DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
PRS S2: americane per tutte le tasche
PRS S2: americane per tutte le tasche
di [user #116] - pubblicato il

Paul Reed Smith stratifica il nuovo catalogo con la presentazione di una serie a basso costo interamente made in USA. La prima ondata di chitarre S2 prevede tre modelli storici con prezzi alla portata di tutti, o quasi.
Paul Reed Smith stratifica il nuovo catalogo con la presentazione di una serie a basso costo interamente made in USA. La prima ondata di chitarre S2 prevede tre modelli storici con prezzi alla portata di tutti, o quasi.

L'ampliamento del catalogo PRS "verso il basso" è stato lungamente atteso da molti fan del marchio. Sebbene l'azienda offra già una serie Student Edition più abbordabile rispetto alla produzione americana, il fascino del made in USA è spesso irresistibile. Inoltre, le SE stanno dimostrando sempre più di avere un carattere a sé, anche diverso dalla tradizione PRS quando necessario. Per mettere le mani su modelli storici e design classici, quindi, urgeva l'arrivo di qualcosa che stesse nel mezzo tra la SE e la linea statunitense. Quel vuoto è colmato dalle PRS S2.

Le chitarre S2 sono prodotte in USA, negli stessi stabilimenti che sfornano gli strumenti di fascia alta e le osannate Private Stock. Il nome della serie, per esteso, è "Stevensville 2", come per far riferimento a una produzione parallela attiva presso i laboratori PRS nell'omonima cittadina del Maryland.

La serie S2 attualmente si compone di tre modelli, ma è previsto un ampliamento del catalogo nell'immediato futuro. Le prime chitarre presentate per la nuova linea sono la S2 Starla, S2 Custom 24 e S2 Mira. Per tutte, le forme dei body sono state rivisitate rispetto alla produzione tradizionale americana, ma le forme dei manici e le fasi di lavorazione sono rimaste pressoché invariate, per un feel da PRS sotto ogni aspetto.


La S2 Custom 24 dispone di un body in mogano con top in acero fiammato. La caratteristica bombatura segue tutto il contorno del corpo, appianandosi nella sezione centrale.
I tasti sono ovviamente 24 e il diapason misura 25 pollici. Il manico, incollato, è in mogano con una tastiera in palissandro arricchita dagli immancabili uccelli intarsiati come segnatasti. Il profilo del manico è di tipo Pattern Regular.
Per la prima Custom inserita nella linea S2, PRS ha scelto di usare un ponte Tremolo abbinato a meccaniche PRS autobloccanti.
I pickup sono disegnati appositamente per la nuova serie. La Custom 24 conta su un S2 HFS Treble per il ponte e un S2 Vintage Bass per il manico. I pickup sono splittabili mediante push pull sul potenziometro del tono. Il resto dell'elettronica, semplice ed essenziale, consta di una manopola per il volume master e un selettore a tre posizioni tipo "blade", incassato con un "taglio" direttamente nel legno.

PRS S2: americane per tutte le tasche

La S2 Mira è una double-cut dall'aspetto vintage, interamente in mogano e con tastiera da 22 tasti in palissandro su manico in mogano dal profilo Pattern Regular.
Per restare fedele allo spirito del modello, PRS le dà dei segnatasti dot bianchi e un ampio battipenna nero a tre strati, con sezione centrale bianca. Su questo è disposta l'elettronica, composta da un volume master e un tono master con selettore a tre vie "blade". I due pickup humbucker S2 Mira Treble e Bass risultano parzialmente inglobati nel battipenna, hanno le plastiche nere a vista e sono splittabili entrambi tramite push pull sul controllo dei toni.
Le meccaniche sono le moderne e affidabili PRS S2 autobloccanti, mentre il ponte è uno stoptail wrap around dall'aspetto smaccatamente retro.
Come opzione, è comunque possibile richiedere i segnatasti "Bird".

PRS S2: americane per tutte le tasche

Sembra essere sbucata dal passato anche la S2 Starla, single-cut con sistema vibrato e una coppia di pickup con cover metalliche e poli a vista.
Anche questi sono disegnati appositamente per il modello e prendono il nome di S2 Starla Treble per il ponte e Bass per il manico. Splittabili anch'essi, condividono i controlli dei modelli precedenti. Come per la Mira, è stato scelto un battipenna nero, qui ancora più esteso sul top della chitarra fino a inglobare entrambi i pickup.
Sulla paletta, un set di meccaniche autobloccanti PRS garantisce l'accordatura anche con un uso più intenso del Bigsby B50 abbinato al ponte Tune-o-matic.
Ancora una volta la scelta è di usare dot segnatasti, con gli intarsi a uccello riservati come opzione. La tastiera è sempre in palissandro con 22 fret su manico in mogano Pattern Regular incollato a un body in mogano. Il diapason, per tutti i modelli, conta 25 pollici.

PRS S2: americane per tutte le tasche

Bisognerà attendere ancora prima di vedere le S2 nei negozi italiani e conoscerne il prezzo in euro, che dovrebbe comunque stabilirsi esattamente a metà strada tra i costi della serie SE e quelli della gamma americana tradizionale.

PRS S2: americane per tutte le tasche
24 s2 chitarre elettriche custom mira prs s2 starla
Link utili
PRS S2
Mostra commenti     21
Altro da leggere
Fender ammicca al vintage giapponese con la Gold Foil Collection
La sottile inesistenza del vintage
Kramer SM-1 diventa figurata a prezzo budget
Dallo shred al pop napoletano, andata e ritorno: sul palco con Edoardo Taddei
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
La chitarra elettrica dopo la pandemia: dalla fascia media al custom da sogno
Articoli più letti
Seguici anche su:
Altro da leggere
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale
L’ultima Les Paul Greeny è ora della star Jason Momoa




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964