VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
I PAF Gibson più costosi di sempre arrivano in valigetta da collezione
I PAF Gibson più costosi di sempre arrivano in valigetta da collezione
di [user #17844] - pubblicato il

Hai sempre desiderato una coppia di PAF anni ’50 ma non puoi permetterti due pickup al prezzo di un’utilitaria? Gibson li replica con un’edizione speciale, ma non li regala per due spiccioli.
I 1959 Collector’s Edition sono presentati come la replica PAF più accurata mai realizzata, con bobine sbilanciate, output degno di nota eppure dal timbro brillante e articolato, legnoso e dalla forte presenza sonora. Vengono con un piccolo case rigido a corredo e sul cartellino portano un prezzo da capogiro.

La riorganizzazione del catalogo Gibson nel Pickup Shop ha concentrato fortemente l’attenzione dei fan verso i pickup di casa, finalmente disponibili in vasta scelta come componenti aftermarket per personalizzare i propri strumenti con alcuni dei suoni più celebrati di sempre. Tutti rivolti ai musicisti più esigenti, ripercorrono la storia Gibson dalle tendenze vintage fino alle derive più moderne con cifre atte a farne dei piccoli investimenti - senza dubbio più che giustificati - per valorizzare le proprie chitarre preferite. Quanto svelato all’inizio del 2024, però, porta il concetto su un livello del tutto nuovo.
Il pickup incontra il collezionismo e il PAF punta a diventare un oggetto del desiderio a cui è davvero difficile pensare come un semplice upgrade sonoro.

I PAF Gibson più costosi di sempre arrivano in valigetta da collezione

Gli humbucker 1959 comparsi sul Gibson Pickup Shop si pubblicizzano come le repliche PAF più accurate di sempre. Provengono dalla stessa divisione Collector’s Edition che firma le chitarre più preziose in catalogo - edizioni limitate finemente rifinite dagli artigiani del Murphy Lab - e come quelle promettono una cura per i dettagli a dir poco maniacale.

Il pickup “Patent Applied For” di fine anni ’50 è passato alla storia con l’acronimo di PAF. È il primo humbucker introdotto da Gibson e ha dato la voce alle Les Paul degli anni d’oro, oggi tra gli strumenti più ricercati in assoluto nel settore del vintage e tra i più imitati nei cataloghi dei costruttori moderni.
Un piccolo graal per chitarristi e collezionisti, e l’idea di metterci sopra le mani fa gola a molti. Le quotazioni sull’usato però proiettano un PAF d’epoca pesantemente al di sopra del budget a cui un musicista medio può verosimilmente attingere, così le repliche più o meno accurate non mancano sul mercato dei pickup aftermarket. Per la prima volta, Gibson entra in scena con una replica incredibilmente fedele, a suo dire la più accurata di sempre, e condisce il pacchetto con alcuni plus da veri fanatici.

I PAF Gibson più costosi di sempre arrivano in valigetta da collezione

Un filo 42 AWG plain enamel avvolge in due bobine prive di ceratura i magneti Alnico 4. Solo due conduttori portano il segnale all’uscita, senza possibilità di split per una replica priva di compromessi.
Le due bobine sono sormontate da plastiche bianche in materiale a base di butirrato, come quello impiegato sui primi modelli messi a punto da Seth Lover alla fine degli anni ’50, e una cover in nickel completa il tutto insieme ai pickup ring color crema.

Realizzati in serie limitata, tutti i pickup Collector’s Edition 1959 riportano serial number individuali e sono corredati da un cofanetto marrone rivestito, con interno sagomato in vellutino rosso per alloggiare i due humbucker e una tasca in cui sono infilati il certificato e le istruzioni per il montaggio. Inclusi, anche gli adesivi ispirati a quelli promozionali prodotti all’epoca del PAF originale, per la scritta “Patent Applied For” sulla base dei magneti e i proclami circa l’innovazione della tecnologia humbucking, indicata come responsabile di una risposta più potente, maggior definizione su alti e bassi, schermatura più efficiente verso le interferenze elettromagnetiche.

I PAF Gibson più costosi di sempre arrivano in valigetta da collezione

Un salto indietro nel tempo che, però, non sarà alla portata di tutti: il prezzo indicato dai comunicati ufficiali è di 999$ per la coppia, una cifra che rende il set a dir poco esclusivo e che già sta sollevando interrogativi tra i fan circa la destinazione d’uso dei modelli, insieme con le perplessità sull’utilità di un cofanetto per due componenti destinati a essere montati dentro uno strumento e che quindi, inevitabilmente, resterà vuoto a prendere polvere in un angolino. A meno che, si legge in alcuni commenti sul web, lo scopo dell’acquisto non si limiti ad aggiungere un pezzo pregiato alla propria collezione, da tenere in bella vista senza sentirne però mai la voce. E questo è un destino che mai si augurerebbe a uno strumento nato per fare musica.
1959 collectors edition gibson pickup ultime dal mercato
Link utili
Il Gibson Pickup Shop presentato su Accordo
I pickup 1959 sul sito Gibson
Nascondi commenti     45
Loggati per commentare

di garp57 [user #997]
commento del 24/01/2024 ore 08:33:54
A prescindere dal fatto che ognuno dei propri soldi fa quello che vuole, ci mancherebbe, ma continuo a chiedermi che senso abbiano queste cose.
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 24/01/2024 ore 08:40:50
Soprattutto non si capisce se sono fatti per montarli su una chitarra o per metterli in una teca di cristallo
Rispondi
di 77casual [user #25849]
commento del 24/01/2024 ore 08:41:14
Mah, io nel dubbio mi tengo le mie repliche 'proletarie' di 57 classic e burstbucker...considerando poi che con quei soldi o poco più anni fa comprai un SG con i 490/498
Rispondi
di Cliath [user #196]
commento del 24/01/2024 ore 08:56:21
Bellissima la piccola valigetta per riporre i pickup dopo l'uso ;-)
Rispondi
di superloco [user #24204]
commento del 26/01/2024 ore 09:56:0
😄😄😄👏
Rispondi
di Claes [user #29011]
commento del 10/02/2024 ore 01:49:24
Quelli sostituiti - la custodia rimarrà comunque in un angolino dimenticato.
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 24/01/2024 ore 09:35:41
Beh... questo è smaccatamente un gadget per collezionisti, niente più.
Rispondi
di pg667 [user #40129]
commento del 24/01/2024 ore 13:32:4
'nsomma...
il collezionismo si basa oltre che sulla desiderabilità di un oggetto anche sulla sua rivendibilità nel futuro. questi una volta presi non hanno un grande mercato, non aggiungono niente alla qualità dello strumento perché non suonano 800€ meglio degli altri pickup Gibson, non sono più belli e sospetto che una volta montati perdano parecchio del loro valore.
forse fra 40-50 anni il valore collezionistico potrebbe venir fuori ma mi pare un investimento poco lungimirante...
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 24/01/2024 ore 13:48:5
secondo me ti è sfuggito il punto del collezionismo: non li monteranno e si, aumenteranno di prezzo.
Rispondi
di pg667 [user #40129]
commento del 24/01/2024 ore 16:24:43
lo capirei per un oggetto che anche inutilizzato può avere appeal dal punto di vista dell'aspetto o del prestigio che da al collezionista: una bella o super rara chitarra in una teca o un'auto in un garage sono comunque belle da vedere, vengono gli amici in casa e gli mostri i tuoi "gioielli".
ma queste sono 2 saponette di metallo uguali a tutte le altre se non per il prezzo. mi immagino uno che ce li ha e li mostra all'amico: "guarda, ho preso questi, non so come suonano né se funzionino, sono esteticamente identici a quelli montati sulla Maison LP che valgono 10€ l'uno (forse più 5€), non li toccherò o monterò mai ma li ho pagati solo 999€".
risposta "belli, hai fatto un affarone!"

se dentro invece che gli avvolgimenti ci fossero delle resistenze elettriche nessuno lo saprebbe mai.

p.s. mentre rileggevo mi è tornata in mente l'esistenza della bottiglia d'acqua della Ferragni, mi sa che hai ragione tu
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 24/01/2024 ore 20:36:25
Scusa ma la gente colleziona francobolli, che appeal hanno se non la rarità e la collezionabilità?
Rispondi
di pg667 [user #40129]
commento del 24/01/2024 ore 21:40:46
beh, sono bellini, ci sono stampe interessanti, alcuni sono celebrativi.
e perlomeno in origine avevano un utilità e costavano spiccioli.
per me ha comunque più senso.
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 24/01/2024 ore 14:17:43
No no.... questi non verranno mai montati, se ne stanno nella loro bella valigetta su un scafale in bella mostra nella case dei collezionisti.
Sono un gadget.

Ah tra l'altro non avevo visto che si chiamano "Collector's edition"(!)... sono in serie limitata e numerata... esattamente come tutti gli oggetti da collezione... se qualcuno li monta è un pazzo... gli fa solo perdere valore.
Rispondi
di pg667 [user #40129]
commento del 24/01/2024 ore 16:28:25
esposti tra un Rolex ed un anello di diamanti non fanno gran figura secondo me.
neanche con la valigetta bella
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 24/01/2024 ore 14:54:45
Ma figurati se li saldano alla chitarra.
Li guardano, li sfiorano con il dorso della mano e con l'altra compiono atti osceni in luogo privato.
Rispondi
di pg667 [user #40129]
commento del 24/01/2024 ore 16:27:16
previsto a breve gemellaggio di Accordo con por-n-hub
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 24/01/2024 ore 18:12:52
ChordHub
Rispondi
di Repsol [user #30201]
commento del 24/01/2024 ore 15:58:49
Hai presente il Klon? Preparati. Verranno rivenduti a cifre folli, usati o non usati.
Rispondi
di pg667 [user #40129]
commento del 24/01/2024 ore 16:06:21
dai, ma il Klon qualcuno lo userà, anche solo per vedere se funziona.
nonostante la follia del mondo del collezionismo non riesco a credere che qualcuno li compri solo per tenerli fermi, non sono come una chitarra che è bella da vedere, sono solo 2 saponette di metallo.
se li sostituisci con altro paio di humbucker dorati sono indistinguibili (e forse anche nel suono)
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 24/01/2024 ore 16:57:30
Ripeto sono numerati uno per uno e facenti parte di una serie limitata.
Sono come la barbie edizione speciale lady gaga (tiro a caso!) costa una follia, è numerata e se la tiri fuori dalla scatola per giocarci perde 3/4 del suo valore.
Sono a solo uso collezionistico ed essendo in numero volutamente limitato prenderanno valore con il tempo indipendentemente se siano belli o brutti... il senso della serie limitata è solo quello.

Poi se uno vuole buttare via i soldi se li può montare e può giocare con la Barbie lady gaga... ci mancherebbe. Ma non nascono a quello scopo.
Rispondi
di Repsol [user #30201]
commento del 24/01/2024 ore 11:05:29
Credo sia un tentativo per contrastare l'ascesa di repliche Paf botique molto costose, che qui negli usa arrivano a 5-600 dollari. A questo punto uno se li prende originali Gibson.
Naturalmente, considerando il prezzo, non è un prodotto pensato per il mercato Italiano, ma per quei mercati (Usa, Giappone etc..) dove la capacità di acquisto è più elevata. Secondo me dal punto di vista Gibson è una buona mossa.
Rispondi
di KJ Midway [user #10754]
commento del 29/01/2024 ore 09:02:17
lo penso anch'io vedi gli Stephen Design ad esempio li compri ad 1 8aspettando mesi o anni) e li rivendi a 2 il giorno stesso vai al link
Rispondi
di fab-for [user #62742]
commento del 24/01/2024 ore 11:31:07
Il chitarrista è un animale strano, restio alle novità e ancorato a miti e leggende più che ai fatti; non solo: più è danaroso, più è talebano e Gibson questo lo ha scoperto a proprie spese in passato e quindi ora batte cassa.
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 24/01/2024 ore 12:49:59
Un Sex Toy per feticisti.
Rispondi
di Ghesboro [user #47283]
commento del 24/01/2024 ore 13:01:06
Avranno in successo pazzesco. Ottima mossa commerciale.
Rispondi
di Guycho [user #2802]
commento del 24/01/2024 ore 13:08:15
Li vende Wanna Marchi
Rispondi
di frankpoogy [user #45097]
commento del 24/01/2024 ore 13:47:04
Se all'apertura della valigetta si sprigiona la luce come in Pulp Fiction ci faccio un pensierino
Rispondi
di teppaz [user #39756]
commento del 24/01/2024 ore 16:18:24
Io comprerei solo la scatola, stupenda...
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 24/01/2024 ore 17:36:12
Ottima mossa commerciale come sempre per la gioia dei collezionisti, andranno a ruba e tra un anno per comprarli ci vorranno il doppio degli euro per non parlare di quello che sarà il prezzo di mercato tra 10 anni....la cosa mi fa un po' comunque sorridere perchè replicare un PAF del '59 è impossibile in quanto a quell'epoca li producevano con quello che trovavano dai fornitori: AlNiCo 2, 3, 5, magneti lunghi, corti, quello che capitava andava bene, diverso è il discorso per i '57 e prima metà del '58 perchè erano tutti in AlNiCo 2 e con magneti lunghi...ma '59 è la data del sacro graal.
Rispondi
di Claes [user #29011]
commento del 10/02/2024 ore 02:01:34
Letto su un mensile chitarra USA in un articolo che tratta del pickup Fender dei primi tempi: si avvolgevano a mano da giovani donne che badavono poco al contagiri...
Rispondi
di WATERLINE [user #51250]
commento del 24/01/2024 ore 18:38:22
Se pensiamo che i PU Stephen Design costano 7/800 $ e che devi aspettare mesi prima che arrivino pagandoli in anticipo o che i Brandonwound costano 550€, Gibson si e' allineata al mercato top.
Poi non erano Custombucker e prima i burstbucker e ancora prima i classic57 le piu' fedeli repliche PAF? Bho....
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 24/01/2024 ore 20:42:49
Non so io ho provato i Seymour Duncan Pearly Gates in una chitarra di un amico e sono rimasto basito, sono una cosa pazzesca. Pazzesca. A 140 euro l'uno sono regalati.
Rispondi
di claude77 [user #35724]
commento del 25/01/2024 ore 08:10:03
Io ho dei Seymour Duncan Seth Lover e sono fantastici!! Prezzi ragionevoli per PU ottimi.
Rispondi
di eko22 [user #15375]
commento del 25/01/2024 ore 15:54:47
Confermo i Seth Lover, ottimi veramente.
Rispondi
di KJ Midway [user #10754]
commento del 29/01/2024 ore 09:05:47
ce li ho, li ho montati sulla R8 per confrontarli ai BB1 e 2 e poi sono finiti sulla 335 Epi, preferisco i BB, suonano un pelo moderni i Seth in confronto, più definiti compatti e a fuoco, bellissimi pickup ed in se più facili da suonare, la Epiphone ringrazia è rinata.
Sulla R8 son finiti poi dei Wizz che suonano come voglio, bellissimi pickup.
Rispondi
di bobbe [user #36282]
commento del 24/01/2024 ore 18:54:37
2 pickup 1000 dollari.... hahahahahahahaha
Rispondi
di frankestrat [user #1278]
commento del 24/01/2024 ore 22:37:24
"They’re not like a lot of pickups where they’re trying to reinvent the wheel"
La frase è di Warren Haynes...sulla sua storica reissue 59 del 1989 ci sono dei pearly Gates..
Rispondi
di Daffy Dark [user #64186]
commento del 25/01/2024 ore 07:31:5
Se avessi la certezza di ricavarci il doppio tra un paio di anni li comprerei anche subito..
il problema secondo me e che non troverei nessuno a cui rivenderli, o almeno qui in Italia..
La cosa che non ho ben capito è se costano 1000€ o 10000€, perché nei commenti ho letto 1000€, ma nell'articolo si parla di costi come un utilitaria e c'è un bel po' di differenza-
Rispondi
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 25/01/2024 ore 09:07:13
Ciao, il prezzo dell'edizione limitata è di 999$ la coppia, il paragone con l'utilitaria si riferisce ai PAF originali degli anni '50, che strappano quotazioni di alcune migliaia di euro al pezzo a seconda dello stato e delle condizioni.
Rispondi
di Daffy Dark [user #64186]
commento del 25/01/2024 ore 14:19:41
Ho fatto come al solito confusione nel leggere, grazie per la spiegazione.
Rispondi
di FranxAJ [user #18541]
commento del 25/01/2024 ore 10:07:30
Finalmente posso permettermi qualcosa di Gibson a meno di 1000 dollar....ah no
Rispondi
di Mawo [user #4839]
commento del 25/01/2024 ore 12:54:04
Brava Gibson...ottimo investimento per il futuro.
Ranto sappiamo tutti che nessuno li monterà Sun una chitarra.
Rispondi
di DAME54 [user #53104]
commento del 25/01/2024 ore 18:57:41
Che siano i vecchi pickup 59 tribute, montati sulla Les Paul Traditional del 2015?
Questi pickup, al contrario dei 490, dei 57 Classic, dei Burstbucker, dei Custombucker, dei p90, e dei T-type, non sono mai stati proposti per la vendita.
È possibile che Gibson abbia rispolverato un vecchio progetto che aveva nel cassetto?
Rispondi
di Freddy_M [user #63714]
commento del 26/01/2024 ore 08:42:10
A quel prezzo mi prendo dei Tom Doyle sinceramente, io sinceramente trovo che siano i Voodoo 59 del povero Florence I migliori
Rispondi
di Ghesboro [user #47283]
commento del 27/01/2024 ore 18:31:01
Al mondo non esiste abbastanza gynocanesten per questa sezione commenti.
Rispondi
Altro da leggere
Lizard King: i bassisti hanno un distorsore octaver con EHX
Perseus Dio è il fuzz Catalinbread con doppia ottava tra muri sonori e glitch analogici
ID:CORE V4: gli ampli casalinghi Blackstar ora anche con Bluetooth
Time Shadows è il delay pazzo partorito da EQD e DBA
ST-Modern Plus HSS è la Strat-style ultramoderna di Harley Benton
Pickup curvi e senza viti: il brevetto DiMarzio con Billy Sheehan
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
La mia LadyBird
Gibson Les Paul R0 BOTB
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Manuale di sopravvivenza digitale
Hotone Omni AC: quel plus per la chitarra acustica
Charvel Pro-Mod DK24 HSH 2PT CM Mahogany Natural
Pedaliere digitali con pedali analogici: perché no?!
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964