VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Chitarre acustiche dreadnought da tenere d’occhio nel 2024
Chitarre acustiche dreadnought da tenere d’occhio nel 2024
di [user #116] - pubblicato il

Quando si pensa alle chitarre acustiche, nella maggior parte dei casi, sia i chitarristi più navigati, sia i principianti, fanno immediatamente riferimento allo shape delle dreadnought: strumenti dal corpo di dimensioni relativamente importanti, in grado di conferire suoni molto definiti e caratterizzati da bassi profondi e buone medie.

La dreadnought è l’archetipo di chitarra ideale per i cantanti e songwriter, grazie al sound tanto brillante e profondo quanto definito. Queste chitarre danno grande spazio alla voce, rappresentando anche un’ottima soluzione per chi sfrutta spesso tecniche come il flat picking.

Il design delle dreadnought vide la luce per la prima volta all’inizio del XX Secolo grazie all’apporto di C.F. Martin. Oggi, questo shape è rimasto pressoché invariato, pur venendo proposto in modo estensivo da tutti i principali produttori di chitarre e non solo. Di seguito, dunque, sono state elencate alcune delle proposte più interessanti e apprezzate presenti negli attuali cataloghi dei vari brand produttori di chitarre acustiche.

Chitarre acustiche dreadnought da tenere d’occhio nel 2024

Yamaha FG800 MKII
La serie FG di Yamaha è ben nota dai chitarristi di tutto il mondo. Si tratta della dreadnought accessibile per antonomasia, essendo stata introdotta con grande successo per la prima volta negli anni ’60. La FG800 rappresenta la soluzione più affidabile e performante con un ottimo rapporto qualità/prezzo rivolta sia ai chitarristi emergenti sia a chi ha bisogno di uno strumento da portare in giro in tutta tranquillità. Pur entrando nella fascia delle entry level, la FG800 MKII presenta diversi accorgimenti interessanti, dal manico con finitura satinata che favorisce la suonabilità alla resa sonora ottimale.

Epiphone Inspired By Gibson Hummingbird
La Gibson Hummingbird spicca tra i modelli acustici più evocativi. La colorazione particolare e le meravigliose decorazioni che impreziosiscono il battipenna sono da sempre oggetto dell’attenzione dei migliori chitarristi, essendo stata imbracciata da giganti della musica come Jimmy Page, Keith Richards, Thom Yorke e Chris Cornell, tra gli altri. Di recente, Epiphone ha proposto una versione Inspired By che, pur riprendendo i canoni stilistici e l’essenza sonora del modello originale, riesce a proporre uno strumento valido a un prezzo molto più accessibile rispetto al proibitivo listino Gibson. Grazie all’ottimo hardware di cui è dotata e al pickup Fishman Sonicore, questa versione della Hummingbird è perfetta per l’utilizzo professionale, nonostante i compromessi.

Chitarre acustiche dreadnought da tenere d’occhio nel 2024

Takamine EF341SC
Salendo con il listino, è possibile imbattersi in una delle proposte più valide da parte di un brand storico come Takamine. Il marchio nipponico offre la EF341SC: una elegante dreadnought a spalla mancante dalla caratteristica finitura nera e costituita da una combinazione di laminato di acero per fondo e fasce e cedro massello per il top. Uno strumento dalla voce calda e profonda, a cui l’acero conferisce un piacevole snap. Questa Takamine presenta un tono molto ben bilanciato e risponde egregiamente ai cambi di dinamica. Pur suonando alla perfezione da spenta, pickup e preamp di alta qualità ne fanno una chitarra perfetta per i contesti live, grazie a un suono organico e naturale, grazie al quale la Takamine EF341SC ha modo di annoverarsi nei rig di artisti come Jon Bon Jovi e Bruno Mars.

Chitarre acustiche dreadnought da tenere d’occhio nel 2024

Fender Highway Series Dreadnought
Una delle ultime entry nel catalogo Fender. Da qualche anno, lo storico marchio statunitense ha rivisitato il suo comparto acustico, offrendo strumenti adatti alle esigenze più disparate. La serie Highway, di cui si è parlato anche su Accordo, rappresenta il risultato di un approfondito lavoro di ricerca, alla cui base, è stata posta la già riuscita linea delle Acoustasonic: ibridi dagli shape richiamanti i body delle elettriche più evocative di casa Fender dotati di una voce acustica estremamente convincente, pur offrendo una playing experience da chitarra elettrica. La Highway Dreadnought non è da meno, grazie al corpo particolarmente ristretto rispetto a una dreadnought classica, dotata di diversi accorgimenti strutturali ed elettronici con cui offrire prestazioni professionali e un playing unico nel suo genere.

Martin D-35
Potrebbe essere considerata la dreadnought per eccellenza. La D-35 non è uno strumento accessibile, ma rappresenta l’epitome per questo shape. Costruita con un mix di abete massello e palissandro indiano, questa chitarra offre toni estremamente caldi, con una voce ricca e profonda, immediatamente riconoscibile. La Martin D-35 è uno strumento perfetto per creare melodie e arpeggi grazie al sustain naturale che lo caratterizza. Questo strumento viene imbracciato da decenni dagli artisti più brillanti del firmamento e, ancora oggi, è perfetta sia da utilizzare per le registrazioni in studio, sia dal vivo.
chitarra acustica fender martin yamaha
Link utili
Yamaha FG Accordo
Fender Highway Accordo
Guida agli shape della chitarra acustica Accordo


Nascondi commenti     0
Loggati per commentare

Al momento non è presente nessun commento
Altro da leggere
Yamaha FG9R in video: testiamo la classe del palissandro con le tecnologie della liuteria giapponese
Switchboard: il looper Fender spiegato in video
Cos’è Seqtrak e perché da chitarrista dovresti averlo
Yamaha: nuova tastiera e synth per il 2024
La Martin dell’800 distrutta da Kurt Russell diventa un monito
Yamaha Drums: le novità dal NAMM per il 2024
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Il suono senza fama: per chi?
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
Gibson, Fender e l'angolo della paletta "sbagliato"
Marshall VS-100: una (retro) recensione




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964