, cioè che ogni umano è cablato diversamente dagli altri, non mettetevi a fare gli esperti di sensibilità musicale e i giudici della conoscenza altrui, per favore. "Terribile" non è un'offesa; e se un artista si mette in mostra su un palco, o in un video, sa benissimo che non potrà piacere a tutti, e che magari qualcuno dalla platea gli tirerà un pomodoro. E qui, mi pare che nessuno abbia lanciato "pomodori verbali" al buon Salati...dai fioi, buon senso...
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 06/05/2017 ore 12:10:58
----->A me sentire certo jazz fa male, proprio a livello fisico! Mi urta, offende il mio senso estetico...mi sento proprio male fisicamente, con Miles Davis et similia! Idem col progressive metal e con la fusion, che proprio mi fa SCHIFETTO.

tu offendi la musica intera con le tue scempiaggini. E poi chi sono i similiia di davis..i similia...ci saranno i similia di elvis..non certo di davis..ogni parola è un insulto alla musica e manco te ne rendi conto.
Rileggiti e dimmi cosa si possa pensare di uno che scrive ste cose se non che sia un analfabeta musicale fatto e vestito, checche' ne pensi cheitriciards.
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 05/05/2017 ore 20:34:19
perchè non tutti ragionano come te Eugenio!
ma è 'normale' e giusto che sia così ... io non mi stupisco
se ti piace questo 'pezzo' del video: scrivilo
se non ti piace: scrivilo
MA NON CRITICARE CHI LA PENSA DIVERSAMENTE DA TE!
dare dell'analfabeta musicale gratuitamente: QUESTO E' OFFENSIVO E PURE ARROGANTE DA PARTE TUA!

devi commentare il video!!! ... non i commenti degli altri oltretutto con toni da saccente e da genio musicale (ma chi sei Paganini in incognito?)

"Perché bisogna sempre spiegare l'ovvio ed il manifesto..perché con sta storia delle opinioni personali e del gusto si debba leggere ogni genere di stupidaggine..perché..."

chi non ha apprezzato il video NON VUOLE SPIEGAZIONI DA TE!
scrivi che a te piace e lascia stare le idee degli altri
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 05/05/2017 ore 23:34:52
leggo scemenze e rispondo...c'è democrazia..è una mia opinione..come la mettiamo :-)
le idee degli altri sono dannose e mi fanno schifo e questa è la mia opinione...non mi piacciono..MI FANNO CAGARE .-)
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 06/05/2017 ore 01:29:19

le idee degli altri sono dannose e mi fanno schifo e questa è la mia opinione...non mi piacciono .. MI FANNO CAGARE .-)

ECCO ... ALLORA FA' LA COSA GIUSTA: ... VACCI!!! MA QUANTO PRIMA!
Rispondi
di MetalPaul [user #31291] - commento del 06/05/2017 ore 18:20:44
92 minuti di applausi in piedi
Rispondi
di MetalPaul [user #31291] - commento del 06/05/2017 ore 12:30:58
Quindi "terribile" detto dal plebeo (secondo Voi, Maestà) @catoblepa è un termine offensivo ed illecito, mentre "MI FANNO CAGARE" proferito dalla Vostra sublime bocca, Eccellenza, è un'espressione inoffensiva, e non da ultimo lecita e molto, molto fine? Illuminatemi, Maestà, ve ne prego!
Rispondi
di Mariano C [user #45976] - commento del 05/05/2017 ore 12:10:42
no, i gusti sono insindacabili. Quello che rende analfabeti è l'ignoranza, sopratutto quando si configura con affermazioni che sono false o antistoriche. Non c'è niente di naturale nel sistema tonale e men che meno nel temperamento equabile, e chiunque conosce un po' il modo in cui questi sistemi si sono affermati (in occidente poi, mica ovunque....) lo sa. Dire "non mi piace la Mahavisnu orchestra" non può essere criticato dal punto di vista logico proprio come "il metal mi fa schifo", voler invece far passare come "basilare", "conforme alla natura" e da "umano modello base" la musica che piace a TE perché a TE non piacciono certe organizzazioni dei suoni è semplicemente falso. Che è quello che hai fatto. Non sei più naturale perché ti piace la musica tonale, e voler far passare quelli a cui piacciono suoni diversi dai tuoi come "nati con optional di lusso" è un nonsense
Rispondi
di MetalPaul [user #31291] - commento del 05/05/2017 ore 14:04:26
Sarà anche, non lo nego a priori; ma allora perché la natura ha impostato la maggior parte delle persone per trovare gradevoli certe progressioni di note, e sgradevoli altre (che a molti altri, come a voi, piacciono)? Tento di spiegarmi meglio: perché gli AC/DC piacciono anche a molti frequentatori di discoteche, mentre Allan Holdsworth è indigesto anche a gente che ascolta progressive metal? Perché ne conosco a pacchi, di ascoltatori di prog metal che non digeriscono fusion e bebop. Il che può apparire strano, perché il prog ha eccome influenze jazz; eppure...
Rispondi
di Mariano C [user #45976] - commento del 05/05/2017 ore 14:49:57
non è la natura, è la società. La maggior parte delle musiche di sottofondo da cui siamo bombardati dai jingle pubblicitari alla musica da ascensori e sale d'aspetto e centri commerciali, la radio e le colonne sonore sono tendenzialmente tonali. E quindi, essendo la musica una lingua, anche senza studiare le "frasi fatte", cioè le progressioni tonali più elementari, tutti le hanno nelle orecchie; tutti gli occidentali "sanno" cos'è una cadenza autentica o una pagale anche se non sanno la definizione e quando l'ascoltano non sanno definirla, esattamente come tutti sanno comunicare nella loro lingua madre anche senza saper fare la precisa analisi logica e grammaticale di ogni espressione e vocabolo. Questo non rende la loro lingua "naturale", è solo la lingua madre con cui sono cresciuti, l'italiano non è più naturale del cinese o del tedesco, sono solo lingue diverse. Se vai in india la maggior parte delle persone è esposta fin dalla nascita a musica modale che ha una divisione dell'ottava in 21 semitoni uguali invece che in 12, e per loro quello è naturale, basta anche solo guardarsi un paio dei successi di bollywood (che magari a noi fanno ridere ma li guardano letteralmente centinaia di milioni di persone....). E' solo una questione di abitudine: chi non studia non aumenta mai il proprio vocabolario e sarà sempre abituato alle stesse frasi e parole, ingabbiato in una gabbia che neppure vede perché gli è stata imposta fin dalla nascita, vale così in tutti i campi del sapere. Il prog metal poi è musica in gran parte tonale quanto il minuetto di boccherini, non è che perché ci sono dei poliritmie o la doppia cassa smette di esserlo. Pure moltissimo jazz soprattutto quello più tradizionale è fortemente tonale. Poi se a uno disturbano le none cazzi suoi....gli AC/DC piacciono ai discotecari perché è musica elementare e fortemente ritmica, molto ballabile, ed è esattamente il tipo di musica che ci sta alla grande in una discoteca. A me annoia a morte ad esempio, solo i pink floyd mi fanno peggio
Rispondi
di Burats [user #16167] - commento del 05/05/2017 ore 07:59:43
"nessuno ha offeso nessuno, per cui fate il piacere di lasciare libertà di espressione alla gente. Finché uno non scrive "fa cagare", non lo potete stigmatizzare."

quindi: dobbiamo lasciarti libero di dire quello che vuoi (e visto che sei ancora qui, mi sembra tu lo sia) ma non ti si può rispondere perché se no invochi la libertà di espressione, la dittatura comunista e le divise, qualcosa non mi torna nel tuo ragionamento.

PS: dire "fa cagare" o "è terrificante" non è che proprio sia lontano anni luce eh...
Rispondi
di MetalPaul [user #31291] - commento del 05/05/2017 ore 11:58:42
Mi si può rispondere eccome, tranquillo. Dicevo solo che l'utente che è stato attaccato qui sopra ha diritto di dire la sua. CON RISPETTO. E dire "terribile" non è lontano anni luce da "fa cagare", è vero; ma neanche sono la stessa cosa. Si tiravano in ballo le emozioni, giusto? Ecco, quell'utente ha espresso la sua emozione: trova terribile ciò che ha sentito. Direbbe De Sica:"Che, 'n' ze pò?"...
Rispondi
di Burats [user #16167] - commento del 05/05/2017 ore 12:52:2
Continui a non capire perché se commenti tu o altri utenti sono "pareri personali" o "opinioni" e se ricevete risposte piccate parli di "attacchi" ma temo non ci sia una risposta alla mia domanda.

Ps: nei limiti del regolamento di accordo potete esprimere tutte le emoziono che volete facendovi però carico anche delle risposte eh! :-)
Rispondi
di MetalPaul [user #31291] - commento del 05/05/2017 ore 13:53:5
Guardi, sig. Buratto, io sto solamente difendendo la libertà di un utente di dire che LA MUSICA che ha appena ascoltato, per lui, è TERRIBILE. Gli sconquassa i neuroni, gli muove il nervoso, lo annoia. E' un reato? Direi di no. Qui invece lo state tutti stigmatizzando come se avesse detto "il chitarrista nel video è un coglione, perché fa musica che non mi piace". Cosa che l'utente non ha fatto. Anzi, se prima di lapidarlo vi prendeste la briga di chiederglielo, magari scoprireste che, nonostante trovi il brano di Salati una composizione "terribile", l'utente nutre comunque rispetto nei confronti di un artista che ha speso anni della propria vita chino sul manico a studiare per raggiungere gli obiettivi prefissatisi. Rileggiamo tutti il commento incriminato: < di catoblepa [user #33960] - commento del 03/05/2017 ore 21:30:45
mmhhh ... il suono non mi piace, quello del riff iniziale è a dir poco terrificante, a parte il solo a 0,47 sec. (mio gusto personale e discutibile per carità) (Satriani docet?) ...
ma quello che più conta: ma l'anima dov'è? ... emozioni zero! tecnica fine a se stessa?
per me ... SI!
con tutto il rispetto che si deve a un professionista naturalmente e ... lo ammetto, detto da uno 'scarso' che suona per hobby ... per essere più chiari: non critico il professionista ma il pezzo non mi dice proprio nulla! >
Poi ok, se per Lei ancora non ho capito, pazienza...in quel caso, Le propongo di istituire, Voi della redazione, un decalogo RIGIDO di netiquette da applicare al presente sito, e di bannare chi trascende tali regole. Altrimenti, vale anche per voi "Ps: nei limiti del regolamento di accordo potete esprimere tutte le emoziono che volete facendovi però carico anche delle risposte eh! :-)", e si rischia di andare avanti all'infinito. Cordiali - e ignorantissimi - saluti :-)
Rispondi
di Burats [user #16167] - commento del 05/05/2017 ore 18:59:17
Sig Buratto non mi chiama manco il mio medico! XD

PS: la netiquette esiste e non solo per accordo, non c'è bisogno di scriverla.
PPS: non capisco ma solo perché non hai risposto alla mia domanda! :-D
Rispondi
di MetalPaul [user #31291] - commento del 05/05/2017 ore 21:29:59
Ok, passerò al tu. Va meglio, così?
Saresti così gentile da ripetere la domanda, così poi posso risponderti? Grazie :-)
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 05/05/2017 ore 20:44:48

Burats: "continui a non capire perché se commenti tu o altri utenti sono "pareri personali" o "opinioni" e se ricevete risposte piccate parli di "attacchi"
Ps: nei limiti del regolamento di accordo potete esprimere tutte le emoziono che volete facendovi però carico anche delle risposte eh! :-)

è qui l'errore! ... tu devi commentare l'oggetto del post e non i commenti degli altri
se dico che alle mie orecchie un suono è 'terrificante' nessuno ha il diritto di dirmi che sto sbagliando:
ca##o lo saprò io se mi piace o non mi piace!!!
qui il gioco funziona così:
tu scrivi che ti piace
io scrivo che non mi piace
non devi scrivere che sbaglio (sbagliamo) perchè non apprezziamo
non mi sembra difficile :)
Rispondi
di MetalPaul [user #31291] - commento del 06/05/2017 ore 12:24:23
E' quello che stavo cercando di far capire a tutti anch'io. Alleluja, fratello! E' proprio per questo che proponevo di stilare regole più rigide, magari con termini ritenuti offensivi e per questo non usabili. Non si può essere Mosè, scrivere NOVE comandamenti sulle Tavole della legge, tralasciando "non nominare il nome di Dio invano", e pretendere di incazzarsi se qualcuno tira un porco!
Rispondi
di Burats [user #16167] - commento del 06/05/2017 ore 14:55:51
Sai per me Accordo è un lavoro, ma continuo a considerarlo un bar di amici nonostante siamo più di 50000, per questo mi piace rispondere anche alle persone per quello che dicono e anche come lo dicono. Comunque, se mi dici dove ho detto che sbagli a non apprezzare Ralph Salati mi fai un piacere perché a me sembra di aver criticato i modi e non i concetti.
Rispondi
di MetalPaul [user #31291] - commento del 06/05/2017 ore 18:01:30
Burats, 1) se stai parlando a me : ti rispondo che NON hai detto che sbaglio a non apprezzare Salati...anche perché NON l'ho detto! :-) Io ho solo difeso la libertà di espressione di catoblepa, perché non mi pare abbia usato un termine offensivo. Non capisco perché sugli articoli che parlano di ampli, pickup e strumenti in generale ci sia la libertà di dire "suona freddo, ha un suono TERRIBILE, etc.", mentre qui non si possa dire che il brano ascoltato è terribile. Nel primo caso, nessuno stigmatizza l'utente che ha usato il termine "terribile" o "freddo" riguardo a, ESEMPIO, un ampli digitale Line 6. Nessuno dice "stai offendendo i produttori Line 6". Mentre qui si prendono le parti del musicista, ritenendolo parte lesa. Perché Salati sì e la Line 6 no? Fatemi capire. Comprendo la solidarietà tra colleghi, è giustissimo che ci sia; ma come scrivevo in un altro commento, ci penserà pure Salati a dire a catoblepa se è stato o meno offensivo con lui, o no? Credo che Salati sia un artista che ha fatto abbastanza gavetta da non sentirsi minimamente scalfitto nell'orgoglio, se una persona su 50 reputa UN suo brano "terribile". Perché c'è anche questo da dire: magari catoblepa ha trovato "terribile" QUESTO brano del Salati, ma ascoltandone altri dello stesso autore magari gli piacciono. E comunque non ha scritto "fa cagare" come fece qualche tempo fa un utente su un video di Gianluca Ferro (il quale, giustamente, l'ha sepolto con molta finezza). Se per voi redattori di Accordo il termine "terribile" è lesivo di qualsivoglia persona e/o ditta o simili, specificate esaustivamente nel regolamento i termini che NON si possono usare. Altrimenti non avete diritto di saltare fuori così d'impulso con le battutine da Facebook "Buongiornissimo, Renzi ke fa, etc.", come a dire "senti che idiota questo qua, è un vero ignorante se non apprezza il collega shredder che a me piace tanto". Fate le regole fatte BENE, e fatele PRIMA di sanzionare e/o censurare il commento di un utente. Ve lo chiedo con umiltà e per favore. Io quando mi sono iscritto ad Accordo ho implicitamente sottoscritto il regolamento, o netiquette, o chiamatelo come vi pare. Bene, non mi ricordo ci fosse scritto che dire "terribile" di un brano equivalga a infangare la fama e l'intera carriera dell'autore, e a sancire inequivocabilmente che TUTTO il repertorio di dato autore sia una ciofeca.
2) Se stai parlando a catoblepa, spero ti risponderà lui.
3) Scusate tutti per la prolissità, ma mi piace esser chiaro, nei limiti del possibile.
4) Se volete, siete ovviamente liberi di ostracizzarmi. Spero però che siate più maturi dell'utente elitario che mi dà dell'ignorante senza conoscermi. Buona serata a tutti.
Rispondi
di Burats [user #16167] - commento del 06/05/2017 ore 19:15:0
Difendere la libertà, ostracizzare, censura... Mamma mia se davvero fosse così Accordo sarebbe il deserto dei tartari, invece siete tutti qui a dire quello che volete senza problemi mi pare. Ripeto, uno può dire quello che vuole ma deve anche sorbirsi le conseguenze, altrimenti la libertà è solo sua e non degli altri. Detto ciò davvero ritieni che lo stesso aggettivo rivolto a una persona o a un oggetto sia la stessa cosa? Io no e come tale stigmatizzo il modo e non il concetto come già detto.

PS: pensi sia realizzabile un regolamento con le parole da non dire? Ma sei serio?
Rispondi
di MetalPaul [user #31291] - commento del 07/05/2017 ore 13:02:
Sì, IMHO e sottolineo IMHO ritengo che lo stesso aggettivo rivolto a una persona o a un oggetto sia la stessa cosa; perché se dicendo "terribile" di un brano di un autore si svilisce il lavoro di quell'autore, dicendo "terribile" di un ampli si svilisce il lavore di chi l'ha progettato. Tanto il brano quanto l'ampli sono prodotti di chi ci ha messo impegno e fatica. Per cui, PER COME LA VEDO IO, o sono da ritenersi parte offesa tanto il musicista quanto l'ingegnere, oppure nessuno dei due. Tutto qua. E non sto dicendo di avere ragione, o che tu sbagli. Io ho la mia idea, tu la tua, e la rispetto :-)
Comunque sì, sono serio riguardo alla blacklist, perché se non ci fossero divergenze riguardo al termine "terribile" non sarebbe nato tutto questo flame. C'è chi come te l'ha trovato offensivo, e chi come me no. Per cui, SEMPRE IMHO, ritengo sia giusto fare una blacklist, se si vuole arbitrare e/o fare da moderatori. Poi fate vobis :-)
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 06/05/2017 ore 09:31:54
-----> Direbbe De Sica:"Che, 'n' ze pò?"...
anche un raffinato cinefilo...sei stato proprio benedetto dal buongusto in campo artistico..invidia :-)
si..probabilmente direbbe così ed alla prima obiezione giù una bella scoreggiona..
tout se tien....
Rispondi
di MetalPaul [user #31291] - commento del 06/05/2017 ore 12:19:21
Tu invece, a quanto pare, sei stato benedetto dall'umiltà, la modestia, la simpatia e da una vita molto ricca e colorata, a quanto pare. Non so cosa ti ho fatto, per essere trattato con tanta villania e sufficienza. Giudichi senza conoscermi. Se ti dico che sei superficiale, ti offendi? Io sarò (forse) anche ignorante, in musica, rispetto a te, ma tu devi ancora imparare l'educazione. Spero tu sia solo un adolescente, perché se invece sei un adulto, e magari anche più vecchio di me, stai facendo una figura misera, anche con chi sarebbe stato pronto a sostenerti in questa tua crociata elitaria dei miei stivali. Buona vita, e vai a prendere una boccata d'aria ogni tanto, ché fa miracoli per quella cosa che sta nel cranio...
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 06/05/2017 ore 13:56:56
rimaniamo nel contesto. Qua si parla di analfabetismo musicale.
Come al precedente "leone da tastiera" non darò seguito alle altre illazioni.
Non giudico nessuno ma traggo le conseguenze da quel che le persone scrivono.

----> "il modo locrio e la scala minore melodica mi fanno vomitare"
----> A me sentire certo jazz fa male, proprio a livello fisico! Mi urta, offende il mio senso estetico...mi sento proprio male fisicamente, con Miles Davis et similia! Idem col progressive metal e con la fusion, che proprio mi fa SCHIFETTO. Ecco, l'ho detto

Su qualsiasi forum che tratti argomenti musicali che non sia frequentato da gente educata e sensibile come qua su Accordo lo sai la sfilza di insulti e vfncl che rimediavi ? Fai la prova e poi vedrai che bella gente educata e rispettosa che sta qua su Accordo.

Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 05/05/2017 ore 20:07:58
MA SE NON MI PIACE COSA DEVO SCRIVEREEEEE?

... Sarebbe bastato dire che in quel punto il suono è davvero lontano dai tuoi gusti o che non ne capisci il motivo di una tale pasta o equalizzazione, e che vorresti capirne le scelte. Può sembrare sciocco, ma vi assicuro che il modo in cui ci si pone è determinante

va bene:

1) E' LONTANO DAI MIEI GUSTI!
2) NON CAPISCO IL MOTIVO DI TALE PASTA
3) NON CAPISCO IL MOTIVO DI TALE EQUALIZZAZIONE
4) VORREI CAPIRNE LE SCELTE

inoltre aspettavo giusto un (presunto) saccente come te che pretendesse di insegnarmi a capire quello che non mi piace ... grazie di avermi istruito!
adesso però ... se ti piace questo 'esercizio', 'pezzo', 'studio', chiamalo come vuoi, se ti piace questa timbrica:
SCRIVILO! e non rompere i cxxxxxni a chi non è d'accordo
grazie
e buona musica

qui non bisogna commentare i commenti, si commenta l'oggetto del post:
mi piace perchè
non mi piace perchè
amen






Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 06/05/2017 ore 09:29:01
ma pensi che qualcuno..( anche uno solo..) sia davvero interessato alla tua opinione..spiegami questo :-)
Se non ti piace è così difficile starti zitto ? Le ragioni per farlo sono tante ma invece niente..nunmepiace..nunfaride..
Rispondi
di team72filo [user #20000] - commento del 06/05/2017 ore 11:20:52
Però ha ricevuto parecchie risposte per essere un opinione così poco interessante...
Rispondi
di MetalPaul [user #31291] - commento del 06/05/2017 ore 18:15:30
Finalmente qualcuno che usa il cervello @team72filo. Bel commento, chapeau ;-)
Rispondi
di MetalPaul [user #31291] - commento del 06/05/2017 ore 18:13:35
"Se non ti piace è così difficile starti zitto ?"
Appunto. Tu per esempio perché mi hai attaccato, dopo aver letto il mio primo commento? Se non ti piaceva, era così difficile starti zitto? Le ragioni per farlo sono tante ma invece niente. Dai, Eugenio, rilassati, ci sono problemi più grandi al mondo, tipo le guerre, le malattie, i pedofili...i saccenti, i maleducati...fatti una camomilla e smettiamola qui, per favore. L'atmosfera sta diventando pesante, e per cosa? Per un commento che alcuni reputano offensivo e altri no...
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 06/05/2017 ore 20:45:38
eugenio01 ... comincio a pensare che tu sia proprio un coglione!
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 07/05/2017 ore 00:52:17
scusate ... ma ho perso le staffe ;(
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 07/05/2017 ore 11:02:17
non c'è problema. Ho superato da tempo i problemi di "accettazione universale" e la maggioranza delle persone con cui entro in contatto mi ritiene una combinazione fra un cretino ed un coglione a seconda delle inclinazioni.
Tutto questo cmq non cambia la sostanza delle cose :-)
Siete due analfabeti musicali ed io un coglione...affrontiamo tutti la realtà e conviviamoci serenamente
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 07/05/2017 ore 11:47:05
no dai ... non è giusto che vada così!
diamine stiamo litigando per una ca##ata ... fermiamoci qui e dimentichiamo tutto!
amici come prima e io mi scordo questa 'demo'
(e pensare che io avevo detto che terrificante era la timbrica iniziale ... rileggete tutti bene!)
ciao e buona musica a te e a tutti gli amici di Accordo

Jana anche tu sei stato un pò troppo duro però nei miei confronti: mi hai sparato addosso il nome di renzi senza pernsarci 2 volte :) (questo si che per me è offensivo! ... altro che suono terrificante)

@ Eugenio mi scuso ancora per aver perso le staffe e aver passato il confine dell'educazione
grazie anche ad Albertone che è intervenuto pacato come sempre
e grazie a chi mi ha capito e anche a chi no

voglio finire scusandomi anche con il bravissimo Salati (ma non avevo mai detto il contrario) che sarà talmente preso dallo studio e dalla pratica per diventare probabilmente ancora più bravo che non avrà neanche letto le ca##ate che scriviamo :) ...


Rispondi
di phunkabbestia [user #42918] - commento del 04/05/2017 ore 22:16:45
a me non piace il genere, ma ho sempre stimato i musicisti iperbolici, questo ragazzo però a me pare poco più di un principiante, sia per il suono sia per il fraseggio e soprattutto in considerazione del fatto che corre l'anno 2017... e questo sarebbe il nuovo?!?!?!! Tra l'altro il timing a me non torna del tutto, avrei fatto scelte differenti nella parte di tapping, ma non mi va nemmeno di stare li a sentire sta roba più di una volta...
Rispondi
di Nick Farlight [user #34978] - commento del 05/05/2017 ore 10:56:3
Permettimi di consigliarti, quantomeno, prima del dare del principiante ad uno dei nuovi chitarristi, credo, più dotati in circolazione, di ascoltarlo all'interno del suo contesto (e qui torniamo ai modi con cui si esprimono i concetti di cui parlava prima il buon Rojatti ). Ovvero i Destrage. Dove le doti tecniche sono tante ma quelle creative ancor di più, e, cosa rara di questi tempi, equamente ripartite su ogni musicista della band. Io non ascolto metal da un bel po', preferisco certamente paesaggi e textures più "diffuse" e liquide, ma, ammetto, che are you kidding me: no! dei destrage mi ha stupito, e tanto. Per originalità, tecnica, sperimentazione, persino umorismo zappiano. Con in più un piglio tutto italiano, seppur influenzato da stilemi oltreoceano. Può non piacere lo stile, può non piacer il genere, può non suscitare emozioni, perchè il nostro cervello è sintonizzato su differenti stimoli (ci mancherebbe). Con strutture complesse, mi perdonerai, gli ascolti plurimi sono necessari, non una perdita di tempo. I pezzi one shot con melodia invasiva sono da un'altra parte. Atom Hearth Mother dei pink la prima volta che l'ascolti è tutto fuorché piacevole (e neppure così originale). Non riconoscere il talento o dare del principiante ad un musicista che può anche , ripeto, non piacerci, di fronte ad evidenze sonore e visive mi pare più una mancanza di chi guarda/ascolta. E per mancanza intendo di conoscenza specifica. Prova ad ascoltare il loro singolo "purania", son certo che non cambierai parere sul gusto ma quantomeno sulla caratura tecnica dei musicisti coinvolti e sull'originalità.
Rispondi
di phunkabbestia [user #42918] - commento del 05/05/2017 ore 19:00:51
E' necessario sentire più volte una cosa che ti spiazza sorprendendoti per la novità, non per la banalità... comunque sono andato a sentire i destrage, non male, bravi ma ne faccio a meno e non mi spelo le mani in applausi per l'originalità, non per colpa loro, ma è il 2017... c'è un libro edito dal Saggiatore (credo) scritto da Enrico Merlin che si chiama 1000 dischi per un secolo dal 1900 al 2000, una raccolta dei mille album più innovativi del secolo scorso (Merlin è un esperto di livello mondiale...) se nei destrage c'è qualcosa che li manca, fammi sapere, ...e parliamo del secolo scorso;)
Rispondi
di jakeelee [user #34260] - commento del 05/05/2017 ore 00:16:18
Conosco Ralph personalmente, ho fatto con lui un corso per diventare insegnante Yamaha, in quei pochi giorni ho avuto l'onore di ascoltare un musicista fantastico, un uomo colto e una bellissima persona.
Ciò non toglie che ognuno di noi può esporre la propria opinione sul suono, l'anima, la tecnica e tutte le altre menate ma auguro a tutti voi di passare qualche ora con Ralph affinché possiate uscirne arricchiti e migliorati come musicisti e come persone.
Rispondi
di Michele Goodfriend Buonamico [user #46689] - commento del 05/05/2017 ore 00:54:1
chissà che bella esperienza! :)
Rispondi
di Michele Goodfriend Buonamico [user #46689] - commento del 05/05/2017 ore 00:54:16
chissà che bella esperienza! :)
Rispondi
di Michele Goodfriend Buonamico [user #46689] - commento del 05/05/2017 ore 00:49:0
Credo che a fronte di questo commento..non ci sia davvero più molto da dire. Si è rovinato uno spazio dedicato ad un talento italiano emergente con commenti che rasentano l'inverosimile.
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 05/05/2017 ore 20:15:58
ecco bravo non dire più niente
limitati a commentare quello che senti e non i commenti degli altri
OGNUNO HA DIRITTO DI ESPRIMERE QUELLO CHE CREDE SENZA DOVER ESSERE 'PESATO' DA QUELLI COME TE
SE TI PIACE QUESTO 'ESERCIZIO' SCRIVILO MA NON GIUDICARE CHI NON E' DELLA TUA IDEA E HA TUTTA LA LIBERTA' DI MANIFESTARLO
se devo scrivere qui solo per osannare qualcosa che non mi piace a che serve?
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 06/05/2017 ore 09:26:37
tu pesi i musicisti ed io peso le tue inutilissime superficiali e non documentate (oltre che prive di anima...) opinioni.
Strillare e scalpitare non serve a nulla.
Tienti la tua "libertà" di opinionare sui musicisti che stanno quaranta piani sopra di te e leggiti le conseguenze.
Rispondi
di rockit [user #11557] - commento del 05/05/2017 ore 10:36:07
Mah, a me pare che i detrattori non abbiano capito, né dell'articolo né delle risposte, una semplice cosa. Non stanno commentando un brano di un disco, stanno commentando un pezzo composto per un concorso.
E allora le critiche che si possono fare nei due contesti penso siano parecchio diverse, e se si dice che è "poco emozionante" il brano è una critica gratuita visto che non si tratta di una canzone ma di un esercizio, e se si estende il giudizio al chitarrista dicendo che è noioso allora diventa offensiva, visto che è completamente fuori luogo.

Tornando a quello che stiamo commentando è una composizione per un concorso musicale, peraltro rivolto agli amanti del chitarrismo più moderno, visti gli strumenti in palio.
Allora, che caratteristiche dovrebbe avere un brano composto per un'occasione di questo genere? Secondo me:
* Un suono di base delle ritmiche abbastanza neutro. Se interessa lasciare al partecipante un po' di libertà nelle scelte sonore, in modo da capire se sa gestire il recording, è ovvio che non si possono fare scelte timbriche troppo personali che costringerebbero il partecipante a forzare l'uso di un certo tipo di sonorità. Ovvio, si potrebbe fare il contrario e giudicare la capacità del concorrente di riprodurre un dato suono, ma nell'intervista dice che è stata scelta un'altra strada, quindi non capisco perché lamentarsi di sonorità che sono poco caratterizzate se è una scelta stilistica dichiarata.
* Parti tecniche di una certa difficoltà. E' un concorso, cavolo. E' rivolto agli amanti del prog metal. Ci sta che alcune parti siano strutturate come un esercizio di una certa difficoltà. Servono per valutare la capacità esecutiva di un concorrente. Non è del tutto musicale? Vero, ma è un concorso, non una prova di composizione. Fa parte delle richieste. E' come lamentarsi che in uno studio di chitarra classica sugli arpeggi alla fine il brano è composto da una successione di arpeggi.
* Un minimo di varietà tecnica. Qui ci sono parti lente, tapping veloci, frasi plettrate, ritmiche abbastanza serrate. Vale tutto quanto detto sopra.

Ora, il risultato non sconvolgerà la storia della chitarra elettrica? Chiaro, ma se non era quello lo scopo del brano non si capisce perché avrebbe dovuto. Continuare a rimarcarlo giudicando chi ha proposto il brano, senza minimamente chiedersi cosa quel brano dovesse fare, è offensivo quanto basta. E su questo potrebbe anche arrangiarsi Salati. Solo che sarebbe bello che i commenti fossero centrati sugli articoli a cui seguono e non campati in aria, e questo è un problema che riguarda tutti i lettori.
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 05/05/2017 ore 20:21:02
... Solo che sarebbe bello che i commenti fossero centrati sugli articoli a cui seguono e non campati in aria, e questo è un problema che riguarda tutti i lettori.

allora riepiloghiamo:

se a te piace e lo scrivi il commento è " ... centrato sugli articoli a cui seguono e non campati in aria" ... (???) (parole tue)
se a me (e ad altri) non piace e lo scrivo ... è campato in aria!

quindi dovremmo ragionare tutti con la tua testa e i tuoi gusti?
mi sa che sei fuori strada!
Rispondi
di MetalPaul [user #31291] - commento del 06/05/2017 ore 18:29:49
@catoblepa sottoscrivo. E aggiungo che sinceramente tutto 'sto flame mi sta un po' nauseando. Ho proposto di stilare una blacklist coi termini ritenuti offensivi; spero la facciano presto, e viva la democrazia. Buon sabato sera a tutti, gente :-)
Rispondi
di rockit [user #11557] - commento del 08/05/2017 ore 09:13:1
Ti sfugge una cosa: io *non ho mai detto che mi piace*, a parte per le ritmiche centrali che in effetti mi piacciono. Ho detto che come esercizio è adeguato. Poi che per esempio la sequenza iniziale sia monotona, ripetitiva sia come pattern che come ritmica, già sentita è un altro discorso. Se non ti piace perché sembra un esercizio, quando *è* un esercizio, il commento non c'entra niente, non è questione di gusti :)
Rispondi
di xstrings [user #23053] - commento del 05/05/2017 ore 11:09:44
Ma non si potrebbe concludere tutta sta caciara dicendo che nel contesto specifico del genere musicale non ci sia nulla da opinare a Ralph e colleghi e finirla qui?
Se a uno non piace il suono, il genere o se lo considera di poco valore nessun problema, basta non ascoltarlo.
Il mondo è abbastanza grande per tutti i generi e gli stili possibili immaginabili, siamo noi a scegliere cosa ascoltare/suonare e cosa no.
Siamo liberi di dire cosa ci piace e cosa no? si ovvio
Siamo liberi di denigrare una persona che si è fatta un mazzo incredibile per arrivare dov'è? no, qui si manca di rispetto.
Concludo e dico che se da una parte qualche commento degli accordiani può essere stato sopra le righe, non è che quelli di Gianni Rojatti e Michele Buonamico siano stati da meno, anzi hanno dato il via a tutto sto casino, consiglio in amicizia di darci tutti quanti una bella moderata perchè a buttare benzina sul fuoco non si ottiene nulla.

PS se e sottolineo se vi piace il genere, andate a sentire live i Destrage in cui suona Ralph perché dal vivo sono formidabili e non hanno nulla da invidiare a tantissime altre band di oltreoceano... alla facciazza di quelli che dicono che in Italia non si può ottenere nulla!
E' dura, durissima ed è proprio per questo che ammiro sti ragazzi benchè ormai non ascolto quasi più il genere.

Pace e bene a tutti.
Marco.
Rispondi
di MetalPaul [user #31291] - commento del 06/05/2017 ore 18:32:00
"Concludo e dico che se da una parte qualche commento degli accordiani può essere stato sopra le righe, non è che quelli di Gianni Rojatti e Michele Buonamico siano stati da meno, anzi hanno dato il via a tutto sto casino"

Allora non sono l'unico a pensarlo!
Rispondi
di Claes [user #29011] - commento del 05/05/2017 ore 12:04:33
Commento sui commenti: IMHO ci sono 3 modi di personalmente recensire un pezzo, un artista. Lode - indifferenza - critica. Chi si mette in mostra si deve pure aspettare una feroce critica - la critica più feroce è però l'indifferenza! C'è poi un detto USA - "bad publicity is good publicity".
Un DIS-Accordo (!) tra noi lettori non ci sta dato che "la libertà di espressione" è un principio fondamentale non ancora approvato in certi paesi dittatoriali... Indifferenza sarà misurabile dal numero di adesioni al concorso.
Semmai Accordo indice un concorso vagamente simile, suggerisco un paio di "base obbligata" però con terreno assolutamente libero per un solista. Il premio è un stella su Accordo (come a Hollywood) e non pubblicità per Ibanez o altri. Gli elementi per il voto sarebbero "anima" e esecuzione. Ci vince includerà un premio per l'autore della base. Chi vota saranno Accordiani.
Rispondi
di MetalPaul [user #31291] - commento del 06/05/2017 ore 18:33:2
" Chi si mette in mostra si deve pure aspettare una feroce critica - la critica più feroce è però l'indifferenza! C'è poi un detto USA - "bad publicity is good publicity"."

Santo subito, @Claes.
Rispondi
di fraz666 [user #43257] - commento del 05/05/2017 ore 16:24:50
caspita quante seghe si fa la gente per una base da concorso...
bravo Ralph domani lo vedrò per la prima volta live
Rispondi
di lollofunky [user #15563] - commento del 05/05/2017 ore 23:06:22
anche io anche io devo assolutamente lasciare un commento!! e volevo dire !! cmq si tratta di un concorso/esercizio/competizione non di un pezzo registrato per un disco e da nessuna parte ha detto, "questa e' la mia migliore composizione e blah blah" ...e state un poco calmi e imparate ad apprezzare chi fa cose diverse....e soprattutto non ci sta la necessita di commentare e criticare sempre se ad uno una cosa non piace, esiste l'opzione di stare zitti...un poco di positivita in piu' inoltre secondo me non guasta....guardare sempre al lato positivo...chesso le ore di impegno, di studio etc il fatto che e' giovane, che ha avuto il "coraggio" di mettersi in gioco......ah mo mi son liberato...ah aha haha
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 05/05/2017 ore 23:32:
----> esiste l'opzione di stare zitti

ehhhhh, ma vuoi mettere la soddisfazione di dire "nunmepiace", "nunfaride"...la totale gratuità della propria opinione..democrazia opinioni..sentite la mia sentitela bene..nunmepiace...oh sono i miei gusti..fa cagare..a me piacciono i cugini di campagna ma che cz volete voi siamo in democrazia..nun me piace..
Rispondi
di Benedetto [user #41804] - commento del 06/05/2017 ore 05:23:10
Questo modo di utilizzare la chitarra è fastidioso!
Rispondi
di chikensteven [user #45729] - commento del 06/05/2017 ore 09:15:45
in mezzo a tutto questo polverone, ringrazio il sig. SALATI, il Nam, ACCORDO, e dico solo: vorrei che vi fossero + iniziative così belle, appetitose e sfiziose come questa. buon week end a tutti ciao:)
Rispondi
di Aquarius utente non più registrato - commento del 06/05/2017 ore 14:20:13
Non amo particolarmente questo tipo di discussioni, ma se permettete, vorrei dire la mia. Quello che mi ha sempre affascinato della chitarra elettrica – e dico elettrica per semplificare e restringere il campo in un tema dove si mescolano gusti, approcci soggettivi e personali - è la poliedricità, le innumerevoli possibilità timbriche ed espressive che offre questo meraviglioso strumento. Ancor più bello ed affascinante è l’interagire tra le tecniche e la strumentazione: si influenzano a vicenda. Sono nati diversi stili e tecniche in base alla strumentazione che si aveva a disposizione, basti pensare – tanto per semplificare e senza fare inutili resoconti storici – a chitarristi come Scotty Moore: la tipologia e la resa degli amplificatori dell’epoca, per dare maggior efficacia ha , in un certo senso, “imposto” un modo di suonare “staccato” (concedetemi il termine); l’avvento di nuove amplificazioni con maggior potenza e distorsione, ha sviluppato una nuova schiera di chitarristi più orientati verso il “legato”. Perdonate ancora l’estrema semplificazione, ma spero che abbia reso l’idea del concetto da me espresso. Nuovi generi musicali e nuove strumentazioni hanno permesso di inventari nuovi stili e tecniche, nuovi stili e tecniche hanno portato a nuovi suoni e nuovi generi. Siamo fortunati: ben pochi strumenti hanno in se questa capacità e, badate bene, questa evoluzione/rivoluzione non si è ancora fermata ed appare illimitata. E’ palese che non tutti i gusti “sono alla menta”, non tutti i generi e tutti i chitarristi possono piacere. Ma questa diversità è una manna dal cielo. Concludo ritornando all’oggetto di questo articolo: esternare i miei gusti verso Ralph Salati e sul suo suono, penso che non interessi a nessuno, però, nel suo genere, (e questo vale per tutti), sti cazzi… è un bel manico!!! Saluto tutti gli amici di Accordo con un augurio: più “schitarrate ” e meno “menate” :)))
Rispondi
di Claes [user #29011] - commento del 06/05/2017 ore 16:55:10
Hai fatto un Polaroid ad alta definizione! Un snapshot che descrive in maniera succinta dov'è che siamo, da chitarristi, nel mondo musicale A.D. 2017. Poi, non avevo mai fatto caso al staccato vs legato ad ogni costo. Alle prossime elezioni voterò per Staccato.
Rispondi
di phunkabbestia [user #42918] - commento del 07/05/2017 ore 17:58:46
Infine, anche quelli che lo difendono ammettono che questa performance è mediocre bollandola come "pezzo/base da concorso"... Sta all'artista scegliere se fare o meno certe marchette, più o meno ben pagate, o non farle per non rimetterci la faccia, il pubblico,etc... Comunque i Destrage menano forte...
Rispondi
di Aquarius utente non più registrato - commento del 09/05/2017 ore 08:47:01
Volevo chiederti perchè la consideri una marchetta. Non è assolutamente una domanda polemica, ma proprio un approfondimento ed un confronto tra i vari punti di vista. Naturalmente al netto del giudizio che ognuno di noi dà all'ipotetica performance (può piacere, può non piacere, può essere giudicata valida, non all'altezza, ecc.). Mi spiego meglio: un chitarrista professionista, oltre la classica attività live, in studio, turnista, può comprendere altre tipologie quali l'insegnamento, l'endorsement, la dimostrazione e presentazione di prodotti legati ad un marchio o, come in questo caso, la realizzazione di una base legata ad un concorso, (eventi solitamente promozionali e avviati da aziende del settore, in questo specifico caso Ibanez e Nam). Lasciamo stare poi se qualsiasi delle attività sopra elencate sia qualitativamente riuscita o meno, questo è un altro discorso. Volevo proprio capire il concetto ed il confine tra una prestazione lavorativa ed appunto una marchetta. Indubbiamente sono conscio che si tratta di un concetto labile, soggettivo e personale, ma, appunto, vorrei discuterne ed approfondire. Grazie :)))
Rispondi
di Guycho [user #2802] - commento del 10/05/2017 ore 07:45:56
Si sa che il musicista deve morì de fame.
Rispondi
di vecchio [user #29737] - commento del 09/05/2017 ore 19:18:53
fare 25.000 note e non dare la benché minima emozione, musicalmente siamo ridotti male. Meglio tre note fatte bene al punto giusto. Ma queste Ibanez hanno tutte lo stesso suono ?
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 10/05/2017 ore 12:24:3
-----------> musicalmente siamo ridotti male.

"siamo" mica vero...sarai messo male tu.
Rispondi
di Mariano C [user #45976] - commento del 10/05/2017 ore 12:37:52
persone diverse si emozionano per cose diverse, c'è molta gente che prova emozione, godimento e anima in tanta musica fatta con moltissime note (non necessariamente chitarristica, basti pensare alla scuola pianistica russa e ai suoi compositori che spesso riempivano di nero le pagina), e anche quali siano le tre note al punto giusto è molto soggettivo, c'è chi trova godibile David Gilmour che per me è assolutamente inascoltabile, e chi prova addirittura disturbo fisico durante un assolo di Miles Davis
Rispondi
di MM [user #34535] - commento del 10/05/2017 ore 11:46:07
Bravissimo.
È un genere che non mi entusiasma, e difficilmente ascolto, ma bravissimo.
Molto bella la parte suonata dopo i 50".
Rispondi
di gerlop [user #44005] - commento del 13/05/2017 ore 01:21:04
per apprezzare il genere in questione e le capacità tecniche, nonché la velocità e la precisione di esecuzione, bisogna avere un cervello altrettanto veloce e preciso. pensare che un vecchio pc 8088 possa "capire" ed eseguire programmi complessi come quelli che ci sono oggi, è pura utopia. non tutti hanno un microchip veloce nel cervello, di conseguenza non tutti possono percepirlo...di sicuro questa non è né una colpa né una malattia ma quei vecchi 4,77 Mhz di processi mentali dovrebbero essere più che sufficienti per capire tutto questo discorso e acquisire l'autocoscienza.
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 13/05/2017 ore 20:46:16
... "bisogna avere un cervello altrettanto veloce e preciso. pensare che un vecchio pc 8088 possa "capire" ed eseguire programmi complessi come quelli che ci sono oggi, è pura utopia. non tutti hanno un microchip veloce nel cervello, di conseguenza non tutti possono percepirlo...di sicuro questa non è né una colpa né una malattia"

ebbbbbravo gerlop ... illuminaci allora a noi miseri e utopisti '386'!
... perchè sicuramente stai parlando (e devo dire con MOLTA modestia) del tuo cervello!
però siccome non basta un 'processore' iperveloce (come il tuo!) a fare un computer ...
sicuro che la tua 'motherboard', la 'ram' e l' 'alimentatore' funzionino bene?
buona musica

Rispondi
di gerlop [user #44005] - commento del 24/05/2017 ore 11:50:59
di sicuro c'è che, con questa tua affermazione di scarsità cognitiva, hai appena dichiarato pubblicamente che non riesci a comprendere l'ABC di una logica così semplice quanto scontata... un conto sono i gusti, altro è la mancanza di studio e la critica che nasce dall'ignoranza e, ci aggiungo, dall'invidia verso chi è più bravo e in qualche modo "inarrivabile"...spero di averti illuminato a giorno dissipando la nebbia. mi raccomando, però, se devi rispondere non fare copia-incolla ripetendo a pappagallo quello che dicono gli altri, utilizza parole e concetti tuoi, magari ci fai più bella figura!
Rispondi
di Trashingdays [user #26838] - commento del 16/05/2017 ore 12:14:13
Sarebbe un sacco bello che, una volta chiuso il concorso, dedicaste una lezione su accordo alla trascrizione/studio di questo solo, perchè è un bel concentrato di tecniche diverse e (almeno per me) ce n'è da studiare per un bel po'! ;)
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Brian Maillard a Bologna, sul palco dell'Ibanez RG 30th Anniversary Tour
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964