HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Ashula 2: l'ibrido Ibanez tra fretless e fretted evolve
Ashula 2: l'ibrido Ibanez tra fretless e fretted evolve
di [user #46209] - pubblicato il

Il nuovo ibrido fretlss-fretted marchiato Ibanez si appresta a essere ambito dagli eclettici delle basse frequenze. Piezo e pickup Jazz in un corpo di mogano vestito di pioppo e frassino confezionano l'SRAS7.
Quanti bassisti hanno sognato di poter avere un frettato e un fretless contemporaneamente sotto le proprie dita? A quanti non è capitato di dover decidere se fare o non fare un brano col fretless perché "sulla strofa ci starebbe, sul ritornello meglio di no"?
Nelle decadi passate, qualche soluzione al problema era stata lanciata, dal poco confortevole basso con due manici (uno tastato e uno no), al basso di Red Canzian con le corde più gravi fretted ma Re e Sol fretless (soluzione riutilizzata dalla stessa ibanez nel precedente modello Ashula) fino ad altri strumenti più o meno funzionali. Ora però Ibanez propone un modello ibrido con un nuovo tipo di soluzione al problema: l'SRAS7 Ashula 2.

Il basso in questione è un sette-corde in cui la parte fretless si trova nella metà alta del manico e si compone di tre sole corde (A, D, G), mentre la restante parte è frettata e accordata come un classico 4-corde (E, A, D, G).

Ashula 2: l'ibrido Ibanez tra fretless e fretted evolve

A livello di costruzione il basso è composto da un corpo in mogano, provvisto di top in pioppo e frassino, e di un manico molto stabile in sette pezzi ancorato al body tramite cinque viti. La struttura del manico vede tre sezioni di acero separate da due strisce di palissandro e amarante accoppiate, mentre la tastiera vede di nuovo l’impiegati questi due legni ma in maniera distinta per la parte fretless (di amarante) e quella tastata (di palissandro), il tutto regolabile tramite un doppio truss rod.

Per amplificare lo strumento, Ibanez si è servita di due pickup Jazz SRAS Super J di propria costruzione, i quali "si occupano del 4-corde" e sono regolati da un'elettronica a due bande (bassi e alti) più balance e volume.
Il piezo è invece riservato al fretless ed è gestito da un proprio volume e tono passivo. Il volume delle tre corde è inoltre regolabile singolarmente sul retro del basso.



A conclusione del reparto elettronica c’è uno switch a tre vie che permette tre possibilità di combinazione: 
- piezo operativo e pickup inattivi, (quindi fretless attivo e basso tastato muto)
- piezo e pickup operativi (tutto il basso suonabile)
- piezo inattivo e pickup attivi (solo la parte tastata udibile).

Ashula 2: l'ibrido Ibanez tra fretless e fretted evolve

Lo SRAS7 Ashula 2 è un esempio di liuteria applicata alla produzione industriale più unico che raro, può essere visto più da vicino sul sito ufficiale a questo link e contiamo di poterlo vedere presto anche in Italia con la distribuzione di Mogar Music.
ashula bassi elettrici ibanez sras7
Link utili
SRAS7 Ashula 2 sul sito Ibanez
Sito del distributore Mogar Music
Altro da leggere
Pubblicità
Come riparare un potenziometro rumoroso...
Ibanez restringe la AE con la 245JR a poro...
Tre Special Run in frassino arrosto da Fender...
Ibanez RC520 la Roadcore coi brillantini...
Pubblicità
Commenti
di prada [user #19807] - commento del 12/03/2017 ore 12:25:57
Rispetto all'incipit dell'articolista, questo desiderio non l'ho mai avuto, io personalmente non saprei che farne con questo strumento, vuoi per la mia scarsezza vuoi per il genere che prediligo suonare (rock anni '60 e '70).
Detto questo, forse chi suona jazz o fusion o prog e ha una preparazione tecnica mostruosa come il buon Hermanny potrà divertirsi una mezz'ora ogni tanto con questo Ashula, ma credo che il 99% di noi bassisti o aspiranti tali guardi il video dimostrativo e poi cerchi altro per soddisfare la GAS sempre incipiente.
Rispondi
di LuigiFalconio85 [user #42411] - commento del 12/03/2017 ore 14:47:08
Da chitarrista a 8 corde e da neo bassista a 6 corde...questo basso è una FIGATA ASSURDA...quandos arà disponibile sul mercato? il pensiero ce lo sto facendo
Rispondi
di scorrazzo [user #37353] - commento del 12/03/2017 ore 18:55:24
Tempo fa avevo visto su youtube dei bassi con una levetta tra pick up e tastiera che permetteva di far sparire e riapparire i tasti a piacimento.

Altrimenti tastiere intercambiabili x trasformare velocemente lo strumento in fretless e anche con intervalli microtonali
Rispondi
di MetalPaul [user #31291] - commento del 12/03/2017 ore 19:01:52
Troppa roba, per i miei gusti. Credo che chi ha bisogno di strumenti del genere sia un pianista mancato. Steve DiGiorgio suona bassi a TRE corde...ed è un virtuoso. Mah...
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 13/03/2017 ore 11:43:20
non sono un appassionato del basso fretless ma questo strumento è bellissimo.. (onestamente non capisco le critiche : chi non gradisce uno strumento innovativo o particolare non lo compra e fa bene, ma è certamente un bene che esista..)
Rispondi
di mattconfusion [user #13306] - commento del 14/03/2017 ore 13:06:55
Quoto. Sembra un buono strumento per delle linee fretless alla Michael Manring (nei dischi Windham Hill)
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





A lezione con Ellade Bandini
Cinque groove una storia
Ellade Bandini: Un batterista lento, pigro e da turismo
Ellade Bandini: Suoni & Sensazioni
Ellade Bandini: Il ballabile più mosso
Ellade Bandini: lo swing di Euro
Ellade Bandini: i The Champs & la Rumba Rock
Ellade Bandini: il Twist & la batteria sulle sedie
Ellade Bandini - Le origini e la formazione
Top Set
Il setup di Damien Schmitt
Thomas Lang ci racconta il suo setup nel tour con Paul Gilbert
9 giorni a Natale: il drumkit mostruoso che vorrei
L'epidemia dei setup clone
Il Setup di Aaron Spears
Il setup di Tony Royster Jr.
Il Setup di Charlie Benante
Interviste
Quale legno scegliere per i fusti della batteria?
Intervista a Damien Schmitt
Tieni il tempo
Dixon Revolution Cajón Rack: intervista a Claudio Canzano
Racer Café: Intervista a Erik Tulissio
Intervista a Dave Lombardo
Aspettando RitmiShow Napoli 2014: Naga Distribution
Intervista a Michael Baker
Vadrum vs V-Drums - Qualche domanda ad Andrea "Vadrum" Vadrucci
Intervista a Dave Weckl
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964