DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Saturazione: valvole o pedali?
di [user #8538] - pubblicato il

Ci sono svariati modi di ottenere un suono saturo, dal più leggero al più aggressivo. Vorrei ragionare insieme su come è possibile ottenere la distorsione voluta e come gestirla al meglio sia nella ritmica che nel momento del solo. Chi sceglie un amplificatore valvolare piuttosto che un transistor solitamente lo fa per la possibilità di avere quel tipo di distorsione cremosa e dinamica che è data appunto dalla saturazione della valvola. Per far saturare una valvola occorre che ad essa arrivi un segnale molto forte, ed è per questo che gli amplificatori valvolari danno il meglio di sè ad alti volumi, soprattutto se si considerano amplificatori monocanale o senza master volume.


Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, per continuare a leggere clicca qui per loggarti o creare un account.
Seguici anche su:
Altro da leggere
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale
L’ultima Les Paul Greeny è ora della star Jason Momoa




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964