HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Dei Lazzaretti: chi non va a tempo, suona da solo
di redazione [user #116] - pubblicato il 24 aprile 2018 ore 07:30
Maurizio Dei Lazzaretti è uno dei batteristi più eleganti e versatili della scena italiana. Con collaborazioni che spaziano da Francesco De Gregori a Mina, passando per quella ventennale con Lucio Dalla, è dal 2001 il batterista dell'orchestra di San Remo. Didatta attivissimo, ha da poco pubblicato per Volontè & Co il manuale “Time & Functional Coordination”. Nell'attesa di recensire questo testo, abbiamo intervistato l'autore per parlare della sua formazione, di timing, versatilità e tanti altri argomenti. Continua...
3 commenti
Virgil Donati: soundcheck e riscaldamento prima dello show
di redazione [user #116] - pubblicato il 20 aprile 2018 ore 13:30
Sbadataggini, agitazione, ansia da prestazione possono vanificare la nostra concentrazione prima di uno show. E comprometterne la buona riuscita. Come ci si prepara a un concerto? Lo abbiamo chiesto a uno dei più grandi batteristi del pianeta, Virgil Donati. Continua...
Vuoi commentare?
Sons Of Apollo: ”Psychotic Symphony”
di Francesco Roncaglia [user #48413] - pubblicato il 17 aprile 2018 ore 12:30
Abbiamo ascoltato”Psychotic Symphony”, primo album dei Sons Of Apollo. La presenza di Mike Portnoy dietro alle pelli ci ha spronato a recensire questo album, concentrandoci sull’aspetto batteristico. Un disco, potente e moderno, senz’altro di riferimento per trovare ottimi spunti ed idee batteristiche di stampo Prog Metal. Continua...
Un commento
Il TBX di un Jazz Bass USA
di TidalRace [user #16055] - pubblicato il 13 aprile 2018 ore 12:00
Le origini sul controllo di tono Fender TBX non sono molto precise, ma probabilmente fu introdotto nel 1983 con la Stratocaster Elite, seguita dalla Strat Plus del Custom Shop prodotta dal 1984 al 1999, dall'American Standard ancora del 1984 e dalle Vintage, Deluxe e Japan sempre di metà anni '80. Per cio che riguarda i bassi elettrici ci fu il Precision Special del 1986 e il Precisione US Plus del 1990 e altri modelli meno conosciuti. Continua...
2 commenti
Pat Torpey: l'intro di "Take Cover" alla batteria
di redazione [user #116] - pubblicato il 10 aprile 2018 ore 17:00
"Take Cover" è uno dei pezzi più celebri dei Mr. Big. Ne studiamo l'intro alla batteria, un’altra ottima testimonianza del drumming solido ma anche ricco e fantasioso di Pat Torpey. Il pattern su cui è costruito è un linear groove in sedicesimi con un’intelaiatura di cassa e rullante. Continua su Didattica
Vuoi commentare?
The Groove Control
di redazione [user #116] - pubblicato il 05 aprile 2018 ore 15:30
"The Groove Control" è un manuale di batteria che si concentra su un gran numero di esercizi e studi dedicati a coordinazione, indipendenza e - appunto - controllo del groove. Ma questo metodo, sembra essere anche un’ottima medicina per quei batteristi, magari autodidatti, che hanno raggiunto un elevato livello tecnico senza, però, averne piena consapevolezza e controllo. Continua...
Vuoi commentare?
Batteria: 50 dischi fondamentali. Nevermind dei Nirvana
di Jonathan Vitali [user #46516] - pubblicato il 03 aprile 2018 ore 18:30
Con circa 50 milioni di dischi venduti, i Nirvana hanno cambiato la storia del rock, contribuendo a portare la musica alternative verso la cultura popolare. Nevermind è il loro secondo album e, alla sua uscita nel settembre del 1991, spodestò le band cosiddette hair metal che imperavano nelle classifiche di quegli anni, rivoluzionando il panorama musicale. Da lì in poi, non ci sarebbe stato più spazio per il rock frivolo e di maniera degli anni ’80. Alla batteria sedeva Dave Grohl, oggi cantante e - splendido - chitarrista della più grande rock band del pianeta, i Foo Fighters. Continua...
35 commenti
Fare la cosa giusta
di redazione [user #116] - pubblicato il 28 marzo 2018 ore 13:30
Difficile scegliere se essere un bassista che si limita ad accompagnare, con competenza e solidità, magari dalle retrovie; oppure un virtuoso che suona con lo slap, esegue i temi e si cimenta con gli assolo. Difficile perché questa è una decisione che spetterà, sempre, al brano nel quale si è coinvolti. Sarà la musica a suggerirci se, per il bene di una determinata situazione, servono due note oppure duecento. Parola di Mario Guarini che in questa ricca intervista ci racconta il suo disco "Now It's My Turn" con Vinnie Colaiutta, Mike Stern, Richard Bona, Simon Phillips e tanti altri. Continua...
Vuoi commentare?
Audiovox 736: il primo basso elettrico della storia su eBay
di redazione [user #116] - pubblicato il 26 marzo 2018 ore 18:00
Il primo basso elettrico mai costruito viene venduto all'asta, ma la notizia passa in sordina. Ecco l'Audiovox 736 del 1936 ceduto dopo appena 25 offerte. Continua su News
4 commenti
"Metodo di Vibrafono": ottima didattica per uno strumento che ne aveva poca
di redazione [user #116] - pubblicato il 22 marzo 2018 ore 16:30
"Metodo di Vibrafono" è un manuale che, snodandosi attraverso due serie di lezioni ben definite, guida lo studente attraverso altrettanti percorsi di studio legati a questo strumento: il primo orientato e concentrato sull’affinamento della tecnica; il secondo sull’avvicinamento stilistico al jazz, con una spiccata attenzione rivolta all’improzzisazione. Continua...
Vuoi commentare?
Bosphorus: una storia di amicizia, passione e qualità.
di redazione [user #116] - pubblicato il 20 marzo 2018 ore 13:30
Turchia, anni '80. Tre ragazzini buoni amici,che abitano nello stesso quartiere, si trovano a lavorare in un laboratorio di piatti e cimbali. Iniziano con i lavori umili, facendo le pulizie e occupandosi delle mansioni più semplici. Ma hanno la fortuna di lavorare a fianco ad artigiani che hanno prodotto i leggendari piatti degli anni '60 e '70. Così, con tanta passione, umiltà e duro lavoro diventano anch'essi maestri in questa disciplina e, nel 1996, fondano la Bosphorus Cymbals, oggi azienda riconosciuta d'eccellenza nella costruzione di piatti a livello mondiale Continua...
Un commento
Roberto Gualdi: istinto, personalità & felicità
di redazione [user #116] - pubblicato il 16 marzo 2018 ore 14:00
Lavorare alla propria formazione di musicista e, di conseguenza, alla costruzione di un' attività lavorativa e professionale in questo ambito, è un processo che non si limita alla pratica e allo studio tecnico e teorico del proprio strumento. Entrano in gioco valutazioni, investimenti e decisioni artistiche e professionali importanti. Ce ne parla Roberto Gualdi, uno dei migliori e più apprezzati batteristi italiani, che debutta con la sua nuova rubrica su Ritmi. Continua...
5 commenti
Federico Paulovich: tra clinic, tour e lezioni on line
di redazione [user #116] - pubblicato il 13 marzo 2018 ore 14:00
Federico Paulovich è uno dei più apprezzati e sorprendenti batteristi della nuova scena italiana. E’ noto a livello internazionale soprattutto per il lavoro con la su band, i Destrage con i quali si è imposto con un batterismo metal modernissimo, colto ed estremamente tecnico. Continua...
Vuoi commentare?
Mario Guarini: workshop di basso e show case DR Strings
di redazione [user #116] - pubblicato il 09 marzo 2018 ore 08:45
Oggi 9 marzo, presso BassLine Music Shop di Milano, il bassista Mario Guarini presenta il suo disco “Now It’s My Turn”. Un incontro dedicato ai bassisti, un interessante workshop di approfondimento, in cui il musicista farà ascoltare il suo ultimo lavoro suonandolo sulle basi e concentrandosi poi sulla spiegazione di tecniche, arrangiamenti e suono impiegati sul suo strumento. L'inizio è previsto per le ore 16 e l'ingresso è gratuito. Continua...
Vuoi commentare?
Questione di resistenza
di redazione [user #116] - pubblicato il 08 marzo 2018 ore 17:30
Una bacchetta che si rompe nel mezzo di un’esecuzione è un terno al lotto, un giro alla roulette russa. Perché può capitare che si spezzi nel mezzo di un groove fluido e dilatato o dopo un fill esplosivo, appena prima di uno stop. E allora c’è il tempo per cambiarla al volo e tirare dritto, senza che succeda niente e nessuno se ne accorda. Ma se la bacchetta si spezza nel cuore di un’assolo, nell’incedere serrato di un portamento veloce, in un fill o incastro all’unisono con gli altri strumenti, lì è un guaio. Può spezzarsi la magia della performance, addirittura fermarsi il pezzo. Continua...
2 commenti
pagina 1   «« Precedente  Successivo »»
In evidenza
Dei Lazzaretti: chi non va a tempo, suona da solo
di redazione
Virgil Donati: soundcheck e riscaldamento prima dello show
di redazione
Sons Of Apollo: ”Psychotic Symphony”
di Francesco Roncaglia
Il TBX di un Jazz Bass USA
di TidalRace
The Groove Control
di redazione

Ultimi commenti di Ritmi
Shorelinegold ha commentato in Dei Lazzaretti: chi non va a tempo, suona da solo
alexus77 ha commentato in Dei Lazzaretti: chi non va a tempo, suona da solo
Rothko61 ha commentato in Dei Lazzaretti: chi non va a tempo, suona da solo
simonec78 ha commentato in Batteria: 50 dischi fondamentali. Nevermind dei Nirvana
roccog ha commentato in Sons Of Apollo: ”Psychotic Symphony”
Jeffster ha commentato in Batteria: 50 dischi fondamentali. Nevermind dei Nirvana
Tharkos ha commentato in Batteria: 50 dischi fondamentali. Nevermind dei Nirvana
Jeffster ha commentato in Batteria: 50 dischi fondamentali. Nevermind dei Nirvana
TidalRace ha commentato in Il TBX di un Jazz Bass USA
Tharkos ha commentato in Batteria: 50 dischi fondamentali. Nevermind dei Nirvana
swing ha commentato in Il TBX di un Jazz Bass USA
marcos ha commentato in FBT cerca batteristE - La finale
Desmo8 ha commentato in Batteria: 50 dischi fondamentali. Nevermind dei Nirvana
catoblepa ha commentato in Batteria: 50 dischi fondamentali. Nevermind dei Nirvana
Desmo8 ha commentato in Batteria: 50 dischi fondamentali. Nevermind dei Nirvana
Mariano C ha commentato in Batteria: 50 dischi fondamentali. Nevermind dei Nirvana
yasodanandana ha commentato in Batteria: 50 dischi fondamentali. Nevermind dei Nirvana
Tharkos ha commentato in Batteria: 50 dischi fondamentali. Nevermind dei Nirvana
GiacominoPagina ha commentato in Batteria: 50 dischi fondamentali. Nevermind dei Nirvana
Gianni Rojatti ha commentato in Batteria: 50 dischi fondamentali. Nevermind dei Nirvana
A lezione con Ellade Bandini
Cinque groove una storia
Ellade Bandini: Un batterista lento, pigro e da turismo
Ellade Bandini: Suoni & Sensazioni
Ellade Bandini: Il ballabile più mosso
Ellade Bandini: lo swing di Euro
Ellade Bandini: i The Champs & la Rumba Rock
Ellade Bandini: il Twist & la batteria sulle sedie
Ellade Bandini - Le origini e la formazione
Top Set
Il setup di Damien Schmitt
Thomas Lang ci racconta il suo setup nel tour con Paul Gilbert
9 giorni a Natale: il drumkit mostruoso che vorrei
L'epidemia dei setup clone
Il Setup di Aaron Spears
Il setup di Tony Royster Jr.
Il Setup di Charlie Benante
Interviste
Dei Lazzaretti: chi non va a tempo, suona da solo
Fare la cosa giusta
Federico Paulovich: tra clinic, tour e lezioni on line
Lezioni di Ableton
Paolo Caridi: nuovi progetti e nuovi endorsment
Quale legno scegliere per i fusti della batteria?
Intervista a Damien Schmitt
Tieni il tempo
Dixon Revolution Cajón Rack: intervista a Claudio Canzano
Racer Café: Intervista a Erik Tulissio
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964