VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Fabrizio Sauro - Thrilling
di [user #1550] - pubblicato il

Lauro L27 scrive:Se mai si dovesse ricercare la definizione del blues, penso che la maggior parte di noi, penserebbe ad un tempo lontano nella memoria, che molti di noi non hanno vissuto se non nella immaginazione nutrita di fotografie, libri, films e musica soprattutto, tanta musica. Ma per ciascuno di noi, quella definizione avrebbe un significato dotato di sfumature ben diverse, logico però e naturale anche pensare ad un luogo lontano: il Delta del Mississippi, il luogo in cui tutto ha avuto inizio e a polvere, immagini in bianco e nero, povertà, abiti logori, sguardi tristi, fango, segni del tempo che passa. Ma, domanda da un milione di dollari: è possibile suonare il Blues senza essere nativi del sud degli Stati Uniti o, peggio ancora, esser nati in una terra di nebbie e zanzare a migliaia di miglia di distanza ? Il fango di un delta però ... eh eh eh ... ce lo abbiamo anche noi.


Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, per continuare a leggere clicca qui per loggarti o creare un account.
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Il suono senza fama: per chi?
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
Gibson, Fender e l'angolo della paletta "sbagliato"
Marshall VS-100: una (retro) recensione




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964