HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
5 regali di Natale per il tuo Recording Studio
5 regali di Natale per il tuo Recording Studio
di [user #45705] - pubblicato il

Abbiamo selezionato 5 prodotti sotto i €150,00 in modo che chiunque possa farsi un piccolo regalo ideale per qualsiasi studio approfittando delle feste Natalizie.
PRESONUS FADERPORT

Presonus Faderport è un piccolo controller USB che permette di pilotare le principali funzioni di qualsiasi DAW in modo semplice ed immediato.
Tasti dedicati per il trasporto e per la gestione delle finestre, fader motorizzato da 100 mm, potenziometro per il pan, tasti dedicati per il controllo della singola traccia e alla scrittura dell'automazione fanno di Faderport un alleato indispensabile.
Compatibile con tutti i software più utilizzati, sia su piattaforma Win che Mac. ​

5 regali di Natale per il tuo Recording Studio

MOOER RADAR

Il Mooer Radar è un pedalino per chitarra in grado di simulare gli ultimi stadi di amplificazione di un guitar amp (finale e speacker) e la ripresa tramite da un microfono, in modo da collegarsi direttamente ad un mixer per essere ampificato. Questo piccolo pedale può essere molto utile anche in studio, non solo per registrare la chitarra senza passare da un vero amplificatore, ma anche per distorcere e caratterizzare i vostri synth, un loop di batteria, delle voci o qualsiasi altra sorgente. Oltre a utilizzare i 30 speaker cab interni, i 4 power amp e gli 11 microfoni, possiamo caricare anche delle IR (Impulse Responce) personalizzate dall'esterno utilizzando il software di gestione, per il momento solo per Windows.

5 regali di Natale per il tuo Recording Studio

FOCUSRITE SCARLETT 2i2 2nd Gen

La Focusrite Scarlett 2i2 è un'interfaccia audio USB con 2 in e 2 out dalle ottime prestazioni. Ideali per qualsiasi tipo di applicazione, gli ingressi possono accettare segnali microfonici, di linea o instrument, permettendo di registrare contemporaneamente una sorgente stereo o due segnali audio separati. I 2 preamplificatori Focusrite a bordo offrono ben 50dB di gain ed è possibile utilizzare anche microfoni a condensatore grazie alla Phantom Power attivabile contemporaneamente su entrambi gli ingressi. Le due uscite posteriori sono in formato Jack bilanciato da 1/4" ed il volume è controllabile direttamente dal pannello frontale. L'uscita cuffie frontale ha un volume dedicato separato. Il pacchetto software in boundle con l'interfaccia comprende non solo 2 DAW (Ableton Live Lite e Pro Tools First), ma una serie di effetti e virtual instrument in continuo aggiornamento.

5 regali di Natale per il tuo Recording Studio

ARTURIA MINILAB MkII

MiniLab MkII è la più piccola MIDI Keyboard di Arturia con 25 mini tasti sensibili alla dinamica, Pitch Band e Modulation Wheel in formato ribbon stripe, 16 encoder a corsa infinita, 8 pad velocity sensitive retroilluminati multicolore e ingresso per pedale di sustain. Non richiede di essere connessa alla rete elettrica perchè direttamente alimentata tramite USB. Grande punto di forza il virtual instrument Arturia Analog Lab Lite fornito in dotazione con centinaia di suoni presi dai famosi VI della casa francese e già mappati per essere controllati direttamente da MiniLab MkII.​

5 regali di Natale per il tuo Recording Studio

KORG MINI KAOSS PAD 2S

Uscito da qualche anno, il Korg Kaoss Pad 2S è un multieffetto presettato controllabile con i movimenti delle dita sul pad centrale. Sono inclusi 100 effetti diversi e grazie alle sue capacità di campionatore può riprodurre file audio storati al suo interno o registrare direttamente l'audio in transito processato. Può sembrare un effetto per DJ, ma può aggiungere un tocco distintivo ed imprevedibile a qualsiasi produzione.

5 regali di Natale per il tuo Recording Studio




 
arturia faderport focusrite korg mini kaoss pad 2s minilab mooer presonus radar scarlett 2i2 2nd gan
Link utili

Altro da leggere
Pubblicità
Cuffie in classe A in pedaliera: Mooer...
Pitch Step: il mini pitch-shifter Mooer...
Mooer GE200: la multieffetto compatta legge...
Mooer Radar: cabinet IR in un pedale...
Pubblicità
Commenti
di Capra_Poliuretanica [user #30609] - commento del 17/12/2017 ore 21:01:4
"Storati" non si può leggere ne sentire!
Rispondi
di Andy Cappellato [user #45705] - commento del 17/12/2017 ore 21:37:17
Ciao Capra Poliuretanica,
hai ragione, ma ormai è un termine molto utilizzato da chi lavora in ambiente informatico e in generale ha a che fare con grande mole di dati, come chi si occupa di registrazione audio multitraccia o video.
Rispondi
di Capra_Poliuretanica [user #30609] - commento del 17/12/2017 ore 23:04:34
Mmm... ho delle idee al riguardo di chi conia queste parole, ma non voglio fare polemiche sterili e le tengo per me. :-)
Qualche volta volgerai il tuo occhio a Linux e tratterai anche un po' di registrazione con questo sistema operativo?
Lo so che è dura! :-D
Ad esempio la Scarlett di cui parli ho letto che ha qualche problema in Linux, mentre la sorella maggiore 2i4 è perfettamente e completamente operativa.
E mi sembra strano.
Rispondi
di Andy Cappellato [user #45705] - commento del 18/12/2017 ore 07:18:03
Ciao Capra Poliuretanica,
purtroppo in questo momento non riesco a trovare il tempo di seguire anche Linux, non sapevo che la Scarlett 2i2 avesse problemi, mentre la 2i4 no. Grazie per l'info! Può essere utile a tutti. Che DAW usi su Linux? Ardour?
Rispondi
di Capra_Poliuretanica [user #30609] - commento del 18/12/2017 ore 21:21:04
Non preoccuparti, so che Linux è un po' messo in un angolo per quanto riguarda la produzione musicale.
Ardour per ora è un po' troppo sopra le mie competenze.
Uso Audacity, anche se comincia ad essere un po' castrante.
Sono riuscito in questi giorni a far funzionare Rosengarden (ci avevo provato altre volte senza successo), devo imparare ad usarlo anche se mi ricorda un po' il vecchio Cakewalk Audio.
Per la Scarlett prendi la notizia con le molle.
Avevo letto su un forum di questo utente francese che se ne lamentava, ma poi non sai mai se sono i prodotti od i loro utilizzatori a funzionare male. :-)
Però se guardi qui:
vai al link
Effettivamente della 2i2 non fanno menzione (ma non vuol dire che sicuramente non funziona).
Rispondi
di Andy Cappellato [user #45705] - commento del 20/12/2017 ore 18:11:42
Si hai ragione Capra Poliuretanica, bisogna sempre verificare se è la macchina o l'utente ;)
e grazie per il link, può essere molto utile per tutti!
Rispondi
di Capra_Poliuretanica [user #30609] - commento del 02/01/2018 ore 14:51:53
Già, infatti ho trovato quest'altro sito:
vai al link
che la da come perfettamente compatibile.
Rispondi
di Giovannibrambilla [user #47902] - commento del 22/12/2017 ore 10:51:4
Ho preso da poco la Scarlett 2i4, su Mixcraft funziona, invece sul (per me insostituibile per la musica scritta) Cakewalk audio 9 non funziona e per poterlo usare ho dovuto reinstallare la mia vecchia Audigy interna in modo da usarle tutte e due. Sul Cakewalk non mi riconosceva il midi mentre l'audio sì. Comunque ho risolto così.
Io parto quasi sempre dal Cakewalk e mi trasferisco poi su Mixcraft o altri solo per poter usare i loro suoni invece del solito general midi Roland GS o Yamaha XG o altri di livello poco poco superiori, mentre nel Mixcraft come suoni midi è tutta un'altra storia, un'altra musica, un altro pianeta.
Rispondi
di Claes [user #29011] - commento del 17/12/2017 ore 22:50:5
Whishing list a posto - devo adesso trovare chi mi regala cosa per natale. È permesso essere di gustibus ad oltranza. Mi cimetto: neanche un pestapedalone da sballettarci sopra - per fortuna :) Meglio un fader motorizzato!!!
Rispondi
di Andy Cappellato [user #45705] - commento del 17/12/2017 ore 22:59:4
Ciao Claes, con i fader motorizzati non sbagli mai ;)
Rispondi
di Claes [user #29011] - commento del 18/12/2017 ore 12:52:07
Sino a una doppia (!) inondazione nel mio seminterrato ho usato un Yamaha Promix 01 - un mixer 16 piste + S/R e una caterva di effetti incorporati controllabili da un sequencer con MIDI (USB nada) e... ovviamente, faders motorizzati. Niente batte la sensazione visiva e tattile di questi faders!
Rispondi
di Andy Cappellato [user #45705] - commento del 18/12/2017 ore 19:42:4
Si, i fader motorizzati sono una gran comodità e anche divertenti :)
Rispondi
di CriRock [user #6109] - commento del 18/12/2017 ore 10:03:36
Io, come tastiere, ero indirizzato sulla Akai Professional APC Key 25 (vai al link). Sono totalmente analfabeta in quanto a tastiere di questo genere e volevo qualcosa di semplice su cui cominciare. Mi sembrava la più semplice e immediata per registrare loop e suonarli al volo, cosa ne pensate?
Grazie.
Rispondi
di Andy Cappellato [user #45705] - commento del 18/12/2017 ore 12:55:1
Ciao CriRock,
come qualità le MIDI keyboard di questa fascia di prezzo e dimensioni piò o meno si assomigliano tutte. La differenza la fa il software a corredo e, come nel caso della Akai APC Key 25 che hai citato tu, nell'integrazione con alcuni software specifici.
Se usi Ableton Live potrebbe essere una buona scelta per te.
Rispondi
di CriRock [user #6109] - commento del 18/12/2017 ore 14:34:16
Grazie per la risposta! Sì l'idea era crearmi basi al volo per suonarci sopra con klla chitarra e magari registrare il risultato finale. Pensavo ad Ableton, ma sinceramente sono a digiuno anche di DAW.
Rispondi
di Andy Cappellato [user #45705] - commento del 18/12/2017 ore 19:51:52
Sicuramente Ableton Live è un programma moderno ed innovativo, l'ideale per creare loop al volo e gestire l'arrangiamento con un approccio da "groovebox", non che non si possa fare anche con le altre DAW, ma se ti piace l'elettronica e lavorare sui loop può fare al caso tuo. I tasti che vedi sulla parte superiore della tastierina Akai ad esempio possono essere utilizzati per far partire dei loop e creare la song dinamicamente. Su DAW come Logic Pro X invece puoi trovare una marea di loop già pronti all'uso di svariati generi, molto comodo se vuoi delle basi al volo su cui appuntare le tue idee.
Rispondi
di Claes [user #29011] - commento del 18/12/2017 ore 13:06:24
La vuoi usare anche da tastiera "normale"? Può darsi che i mini-keys ti sembrino un pò troppo mini. Lo sono per me che sono abituato alle solite tastiere. Akai è cmq una ottima marca :)
Rispondi
di CriRock [user #6109] - commento del 18/12/2017 ore 14:36:08
Non ho mai suonato una tastiera "normale" quindi mi sa che non noterrei la differenza :P
Rispondi
di Claes [user #29011] - commento del 18/12/2017 ore 15:23:40
OK, ti serve per tenere a bada loops da montare per fare la base e suonarci sopra con la chitarra. Un DAW è inevitabile... ma come tutti, si parte da zero e si deve investire molto tempo a guardare / capire il manuale e la terminologia tecnica è tutta in inglese - anche per tastiere. Il momento che parti, sei fritto! È la droga di certo più diffusa tra musicisti...
Rispondi
di CriRock [user #6109] - commento del 18/12/2017 ore 15:33:53
Già, verissimo. Temo solo di non avere molta voglia di mettermi ad imparare e leggere, dal momento che per lavoro sono già tutto il giorno al pc. Vorrei una cosa molto semplice da usare molto plug&play, ma forse non esiste.
Rispondi
di Claes [user #29011] - commento del 18/12/2017 ore 16:29:33
Qui ci vuole aiuto accordiano! P&P semplici senza 1000 parametri a cui badare si trovano anche free in rete. Hai spiegato cosa ti serve!
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Come equalizzare la voce
L'equalizzatore: che cos'è e come funziona
Yamaha NS-10: i primi nearfield studio monitors
I microfoni: tipi e tecniche costruttive
Il tuo primo trattamento acustico fai da te
Plugin of the week
Plugin Of The Week - Sonimus SonEQ FREE
Soundtoys EchoBoy Jr. Plugin Of The Week
Waves Renaissance Compressor Plugin Of The Week
Eventide H910 Harmonizer Plugin Of The Week
Klanghelm IVGI Saturation & Distortion Plugin Of The Week
Waves SSL G-Master Buss Compressor Plugin Of The Week
Kush Audio Clariphonic DSP MkII Plugin of The Week
Slate Digital VerbSuite Classics Plugin Of The Week
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964