CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Scelta semiacustica

di [user #49285] - pubblicato il
Ciao a tutti ragazzi,questo è il mio post e chiedo semplicemente un consgilio x chi ha avuto esperienza con queste chitarre o chi mi può dare una dritta.
So che la cosa migliore è andare in negozio e provarle ma x me la semiacustica è un campo completamente nuovo,non ne ho mai provata una,ma mi piaciono e siccome ho già una strato e una sg volevo lanciarmi con qualcosa di nuovo.
Suono principalemte rock,vintage annio 60/70 ma anche modrno un po altìernativo e punk,tipo ac/dc-led zeppilin-beatles-deep purple-foo fighter-green day-blink182,insomma...rock a partire da ieri a oggi,quindi niente blues o jazz.

Sono indeciso tra questio modelli di fascia bassa,media.
Ditemi un po le vostre impressioni o cmq su quale lanciarmi.
Andrei ad acquistarla questa primavera,ma magari qualcosa riesco a provarla prima,ecco i modelli:

Ibanez as83/93 circa 600 euro
Ibanez as153circa 850euro

Epiphone Sheraton ii pro circa 550 euro
Epiphone Dot circa 380 euro

Gretsch g2622/t cica 420 euro
Gretsch g5622t circa 800 euro

I modelli sono questi,non suggeritemene altri perchè dove vado io a provarle ci sono solo queste,le altre tipo Gibson troppo care,e altre ancora tipo Alvarez o Yamaha ha solo 1 o 2 modelli che non mi piaciono anche solo a vista.
Si varia tra le 400 euro e le 800 quindi insomma c'è un po di differenza sicuramente,vorrei sapere solo se con 400/500 euro si riesce cmq ad ottenere un discreto strumento se non buono,asll'inizio io ero lanciatissimo x la as93,circa 599 e a sentire ottimo strumento qualità/prezzo.

Ok,ho scritto troppo,adesso tocca a voi darmi consigli su cosa è meglio o peggio,poi ovvio cvhe le mie manine e le mie orecchie faranno da giudice ma insomma....aver 2 dritte non mi diospiacerebbe.
Grazie e ciao a tutti.
 
Dello stesso autore
Loggati per commentare

di zabu [user #2321]
commento del 13/01/2019 ore 21:16:39
Il mio personale consiglio è la Sheraton. Secondo il mio modesto parere è la chitarra con il miglior rapporto nel catalogo Epiphone. Non suona esattamente come un 335 (al di la' di ovvie differenze nei materiali/pickups etc.) perché il manico è costruito in modo diverso, ma è uno strumento che ho visto in mano anche a tanti professionisti. Delle Ibanez non so dirti molto, mentre le Gretsch purtroppo non riesco a farmele piacere, nel senso che per me le Gretsch sono quelle della Professional Collection... Ma chiaramente parliamo di altri prezzi ;)
Rispondi
di gbrock76 [user #49285]
commento del 13/01/2019 ore 22:13:22
Ciao e grazie.
Effettivamente stavo pensando proprio in questi ultimi minuti di stare al massimo su una spesa di 600 euro e quindi o epiphone o ibanez,c'è solo da capire quale è più adatta al genere rock.

Oltretutto tra febbraio e marzo arrivano i nuovi modelli ibanez a s83/93 con i nuovi colori in negozio quindi motivo in più x aspettare la primavera.
Rispondi
di bulgi81 [user #45146]
commento del 14/01/2019 ore 10:30:37
Più che la Dot (povera esteticamente, niente binding sul manico), valuta la Epiphone ES-339 Pro se puoi: costa qualcosina in più (quisquiglie), ma ha il binding sul manico e le meccaniche vintage a tulipano, inoltre ha la cassa più piccola della Dot e quindi meno feedback e più maneggevolezza (quindi si presta di più a generi alternative fuzzosi o higain tipo Foo Fighters per intenderci). Allo stesso modo, valuta se puoi la Gretsch 2655/t, più piccola e compatta della 2622, magari col Bigsby. Per il resto, sulle Ibanez difficilmente ci si sbaglia: sono di solito strumenti fatti molto molto bene, la AS93 è stupenda ed ha gli stessi pickup della fascia superiore (Super 58). A proposito, se vai su Epiphone (sicuramente Dot e ES-339 è consigliabile un cambio pickup, perchè quelli stock sono un po' troppo economici, li avevo sulla mia Les Paul).

All'acquisto di una semiacustica ci arriverò anche io (magari tra un annetto) e andrei su queste scelte, ma più come impressioni che per prova diretta dello strumento.
Rispondi
di gbrock76 [user #49285]
commento del 14/01/2019 ore 10:54:40
Ciao e grazie x la risposta…ma guarda,la 2655 non mi piace tanto esteticamente un po come la ES-339,la cassa piccola non mi convince tanto,poi ovvio che dovrò vederle e maneggiarle magari dal vivo è un'altra cosa,poi il cambio PU sulla Epiphone!!!? Nuooo,vorrei comprare una semiacustica senza fare cambi PU,quindi x quello mi sarei orientato sulla Ibanez o la sheraton o addirittura la 5622 della Gretsch che però è un po cara rispetto alle altre,stiamo già sulle 800 euro.

Anche altre ibanze sulle 400 euro ho sentito e letto commenti positivi,vedrò.

Diciamo che ho una gas tremenda x altre chitarre (tele deluxe e gibson firebird),x quello non volevo spendere più di 500/600 euro,cmq grazie del consiglio,lo terro presente in negozio.
Rispondi
di bulgi81 [user #45146]
commento del 14/01/2019 ore 19:12:2
Per le Ibanez sui 400€ occhio che si tratta di chitarre che hanno pickup ceramici, tendenzialmente più adatti all'higain e un po' più freddini sui puliti. Poi va a gusti, ma se cerchi una chitarra dal carattere vintage (che forse meglio si sposa con la semiacustica), credo sia meglio stare sugli alnico.
Rispondi
di gbrock76 [user #49285]
commento del 14/01/2019 ore 21:48:33
Guarda,da come ho scritto la userei x generi rock anche più spinti,vedi ac/dc e foo fighter,i puliti non li uso proprio,tengo sempre un crunch che pulisco abbassando il volume della chitarra quindi mi esce un pulito ma sporchetto,non sono un amante dei puliti cristallini.

Quindi i classici ach1 /2 e il classic elite sarebbero ceramici?

AS73 e ASV10 montano rispettivamente quelli.
Le as83 e 93 invece i super 58.
Rispondi
di bulgi81 [user #45146]
commento del 15/01/2019 ore 01:06:19
Esatto. Fai un giro sul sito Ibanez. È fatto molto bene.
Rispondi
di pensavopeggio [user #29465]
commento del 14/01/2019 ore 19:46:1
Io per Natale mi sono preso una dot, classico color cherry, che dire, bella chitarra.In effetti i pickups li ho trovati parecchio anonimi tant'è che sto valutando il cambio, secondo me con un suono degno di nota può dare belle soddisfazioni
Rispondi
di Inglese [user #31999]
commento del 14/01/2019 ore 21:54:17
Io ho una DOT coreana del '97 in Vintage Sunburst strepitoso che non cambierei per nulla al mondo, ne ho prese per mano diverse negli anni a seguire ma le ho trovate sempre molto ma molto più scarse.
Vero che è un po' spartana nelle finiture ma non me ne curo.
Se ne vedono ogni tanto nell'usato di produzione Samik come la mia.
Pickup originali e mi soddisfano, quello al ponte non lo uso quasi mai da solo mentre quello al manico ha un suonone pieno e con gran botta.
L'anno scorso ho preso una Ibanez AF105 (hollowbody) del 2006 e sono impressionato dalla comodità, precisione e suonabilità del manico. Pickup alnico dettagliati, raffinati, molto acustici se vuoi.
Rispondi
di Spada666 [user #48488]
commento del 15/01/2019 ore 19:47:40
Prenditi una casino
Non te ne pentirai
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
News
La Strat interamente fatta di pastelli colorati
Guarda John Mayer presentare GarageBand per Apple nel 2004
Ascolta New Horizons: il nuovo singolo di Brian May
I temi chitarristici più caldi del 2018
Impara a suonare e a tenere il palco con Carlos Santana
Billy Gibbons suona Rudolph La Renna con il capitano Kirk
SHG Music Show Milano 2018 apre i battenti
Paganini Rockstar
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore
Come suona la chitarra in una camera anecoica
Chi ha inventato davvero il tapping
Come suona la mia stanza?
Certificato CITES: quando serve e come ottenerlo
Country Music Hall of Fame: il cerchio non sarà interrotto
Ryman Auditorium: la chiesa americana della musica live

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964