CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Alimentatori,pedalini e suono.

di [user #24065] - pubblicato il
Salve a tutti. Volevo chiedere,magari a qualcuno esperto del ramo,se il tipo di alimentatore usato può influire o meno sul suono finale dei pedali usati comunemente nelle nostre pedalboard. Mi spiego meglio : a parità di carattetistiche,usando alimentatori di marche diverse(Dunlop,mooer,voodoo lab ,ecc) il suono può risultare diverso ? Forse mi starò impressionando,ma a me è parso di si...o è solo suggestione? Grazie e un saluto a tutti !
Dello stesso autore
Leva Tremolo ponte fender stratocaster (meglio più corta?)
Compressore MXR Dyna comp Mini m-291 info...
up grade valvole amplificatore
Sostituzione valvola Radial tonebone classic
jack
Mooer yellow comp info...
Consiglio crunch/ritmica distorta(quasi..)
Boss bd-2 Keeley originale vs Boss od-3 stock vs Ibanez ts-9 stock
Loggati per commentare

di coldshot [user #15902]
commento del 23/03/2019 ore 10:45:37
La differenza è nel ronzio o nel silenzio , per quanto riguarda il cambio di suono penso davvero che siano novelle.
Rispondi
di wo [user #11945]
commento del 23/03/2019 ore 11:47:30
In teoria NO (ci manca solo questa:))).
Se sei in possesso di più alimentatori, potresti fare delle prove registrando...
Ciao
Rispondi
di DiPaolo [user #48659]
commento del 23/03/2019 ore 14:00:2
Il miglior alimentatore è … la pila, quasi tutti i pedalini sono costruiti per funzionare con i 9 Volt di una pila fresca (o più o meno, magari con un tot di stilo ecc.), quindi il confronto di tutti gli alimentatori fallo con qualsiasi oggetto alimentato a pila. Questo è il confronto oggettivo. L'ideale sarebbe costruirsi un alimentatore che di base avesse un accumulatore (una batteria piombo gel) a 12 Volt (da ricaricare quando non in uso) che in uscita avesse tanti regolatori stabilizzati a 9 volt, ma anche a 12 volt (per i 18 volt basta mettere in serie al primo accumulatore un secondo da 6 volt) per ogni pedale che così sarebbero totalmente isolati tra loro … e niente alternata quando si suona. Paul.
Rispondi
di Silvio [user #24065]
commento del 01/04/2019 ore 01:06:10
Grazie Paul. Non avevo idea di come potesse cambiare il suono passando da una pila ad un alimentatore anche se di qualità. Questa cosa ho avuto modo di appurarla sopratutto sugli overdrive che uso. Con le pile il suono risultava più "pieno ",bello,cremoso e con un equalizzazione diversa. La gamma media con le pile viene rappresentata meglio ed il resto della gamma più definito. Mi sa che allora devo formulare diversamente la domanda : esiste un alimentatore di quelli comunemente in vendita che come suono si avvicina il più possibile al suono dato dalle pile? Se esiste,quale marca sarebbe? Un saluto
Rispondi
di DiPaolo [user #48659]
commento del 01/04/2019 ore 10:54:34
La risposta alla tua domanda è nel mio post: puoi costruirti un alimentatore a batteria, ricaricabile, oppure puoi comprarne uno già fatto; su Mercatino, alla voce alimentatore ricaricabile, trovi il Palmer Batpak 8000 a 98 euro, il Pedal train Volto 3 a 79 euro, il Rockboard Power LT XL a 49 euro ecc. su google puoi cercare con "Alimentatori ricaricabili per chitarra" e troverai anche altri oggetti, poi vedi tu quale scegliere, privilegia quelli che abbiano più uscite separate, magari una per ogni tuo pedale più quelli che prevedi di implementare, e batterie grosse per alta autonomia. Ciao, Paul.
Rispondi
di Silvio [user #24065]
commento del 01/04/2019 ore 14:40:38
Grazie mille.
Rispondi
di Silvio [user #24065]
commento del 23/03/2019 ore 18:08:56
Grazie a tutti per le risposte. In realtà la differenza mi è sembrata passando da un alimentatore ad uscite separate ed isolate Harley benton (made in germany) ad un mooer micro power (anch'esso ad uscite separate ed isolate singolarmente) ,preso in seguito(seminuovo,ad una cifra davvero irrisoria) perché i miei pedali da 5 sono passati ad 8/9.
Ho letto che la mooer usa componenti smt (o smd,non so quale sia la sigla esatta...) e che tali componenti influiscono nel suono,quindi ho pensato che ciò possa avvenire anche usando questa tipologia di alimentatore. Ripeto,forse sarà una mia suggestione e non è così....
Cmq sta di fatto che adesso li sto usando tutti e due. Con il micro power
(Mooer) alimento solo i quattro pedalini della mooer che ho(ensemble king,ninety orange,elec lady,yellow comp che trovo fantastici) e con l'harley benton alimento invece i quattro pedali relativi alla distorsione overdrive( vic audio 73 rams head,ts-9,boss bd-2 waza japan,E.h.crayon). Per fortuna il nova delay ha il suo alimentatore. Starò esagerando con la sensazione di cui vi parlavo?
Rispondi
di Johnny92 [user #43424]
commento del 24/03/2019 ore 21:29:09
Molto brevemente ed in poche parole: no!
Ciò che potrebbe cambiare è se i pedali ANALOGICI li andresti ad alimentare con diversi voltaggi: 9, 12, 18.. ma non te ne accorgeresti proprio della differenza.
Invece ciò che si sente è che se prendi, per dire, un Truetone senti 0 rumori, 0 fruscii; se prendi un alimentatore da €10 sentirai mosche, zanzare, le persone che fanno "SHHH" e mia madre che mi frigge le patatine ahaha
Rispondi
di Silvio [user #24065]
commento del 24/03/2019 ore 23:46:04
Mica male l'idea delle patatine fritte in casa. Meglio se son patate fresche,non quelle congelate! ;-)
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Preamplificatori da sogno: Rockett Revolver
Switchblade Pro: somma, commuta, inverti con uno switch
Looperboard: loop station avanzata da HeadRush
Nembrini Audio PSA1000 Analog Saturation Unit e PSA1000Jr
Slö: riverbero Multi Texture
Anche Way Huge nella guerra dei Klon
L'ottava edizione di Piano Milano City
Game Of Thrones suona Fender
Carbon Copy aggiornato e in miniatura
Brian Johnson tornerà in tour con gli AC/DC
Batteristi al centro dell'attenzione
MOD 5: patch bay e IR loader in pedaliera
Gibson: conto alla rovescia per il nuovo catalogo
Schertler in Italia con Aramini
Godin fa ascoltare le sue prime acustiche

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964