HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
pedale riverbero..?
di [user #47802] - pubblicato il  

ciao a tutti! 
vorrei un consiglio su un buon pedale.. senza puntare a Strymon che rimane nei miei sogni ma economicamente inaffrontabile. 
Spesa non più di 100 euro..
al momento ho puntato un usato : il TC Electronic Hall of Fame (coi 4 potenziometri)
Vorrei sapere da chi li conosce come suona il TC Electronic SKY SURFER Reverb e il Nova Reverb.
Si accettano consigli e nuove idee. Non ho preconcetti su analogico/digitale. Grazie !
Dello stesso autore
riverberiamoci tutti...
cavi/jack buoni e alimentazione pedali...
Suonare in cuffia senza delusione... è...
-- Acquisto chitarre -- Vorrei comprare...
Commenti
di JoeManganese [user #43736] - commento del 12/02/2018 ore 15:50:25
Il TC HOF ce l'ho a fianco dello strymon ed è un ottimo riverbero, veramente buono. Difficile trovare di meglio se lo prendi usato a quel prezzo.
Rispondi
di fabiojay [user #20826] - commento del 12/02/2018 ore 15:57:06
si, anch'io penso che per quel prezzo è difficile trovare meglio del tc hof, se vuoi spendere di più, a me sono piaciute molte le demo del mxr reverb
Rispondi
di lukefc [user #47802] - commento del 12/02/2018 ore 15:59:56
di MXR ho appena trovato un OD usato di cui sono molto contento... ci guarderò, grazie
Rispondi
di lukefc [user #47802] - commento del 19/03/2018 ore 16:54:20
..Ho però notato che il TC è stereo e il MXR no.. sul suono c'è grande qualità comunque
Rispondi
di lukefc [user #47802] - commento del 12/02/2018 ore 16:12:14
..per rosicare un po' (io)...che Strymon hai??
Rispondi
di JoeManganese [user #43736] - commento del 12/02/2018 ore 20:32:16
Ah se vuoi rosicare.. nella pedaliera ci sono: BigSky , Neunaber e TC. Ma la bella notizia (per te) è che sul.TC puoi caricare un toneprint con il riverbero wet del Neunaber.
Rispondi
di Stewe15 [user #39871] - commento del 12/02/2018 ore 15:52:4
Io ti consiglio di dare un'occhiata anche a questo, è molto immediato poiché ha una sola manopola e 3 modalità.
Usato per 100 euro dovresti trovarlo
vai al link
Rispondi
di E! [user #6395] - commento del 12/02/2018 ore 18:48:23
Io ti consiglio un Line6 M5.
Ha diversi riverberi da scegliere, ha i preset e inoltre ha un'infinità di altri effetti, con tanto di tap tempo. Se in un pezzo non ti serve il riverbero ma ti serve un delay, un chorus o un overdrive... Ce l'hai.
Rispondi
di lukefc [user #47802] - commento del 13/02/2018 ore 11:35:07
ho visto che ha un buon prezzo e offre molti effetti utilizzabili uno alla volta.. però al momento ho scelto un OD della MRX, un Delay T-Rex e vorrei utilizzare quelli.
Potrei usarlo come riverbero e basta. Ha una buona qualità?
Rispondi
di E! [user #6395] - commento del 13/02/2018 ore 16:38:4
Si.
E ha anche diverse altre cose, oltre ad overdrive e delay che hai già: chorus, tremolo, synth, filtri, flanger, noise gate, phaser, compressore, accordatore, booster...

Questo video ti dà un'idea:
vai al link
Rispondi
di dantrooper [user #24557] - commento del 12/02/2018 ore 19:37:02
direi che tra i riverberi i commercio il TC è il migliore quanto a rapporto qualità/prezzo, unitamente al fatto che puoi farti i tone print personalizzati
Rispondi
di ciun [user #15167] - commento del 12/02/2018 ore 19:53:26
Mi inserisco nella conversazione.
Anche io sto pensando a un riverbero, sino ad ora ho sempre fatto uso solo di delay, ma per alcune cose forse é troppo invasivo e mi sto guardandointorno. Mi ha incuriosito molto il Carl Martin Headroom, che praticamente é un vero riverbero a molla nello chassis di un pedale. Qualcuno sa dirmi qualcosa?
Rispondi
di pastrana [user #34418] - commento del 13/02/2018 ore 06:02:20
Io invece ho fatto il processo inverso al tuo..
Per anni ho sempre usato il riverbero, ampio per i suoni clean e appena accennato per quelli lead. Poi ho scoperto leggendo delle discussioni su mylespaul che quello che sentivo e che cercavo di 'copiare' da certi dischi era in realtà un echo analogico, settato leggero con ritardi molto corti e poche ripetizioni. Di recente ho chiesto consiglio qui su accordo sull'acquisto di un buon echo analogico sotto i 100 euro e ho scelto (dopo averne provati diversi) l'Echobrain TC: pienamente soddisfatto ora uso solo quello, e il riverbero non mi manca. Usati insieme, riverbero ed echo, non mi sono mai piaciuti, quindi dovendo scegliere tra l'uno o l'altro ora scelgo senza dubbio l'echo. Ma, al solito, non c'è una 'regola', è solo una questione di gusti.
Rispondi
di ciun [user #15167] - commento del 13/02/2018 ore 10:30:50
Interessante, non sono amante del delay analogico, ma per uso "reverb oriented" questo non mi sembra male, considerando che anche nuovo ha un costo veramente accessibile.
Rispondi
di JoeManganese [user #43736] - commento del 13/02/2018 ore 14:49:14
Verissimo!!
Rispondi
di SGiorgio utente non più registrato - commento del 12/02/2018 ore 20:36:2
Ciao io possiedo lo skysurfer diciamo che il rapporto qualità/prezzo é molto buono, chassis in metallo davvero ben fatto, in quanto al suono diciamo che c'è molto di meglio ma per me che suono solo un casa fa il suo egregio lavoro.
Rispondi
di olegario_santana [user #20033] - commento del 12/02/2018 ore 21:22:51
Boss rv5, zoom cdr70, TC hall of fame.
Rispondi
di aghiasophia [user #35493] - commento del 12/02/2018 ore 21:45:38
Anche digitech polara: in pratica un rv7 con l'aggiunta dell'effetto shimmer del supernatural.
Rispondi
di JoeManganese [user #43736] - commento del 13/02/2018 ore 14:43:52
Il Polara è un miglioramento del hardwire rv7 ,un pedale che è ancora adesso una eccellenza (e infatti su mercatino se ne trovano pochissimi). Hai ragione il Polara è un grandissimo riverbero.
Rispondi
di aghiasophia [user #35493] - commento del 13/02/2018 ore 21:01:37
Ottimo rapporto qualità/prezzo. Assieme al dl8 la serie hardware ha immesso sul mercato ottimi pedali qualche anno fa.
Rispondi
di aghiasophia [user #35493] - commento del 14/02/2018 ore 10:43:28
*Hardwire
Rispondi
di Piazza [user #31749] - commento del 12/02/2018 ore 23:14:2
Io ho uno skysurfer fisso nella pedaliera da un anno, come ti hanno già scritto sopra confermo che è solidissimo, un carro armato e svolge il suo lavoro egregiamente seppur nelle sue basiche funzioni e limiti. Avendo provato anche l'hall of fame ti consiglierei quest'ultimo, mi è sembrato più versatile e anche più convincente come suono (tra l'altro a 100 euro lo trovi nuovo il modello senza mash).
Rispondi
di Dinamite bla [user #35249] - commento del 13/02/2018 ore 10:49:47
Io ho il big sky e il flint (quest'ultimo a parer mio è il migliore di tutti quanti...). Però secondo me una valida alternativa ad un prezzo "comodo" è l'hardwire supernatural
Rispondi
di lukefc [user #47802] - commento del 13/02/2018 ore 11:27:54
ah..il Flint non lo conoscevo.. però sopra i 350 euro... un pò tanto per un pedale.. ma è Strymon e posso capire.
Hardwire è un marchio Digitech no?
Rispondi
di Dinamite bla [user #35249] - commento del 13/02/2018 ore 11:34:34
Il flint è insieme al timeline uno dei pochi pedali che vale quello che costa. Io lo preferisco di gran lunga a tremolo e riverbero "originali" che ho su un twin reverb del '76.. E' un raro caso in cui un pedale supera i suoni a cui si ispira, secondo me. Provalo, dopo averlo ascoltato preferirai aspettare e mettere qualcosa da parte per comprarlo..
Esatto, hardwire è il settore "lussuoso" della digitech ;)
Rispondi
di lukefc [user #47802] - commento del 13/02/2018 ore 11:40:51
può darsi che lo farò ma non immediatamente.. intanto andrò a vedere sul tubo qualche prova... sto cercando di farmi una pedaliera essenziale con 4/5 pedali e al momento ho trovato usati a prezzi buoni un T-REX Playback (delay analogico, colore viola), un MXR GT-OD (overdrive, verde), un RAT/TURBO RAT artigianale di Giovanetti... mi manca il riverbero, forse un accordatore, e temo..un noise gate ... a meno che con una buona soluzione di alimentazione sparisca qualche ronzio di troppo, ma forse è la telecaster che li produce di suo..
per il riverbero/tremolo del tuo ampli un bravo tecnico potrebbe rinnovarli.. nel mio Marshall ha completamente rigenerato il riverbero
Rispondi
di Dinamite bla [user #35249] - commento del 13/02/2018 ore 12:05:06
Mmm no non è un problema di ampli, è proprio lo stile di quel genere di effetti, in particolare sui silverface. Il tremolo è più "photocell" sul twin, non è armonico/sinusoidale. Il riverbero è il classico spring, molto aperto, ma il bello del flint è la possiblità, partendo da quel suono di qualità elevatissima di base, di modellarlo in base alle sfumature che vuoi ottenere. Oltre alla possibilità di avere dei riverberi super spaziali tipo l'80's, di grande pulizia.
Per il resto, buone scelte sulla pedalboard, i pedali giovanetti li conosco bene, ho usato per un paio d'anni un combinato jan ray-king of tone, con rislutati davvero sbalorditivi. E' stato mandato in pensione da uno sweet tea jhs.. ma il giova rimane un pedale da paura.
Ti sconsiglio vivamente la soluzione noise gate. Ti mangerà un sacco di segnale.. punterei molto di più su alimentazione, CABLAGGIO DI QUALITA' (fa verameeente la differenza), e una buona schermatura della chitarra (non so che tele usi).
Rispondi
di lukefc [user #47802] - commento del 13/02/2018 ore 12:29:56
alimentazione: parli di un alimentatore di rete valido a uscite isolate? o di una batteria autonoma?
cablaggio: cavi di medio livello sono sufficienti? schermati sicuramente..
Telecaster: ho una classic Vibe '50 comprata usata in ottime condizioni..tastiera fantastica e bel suono ma ronzio specialmente sulle due singole posizioni estreme (ponte / manico)
Rispondi
di Dinamite bla [user #35249] - commento del 13/02/2018 ore 12:37:10
Esatto intendo un alimentatore con uscite isolate. Ti do un paio di nomi, io mi trovo molto bene con truetone di one spot (io uso il cs7 che dovrebbe andar bene anche per te considerato il numero di pedali di cui parlavi), ho anche un iso brick sull'altra pedaliera e anche quello funziona bene, ma so di unità che hanno qualche difetto (lieve ronzio se toccano terra direttamente, quindi non sono molto indicati per il montaggio sotto-pedaliera).
Per cavi di medio livello non so bene cosa intendi, io uso i George L's e vanno benissimo. Sono comodi perchè te li fai a misura direttamente in pedaliera e sono silenziosissimi. Non devi saldare niente.
Le classic vibe sono buone chitarre, però sicuramente non ci sono grandissime attenzioni sulla schermatura del vano elettrico. Ti consiglio di interpellare un liutaio a riguardo.
Credimi, meglio investire nel risolvere queste noie alla radice, un noise gate è come una gomma.. leva le imperfezioni, ma assieme a quelle toglie anche parecchio "inchiostro buono"...
Rispondi
di lukefc [user #47802] - commento del 13/02/2018 ore 13:10:53
sì..condivido in pieno... se non vai alle radici il problema non si può risolvere ma solo limitare.. quei cavi però costano un botto, no?
per collegare i pedalini tra loro bisogna comunque che siano buoni buoni anche se così corti?
Per la Telecaster mi muoverò..
Rispondi
di Dinamite bla [user #35249] - commento del 13/02/2018 ore 13:17:08
Costicchiano sì... il costo maggiore è per i connettori, ma sono eterni, e hai il vantaggio che occupano poco spazio, quindi l'assemblaggio è più comodo. Il cavo costa poco.. (occhio a prendere il cavo dello stesso diametro dell'apertura dei connettori).
Se metti in preventivo 60-70 euro dovresti cavartela ed è un investimento che ti ripagherà con gli interessi (io poi sono maniaco dei cavi, oltre alla pedaliera così cablata, uso tra chitarra e pedaliera e pedaliera e ampli due cavi reference da 70€ l'uno. Sono pazzo? Probabile.. ma io la differenza la sento tutta...).
E sì, anche se sono corti hanno un'influenza importante nel percorso di segnale.

P.s. il discorso va a farsi benedire in toto se non usi un buon ampli. In tal caso non apprezzerai mai le differenze, e puoi optare per qualcosa di più "tranquillo".
Rispondi
di lukefc [user #47802] - commento del 13/02/2018 ore 13:28:2
IN CASA uso uno Yamaha THR10c e ho un Marshall Valvestate 8080 anni '90 appena rimesso a nuovo che in casa a più di 2 non lo posso tenere :(... al momento la ronza è evidente ma mi pare dipenda parecchio dalla chitarra.. comunque anche il Marshall non scherza a ronzio
Rispondi
di lukefc [user #47802] - commento del 14/02/2018 ore 09:49:14
anche i connettori devono essere di marca George L's?
Rispondi
di Dinamite bla [user #35249] - commento del 14/02/2018 ore 10:35:28
Rispondi
di lukefc [user #47802] - commento del 14/02/2018 ore 11:44:48
connettori Quiklok non andrebbero bene?
Rispondi
di Dinamite bla [user #35249] - commento del 14/02/2018 ore 11:47:
Di quali parli esattamente?
Rispondi
di lukefc [user #47802] - commento del 14/02/2018 ore 12:19:30
sto seguendo un annuncio su mercatino dove una persona vende alcuni cavi corti di varie misure George L's , con connettori piatti angolari Quiklok..proprio da pedalini.. ti ho mandato il link
Rispondi
di Dinamite bla [user #35249] - commento del 14/02/2018 ore 12:27:10
Non saprei.. non sono a conoscenza di connettori quiklok solderless che possano andar bene con i george.
Quelli dell'annuncio che stai seguendo credo siano connettori normali, forse saldati o assemblati in maniera permanente con tradizionali connettori quiklok piatti, però non ne ho idea.
Io ti consiglio di usare i plug tradizionali george.. non so valutare questa soluzione dell'annuncio (p.s. credo proprio che siano i connettori in ogni caso a fare la differenza..e sono infatti la spesa più importante..)
Rispondi
di KJ Midway [user #10754] - commento del 13/02/2018 ore 22:06:22
Truetone e uso brick non hanno proprio le uscite isolate e tra l'altro sono alimentatori switching, poco più di un 1spot con con daisy chain.
Per andare su cose serie voodoo lab e cioks sono un riferimento.
Per quanto riguarda i cavi ritengo che la saldatura sia sempre meglio di qualsiasi cavo solderness, per i cavi patch se vai mogami e neutrick hai già un'ottima soluzione senza svenarti troppo.
Rispondi
di Dinamite bla [user #35249] - commento del 13/02/2018 ore 23:03:29
Dal sito dunlop "This power supply is light and pedalboard-friendly with ten fully isolated outputs ranging from 9V to 18V-including two variable 6V-15V outputs-and special noise-reduction circuitry for quiet operation". Dal sito one spot "Each output is galvanically isolated from the other to help give you pure, clean, noise-free operation of your pedals".
Non capisco cosa abbiano di poco serio questi alimentatori. Io alimento svariati pedali strymon, quelli che hanno maggiore assorbimento contemporaneamente, con i due su due pedaliere diverse, e con tutti gli stadi di gain attivi (molti overdrive e distorsori boutique, che sono i più capricciosi sull'alimentazione) non ho un filo di ronzio, sembra di stare in chiesa.
Per avere qualcosa a parità di prestazioni dei marchi citati bisogna almeno andare su dc10 o 4x4 (che mediamente viaggiano ben oltre i 200 euro).
Il nostro amico ha una squier e un valvestate, che di certo hanno un bel ruolo nella formazione del ronzio che lamentava..e cercava pedale riverbero che non superasse i 100€, quindi non mi sembra ancora pronto a spendere grandi soldoni per l'alimentazione, proporgli di avere sotto i piedi "il meglio del meglio del meglio, Signore!" come dice Will Smith, quando ci sono componenti più urgenti da risolvere, non mi sembra prioritario, e credo che qualcosa più a portata di portafogli, ma con una resa assolutamente professionale possa essere più appropriato.
Lo stesso dicasi per i cavi, ognuno ha la sua religione, ma non vedo cosa ci sia di riprovevole nei cavi solderless.. george l's oltretutto universalmente usati da decenni. Da quel che so poi neutrick e mogami di certo non te li regalano (anzi un patch ti costa probabilmente più di un patch completo con i george) e hai anche il limite di non poterteli fare a misura (almeno per chi non ha la fortuna tipo me di saper saldare).
Pace & bene!!
Rispondi
di JoeManganese [user #43736] - commento del 13/02/2018 ore 23:09:45
Io ho preso su Amazon i solderless con il cavo rosso, vanno benissimo. Dove hai trovato i George L?
Rispondi
di Dinamite bla [user #35249] - commento del 13/02/2018 ore 23:12:56
Io ne ho comprati una paccata qualche anno fa (30-40 connettori angolari) da un ragazzo che li aveva presi per montare su un mega sistema looper ma poi aveva abbandonato l'idea. Da boxguitar poi ho preso 5-6 metri di cavo .155.. Mi sono bastati per cablare due pedaliere, e me ne sono anche avanzati parecchi
Rispondi
di lukefc [user #47802] - commento del 14/02/2018 ore 08:55:5
Leggo anch'io nelle specifiche che le uscite del Truetone sono isolate..
ovviamente mi fa piacere sapere quale sia il meglio del meglio..non si sa mai.. ma anche un buon livello medio ancora di più
Rispondi
di KJ Midway [user #10754] - commento del 14/02/2018 ore 13:12:37
Dinamite di nome e di fatto eh... ahahah.
Non è che non vadano bene capiamoci, ho alimentato per anni con 1spot e mai un problema, non avevo letto gli altri messaggi e forse sono risultato un pò fuori contesto me ne scuso.
Provo a ritarare il tiro, gli alimentatori da te citati dovrebbero funzionare con tecnologia switching come il classico 1spot, da qui la mia considerazione che a livello di qualità il salto forse non è così elevato, ovviamente la praticità e l'ordine dei cavi è senz'altro migliore oltre a disporre di uscite "isolate", è vero che il sito cita completamente isolate, ma da quello che so dovrebbero avere le masse in comune o qualcosa del genere, così almeno un tecnico mi diceva. Gli alimentatori switching oltre la praticità leggerezza e dimensioni si portano dietro un paio di magagne dovute alla presenza di rumore ad alta frequenza e questo si avverte rispetto ad un sistema lineare.
Il prezzo poi alle volte non è giustificato, l'iso brick viene 190Euro, allo stesso prezzo ti porti via una pedal power 2 plus che è tutt'altra cosa e tecnologia, per il CS7 ci vogliono 130Euro quando con 20Euro in più c'è il cioks DC5, economicamente comparabili con le tue seppur buone opzioni, questa ovviamente è solo la mia opinione.

Per quanto riguarda i cavi non è questione di religione, non ho molta simpatia per i solderness questo si ma solo perchè non ne vedo la convenienza, il cavo una volta tagliato a misura è andato, hai solo un risparmio di tempo e praticità nella fase di montaggio e basta, ripeto è solo una questione tecnica, la saldatura ritengo sia sempre migliore. Per quanto riguarda i neutrik un connettore a pipa costa 5 Euro 7 il George e devi aggiuncerci il tappo.
Per quanto riguarda il cavo il George Ls sta sui 7/8Euro al metro almeno da quanto vedo sul mercatino, mentre il Mogami 2319 l'ho preso a 1,90Euro.
Sula questione montaggio ti do ragione saper fare due saldature ti fa risparmiare soldi e tempo.

Ciao
Ale
Rispondi
di kelino [user #5] - commento del 13/02/2018 ore 21:24:34
Soltanto io non mi sono mai posto il problema del riverbero? Uso quello dell'ampli da sempre. E lo trovo anche troppo ingombrante.
Rispondi
di KJ Midway [user #10754] - commento del 13/02/2018 ore 21:38:25
Pensa che io sul Bassman non lo ho eppure delle volte mi sembra di sentirlo....

Comunque è un effetto interessante, adesso van di moda i shimmer, però tra spring hall plate ce ne è per tutti i gusti.
Rispondi
di lukefc [user #47802] - commento del 14/02/2018 ore 09:05:51
anch'io ce l'ho sul Marshall ma non è assolutamente paragonabile ad un pedale.. è molto meno versatile ed è molto molto basico
Rispondi
di lukefc [user #47802] - commento del 14/02/2018 ore 09:48:04
ad ogni modo il riverbero è un effetto che gioca molto sugli stati emotivi e sul gusto personale..molto più degli altri pedali, a mio parere.. quindi siamo nell'ambito massimo della soggettività..
Rispondi
di lukefc [user #47802] - commento del 19/03/2018 ore 17:16:25
per dare le conclusioni, semmai qualcuno leggesse ancora il post:
1 - non ho ancora scelto nulla come riverbero (indeciso tra Digitech Polara usato, TC Hall of fame 1a versione, Strymon Blue Sky nuovo, col mutuo..)
2 - cavi patch: ho trovato una buona offerta su Amazon, si tratta di 6 cavetti da 15cm con jack dorati piatti e cavi schermati a bassissima impedenza (70pf/m) di marca Gotham (Svizzera) a circa 30 euro
3 - cavi strumento: mi son fatto fare un paio di cavi KLOTZ AC110 con connettori Neutrik, ottimi
4 - alimentazione: ancora da decidere il tutto..
5 - il ronzio deriva essenzialmente da una presa dell'impianto elettrico dell'appartamento vicino all'amplificatore, non dalla chitarra
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti
Pennata Alternata con Steve Morse
Federico Malaman: strumenti Signature e consapevolezza del suono
Marty Friedman e Jackson: un ritorno di fiamma durato decenni
Vox testa l’AC30 monocanale 1x12
Salen: Strandberg sfida la tradizione californiana
I vostri articoli
Fender Modern Player Telecaster Plus
DigiTech Obscura Altered Delay
Sterling St Vincent Signature
Clapton and friends live at Hyde Park
DV Mark Micro 50 M: piccola peste
I compleanni di oggi
praeludium
andreab
Hi-Teck
fabiopalmitesta
pierpiero83
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964