CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Jackson Soloist SLXQ
Jackson Soloist SLXQ
di [user #12445] - pubblicato il

Costruzione neck thru e compound radius rendono moderna e aggressiva la "super-Strat" protagonista del secondo appuntamento con la cover story "heavy eighties". La corposità degli EMG rende la Jackson Soloist uno strumento di grandi soddisfazioni, se lo si riesce a domare.
Secondo appuntamento con le "super-Strat" attuali, già protagoniste del rapido video comparativo nell’articolo di apertura di questa cover story.
Sfruttando i medesimi suoni per tutti gli strumenti, ho suonato i brani classici di chitarristi che utilizzavano i marchi in esame, mettendo alla prova gli strumenti in situazioni differenti e confrontandoli nel brano introduttivo preso dal repertorio del padre della "super-Strat": Eddie Van Halen.

Eccoci a confronto con questa nuova Jackson della serie X, “The Blood line”, nome che ci fa subito comprendere le sue intenzioni. Come la Charvel la costruzione è neck through con manico in acero rifinito in tinta con il body. Quest’ultimo è in tiglio, legno particolarmente caro alle "super-Strat" d’epoca, mentre il top è in acero quilted con una finitura sunburst che oggettivamente ha poco a che fare con la splendida foto del catalogo.

La Soloist™ SLXQ è prodotta in India e la dotazione prevede un Floyd Rose Special (una versione economica dell’originale, simile ai ponti TRS 101 introdotti proprio da Jackson nelle sue linee economiche), humbucker EMG HZ passivi, H4-AN al manico e H4-B al ponte, volume, tono e selettore a tre posizioni. La casa assicura un compound radius 12”-16”, così come per la Charvel: questa particolarità non è avvertibile e i tasti appaiono piatti su tutta la lunghezza della tastiera, che misura 43mm come i classici modelli double-locking.
Il manico è il punto forte della chitarra, appare solido e comodo, mentre il settaggio “out of the box” è pessimo, la chitarra è particolarmente scordata e non settata. Ho dovuto allineare il ponte e accordare la chitarra, ma abbassare l’action fa smorzare alcune note dopo il 15° tasto nonostante la giusta curvatura del manico. Un lavoro più accurato sui tasti darà certamente una marcia in più, poiché la suonabilità generale è buona.

Jackson Soloist SLXQ

I pickup si presentano molto ben bilanciati sulle basse e sulle alte, cristalline al punto giusto, mentre appaiono quasi vetrosi sulle medie. Questa sonorità può essere sfruttata a proprio vantaggio lavorando sul selettore come nel test clean, dove suonando "Hysteria" dei Def Leppard sfrutto due posizioni per emergere e rientrare nel mix del brano. Il test crunch con Crazy train e il brano di apertura danno alla chitarra la sua dimensione ottimale, il suono è credibile e ben bilanciato, con le note singole che emergono dal mix.

Jackson è stata largamente sfruttata nel thrash anni '80, quindi nel test heavy ho previsto uno dei riff marchio di fabbrica del genere, Madhouse degli Anthrax. Ho ricreato un suono V-shape partendo da una base Marshall, ma la risposta dei pickup in questo contesto è strana e la chitarra tende a chiudersi. Come già detto, le medie sono molto pronunciate e in questo caso bisogna lavorare attentamente alla scelta delle frequenze per ottenere un suono adeguato.


In definitiva, un buono strumento per hard rock e metal, in grado di produrre alcuni suoni clean decenti. Per la prova ho sfruttato il Kemper Profiling Amplifier, profilando una Marshall Plexi e usando un pedale overdrive prima dell’unità.
chitarre elettriche jackson slxq soloist
Link utili
Jackson Soloist SLXQ
Leggi tutti gli articoli cover story
Mostra commenti     27
Altro da leggere
Game Of Thrones suona Fender
Gibson: conto alla rovescia per il nuovo catalogo
Noce fiammato e mogano caramellato: Phil Collen mostra la sua Jackson
Le tentazioni del Diavoletto
Max Cottafavi: così provo una chitarra
LG 350T: ritorna un classico giapponese
Seguici anche su:
News
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
Morto Jim Dunlop: fondatore di Dunlop Manufacturing
Ha inizio la settimana del Namm 2019




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964