VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Plex: tutto il suono sotto i piedi col preamp Gallien Krueger
Plex: tutto il suono sotto i piedi col preamp Gallien Krueger
di [user #46209] - pubblicato il

Il Plex non è un comune preamplificatore a pedale. Overdive, equalizzatore e compressore controllabili in ogni sfumatura si uniscono a funzioni indispensabili come un accordatore, una porta USB e un'uscita DI nell'ultimo doppio stompbox Gallien Krueger.
La californiana Gallien Krueger ha recentemente immesso sul mercato un interessante prodotto per il reparto preamplificatori a pedale: il Plex.
Questo preamp si presenta in uno chassis nero di forma quadrata composto da otto manopole con LED blu, ognuna delle quali gestisce due funzioni selezionabili tramite pressione. In basso, tra i due footswitch, compare un ampio display.

Plex: tutto il suono sotto i piedi col preamp Gallien Krueger

I primi quattro potenziometri regolano quindi l’equalizzazione a quattro bande (bassi, medio-bassi, medio-alti, alti) ma anche il Bump, il Contour, l’Hi Cut e il Presence.
Vi descrivo brevemente la funzione di ognuno di questi controlli: il Bump gestisce vari livelli di arricchimento delle frequenze basse, Contour taglia i medi e contemporaneamente enfatizza bassi e alti, Hi Cut taglia le frequenze alte e Presence arricchisce le frequenze alte.

Nella seconda fila troviamo Master/Voice, Level/Drive, Level/Attack, Thresh/Ratio che servono a regolare il volume, l’overdrive e la compressione, mentre la funzione Voice gestisce diversi tipi di EQ.



Alla base del pedale troviamo due footswitch, uno per attivare l’overdrive e l’altro per compressore e accordatore, separati dal display a LED.
Sempre sul pannello frontale troviamo lo switch del ground/lift, l’uscita DI XLR con relativo switch pre/post, un ingresso Aux, un’uscita cuffie e una porta USB mini.

L’Aux e l’uscita cuffie si possono rivelare particolarmente utili per le situazioni di studio personale, in quanto possono permettere di esercitarsi su delle basi senza dare fastidio a chi ci sta intorno, inoltre, tramite l'USB, è possibile registrare ciò che stiamo facendo collegandoci a un computer munito di software di registrazione.
Alimentazione, ingresso, uscita, Send e Return, si trovano in alto sul pannello laterale.

Il Plex, già in viaggio anche verso l'Italia grazie alla distribuzione di Master Music, racchiude tutta l'esperienza Gallien Krueger in uno stompbox moderno e potente, che unisce la praticità del digitale alla qualità garantita dalle tecnologie più avanzate in fatto di audio. GK sottolinea anche questo aspetto e, sul sito ufficiale a questo link, offre una serie di video in cui vederlo anche a confronto con i grandi classici della casa. Anche Master Music gli dedica una pagina, a questo link.
effetti e processori gallien krueger plex
Link utili
Plex sul sito Gallien Krueger
Sito del distributore Master Music
GK Plex sul sito di Master Music
Nascondi commenti     7
Loggati per commentare

di Dodo87 [user #14799]
commento del 17/03/2017 ore 14:53:10
C'è poco da fare: i bassisti sono sempre avanti su queste cose. L'accordatore assieme all'aux in + phones fanno realmente la differenza. Sarebbe interessante anche per la chitarra!
Rispondi
di mattconfusion [user #13306]
commento del 17/03/2017 ore 15:19:52
C'è anche da dire che hanno generalmente esigenze diverse, anche quando parliamo di pulizia/saturazione del suono. Al di là dell'aspetto saturazione bassisti, alcuni chitarristi acustici e jazz hanno effettivamente esigenze simili e questi prodotti sono una vera manna...
Rispondi
di Dodo87 [user #14799]
commento del 17/03/2017 ore 18:42:41
Hai ragione, le esigenze sono diverse, e forse solo un certo tipo di chitarra jazz si può sovrapporre come impostazione di suono... però noto che in genere i quattrocordari tendono ad avere un approccio meno conservatore, col risultato che poi gli vengono proposte queste chicche che se uscissero per chitarra non se le filerebbe nessuno (o verrebbero viste come un ripiego)
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 17/03/2017 ore 21:38:39
All'occorrenza ti fa pure il caffè, ti scende il cane e ti sveglia delicatamente la mattina! Sono morto! :D
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 17/03/2017 ore 23:45:1
hahahaha, ti "scende" il cane! :-)))))
Rispondi
di Matteo Barducci [user #29]
commento del 18/03/2017 ore 10:07:35
Attenzione che il prodotto non è così oro come pare luccicare. Ha subito un ritardo di oltre un anno dalla data di annuncio al NAMM 2016, la prima serie ha avuto seri problemi ed è stata sottoposta a richiamo per aggiornamenti hardware ed anche adesso ci sono pareri contrastanti: interessante idea, ma realizzata probabilmente in economia di materiali(in parecchi si lamentano di un rumore di fondo ben evidente).
Rispondi
di redazione [user #116]
commento del 22/03/2017 ore 16:14:38
Abbiamo girato il commento di Matteo Balducci al distributore per l’Italia del marchio Gallien-Krueger. Ecco la risposta ricevuta direttamente da Gallien-Krueger (USA).

“100 unità “first pilot run” (prototipi) del Gallien-Krueger Plex, sono stati preventivamente consegnati (domestically) ad altrettanti musicisti collaudatori, che hanno avuto tempo e modo di testare lo strumento in tutte le possibili condizioni d’utilizzo.

10 esemplari di questi prototipi hanno accusato un problema di rumore di fondo, in una delle molteplici configurazioni in cui sono stati messi alla prova.

Malgrado il problema si fosse verificato in una percentuale così piccola di “first pilot run”, Gallien-Krueger, sempre attenta alla qualità delle sue realizzazioni, è intervenuta radicalmente modificando definitivamente l’hardware destinato alla produzione di serie.

Quindi è totalmente improprio attribuire il problema riscontrato alla produzione di serie, che ha beneficiato invece di tutti gli update necessari a renderla perfettamente e professionalmente operativa e compatibile agli usuali alti standard qualitativi Gallien-Krueger.”
Rispondi
Altro da leggere
Ho comprato il TS9 a causa dei multieffetto, e l’ho odiato
Ampli, effetti e un nuovo sistema cabinet negli ultimi firmware per Helix e POD Go
Line 6 Helix: disponibile l’aggiornamento sonoro più grosso di sempre
Il trucco c'è ma non si vede
BOSS Loop Station: perché averne una e come sceglierla
NUX Mighty Plug Pro: uno studio in tasca
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Il suono senza fama: per chi?
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
Gibson, Fender e l'angolo della paletta "sbagliato"
Marshall VS-100: una (retro) recensione




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964