VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
di [user #60182] - pubblicato il

Lo Harley Benton American Sound potrebbe essere la soluzione più accessibile per gli irriducibili dell'analogico col desiderio di un rig minimale e trasportabile con cui registrare il suonato in diretta senza stress.
La tecnologia ha fatto passi da gigante e ormai più o meno tutto ciò che è reperibile sul mercato suona in maniera dignitosa o almeno accettabile. Spendendo relativamente poco si hanno suoni più che credibili e i musicisti che scelgono un equipaggiamento leggero, privandosi di amplificatori e cassa, sono sempre di più: io sono uno in più, per esempio.

Questo a mio parere è dovuto alla sempre maggior qualità dei suoni digitali ma anche al fatto che il buon vecchio rig analogico ha un solo punto di forza, ovvero il suono. E non è cosa da poco direi. Ma tralasciando il peso, l'ingombro, la deperibilità e il costo delle riparazioni, secondo il mio modestissimo punto di vista, il suo problema più grande è il non adattarsi a tutte le situazioni. Sempre secondo me, non c'è niente che suoni bene come un valvolare ben tirato e ben microfonato, sia dal vivo sia in una situazione di registrazione. Ma a cominciare dal piccolo ambiente casalingo di chi vive in appartamento, fino ai "grandi palchi" che un amatore può calcare, la situazione ideale è molto difficile da ottenere se non impossibile. Con ampli, cassa, pedali e microfono si sta un attimo ad avere un suono che fa schifo.

Parallelamente allo sviluppo di macchine digitali per chitarra sta aumentando esponenzialmente anche la possibilità di registrare da casa a prezzi proletari. Qui è sorto il mio problema e sono arrivato alle mie soluzioni, in quanto vivendo in appartamento un valvolare non lo posso usare come meriterebbe e microfonare un cono che non vibra fa davvero passare la voglia di suonare.
Per chi è abituato all'analogico non è però facile approcciarsi al digitale, almenno non sempre. Tralasciando i motivi che tutti già conosciamo la mia soluzione è stata quella di creare un rig senza amplificatore ma analogico, che fosse intuitivo, maneggevole, pratico e immediato. Qualcosa insomma su cui sono già abituato a lavorare e che ovviamente deve restituirmi un suono che mi piace. E allora via di pedali!

Alla modica cifra di 30 euro (nuovo) qualche mese fa mi sono comprato un Harley Benton American Sound, un simulatore di preamp stile Fender con simulazione di cassa integrata. Completamente analogico. Oggetto decisamente datato ma che secondo me ha moltissimo da dire, complici un'EQ davvero molto potente e un tone shaping davvero interessante, anche se per nulla semplici da usare. Non male, non mi dispiace!

Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico

Poi un babbo natale molto femminile mi ha portato un bellissimo distorsore ormai introvabile che desideravo da tempo, ovvero il tanto odiato Boss Adaptive Distortion, che tra l'altro mi sembra essere digitale ma non importa.

Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico

La banalissima catena di effetti che ho assemblato (accordatore, distorsore, preamp, EQ, delay) è componibile con qualsiasi pedale e permette un'interfaccia semplice a cui ogni chitarrista da cameretta che suona da almeno un paio d'anni può accedere facimente.
Quindi, tagliando corto, vi faccio sentire qualche suonetto che chiunque potrebbe ottenere con 30 euro, aggiungendo un pedalino alla propria amata e fidata pedaliera. Ovviamente ci sono soluzioni migliori e costose ma, per fare una prova, secondo me partire con quella cifra non è male.



Ps: Ale, il mio piccolo figlio grande, vi saluta...
american sound effetti singoli per chitarra gli articoli dei lettori harley benton
Nascondi commenti     58
Loggati per commentare

di Nun_So_Capace [user #24540]
commento del 27/12/2023 ore 13:43:19
Eh si caro OliverJr il Boss IR-2 in questa tua mini pedaliera sarebbe la ciliegina sulla torta. Anche se il rig attuale suona molto bene ed è sicuramente mooolto più economico. Sempre bravissimo!!!!
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 27/12/2023 ore 14:18:31
Grazie mille! Temo che prima o poi il Boss ir 2 me lo prenderò, mi ispira davvero un casino! Anche se ovviamente non ne ho alcun bisogno 😅
Rispondi
di redfive [user #41826]
commento del 27/12/2023 ore 13:55:46
Provato in negozio quando ancora era brandizzato joyo, è stato un testa testa fino alla fine con NUX amp2...
Alla fine ho scelto il Nux che ho ancora in pedaliera sempre acceso per dare quel leggero " tocco di ampli" a fine catena...
Per l' Adaptive....pensavo di essere l' unico ad averne uno🤣
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 27/12/2023 ore 14:20:17
Guarda l'adaptive lo aveva un mio amico che aveva dei suoni davvero pazzeschi e ci avevo messo su gli occhi da un po. Prima non mi serviva perché usavo esclusivamente la distorsione delle testate, ma è un pedale davvero molto bello ed immediato. Mi fa impazzire la dinamica che si riesce ad avere
Rispondi
di paolinux [user #14508]
commento del 27/12/2023 ore 14:43:29
Giusto per aggiungere qualche dettaglio riguardo al pedale Joyo/Harley Benton American Sound che possiedo da più di 9 anni è ispirato (al limite del clone) al Tech 21 blonde.

Quindi per come sono stati progettati possono dare un suono analogico (senza alcuna latenza) e usabile anche in diretta su un mixer or scheda audio e che si possono alimentare anche con una semplice batteria a 9v.

Mi è piaciuto talmente tanto che comprai a scatola chiusa il Tech 21 British a distanza di qualche anno.
Se non si ha una sonorità ben definita in testa una prova al tech 21 sansamp gt2 può valer la pena.
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 27/12/2023 ore 15:50:55
Io ho provato il british sound joyo/harley benton e per i suoni low/mid gain è davvero molto bello e naturale. Come base mangiapedali ho preferito l'american sound. Pedali molto belli
Rispondi
di Nun_So_Capace [user #24540]
commento del 27/12/2023 ore 15:56:33
Ciao riguardo al tech21 gt2 ho avuto per un po’ tra i piedi il suo clone behringer tm300. Non sono mai riuscito a tirare fuori niente di buono se non con la simulazione “Fender” volume non più in alto di ore 12/13 e gain non più su di ore 9. Le altre 2 simulazioni non sono mai stato in grado di gestirle. Dopo un po’ l’ho riposto in cantina e amen. Qualche suggerimento per farmi venire la voglia di andare a rovistare di nuovo tra gli scatoloni?
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 27/12/2023 ore 16:33:5
Io utilizzo un equalizzazione quasi flat o con movime ti minimi e gioco molto con il parametro voice
Rispondi
di Axilot [user #52908]
commento del 28/12/2023 ore 10:55:47
Anche io ho il TM300, e l ho riposto poco dopo l acquisto, a parte il suono Fender quelli distorti non mi facevano impazzire, poi non ho capito se il settaggio "mic" fosse un simulatore di cassa o no. Forse era meglio il GDI21 che almeno aveva l uscita XLR, magari in qualche occasione poteva tornare utile.
Rispondi
di Nun_So_Capace [user #24540]
commento del 28/12/2023 ore 11:25:16
Per il settaggio mic credo che si riferisca semplicemente alla simulazione della posizione del microfono davanti la cassa. Quello che ho notato io è che il pedale alza il livello di uscita a dismisura e questo causa molti problemi quando faccio entrare il segnale in scheda audio. Anche se abbasso il volume di ingresso lato scheda audio non risolvo molto e perdo di definizione del suono. Magari farlo passare prima per una DI Box e poi mandarlo direttamente ai monitor migliorerebbe un po’ il risultato finale ma onestamente non ho una DI Box per le mani . Non che da un pedalino di meno di 30 euro mi aspettassi miracoli ma speravo di poter cavare fuori qualcosa di decente, per adesso è in cantina a prendere polvere. Poi magari qualche giorno lo riporto su.
Rispondi
di Axilot [user #52908]
commento del 28/12/2023 ore 12:18:04
Grazie.
Poi se trovi qualche idea per usarlo magari postala così lo riesumo anche io, l avrò usato un paio di volte.
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 28/12/2023 ore 12:27:06
Se ti interessava una D.I box ti consiglio quella di thoman. Va veramente da paura, a detta anche di diversi fonici, e costa 13 euro.
Rispondi
di Nun_So_Capace [user #24540]
commento del 28/12/2023 ore 13:59:0
Quale modello nello specifico?
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 28/12/2023 ore 14:23:31
vai al link
Rispondi
di Nun_So_Capace [user #24540]
commento del 28/12/2023 ore 17:44:26
Grazie in effetti è l’unico a quel prezzo!!!
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 28/12/2023 ore 18:35:17
Si e ti assicuro che fa il suo! Anche la funzione ground/lift è molto efficace
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 27/12/2023 ore 16:09:33
Ormai è possibile fare (quasi) tutto!
Quel pedale ce l'ho, non suona in modo commisurato al costo, ci puoi fare cose carine. Non lo accendo da qualche anno, dal tuo video si capisce che suona meglio se spinto un po'. Nel clean "secco" rivela la sua natura molto economica.
Comunque per prove al volo (magari fuori porta) è molto comodo e costa quanto pizza&birra.

Ciao caro e auguroni!

P.S.
A me il simulatore Boss fa una strana impressione, nei video che vedo c'è sempre un po' di "digitale" ben avvertibile... Forse almeno questo me lo evito!
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 27/12/2023 ore 16:40:33
A me il boss ir 2 ispira molto perché avendo due canali potrei farmi una pedalierina con solo 3 pedali. Quello, accordatore e delay. Ovviamente se suona come piace a me 😅
Rispondi
di Repsol [user #30201]
commento del 27/12/2023 ore 16:42:05
Non vorrei fare il bastian contrario e sminuire quello che hai fatto.
Anzi, ci tengo a farti i complimenti per come suoni, per esserti messo in gioco e per aver messo energia e tempo su questo video. Spero ne farai ancora molti perché è sempre bello ascoltarti.
Purtroppo quello che sentono le mie orecchie è un suono clean davvero bruttino e un suono lead anonimo.
L'intento del video ovviamente non è quello di fare ascoltare il migliore suono possibile, ma quello di fare ascoltare cosa si può ottenere con poco più di 30 euro.
Il risultato non è pessimo, lo ammetto, ma alle mie orecchie neanche tanto piacevole. Ciò che meno mi piace è la sterilità del suono, quasi uscisse da un pc. Ma come sappiamo è tutto molto soggettivo e sono felice se altri troveranno invece questo suono molto bello.
Complimenti ancora e buona musica
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 27/12/2023 ore 16:49:40
Grazie repsol per questo commento molto franco! Apprezzo davvero molto le critiche costruttive ;)
Il clean non lo uso, mi serve solo come base per il distorsore e poi gestisco tutto con il volume della chitarra. Sul suono in generale sono d'accordo con te sul fatto che non è assolutamente il suono più bello che ci sia, si può sempre fare meglio, ma a me piace e mi fa divertire molto :) per quella cifra poi direi che è più che dignitoso!
Ti ringrazio molto per i complimenti!
Rispondi
di Repsol [user #30201]
commento del 27/12/2023 ore 20:19:48
E si vede che ti diverti....infatti il risultato è notevole. Poi sono convinto che la tua mano...da una bella mano al suono ;-)
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 27/12/2023 ore 20:24:12
Grazie ❤️
Rispondi
di Tubes [user #15838]
commento del 27/12/2023 ore 18:14:17
Intanto ricambio il saluto di tuo figlio 😊che spunta in un irresistibile cameo nel tuo video! Come sai apprezzo molto sia il tuo playing che le tue considerazioni sui mondi analogici e digitali. A me i suoni piacciono, ho cercato di sentire se qualcosa non andasse come segnalato dall’ accordiano Repsol ma in realtà non mi sembra. Forse dal telefonino la dinamica si appiattisce, queste (utilissime) prove andrebbero ascoltate con dei monitor adeguati. Detto ciò tu suoni bene e questo sposta a favore dei pedali il giudizio finale, nel senso che tutto sembra filare alla grande 😁pure attraverso stompbox da pochi euro… spezzo una lancia a favore dei prodotti Boss. Ho l’overdrive versione Waza ed è uno degli OD più dinamici, accattivanti e ben suonanti che posseggo e ti assicuro che ho avuto bei pedali anche boutique e costosi. Questi se ne sono andati ma lui rimane… a presto!
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 27/12/2023 ore 18:22:14
Grazie mille per i complimenti, sono molto lusingato! I prodotti boss sono vissuti ormai come uno standard medio o addirittura medio/basso ma c'è un motivo se per decine di anni sono stati il riferimento un po per tutti. I pedali boss che mi sono passati per le mani mi hanno sempre fatto un'ottima impressione, suoni molto belli, ed oggetti solidi e ben fatti!
Rispondi
di fab-for [user #62742]
commento del 27/12/2023 ore 18:32:5
Playing come sempre ottimo. Sono tornato a suonare l'elettrica dopo quasi 30 anni proprio grazie a questo pedale, collegandolo all'ampli per acustica senza dover acquistare un altro amplificatore. Il suono che ne esce è molto credibile, ma soprattutto non mi sarei mai aspettato una tale dinamica da un pedalino così economico.
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 27/12/2023 ore 18:36:3
Grazie Fab ;) anch'io sono rimasto stupito da cosa si riesce a fare con così poco!
Rispondi
di Daffy Dark [user #64186]
commento del 27/12/2023 ore 18:53:47
Ottimo!!!
Molto bello e molto bravo, vedi che alla fine hai trovato l'alternativa a Iridium con una spesa minore!
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 27/12/2023 ore 19:18:25
Grazie Stefano ;) detto da te che hai dei super suoni mi fa molto piacere 🙏
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 27/12/2023 ore 18:59:22
Io sinceramente non sento suoni brutti, anzi, tutt’altro.
Mi piace il British sound, ma l’American sound è sempre una gran figata, spesso lo preferisco.
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 27/12/2023 ore 19:19:58
Mi fa molto piacere! Anch'io preferisco l'american, soprattutto come base per altri pedali
Rispondi
di DiPaolo [user #48659]
commento del 27/12/2023 ore 21:47:19
Ciao Oliver, si il DA-2 è totalmente digitale e sfrutta una tecnica chiamata Multi Dimensional Processing, grazie alla quale riesce a processare digitalmente le singole note (anche di un accordo) non impastandole, questi i suoi componenti:
BOSS – DA-2 Adaptive Distortion
Main Board Assy P/N: 75D313M0R0 – R29
Made in TAIWAN – BLACK Label – Alim. PSA – Componenti SMD sulle 2 facce DISTORSORE DIGITALE
IC1: AKM/4556VT/5B236N (20 Pin su 2 file) – IC3: 24512RP/ST-K2448 (8Pin su 2 file)
IC2: Roland ESC/R04010990/800402GJ-211/1305YP404 (144 Pin su 4 lati) - IC4: W/04 (8 Pin su 2 file)
IC5: TX/30/97 (5 Pin su 2 file) - IC6: 4580/N018L/JRC (8 Pin su 2 file)
IC7: piazzola vuota (8 Pin su 2 file) – IC8: BD9851/2476 (20 Pin su 2 file)
L'IC-2 a 144 pin è proprietario Boss ed è comune su quasi tutti i pedali Boss digitali.
Per mio gusto è molto bello, suono un po' intubato, lo amo come gli altri. Ciao, Paul.
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 27/12/2023 ore 21:52:45
Grazie per l'approfondimento Paul! Un po' troppo tecnico per le mie scarse competenze in materia di elettronica ma nonostante ciò mi affascina molto! L'unica cosa che so dirti è che ho provato molti distorsori e questo è uno di quelli che proprio mi piace ;)
Rispondi
di bettow [user #30179]
commento del 28/12/2023 ore 11:36:0
Ciao Oliver Jr, intanto complimenti per come suoni e per il suono, a me piace molto. Perdona la mia ignoranza, ma questo "pre" lo utilizzi solo per mandare il segnale direttamente su una scheda audio/mixer senza passare per l'ampli?
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 28/12/2023 ore 12:13:16
Ciao Bettow, grazie mille per i complimenti, sono contento che il suono ti piaccia!
Allora in questo caso l'ho usato dritto nella scheda audio ma con un gruppo mando l'intera catena della pedaliera dentro ad un piccolo finale in classe D (mooer baby bomb) e da lì ad una normale cassa passiva per chitarra. Magari se ho tempo mi organizzo per farvi sentire come suona in quella configurazione;)
Rispondi
di vilorenz [user #2546]
commento del 28/12/2023 ore 13:54:18
Bel video e bell'articolo, complimenti. Fammi capire, la HB DC è originale o ci hai fatto modifiche? se sì quali?
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 28/12/2023 ore 14:02:15
Ho cambiato il pickup con un gibson p90, il pot del volume ed allungato le viti del ponte per la regolazione delle ottave
Rispondi
di yasodanandana [user #699]
commento del 28/12/2023 ore 17:01:24
Dico solo che i suoni che ho sentito sono utilizzabili professionalmente registrando la chitarra nei brani di chiunque. Alla bisogna uno può lavorare ancora di ambientazione, eq e compressione, ma di base il suono c'è.
Per cui missione compiuta.. io registro la chitarra in diretta dagli anni 90, oggi lo si può fare ancora più facilmente e a prezzo stracciato
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 28/12/2023 ore 17:13:0
Si calcola che le chitarre sono crude, non ho aggiunto nulla rispetto a quello che vedi nella pedaliera se non una live masterizzata al brano più che altro per dargli volume.
Dagli anni '90 il suono in diretta è sicuramente cresciuto molto, ma ho sentito dei rockman suonare da paura ancora oggi!
Rispondi
di Pi_Crunch [user #15682]
commento del 28/12/2023 ore 17:24:38
Ce l'ho anch'io, preso per lo stesso utilizzo, affiancato più o meno dagli stessi pedali (un overdrive prima e delay e riverbero dopo), però il risultato non mi soddisfa: i clean sono poco utilizzabili per me (i clean sono un punto debole anche di pedali e sistemi ben più costosi). Ci ho messo in coda anche un Nux Solid Studio ma, seppur con uno spettro di soluzioni a disposizione, il risultato non cambia.
Cmq complimenti, sia per come suoni che per l'efficacia del suono nel mix, considerando anche che la chitarra non è una custom shop, a dimostrazione che alla fine il suono si fa in gran parte "con le mani".
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 28/12/2023 ore 18:33:1
Per me il clean non è un problema nel senso che non lo utilizzo mai. Il distorsore è sempre acceso e tutte le sfumature di cui ho bisogno le ottengo con il volume della chitarra, suono così praticamente da sempre. In questo i p90 gibson che monto sulle mie chitarre fanno la differenza!
Rispondi
di elguitarron [user #8109]
commento del 28/12/2023 ore 17:34:00
Oliver, forse già lo sai e/o non ti interessa, comunque in rete dovresti trovare la modifica per l'American Sound per inserire uno switch che ti disabilita la sua simulazione di cassa, in modo da avere la possibilità di utilizzare un ir loader esterno...Se sei pratico con un saldatore, ci vogliono 5 minuti.
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 28/12/2023 ore 18:34:37
Avevo visto online della possibilità di modificarlo ma mi interessava una soluzione pratica senza aggiungere troppa roba. Stasera utilizzo quella pedaliera a prove e vediamo se mi convince ;)
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 28/12/2023 ore 22:02:26
Ho sia l'originale, il Tech21 Sansamp Character Blonde, che la versione "marshall" ovvero il British.
Sono pedali eccezionali, vanno dal clean al crunch alla distorsione in modo molto controllabile, hanno un volume di uscita che può essere enorme. Non riconosco il mio Blonde in questa clip onestamente. Io lo uso o nel mixer, o mettendo in mezzo lo zoom G3 per la simulazione "air". E' nettamente meglio dei fender e marshall digitali per dinamica, reattività. Qui sembra tutto un po' spento.
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 28/12/2023 ore 22:52:3
Be qui è un clone da 30 euro, menomale che non suona come un pedale di quella portata 😅
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 30/12/2023 ore 13:06:27
forse si, forse no: nel senso che il SansAmp è un pedale piuttosto complesso da capire. Ad esempio c'è molta interazione tra volume, drive, e color. Non suona allo stesso modo con il volume basso, e i toni hanno una escursione anche brutale in cui mezzo grado fa la differenza.
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 30/12/2023 ore 13:57:32
Nel suo piccolo anche l'HB è molto complesso in quel senso, tutti i parametri si influenzano moltissimo a vicenda e non è immediato trovare una quadra
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 29/12/2023 ore 09:04:27
A me i suoni sembrano belli ed efficaci, figuriamoci in un live, non si sentirebbe la differenza con ampli da 2000 euro.

Io vado di digitale al 100% e credo che ormai anche in una pedaliera ibrida userei la mia Mooer GE per simulare ampli, cassa, booster di volume, delay e riverbero.

Preferisco anche avere meno manopole vere che si possono spostare accidentalmente.
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 29/12/2023 ore 10:27:07
Anche a me piacciono molto, ieri sera ho usato la pedaliera a prove ed usciva benissimo! Ho anche una pedaliera ibrida con una mooer GE 150 ed anche con quella mi trovo molto bene.
Le manopole vere mi piacciono molto per aggiustare i suoni al volo!
Rispondi
di edgar587 [user #15315]
commento del 29/12/2023 ore 10:41:17
idem , anche io mooer, molto bella e credibile come suoni, ma troppo dipendenti da preset e menu, per questo ho preso anche un Nux amp academy, anche se non riesco a ottenere suoni altrettanto credibili e dinamici, dovrei avere più tempo per spippolarci a dovere
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 29/12/2023 ore 11:29:24
Anche io all'inizio andavo in confusione, per trovare la quadra ho dovuto usare un solo suono per molte prove.

Una volta fissato quello (un distorto) ho creato tutte le varianti incluso il pulito, ma sempre un po' per volta.
Uso un totale 6 suoni comunque.
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 29/12/2023 ore 12:05:18
Io con la mooer uso un preset solo e gestisco tutto il resto tramite pedali esterni perché nel cambio preset c'è un lago fastidiosissimo
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 29/12/2023 ore 12:10:20
Con la 250 nessuna latenza che si noti, ma con alcuni accorgimenti tra i livelli ampli e cassa tra un preset e l'altro, l'avevo spiegato nel mio post.
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 29/12/2023 ore 12:22:27
Mio papà ha la 200 ed anche lui non ha problemi di latenza, si vede che la 150 è proprio basica
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 29/12/2023 ore 11:51:50
Io mi sono sempre trovato bene con mooer ma ho adottato questa soluzione per essere ancora più immediato, senza dover salvare diversi preset
Rispondi
di claude77 [user #35724]
commento del 30/12/2023 ore 09:10:14
Ciao e grazie Oliver jr per i tuoi, sempre molto belli, articoli che ci fanno confrontare e discutere. Io sento un suono che sui puliti oserei dire neutro. Cosa voglio intendere con neutro? Un suono base da scolpire e su cui costruire il tuo sound, il classico pedal platform. I suono distorti sono molto belli e nel mix viene fuori un ottimo suono finito. Quindi per la cifra spesa dire che la resa è fantastica.

Su questo tema voglio provare a dire la mia dato che nei vari articoli mi sono sempre confrontato affermando essere un valvolista convinto. Bè ancora lo sono, ma negli ultimi mesi ho scoperto queste macchine tipo Iridium etc. ed ho comprato un Dream 65. Sono davvero contento del suono che riesco ad ottenere, essendo amante dei suoni Fender e assolutamente zero smanettone il Dream 65 che è di fatto un solo ampli è la mia massima soddisfazione, lo attacco e mi basta settare qualche manopola in base alla chitarra che uso ed ho il suono Fender che adoro, Ci aggiungo un overdrive e per quello che faccio io è il massimo. Lo uso anche in sala prove quando non ho voglia di trasportare il mio Tweed Deluxe con risultati eccelsi.
Quindi grazie a te e ai contributi di tanti di voi che nei mesi passati mi hanno convinto a provare.
Come sempre però alla fine della fiera viva la musica in qualsiasi modo si tira fuori basta che sia buona.
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 30/12/2023 ore 14:03:18
Grazie Claude per il bel commento ❤️
Sul pulito sono d'accordo ma non utilizzandolo mai era proprio quelloche cercavo. Il distorsore è sempre acceso e gestisco tutte sfumature di suono attraverso il volume della chitarra. Prima di pensarla così anch'io sono stato un irriducibile degli ampli a valvole, ma ormai il tempo libero è poco e voglio divertirmi senza spaccarmi la schiena
Rispondi
di geoffmostoes [user #35723]
commento del 31/12/2023 ore 17:24:54
Dico anche io la mia iniziando a complimentarmi per l'ottimo articolo e per la brillante dimostrazione che non bisogna sempre spendere una fortuna per ottenere un buon risultato sonoro
Sono anche io un grande amante sia dell'amplificazione valvolare che dei pedali analogici ma non rinuncio al digitale quando è un vantaggio o una comodità assoluta
Suonare con pochi amici con una batteria elettronica o esercitarsi in cuffia ad esempio....
Ho preso un NUX SOLID STUDIO usato ad un prezzo irrisorio che mi sta dando grandi soddisfazioni (potendo continuare ad utilizzare comunque i pedali...) in sala prove
La serie alla quale appartiene il tuo AMERICAN SOUND mi ha sempre incuriosito...grazie
Rispondi
di OliverJR [user #60182]
commento del 31/12/2023 ore 18:58:30
Grazie a te! Ho avuto la nux mg 300 perché su you tube sentivo tutti con dei suoni pazzeschi e mi aveva affascinato tantissimo la grafica del programma per gestirla via computer ma non sono mai stato in gradi di tirarci fuori nulla.
Se ti capita per le mani un pedale di quel tipo provalo che per la spesa davvero irrisoria da tanta soddisfazione;)
Rispondi
Altro da leggere
Overdrive, preamplificatore, filtro folle: Chase Bliss Condor diventa HiFi
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Valvenergy: i pedali valvolari Vox crescono per il 2024
Il Power Fuzz Wah di Cliff Burton è tornato
Keeley con Andy Timmons per il Muse Driver
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Il suono senza fama: per chi?
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
Gibson, Fender e l'angolo della paletta "sbagliato"
Marshall VS-100: una (retro) recensione




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964