HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Reaktor madness - Albert's Drone
di [user #25769] - pubblicato il

Rieccoci all'ennesima follia realizzata su Reaktor! Dopo aver visto come far suonare il codice genetico di un virus, questa volta ci cimenteremo nella creazione di uno strumento piccolo, ma dal cuore cattivo.

Il bello di un ambiente modulare è che ci permette di poter implementare (quasi) qualsiasi cosa possa mai venirci in mente. In questo caso, lo spunto è tratto da una piccola formula presente nella teoria della relatività generale di Einstein:

ds^2 = - (dX1)^2 - (dX2)^2- (dX3)^2 + (dX4)^2

Con questa formula, Einstein introdusse il concetto di coordinata temporale per spiegare un sistema a 4 dimensioni piuttosto del classico sistema cartesiano a 3 dimensioni. Potrebbe essere divertente, magari, vedere cosa possa succedere se quelle coordinate fossero delle forme d'onda!

Per applicarla al nostro contesto useremo 4 sinusoidi per rappresentare le coordinate, ed una manopola che rappresenti la costante d.

Partendo da un Ensemble vuoto, eliminiamo la coppia di ingressi, settiamo le voci dell'Instrument ad 1 (vedere Primi passi con Reaktor) ed aggiungiamo una manopola ed un sinusoide. Lasciamo i parametri della manopola così come sono e rinominiamola in d.

Creiamo una nuova manopola, che chiameremo X1, a cui daremo i seguenti parametri:

- Min: 0
- Max: 127
- Stepsize: 1

Aggiungiamo un moltiplicatore a cui collegheremo le due manopole ed il cui risultato sarà l'intonazione del nostro oscillatore. Per quanto riguarda l'amplificazione del sinusoide, clicchiamo col destro sull'ingresso A ed aggiungiamo una costante.

Abbiamo realizzato dX1, ma abbiamo bisogno del suo quadrato come risultato finale. Aggiungiamo un altro moltiplicatore e colleghiamo due volte l'uscita del nostro oscillatore.

Selezioniamo tutti gli elementi aggiunti finora, ad esclusione della manopola d, e duplichiamoli fino ad avere quattro gruppi. Rinominiamo i vari X1 duplicati in X2, X3 ed X4.

Ora non ci resta che implementare la formula. Prima di tutto abbiamo bisogno di cambiare il segno al gruppo dX1. Utilizziamo il modulo Invert dal menu Math e colleghiamolo all'uscita del primo gruppo.

Aggiungiamo due moduli di sottrazione, uno di addizione e colleghiamoli ai vari gruppi in questo modo

Dulcis in fundo, giusto per dare un po' più di cattiveria al nostro strumento, aggiungiamo un modulo Clipper – dal menu Audio Modifier – a cui daremo valori -1 ed 1 come Min e Max. Colleghiamo il tutto ed ascoltiamo i primi vagiti della nostra creatura.

Volendo avere un minimo di riscontro visivo di ciò che accade, possiamo adottare dei Meter (dal menu Panel) da collegare all'uscita di ogni operatore aritmetico, avendo cura di impostare i parametri Min e Max rispettivamente a -1 ed 1.

Ora non ci resta che dare un aspetto più ordinato e funzionale ai controlli del pannello.

Con delle semplici mosse ed una piccola ispirazione, abbiamo creato una simpatica noise machine. Spingendo gli oscillatori ad alte frequenze, il risultato potrà somigliare molto a quello ottenibile con una semplice sintesi additiva. A basse frequenze, invece, si possono notare subdole variazioni nei battimenti tra gli oscillatori che rendono questo strumento una sorgente sonora molto ricca di materiale pronto per essere ulteriormente processato da una gloriosa catena di effetti.

A presto.

native instruments reaktor software tutorial
Link utili

Altro da leggere
Pubblicità
Costruisci il tuo strumento con Volontè...
HK Lucas Nano 608i: impianto portatile con...
Cypress TT15: mini-amp made in UK in un...
Spark: il plugin Mercuriall Audio va in UK...
Pubblicità
Commenti
ma...
di Enrico_Cosimi [user #18600] - commento del 29/09/2011 ore 11:3
...è delizioso!!!!!
Rispondi
non si può avere un esempino audio...? :)
di Thelonious_Monk [user #28882] - commento del 29/09/2011 ore 14:0
non si può avere un esempino audio...? :) (oppure qualche spunto per realizzare la stessa cosa, se è possibile, col G2...)
Rispondi
Re: non si può avere un esempino audio...? :)
di Luca_Capozzi [user #25769] - commento del 29/09/2011 ore 14:3
stasera vedrò di tirar fuori qualcosa dal cilindro ;) col g2 puoi farlo: sfrutta i moduli mixer come sommatori, usando il tasto "Inv" del mixer per la sottrazione. per la moltiplicazioni usi LevelAmp.
Rispondi
Re: non si può avere un esempino audio...? :)
di Thelonious_Monk [user #28882] - commento del 29/09/2011 ore 14:3
eh, infatti così ho fatto (prima di vedere questo post peraltro, come sono soddisfatto :D): ogni "operatore" è fatto da un generatore random (la "manopola" di quello su reaktor, ho preferito fare così per avere una cosa in continuo movimento; avrei potuto usare 4 costanti altrimenti...), che moltiplicato per una costante (fissa per tutti e 4 gli operatori) definisce il pitch dell'oscillatore sinusoide; questo si infila in un mixer a un canale per definire il volume, si moltiplica per se stesso tramite i moltiplicatori e poi c'è la catena di addizioni e sottrazioni... molto carino! :)
Rispondi
Re: non si può avere un esempino audio...? :)
di Luca_Capozzi [user #25769] - commento del 29/09/2011 ore 14:5
ma quindi hai poi usato un solo oscillatore o sempre quattro?
Rispondi
Re: non si può avere un esempino audio...? :)
di Thelonious_Monk [user #28882] - commento del 29/09/2011 ore 15:0
4! l'unica cosa che non ho ben chiaro è l'ultima, sul tenere gli oscillatori ad alte o basse frequenze... cioè si propone di far scendere gli osc in banda sub-audio? e come?
Rispondi
Re: non si può avere un esempino audio...? :)
di Enrico_Cosimi [user #18600] - commento del 29/09/2011 ore 15:0
pensiamoci 1 attimo: se in reaktor hai il potenziometro "di accordatura" che ha escursione 0-127 e lo attacchi alla porta P, vuol dire che con quel potenziometro puoi coprire tutte e 128 le note MIDI un'escursione ENORME in clavia, puoi crearti un generatore di costante bipolare o unipolare, non ha importanza, lo butti dentro al level AMPLIFIER, e lo fai uscire 2x; in questo modo l'escursione nativa 0-64 diventa 0-127 e il segnale "amplificato" lo schiaffi nell'ingresso Pitch dell'oscillatore (che ovviamente lascerai sul suo valore di default E4) a quel punto, dovresti avere la stessa enorme escursione di frequenza ben spalmata lungo la manopola come dire che, in 270 gradi di corsa, hai i bassoni tellurici per fare il drone a colpi di battimento e hai le medio acute per menare sui timpani delle orecchie :-)
Rispondi
Re: non si può avere un esempino audio...? :)
di Luca_Capozzi [user #25769] - commento del 29/09/2011 ore 15:1
a parte questo, c'è uno degli oscillatori dov'è possibile settare la manopola d'intonazione (oltre che per semitoni), anche per frequenze o per moltiplicazione. si può scendere fino a 0Hz!
Rispondi
Re: non si può avere un esempino audio...? :)
di Thelonious_Monk [user #28882] - commento del 29/09/2011 ore 15:3
questo è quello che volevo sentire! :)
Rispondi
Re: non si può avere un esempino audio...? :)
di Thelonious_Monk [user #28882] - commento del 29/09/2011 ore 16:5
uhm, passato l'entusiasmo della notizia, ho controllato e tutti gli oscillatori disponibili nella demo (ovvero tutti, tranne un operatore dx7-style e un router per gli operatori) si fermano tutti a 8.17 hz, con la possibliità di scendere a 7.97 tramite il controllo dei cent... cosa sbaglio?
Rispondi
Re: non si può avere un esempino audio...? :)
di Enrico_Cosimi [user #18600] - commento del 29/09/2011 ore 18:2
se usi la visualizzazione di frequenza PER PARZIALI, puoi arrivare anche a zero hz, anche se leggi un valore diverso... prooooova!
Rispondi
Re: non si può avere un esempino audio...? :)
di Thelonious_Monk [user #28882] - commento del 29/09/2011 ore 18:4
incoerenza... tutto ciò è bellissimo :D
Rispondi
Provato a fare sul clavia g2 anch'io, seguendo ...
di Starscream [user #15290] - commento del 29/09/2011 ore 23:5
Provato a fare sul clavia g2 anch'io, seguendo i post sopra, molto istruttivo e interessante.
Rispondi
Loggati per commentare

Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Stanzetta insonorizzata fai da te
Venti attrezzi online per chitarristi
Keith Richards: "Sgt. Pepper's è un mucchio di spazzatura"
D.I. Box: cos'è e a cosa serve
Scelta delle cuffie - La parola al fonico
Tecniche di registrazione
Nashville, lo Studio B e un Elvis sbadato
Idea Effe: studio report coi Dolcetti
I Microfoni: risposta in frequenza e diagrammi polari
Il tuo primo trattamento acustico fai da te
RECnMIX: la casa del musicista 2.0 è online
I microfoni: tipi e tecniche costruttive
Recording, mixing, mastering: ACCORDO.IT lancia RECNMIX
Rocket 88: il primo rock 'n' roll della storia
La vita in studio prima dei mixer
Viaggio nel primo studio di registrazione d'Italia
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964