HOME | CHITARRA | DIDATTICA | LIFESTYLE | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Migliora i tuoi accompagnamenti: Overjoyed
Migliora i tuoi accompagnamenti: Overjoyed
di [user #116] - pubblicato il

Brano lento, d'atmosfera e comunque carico di tiro. "Overjoyed" di Stevie Wonder sembra perfetto per passare dal pianoforte alla chitarra, completandosi con una voce femminile. Ce lo mostrano Paolo Pilo e Barbara Giacchino.
Stevie Wonder è uno di quegli artisti dal cui repertorio si potrebbe raccogliere a piene mani senza paura di pescare un flop. Il suo sound inconfondibile e la sua illimitata serie di successi lo rende un artista amato al grande pubblico, apprezzato e rispettato dagli appassionati di musica soul al pari dei patiti del pop e dell'r'n'b.
"Overjoyed", singolo del 1986 estratto dall'album In Square Circle pubblicato l'anno precedente, è la canzone scelta da Paolo Pilo per questo appuntamento.
Come per molti brani di Wonder, il tiro è ciò che più conta. La ritmica, seppur non prepotente su armonia e melodia, è fondamentale per restituire il groove tipico di uno dei maestri del soul.
Paolo privilegia il fingerpicking, non disdegnando di arricchire il ritmo con i colpi sulle corde basse, a rendere più sostenuto il brano e a far risaltare meglio lo strappo delle corde acute che, a tratti, vanno a ricreare l'atmosfera di un funk soffuso e sospeso.
La voce acuta di Stevie ben si presta all'esecuzione da parte di una donna, rendendo la canzone perfetta per il repertorio di una chitarrista o di un duo con cantante femminile.
Nella versione proposta da Paolo, Barbara Giacchino canta "Overjoyed" di Stevie Wonder.
lezioni paolo pilo stevie wonder
Link utili

Altro da leggere
Pubblicità
Otto pillole di Rock Blues ...
"Tecnica, Fraseggio & Esercizi": ecco i video...
Il metodo è arrivato!...
Arpeggi & Color Tones...
Pubblicità
Commenti
Si ma... le bretelle della cantante che cosa reggono?
di Pearly Gates [user #12346] - commento del 04/06/2012 ore 11:00:57
Bella canzone, bella lezione.

Si ma... le bretelle della cantante che cosa reggono?
Rispondi
La voce? ...
di Demo [user #30043] - commento del 04/06/2012 ore 22:07:01
La voce?
Rispondi
A proposito della voce
di micantino [user #23697] - commento del 04/06/2012 ore 23:51:0
Personalmente preferivo solo la chitarra senza voce, proprio perché Paolo nel suo lavoro metteva in evidenza le possibilità dell'acustica, sia sulla ritmica che nei bassi e linee melodiche. In modo talvolta stupefacente.
La voce per questa rubrica è una sorta di "distrazione".

Comunque sia, credo che la voce dovrebbe essere supportata da un vero microfono.
Così mi sembra un po' leggerina.
Rispondi
non settima più
di gioaquino [user #31627] - commento del 05/06/2012 ore 01:22:44


Una precisazione: l'accordo che viene spesso preso nel video è un maj7, detto anche accordo maggiore 7 o settima di quarta specie. Quello che si indica con 7+(es. c7+) per il resto del mondo, tranne che per noi italiani, è un'accordo di settima dominante con la 5#.

Per molti magari è più comprensibile il classico dosettepiù, ma adeguarsi alla terminologia corretta non è mai un male!
Rispondi
esatto ...
di SimoSilenzio [user #32036] - commento del 05/06/2012 ore 18:02:27
tra l'altro nel ritornello (2:56) dice "sol# settima" ...
direi più che è un G#6 ... anzi ... Ab6 dato che siamo in Eb ...

detto questo ... Paolo ha un tiro !!
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Arrogantia la chitarra perfetta?
Quando l'imperfezione diventa sinonimo di unicità?
Fender in total black per il 2017
La Paul Gilbert signature in miniatura per chi ha mani... normali
Frankenstein: dispendiosa e sorprendente avventura
I più commentati
Arrogantia la chitarra perfetta?
Frankenstein: dispendiosa e sorprendente avventura
EHX Synth9: il guitar synth
Quando l'imperfezione diventa sinonimo di unicità?
Eko Ranger: nascita e rinascita di un mito
I vostri articoli
Frankenstein: dispendiosa e sorprendente avventura
Quando l'imperfezione diventa sinonimo di unicità?
Tamaki 335: una sorpresa inaspettata
Aquila Perla: il dolce suono di una corda progressista
Perché e come costruirsi (o no) i pedali da soli
Ultime dal Namm
ddrum: Reflex diventa Elite
Cort e Manson dal vintage al drop tuning
Godin premia Music Gallery: è italiana la miglior distribuzione diretta
Ibanez celebra 40 anni di Benson con due edizioni speciali
Somnium: la chitarra riconfigurabile
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964