CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
La GAS e il pensiero magico
La GAS e il pensiero magico
di [user #50760] - pubblicato il

Della chitarra ci affascina anche la dimensione di “illimitata indefinitezza” in cui ci proietta. Voglio dire, mentre coviamo l’insopprimibile desiderio di questo o quello strumento, mentre suggiamo da Youtube video comparativi di overdrive progettati per svoltarci la vita o di combo da 1W evidentemente pensati per darci quel suono lì ma proprio quello, ecco in quei momenti siamo attraversati da una sorta di corrente elettrica ad alto voltaggio, quel tipo di tensione che rende febbrili i pomeriggi dei bambini di sei anni dalla metà di dicembre fino alla mattina del 25.
 
In quei momenti tutto può essere, tutto può accadere. Come l’aeroplanino giocattolo che, almeno nello spot tv, vola davvero, anche quella chitarra tra le nostre mani potrebbe far cambiare dimensione al nostro playing e, in definitiva, alla nostra esistenza. Ecco, i bambini e i giocattoli: tra noi e il gearc’è spesso quel rapporto lì. Vedo tuttora pacati professionisti cinquantenni, avvezzi nel quotidiano ad approvare budget imponenti o a gestire flussi di cassa a sette zeri, doversi allentare la cravatta perché hanno comprato su Thomann un pedale da euro 39 e ne attendono inquieti la consegna. Di un caro amico, mite e controllato, ricordo il volto trasfigurato di collera perché non era riuscito ad aggiudicarsi su un sito di annunci un piccolo valvolare cinese. Chissà cosa ci prende in quei momenti, e dire che ne abbiamo viste parecchie, abbiamo passato decenni a comprare, a rivendere, a sentirci a volte scafati affaristi dell’internet e altre volte ingenui, turlupinati babbei. 

La GAS e il pensiero magico

Eppure la frenesia non ci molla, magari sembrava spenta ma poi eccola tornare a mordere a distanza di anni, con il suo carico di ammaliante potenzialità: e se davvero quella made in Japan tra le nostre mani fosse come la spada di Godric Grifondoro, anzi, come una katana di Hattori Hanzo? Mai che ci poniamo seriamente la domanda: non è che il tizio la vende perché non è tutta ’sta meraviglia? No, questa considerazione non la facciamo perché di magico non ha assolutamente nulla. E noi siamo adulti, sì, ma solo sulla carta d’identità.

La GAS e il pensiero magico
gas
Mostra commenti     44
Altro da leggere
Paul Gilbert: perchè il blues è meglio del metal
Albert Lee: "Chi è un virtuoso?"
Albert Lee: "L'importanza della chitarra ritmica"
Nili Brosh: vivere da musicista
Nili Brosh: come promuoversi sui Social
Nili Brosh: meno esercizi e più metronomo
Billy Gibbons: "Schiaccio i bottoni e vediamo che succede!"
I miei assolo preferiti
1987: un assolo su una ballad hard rock
Chon: musica tortuosa e bellissima
Riverbero, l'effetto del momento
La frustrazione che ci mantiene vivi
Su Radiofreccia, le grandi chitarre di NEVER MIND THE BOLLOCKS dei Sex Pistols
L’analfabeta funzionale non molla mai
Yvette Young: identikit di una musicista meravigliosa
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Seguici anche su:
Altro da leggere
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
This Is Spinal Tap: confermato il sequel nel 2024
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
Rara Les Paul burst del 1960 spunta da una soffitta: sì, può ancora ...
È morto Richard Benson: chi era il chitarrista, il personaggio, l’u...
Gear: la Flop Ten di una vita - Parte 1
Flea dei RHCP nell’universo di Star Wars
Guitars of my life: una top 10 romantica
Il paradosso di Enesidemo (ovvero, noi delle chitarre non sappiamo un ...
Crisi delle valvole: Western Electric le produrrà in USA
Dal metal alle big band: Mark Tremonti canta Sinatra per la Sindrome d...
Visita alla fabbrica Gibson nel 1967: guarda il video
Niente più valvole dalla Russia: cosa succede, cosa provocherà
Quel dubbio che ci frega. Sempre
La GAS come l’amore? Una storia semiseria




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964