CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Alle radici del suono. La Cigar Box Guitar
di [user #9761] - pubblicato il

G.Marras scrive: Ho scritto qualche articolo su accordo, scoprendo con piacere di non essere l'unico (anche se in realtà siamo pochi) ad interessarsi di alcuni argomenti un pò "bizzarri" riguardanti il mondo della chitarra. Tempo fa, proprio grazie ad un mio articolo, ho avuto, in privato, uno scambio di opinioni in merito a come, ai primi del secolo trascorso, con mezzi spesso "di fortuna", si siano create autentiche leggende e standards ancora attuali nel mondo della musica e della chitarra in particolare.

Queste sono le mie riflessioni in merito a uno strumento perlopiù ignorato dalla storia con la S maiuscola ma che ritengo abbia dato un grosso contributo allo sviluppo sia all'attuale "forma" (dove col termine forma ritengo qualcosa di più profondo di "struttura" intesa nel senso più sterile del termine) che nelle tecniche di suono della chitarra: la Cigar Box Guitar.

La Cigar Box Guitar esisteva, e continua ad esistere, addirittura dai primi dell'800, prima come mezzo di fortuna su cui esercitare la propria passione di aspiranti chitarristi ed ora come passatempo e passione di pochi amatori, perlopiù  Americani.
In America esiste inoltre l'unico museo che raccoglie unicamente strumenti di questo tipo ovvero il National Cigar Box Guitar Museum, di York (PA).

Ma cosa può trovare oggi di interessante l'amante della "bella chitarra" in uno strumento tanto povero da essere addirittura realizzato con materiali di recupero?

Si tratta sostanzialmente di una chitarra, spesso a scala ridotta e con meno di sei corde, realizzata utilizzando come cassa di risonanza una scatola per sigari: da cui il nome.
Esistono sostanzialmente due varianti strutturali, si va infatti dalla semplice struttura con manico interamente passante attraverso il corpo, a strumenti più raffinati nella loro semplicità e realizzati con elementi strutturali molto simili a quelli delle chitarre come tutti le conosciamo, ovvero con blocchi di unione tra manico e corpo, controfasce, bracing interno per l'irrigidimento e quant'altro.

Studiando la storia dell'evoluzione della chitarra, ho sviluppato la personale convinzione che nel tempo siano esistiti strumenti "di forma" e strumenti "di sostanza", ovvero strumenti che hanno influenzato lo sviluppo della chitarra come oggi la conosciamo da un punto di vista puramente "estetico-formale", in base al cosiddetto gusto del tempo, determinando gli attuali canoni di genere, e altri che, più o meno direttamente e più o meno chiaramente, l'abbiano influenzato dal punto di vista della concezione strutturale e dell'utilizzo in funzione delle tecniche esecutive.

Se guardiamo oltre l'aspetto formale, che ha infatti poco in comune con quello delle attuali chitarre, e scaviamo nella storia questo tipo di strumento, esso si rivela infatti una fonte di grosse sorprese.

Dal punto di vista prettamente storico ci renderemo conto di come parecchie leggende del blues, del country e del rock americano abbiano affilato i loro artigli di futuri musicisti su questo rudimentale strumento prima di passare alla chitarra vera e propria, o forse, più semplicemente, prima di avere i soldi per potersene permettere una...
Parliamo di, giusto per fare qualche nome celebre in un elenco sterminato, Buddy Guy, Eddye Lang, Hound Dog Taylor, Blind Willie Johnson, e, apriti cielo, Jiimi Hendrix, che è storicamente assodato abbiano strimpellato le loro prime note da bambini su questi rudimentali attrezzi musicali.

Vedremo poi come su di esso, sempre ai primi del 900, siano poi maturate in forma embrionale nuove tecniche, quali ad esempio l'utilizzo del bottle neck e dello slide, delle accordature aperte, la comparsa delle prime tastiere non fretted per rudimentali abbozzi della tecnica lap steel poi sviluppata e perfezionata alle Hawaii nello stesso periodo.

Insomma arriveremo a capire come questo strumento sia stato punto di passaggio obbligatorio e palestra del futuro musicista nell'America povera e depressa.
Possiamo avere testimonianza chiara di quanto questo primordiale e rozzo strumento fosse radicato nel tessuto sociale Americano dalle cartoline dei primi del secolo, dalle foto di improvvisate bande musicali e da quelle che ritraggono gruppi di negri, con pantaloni rattoppati e cappelli di paglia, intenti a suonare nelle pause della raccolta del cotone.

Così come noteremo un giovane Topolino in bianco e nero che suona una serenata alla sua bella proprio con una Cigar Box Guitar: in ogniuna di queste testimonianze del passato troveremo la presenza, magari verso l'angolo più defilato, di questo sgraziato e primordiale strumento musicale.

>


La Cigar Box Guitar ci parla della passione per la chitarra e di uomini che, all'inizio dell'era moderna, hanno costruito parte della musica, degli strumenti e delle tecniche che oggi tutti conosciamo iniziando con una semplice scatola da sigari e tanta voglia di suonare.

Giovanni Maria Marras

chitarre slide
Mostra commenti     21
Altro da leggere
Duesenberg si ispira allo stile italiano con la Julia
Trasformare la chitarra in una lap steel
Le chitarre e i bassi più hot di Custom Shop 2017
Tornano le chitarre Supro
Una cigar box da strapazzo
Il vintage conviene davvero con le resofoniche?
Seguici anche su:
News
La Strat interamente fatta di pastelli colorati
Guarda John Mayer presentare GarageBand per Apple nel 2004
Ascolta New Horizons: il nuovo singolo di Brian May
I temi chitarristici più caldi del 2018
Impara a suonare e a tenere il palco con Carlos Santana
Billy Gibbons suona Rudolph La Renna con il capitano Kirk
SHG Music Show Milano 2018 apre i battenti
Paganini Rockstar
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore
Come suona la chitarra in una camera anecoica
Chi ha inventato davvero il tapping
Come suona la mia stanza?
Certificato CITES: quando serve e come ottenerlo
Country Music Hall of Fame: il cerchio non sarà interrotto
Ryman Auditorium: la chiesa americana della musica live




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964