Home | Audio | Chitarra | Didattica | Lifestyle | Ritmi | People Store | Annunci | Eventi
Meinl - Big Apple Ride 22
Meinl - Big Apple Ride 22"
di [user #116] - pubblicato il

La serie Byzance Jazz prodotta da Meiln, si arricchisce di un nuovo piatto, il Big Apple Ride nella misura di 22”. Il piatto, realizzato negli stabilimenti Meinl in Turchia, è martellato a mano e creato partendo da un bronzo B20.
La serie Byzance Jazz prodotta da Meiln, si arricchisce di un nuovo piatto, il Big Apple Ride nella misura di 22”. Il piatto, realizzato negli stabilimenti Meinl in Turchia, è martellato a mano e creato partendo da un bronzo B20.

Il risultato della lavorazione, è un piatto con una campana piccolissima, dotato di un timbro molto scuro, un intonazione particolarmente bassa e una risposta alla bacchetta molto accentuata anche se percosso a bassa intensità. Queste caratteristiche fanno in modo che in un solo piatto, si abbiano le sonorità di un flat ride e quelle di un piatto con una campana molto più grande.

La dicitura Big Apple richiama subito New York. Il piatto è infatti dedicato alla Grande Mela, culla del Jazz e ricca di leggende dello swing.

Meinl è un marchio distribuito in Italia da Master Music.

Link utili

Altro da leggere
Pubblicità
Continental Soloist: un tuffo nella swing era...
Eclipse: arriva l'accordatore clip colorato...
Cinque ragioni per cui ti serve la Les Paul...
Non c'è niente di più difficile che essere...
Pubblicità
Commenti
Domande!!
di CRISMANONE [user #24675] - commento del 04/04/2012 ore 11:5
Una curiosità: nell'articolo hai paragonato le caratteristiche di questo piatto a quelle di un flat ride e di un ride con una campana grande. Perdona l'ignoranza ma quali sono le caratteristiche di un flat ride?,..e quelle di un ride con la campana grande? Grazie.
Rispondi
Re: Domande!!
di mastermusic [user #5542] - commento del 06/04/2012 ore 13:5
Caro Crismanone, Master Music, distributore ufficiale Meinl, è lieta di rispondere al tuo quesito. I piatti senza campana, detti flat, sono considerati veloci (fast) in quanto producono pochissimi armonici e risuonano pochissimo, il tutto dato proprio dall'assenza della campana stessa. Molto adatti ad accompagnamenti jazz o fast, con solo "attacco". I piatti con campana, a seconda del proprio peso e della grandezza della stessa, risuonano molto e producono molti armonici. La campana, inoltre, offre suoni aggiuntivi che il flat non possiede. Questo piatto, in definitiva, si colloca a metà tra flat e ride normale. La sua campana molto piccola, dona una maggiore risonanza al piatto, decisamente inferiore a quella di uno standard ride. ... interessante per l'utilizzo jazz, ma anche per un genere pop inglese, dove a volte si necessita di un suono ride che crea una base di accompagnamento continua ma non invadente.
Rispondi
Re: Domande!!
di CRISMANONE [user #24675] - commento del 06/04/2012 ore 14:0
Breve lezioncina assai gradita,grazie!!!
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





A lezione con Ellade Bandini
Cinque groove una storia
Ellade Bandini: Un batterista lento, pigro e da turismo
Ellade Bandini: Suoni & Sensazioni
Ellade Bandini: Il ballabile più mosso
Ellade Bandini: lo swing di Euro
Ellade Bandini: i The Champs & la Rumba Rock
Ellade Bandini: il Twist & la batteria sulle sedie
Ellade Bandini - Le origini e la formazione
Top Set
9 giorni a Natale: il drumkit mostruoso che vorrei
L'epidemia dei setup clone
Il Setup di Aaron Spears
Il setup di Tony Royster Jr.
Il Setup di Charlie Benante
Il Setup di Thomas Lang
Il Setup di Mike Portnoy
Interviste
Tieni il tempo
Dixon Revolution Cajón Rack: intervista a Claudio Canzano
Racer Café: Intervista a Erik Tulissio
Intervista a Dave Lombardo
Aspettando RitmiShow Napoli 2014: Naga Distribution
Intervista a Michael Baker
Vadrum vs V-Drums - Qualche domanda ad Andrea "Vadrum" Vadrucci
Intervista a Dave Weckl
Intervista a Bruno Biriaco
Quattro chiacchiere con Sergio Pescara
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964