VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Dall'Inghilterra senza fili
Dall'Inghilterra senza fili
di [user #8287] - pubblicato il

Il tempo dei sistemi wireless inaffidabili, complicati da usare e costosi è passato. Oggi il mercato offre soluzioni molto performanti a prezzi contenuti e con ingombri ridotti al minimo, di pari passo con latenze del tutto trascurabili. È il caso dell'inglese Smooth Hound Innovations Classic.
Frankfurt Musikmesse 2015. Dopo averci provato per qualche anno, questa è stata la volta buona.
Siamo partiti alla volta di Francoforte il venerdì pomeriggio, facendo dribbling tra gli impegni di lavoro con la scusa di un’importante fiera di settore (senza andare troppo nei dettagli). Trento - Francoforte non-stop con unica sosta per caffè al Brennero dove è ancora abbastanza buono, e per würstel da qualche parte in Germania, dove le aree di servizio si chiamano tali per un motivo, ovvero offrire servizi, efficienti e di qualità, incluso il pernotto. Tra i servizi a pagamento, la mega colazione che ci ha ben predisposti a una giornata tosta a base di utensili dal numero variabile di corde, pedali, pedalini, pedaloni, combo, casse, testate, simulatori, custodie, tracolle e tonnellate di accessori. Il tempo è poco, quindi scelta oculata dei padiglioni da visitare e avanti a testa bassa.

Dopo aver provato svariati strumenti e con le orecchie ormai fumanti stemperate solamente dall’ottima Weizen servita all’esterno, incappo nel primo pomeriggio in un piccolo stand semivuoto, due persone al bancone, una Stratocaster sul cavalletto e un combo JCM900. Attirato dalla non appariscenza dello spazio espositivo e dalla poca originalità nella strumentazione mi avvicino per capire di che si tratta e vengo avvicinato da Chris. Allora comincio a capire. Chris mi racconta che stanno commercializzando un sistema wireless per chitarra e basso che lavora nella banda del WiFi ma implementa un protocollo proprietario, che fa lo switch del canale nel momento in cui il sistema rileva delle interferenze, delle diverse modalità di recupero dei pacchetti, eccetera.

Dall'Inghilterra senza fili

Mi racconta che prima lavorava nel settore delle telecomunicazioni e, anche lui ingegnere come me, iniziamo una piacevole chiacchierata. Più ne discutiamo e più il prodotto mi sembra interessante e ben studiato. A Chris piace parlare e mi racconta un po' la sua storia, come ha pensato all'oggetto e come alla fine ha fondato la Smooth Hound Innovations UK, con il suo forte accento british che non lascia dubbi in merito alla sua autenticità britannica. Gli dico che sono italiano e mi racconta della sua passione per le macchine italiane, delle sue Alfa, quelle che ha in garage e quelle che ha avuto in passato, della 308GT4, e così via. Pareva ci conoscessimo ormai da una vita. Alla domanda "Lo vuoi provare?" non gli ho neanche dato il tempo di finire la frase che avevo già imbracciato la Strat. E a me la Stratocaster non piace neanche tanto. Ma si sa, in fiera si prova tutto quello che si può.

Togliamo lo stand-by dal JCM, alziamo un po' il volume per stare al di sopra del livello di rumore della folla e comincio a suonare. Spostandomi faccio quei gesti ormai inconsci di cercare il cavo e spostarlo per non inciampare, e solo lì mi accorgo di quanto fedele sia la risposta che sentivo dai coni. Chris mi dice, "Vatti a fare un giro, a dopo". Così comincio a pascolare nei dintorni dello stand, con un po' di visitatori un po' stanchi e un po' attoniti che mi guardano a chiedersi cosa diavolo facessi a passeggio suonando una Stratocaster spenta nel marasma della fiera. Poco più in là il combo stava fedelmente riproducendo le mie plettrate, senza comprimere, senza togliere dinamica e senza percepire latenza dovuta alla conversione A/D, e facendomi sentire bene l’attacco del plettro, proprio come piace a molti di noi. Infatti il motivo per cui vendetti qualche anno fa il sistema che avevo era proprio per la costante sensazione che mancasse qualcosa. Così, soddisfatto del mio momento di gloria, ripongo la chitarra e dopo altre due chiacchiere di commiato riprendo la visita con in testa il pensiero costante a questo prodottino interessante, made in UK with love and passion, compatto, e dal prezzo interessante. Da qualche anno a questa parte l’artigianato di qualità (soprattutto quello italiano) mi attrae tantissimo, mi piace vedere persone che propongono prodotti fatti con le loro mani, in cui ci mettono tutto il loro know-how, per distinguersi tra mille altri. Così torno a casa e scrivo a Chris: ne compro uno! E ora, quando ne ho l’occasione, suono anche io senza cavi. 



Nel tempo libero e per ringraziare Chris delle chiacchiere, della gentilezza, e del servizio clienti ineccepibile, ho pensato di condividere il mio entusiasmo per il sistema con due brevi video che raccontano il Classic visto dal mio modesto punto di vista.


accessori classic gli articoli dei lettori smooth hound innovations
Link utili
Sito ufficiale Smooth Hound Innovations
Nascondi commenti     15
Loggati per commentare

di francesco72 [user #31226]
commento del 06/08/2015 ore 08:39:59
grazie per la segnalazione. Sembra un buon prodotto, ma occorrerebbe provarlo. Sinceramente mi pare un po' pericoloso attaccarlo direttamente alla chitarra perchè temo che il peso del trasmettitore possa spalare la presa jack, forse sarebbe stato meglio scegliere la canonica soluzione che permette il collegamento tramite un jack maschio-maschio, ma è ininlfuente. Invece il prezzo non mi pare porprio economicissimo. Alla stessa cifra si trovano buoni trasmettitori con una scelta tra almeno una dozzina tra marche e modelli. Comunque grazie ancora.
Rispondi
di Sparklelight [user #41788]
commento del 06/08/2015 ore 08:47:40
Ho visitato il sito e c'è anche la possibilità di attaccarlo alla tracolla.
Molto interessante e grazie all'autore per avermi fatto conoscere questo prodotto!
Rispondi
di nix [user #8287]
commento del 06/08/2015 ore 10:37:57
Ciao Francesco, mi permetto di commentare brevemente. Non so se il prodotto sia o meno il migliore nella sua fascia di prezzo. Io l'ho provato e me lo sono comperato, molto soddisfatto dell'acquisto. Il tape che è fornito in dotazione è perfetto per chitarre con jack tipo strato, un po' meno per quelli con jack Gibson, per cui io per robustezza ho deciso di sostituire il nastro con un pezzetto piccolissimo (meno di 1cm2) di Dual Lock, così non lo perdo neanche con l'uragano. In ogni caso anche il tape funziona ragionevolmente bene. Il range io l'ho testato fino a 30m e rotti perché di più non ero in grado di dimostrare. Sul sito certifica che arriva fino a 60. Ciao!
Rispondi
di Sparklelight [user #41788]
commento del 06/08/2015 ore 13:43:01
Hai provato anche il collegamento ricevitore-pedaliera-cavo-ampli? differenze rispetto al collegamento diretto?
Grazie
Rispondi
di nix [user #8287]
commento del 06/08/2015 ore 14:00:4
sì, io lo uso in questo modo. l'ho messo con il velcro in pedaliera e non ho riscontrato perdite. I test del video li ho fatti però con il cavo diretto nella scheda audio, come forse hai visto. Non dovrebbe cambiare nulla. Chiaramente un po' di differenza di segnale c'è, anche se più che altro in risposta in frequenza, non come volume. Qua non riesco a postare la foto della pedaliera, ma se vuoi ti faccio vedere il setup con cui lo uso.
Ciao!
Rispondi
di Sparklelight [user #41788]
commento del 06/08/2015 ore 14:49:06
Okay, si i video li ho già visti e sono molto ben fatti, a livello pro oserei dire :-)
Peraltro il prezzo mi sembra in linea con quanto offre il mercato.
Rispondi
di stratomane [user #19654]
commento del 06/08/2015 ore 13:22:06
interessante. A quanto lo hai preso?
Rispondi
di nix [user #8287]
commento del 06/08/2015 ore 13:31:37
allo stesso prezzo a cui lo vende sul sito, più qualche ero di spedizione!
Rispondi
di accio7 [user #17961]
commento del 07/08/2015 ore 11:32:33
Dall'Inghilterra senza fili !! Cavolo che range !
Rispondi
di nix [user #8287]
commento del 08/08/2015 ore 15:26:59
Non male eh! Ogni tanto fa interferenza con Radio Londra, ma se usi le onde medie o lunghe hai il lato positivo che puoi avere l'ampli in Inghilterra e sentirti dalla radio a valvole di casa!! :-D così il sound è per forza British!!
Rispondi
di Jakilandi [user #31257]
commento del 08/08/2015 ore 13:14:44
Sembra un prodotto molto interessante. Peccato ci siano così pochi materiali on-line per poter comparare o fare delle valutazioni...(oltre i tuoi video chiaramente). Però di sicuro lo metto nella wishlist! ;)
Rispondi
di nix [user #8287]
commento del 08/08/2015 ore 15:27:48
Se passi per Trento te lo faccio provare io! ;-)
Rispondi
di Jakilandi [user #31257]
commento del 09/08/2015 ore 10:40:35
Grazie per l'offerta, molto gentile. Ma rispetto alle Marche, Trento mi rimane un pò fuori mano :D ma grazie lo stesso!
Rispondi
di Tosky [user #23855]
commento del 12/08/2015 ore 17:51:33
Non male anche per il prezzo.
Al momento sono abituato al Line6 Relay G30 che è ugualmente una buona soluzione wireless
Rispondi
di Matteo75 [user #48499]
commento del 24/05/2018 ore 10:36:28
Domanda: Come si comporta con pick up attivi tipo EMG 81 60 ??
Molti sistemi wireless danno problemi con pick up attivi.
Rispondi
Altro da leggere
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Il suono senza fama: per chi?
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
Gibson, Fender e l'angolo della paletta "sbagliato"
Marshall VS-100: una (retro) recensione




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964