VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Pedaliere digitali con pedali analogici: perché no?!
Pedaliere digitali con pedali analogici: perché no?!
di [user #60182] - pubblicato il

Pedali e sistemi multieffetti possono convivere? Un po' di sperimentazione potrebbe mettere d'accordo due categorie in apparenza inconciliabili: lo dimostra il nostro lettore OliverJR.
Come immagino moltissime altre persone che frequentano questi lidi, sono un malato di pedali. Sono ogetti così evocativi che passo ore a guardarli, provarli ed ascoltarli. Spessissimo mentre faccio altro mi chiedo come suonerebbe un determinato pedale in una particolare situazione e appena ho tempo devo toccare con mano. A volte resto delusissimo, a volte invece le cose funzionano.

Da un anno circa però sono passato al digitale e non utilizzo le carissime valvole dei nostri carissimi ampli, sostituite da piccole e leggere soluzioni all-in-one, che dunque rendono superfluo l'utilizzo dei tanto amati pedali. E metto immediatamente le mani avanti, sono fermamente convinto che non ci sia nulla che suoni come un amplificatore condito con effetti analogici nelle giuste condizioni, ma con il digitale si ottengono comunque risultati soddisfacenti. Vi chiederete allora perché non utilizzo quello che ritengo essere il top. La risposta è: perché sono pigro. E ansioso, quindi meno roba hai, meno cavi, cavetti, valvole ecc. e meno cose si possono rompere.

Pedaliere digitali con pedali analogici: perché no?!

Tornando a noi, ho cominciato a infastidirmi di tutti quei bellissimi oggetti che giacciono nell'armadio inutilizzati e ho provato man mano a integrarli nei miei rig digitali. Ho cominciato con un EP Booster per avere una sensazione più analogica, poi sono passato a delay, overdrive e distorsori. Non sempre il risultato è ottimo, non sempre è udibile da chi ascolta ma a volte dà una bella spinta al tutto.

In questa piccola e breve prova che vi lascio ho utilizzato un distorsore Tone City Model M, molto bello e pastoso, dritto nell'iput della mia Mooer GE-150 settata quasi clean. Il risultato non mi sembra affatto male, ma aspetto le vostre impressioni.



Preciso che non ho post prodotto i suoni in alcun modo se non pompando il mix finale con un adaptive limiter per alzare un po' il volume del brano.
effetti singoli per chitarra ep booster ge150 gli articoli dei lettori model m mooer pedaliere multieffetto per chitarra tone city xotic
Mostra commenti     23
Altro da leggere
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Il Wannabee reinventa Klon e Bluesbreaker in salsa Beetronics
Mooer Prime S1: processore modulare ultra-compatto
Manuale di sopravvivenza digitale
Fundamental Ambient: riverbero sperimentale Walrus a prezzo budget
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Manuale di sopravvivenza digitale
Hotone Omni AC: quel plus per la chitarra acustica
Charvel Pro-Mod DK24 HSH 2PT CM Mahogany Natural
Pedaliere digitali con pedali analogici: perché no?!
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964