HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
"Fender è cambiata" e John Mayer suona una Jackson rosa
di [user #116] - pubblicato il

Un tweet annuncia la rottura tra Fender e John Mayer e la fine della sua Stratocaster signature. Lui non perde tempo e si dà da fare con nuove chitarre. L'ultima è un'imprevedibile Jackson Soloist rosa, con tanto di humbucker e Floyd Rose.
Un tweet annuncia la rottura tra Fender e John Mayer e la fine della sua Stratocaster signature. Lui non perde tempo e si dà da fare con nuove chitarre. L'ultima è un'imprevedibile Jackson Soloist rosa, con tanto di humbucker e Floyd Rose.

Verso la fine del 2014, all'orecchio di fan e dei seguaci delle grandi firme è arrivata la notizia secondo cui John Mayer interrompeva il suo rapporto commerciale con Fender. Se la cosa in sé può interessare giusto il pubblico più affezionato del bluesman popstar, la scomparsa del suo modello signature dal catalogo potrebbe azionare i radar di più di un appassionato di buone Stratocaster.
La chitarra, presentata nel 2005, si distingueva per la presenza di un manico a C dal profilo molto spesso e per i tre single coil Big Dipper, caratteristiche che attualmente non convivono in nessun'altra Strat.

Tutto è partito da un tweet in cui John avvisava gli interessati della fine della sua signature in quanto, spiegava, "non sono più un artista Fender".
Più tardi, un secondo tweet chiariva: "Amo le chitarre Fender e continuerò a suonarle, ma il fatto è che l'azienda com'è oggi non è la stessa con cui sono partito".

In effetti, John ha continuato a restare fedele agli strumenti che ci si aspetterebbe di vedere in mano a un artista della sua estrazione musicale. Finito il contratto con Fender, non ha smesso di imbracciare le sue chitarre di sempre affiancandovi di tanto in tanto anche alcune Gibson. Nulla di stravolgente finché, solo alcuni giorni fa, è salito sul palco del The Late Late Show al fianco di Ed Sheeran e con al collo una Jackson Soloist rosa shocking. La scena si è poi ripetuta ai Grammy Awards.
I curiosi hanno potuto ammirare un John Mayer inedito, alle prese con i nuovi trucchetti del Floyd Rose e con un suono completamente diverso da quello a cui ha abituato i suoi ascoltatori. Non ultimo, vederlo con una super-Strat color evidenziatore, considerati il suo stile e il contesto musicale, fa quantomeno uno strano effetto.


Non si conoscono le ragioni esatte che hanno portato alla fine della collaborazione tra il giovane bluesman e il colosso californiano, e il fatto che il marchio Jackson appartenga proprio al gruppo Fender rende ancora più confusi a riguardo.
Tuttavia si possono trarre alcune conclusioni da questa storia. Ascoltando i clip registrati negli ultimi concerti è innegabile che il tono di John abbia subito uno stravolgimento notevole. I bassi gutturali e gli acuti stridenti della sua vecchia Stratocaster vengono messi da parte in favore di un sound più educato e compatto, in generale più moderno e che potrebbe non accontentare i fan più tradizionalisti. Forse, dopo tutto, il suono non è proprio soltanto nelle mani.

fender jackson john mayer
Link utili

Altro da leggere
Pubblicità
Fender Stratocaster FSR '60 Japan...
Il rimpiazzo della Blackie di Eric Clapton...
Tre Special Run in frassino arrosto da Fender...
Fender Squier: chi spende 1000 euro per una...
Pubblicità
Commenti
Ah Pero'
di lospilung [user #18940] - commento del 10/02/2015 ore 08:11:0
Ihhihihihi sempre detto che le Jackson,non tutte ovvio,hanno un marcia in piu...
Rispondi
questione di look
di Kibb [user #19804] - commento del 10/02/2015 ore 08:29:26
con questo nuovo look cravattina completo e occhiale hipster abbandonata tshirt e tatuaggio in bella vista ci sta meglio una jackson rosa shocking .. bisogna sopratutto piacere
Rispondi
Forse, dopo tutto, il suono non è proprio soltanto nelle mani.
di antales [user #4163] - commento del 10/02/2015 ore 09:02:2
Sicuramente prima vengono la chitarra, l'ampli e gli effetti.
Le mani poi fanno la differenza ma il suono non dipende dalle mani; possiamo parlare di stile, di groove, di tecnica ma secondo me non di suono o timbro. Quelli dipendono dagli strumenti (a mio modestissimo parere eh).
Ciao
Rispondi
Re: Forse, dopo tutto, il suono non è proprio soltanto nelle mani.
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato - commento del 10/02/2015 ore 09:40:01
non voglio entrare nel merito della correttezza o meno del tuo pensiero perchè è un parere ed è giustissimo che sia tale, personale ed inopinabile. Ti giuro però che, da tecnico che ha a che fare con molti musicisti ogni giorno, sei la prima persona che sento esprimere questa cosa e non l'opposto! :)
Rispondi
Re: Forse, dopo tutto, il suono non è proprio soltanto nelle mani.
di antales [user #4163] - commento del 10/02/2015 ore 10:25:10
In effetti mi sento una mosca bianca su questo argomento però è probabile che non riesca a spiegarmi bene.
Provo con un esempio vissuto: anni fa (troppi) sono andato ad un concerto di Malmsteen al teatro tenda dell'Aquatica, appena fuori Milano. Ero praticamente a meno di 10 m dal palco e abbastanza vicino alle casse dell'impianto audio del palco. Ad un certo punto parte l'intro del concerto, diffuso attaverso l'impianto e il buon Yngwie comincia a fare vari giochetti con la sua strato aprendo il volume e sparando note a raffica nel suo inconfondibile stile da dietro le quinte. Il suono della strato però era diffuso dai soli ampli del palco (si sentiva chiaramente) e ti posso garantire che faceva letteralmente pena, stridulo, del tutto o quasi privo di bassi, gracchiante, insomma un suono di m..
Finito l'intro il suono dell'ampli viene deviato nell'impianto e li ha preso letteralmente vita, presente, potente, bilanciato, insomma un suono della Madonna.
è chiaro che le scale e i fraseggi fatti da Malmsteen erano prodotti dalle sue mani, nel senso di tocco, stile personale ma ti posso garantirs che il suono percepito diretto dall'ampli e poi dall'impianto erano 2 cose ben diverse che poco hanno a che fare con le mani del chitarrista.
Per me quello che fa la differenza tra un chitarrista e l'altro, a parità di strumentazione, sono il tocco, la tecnica, il feeling, tutte cose che influenzano si il suono ma non lo stravolgono. Una stratocaster american standard collegata a un vox ac 30 messa in mano a chitarristi differenti per me avra' sempre lo stesso suono, che la suoni Van Halen o Satriani, chiaramente lo stike e il tocco saranno differenti e caratteristici di chi suona in quel momento ma di sicuro non mi aspetto di sentire uscire il Brown sound o il suono di un humbucker spatato in un marshall jvm con gain a palla.

scusa se sono stato prolisso ma non è un argomento scontato e non vorrei essere frainteso.
ciao
Rispondi
Re: Forse, dopo tutto, il suono non è proprio soltanto nelle mani.
di chiatarrox [user #36263] - commento del 12/02/2015 ore 08:03:58
Non sono d'accordo (per niente). Il mio maestro di chitarra che é un musicista con i controcazzi e suona da una vita fa uscire suoni della madonna da una squier e un ampli a transistor...spesso suona con una vecchia Weston customizzata HSH e con la stessa chitarra suonando in modo diverso e giocando un po' su controllo dei toni, volume e split del pick up tira fuori dei bellissimi suoni tele, strato e les paul. E per inciso io da quella chitarra ho sempre e solo fatto uscire suoni di merda! La mano é tutto: Santana si é passato Yamaha, Gibson e Prs e il suono alla fine é grosso modo quello li...
Rispondi
Re: Forse, dopo tutto, il suono non è proprio soltanto nelle mani.
di antales [user #4163] - commento del 12/02/2015 ore 13:45:02
premesso che non pretendo di cononoscere la verità assoluta io credo che si continui a fare confusione tra il suono (o timbro) e lo stile e la capicità tecnica del chitarrista.

Tu scrivi:
"...spesso suona con una vecchia Weston customizzata HSH e con la stessa chitarra suonando in modo diverso e giocando un po' su controllo dei toni, volume e split del pick up tira fuori dei bellissimi suoni tele, strato e les paul."

Quindi i suoni li tira fuori giocando con i vari controlli della chitarra, non è che la chitarra suona da les paul o da stratocaster in funzione di come lui plettra o usa le mani, o sbaglio?

"la mano é tutto: Santana si é passato Yamaha, Gibson e Prs e il suono alla fine é grosso modo quello li... "

Appunto, grossomodo il suono è sempre lo stesso tenuto conto del fatto che le chitarre citate, grossomodo, hanno tutte la stessa filosofia costruttiva e sono tutte dotate di humbucker (almeno credo dal quel poco che conosco Santana).

E poi onestamente se fosse vero che bastano le mani a fare il suono che ce ne facciamo di chitarre bolt on, set in, neck through, sss, hh, hsh, hhh, ecc. Vogliamo poi parlare degli amplificatori e dei pedali?

Comunque è chiaro che un chitarrista bravo saprà tirare fuori cose da una qualsiasi chitarra (scarsa o eccelsa che sia) dei suoni e delle cose che io dal basso del mio livello tecnico nemmeno mi sogno; è una questione di mani? Certamente si, ma solo per quanto riguarda la tecnica, lo stile, il gusto, il feeling; il suono, il timbro da single coil piuttosto che da humbucker, il pulito vetroso o rotondo, secco o morbido, il distorto scavato sulle medie piuttosto che grasso, non mi dire che non dipendono comunque dal set up chitarra, ampli, effetti.

ciao
Rispondi
Re: Forse, dopo tutto, il suono non è proprio soltanto nelle mani.
di aghiasophia [user #35493] - commento del 10/02/2015 ore 11:27:
Nel complesso sono abbastanza d'accordo con te. Nel senso che in alcune esperienze musicali e alcuni sottogeneri "le mani" non sono il primario elemento di determinazione di un particolare sound. Penso per esempio alle evidenti differenze tra il blues - dove "le mani" sono quasi tutto - e lo shoegaze, dove ciò che conta di più è l'inventiva e un pizzico di visionarietà nel gestire priniciplamente la pedalanza.
Rispondi
Re: Forse, dopo tutto, il suono non è proprio soltanto nelle mani.
di Repsol [user #30201] - commento del 10/02/2015 ore 17:33:36
Sono d'accordissimo con te...
Nel mio piccolo, faccio questo esempio, ho 10 chitarre e quando mi registro il suono tra una e l'altra è sempre diverso. Nel mio caso, il suono è nelle chitarre e non nelle mie mani.
Ma la cosa mi fa felice perchè sltrimenti cosa me ne farei di 10 chitarre diverse se il suono è uno solo nelle mie mani?
E perchè Keith Richards (uno a caso) in concerto cambia decine di chitarre (Fender, Gibson, Gretsch etc...) se il suono ce l'ha nella mano?
Knopfler a Padova due anni fa: con la Strat un suono con la Les Paul tutt'altro suono.
Rispondi
Re: Forse, dopo tutto, il suono non è proprio soltanto nelle mani.
di fmele [user #25317] - commento del 12/02/2015 ore 10:04:01
Comunque Keith Richards dice di far suonare allo stesso modo qualsiasi chitarra.

In concerto cambia chitarra anche in base all'accordatura e al numero corde, dipende dal pezzo che deve suonare.
Rispondi
e se invece che nelle mani...
di ParanoidAndrea [user #27343] - commento del 10/02/2015 ore 09:16:14
e se il suono fosse nella testa??
Magari John ha cambiato testa...
perché a vederlo in questa foto con giacca e cravatta, sembra che si tratti più di un cambio di look!
;-)
A.
Rispondi
...non che la Jackson non ...
di sdl [user #5004] - commento del 10/02/2015 ore 09:16:34
...non che la Jackson non sia comunque della Fender...
Rispondi
ritmiche ok
di sphinnix [user #22260] - commento del 10/02/2015 ore 09:30:10
Il suono sulla parte ritmica mi sembra quasi invariato, ma sul solo non mi piace per niente, lo trovo spento. Tra l'altro brutto solo, cosa gli hanno fatto?
Rispondi
Vorranno rilanciare il marchio Jackson... ...
di Foglio [user #19480] - commento del 10/02/2015 ore 09:35:49
Vorranno rilanciare il marchio Jackson...
Rispondi
Il look è più o ...
di MannishBoy [user #15101] - commento del 10/02/2015 ore 09:50:15
Il look è più o meno quello del John Mayer Trio visto già anni fa ad esempio nel live di Los Angeles.
La chitarra suona praticamente come una strato in posizione neck + middle un po' acidina ma quello lo fa il resto della catena. A parte una tremolata generica (e un po' scordata) non mi sembra che il Floyd abbia molto motivo di esistere i questa esecuzione.
Insomma John Mayer con look e suono che già conosciamo, no?
Poi fortunatamente la musica come dceva Hendrix sarebbe meglio giudicarla con le orecchie che con gli occhi, i resto è marketing!

...tra le altre tale chitarra in eguale finitura era in mano ad un certo Jeff Beck negli anni ottanta...

Buona musica a tutti!
Rispondi
boh ...
di xstrings utente non più registrato - commento del 10/02/2015 ore 10:08:05
Mi sembra più una provocazione che una scelta alternativa di brand .... e tutto sommato non credo che la abbia fatta lui ..
Rispondi
John Mayer non sa dove ...
di Pearly Gates [user #12346] - commento del 10/02/2015 ore 10:14:01
John Mayer non sa dove andare, continua a cambiare look, ma al contrario di un David Bowie che era una sperimentatore e un innovatore, si vede che lo fa perché non ha trovato la sua strada ancora oggi.
Vede da che parte tira il vento e si adegua.
A me non piace, non ha spessore artistico, che sappia o non sappia suonare la chitarra è irrilevante.
Rispondi
Re: John Mayer non sa dove ...
di alftheking [user #7473] - commento del 10/02/2015 ore 13:55:56
concordo in pieno con quanto afferma Pearly Gates.
Da grande amante del blues quale sono, a me personalmente non dice assolutamente niente e non mi emoziona.
Senza offesa per chi lo apprezza
Rispondi
Re: John Mayer non sa dove ...
di fabiojay [user #20826] - commento del 10/02/2015 ore 15:14:02
sono d'accordo con l'ultima frase... nemmeno a me piace, o meglio, mi piace solo quando si libera in contesti puramente blues tipo i vari festival del genere. Per quanto riguarda la sua produzione invece la trovo davvero anonima nonostante alcune canzoni sporadiche mi piacciano pure... boh non saprei ho sempre avuto l'impressione che fosse un po' montato
Rispondi
Re: John Mayer non sa dove ...
di psonic [user #9244] - commento del 10/02/2015 ore 15:51:56
Ma è quel John Mayer che apri lo scorso concerto degli Stones a Roma? Sono assolutamente d'accordo con te, non lo conoscevo ma l'ho trovato piatto e noioso, al di là del suo talento chitarristico
Rispondi
Re: John Mayer non sa dove ...
di SteveZappa93 [user #38837] - commento del 10/02/2015 ore 16:13:38
Concordo su tutto!
Rispondi
Ma dai è una non ...
di dale [user #2255] - commento del 10/02/2015 ore 11:06:01
Ma dai è una non notizia, è solo marketTing..........
Che tristezza che mi mette sto personaggio...

;-((
Rispondi
Come si può affermare: "non ...
di MM [user #34535] - commento del 10/02/2015 ore 11:07:24
Come si può affermare: "non sono più un artista Fender" ..... :-))..... che razza di definizione è "artista Fender".... ?!?
Mah.... a me piace John Mayer, ma se evita esternazioni di questo tipo è meglio.
Rispondi
Re: Come si può affermare: "non ...
di dave1975 [user #22130] - commento del 11/02/2015 ore 09:31:52
Non è una definizione che uno si dà per arroganza o stato d'animo.
"Artista Fender" è tecnicamente corretto, finchè uno è sotto contratto per fornitura di strumenti e per comparire nel catalogo con un modello col proprio nome nella serie Artist.
vai al link
Rispondi
Dai dai, si è già ...
di francescoRELIVE [user #13581] - commento del 10/02/2015 ore 11:24:59
Dai dai, si è già visto con questo look.
Non spaventatevi.
vai al link

Che usi una jackson cosa vuol dire?
Per una canzone tra l'altro... perchè il quella che ha suonato subito dopo torna ad usare una strato.
vai al link

E questa? una musicman!
vai al link

Almeno si è tagliato i capelli e ha lasciato l'atteggiamento west-cost...
Ma il modo di suonare mi sembra sempre lo stesso.

Se poi pensate che ha registrato l'assolo di questa... allora una jackson non è poi così improbabile
vai al link
Rispondi
Re: Dai dai, si è già ...
di Guycho [user #2802] - commento del 10/02/2015 ore 13:18:24
Ma infatti... uno cambia chitarra un giorno, e subito gridano "complotto!"
Rispondi
Il genere che fa john ...
di ClaudiaSella [user #40513] - commento del 10/02/2015 ore 11:26:33
Il genere che fa john mayer si sposa con le fender secondo me...
Rispondi
Non capisco le critiche..
di Dinamite bla [user #35249] - commento del 10/02/2015 ore 11:33:28
JM può piacere o non piacere, come può valere per qualsiasi artista sulla faccia della terra..
Ma dire che "non sa dove andare" o robacce del genere mi sembra una cavolata enorme.. E' un artista che ha raggiunto la sua popolarità, specialmente in America, in cui ha conquistato la sua fetta di mercato verso un'utenza molto diversa da quella italiana (da noi chi lo conosce o stima è solo chi suona o ascolta un certo tipo di musica.. negli USA invece è l'idolo di molte ragazzine), e proprio questo tipo di utenza lo "obbliga" in un certo senso a stare al passo con i tempi, leggi anche con le mode del momento..
Il look un pò alternativo a maggior ragione era ovvio in un contesto di collaborazione con un artista (Ed Sheeran) che è l'idolo delle ragazzine in scala ancora superiore rispetto a JM...
Non è un Bluesman da cappello, giacca, e tweed, non dimentichiamo che il suo successo sta proprio nell'aver creato una ricetta fatta al 40% di blues, e al 60% di pop..
Forse il cambio di look e di stile rimane l'unico modo per continuare ad avere quella certa notirietà senza finire nell'oblio degli ascolti da parte dei soli appassionati..
In ogni caso, se ha detto che continuerà a suonare le sue strato, non mi preoccuperei più di tanto (e parlo da discreto appassionato di Mayer).
E' vero che Jackson e Soldano non c'entrano un kaiser con il suo sound abituale, ma non credo che da una sola collaborazione lo si possa etichettare come il suo "nuovo sound"..

L'unica cosa che ammetto è che il suono è un pò scarso, e un pò privo di personalità.. peccato, il pezzo non è niente male
Rispondi
Re: Non capisco le critiche..
di Pearly Gates [user #12346] - commento del 10/02/2015 ore 14:57:59
==Non è un Bluesman da cappello, giacca, e tweed,===

Questo look? copiato da neil young!
vai al link

Oppure somigliante a Johnny Depp se si vuole, meno male che ha capito che non era credibile.
Le prova tutte.

Io non sono una ragazzina e non mi piacciono le cose da ragazzina, non mi piacciono nemmeno i one direction o 5 minute summer.

Anche loro sono idoli delle ragazzine.

magari a te piacciono.

Essere un idolo delle ragazzine non è un titolo di merito per lo spessore artistico, anzi di solito alle ragazzine interessa solo che sei un bel ragazzo e fai canzoni romantiche e melense.
Rispondi
Re: Non capisco le critiche..
di Dinamite bla [user #35249] - commento del 10/02/2015 ore 17:05:
E' evidente come tu non abbia capito un accidente del senso del mio commento..
Nessuno ti sta insultando dicendo che ti piacciono robe da ragazzine, come invece hai fatto tu nei miei confronti, a titolo completamente gratuito.. Ho detto che IN ITALIA l'utenza di Mayer è diversa da quella che ha negli states.. a noi piace perchè suona bene, ha un bel suono e scrive bei pezzi. In America oltre ad apprezzarlo gente a cui piace il blues, è iper apprezzato anche dalle ragazzine.. ha il culo di essere un bel ragazzo ed essersi ricavato questa parte di pubblico, ed è bravo a sapersela mantenere, ANCHE stando al passo con il look modaiolo che cambia tempo... non è anche questa un'operazione di marketing che gli fa vendere i dischi..? Chiamalo fesso....
Ciao

EDIT
Con l'espressione "non è un bluesman da cappello, giacca e tweed", intendo che non è un bluesman old style, che nasce vive e cresce con quello stile, come noto nell'immaginario collettivo, alla John Lee Hooker..
Rispondi
Re: Non capisco le critiche..
di Pearly Gates [user #12346] - commento del 10/02/2015 ore 18:22:13
Con la foto col cappello i capelli lunghi e la barba incolta è per farti vedere che ha cercato di darsi un tono da rocker o da bluesman vissuto, ma lui è finto come è finta l'usura della sua strato sunburst relic che vuole assomigliare alla number one di SRV.

Ora è tornato ai capelli corti e la giacca e cravatta...meglio così.
Che non usi più la chitarra che sembra quella di SRV che non sarà mai come lui.

Vorrebbe essere preso seriamente come bluesman ma resterà solo un cantante per ragazzine.
Per me gli brucia che non riesce ad avere il carisma di un vero rocker/bluesman dei suoi miti tipo SRV.

C'è chi è un bluesman e chi non lo sarà mai, anche se suona la chitarra blues.
Anche se Clapton lo ha invitato al Crossroads Festival non gli porta nemmeno le ciabatte a quelli veri.
Tutto ciò a prescindere da come suona la chitarra.

Per essere John Lee Hooker non devi saper suonare bene la chitarra, devi essere un bluesman dentro, magari anche nero...non so se potrebbe esistere un JLH bianco.

Come si fa ad essere un bluesman dentro è un discorso troppo lungo.
John Lee Hooker resterà nella storia della musica, John Mayer...io non credo.
Rispondi
Re: Non capisco le critiche..
di Puma [user #5525] - commento del 10/02/2015 ore 19:40:10
Haha, guarda, non conoscevo il ragazzo prima di questo video (ne sto guardando or altri e mi sembra bravino)...ma sta storia del "Bluesman DOP" che proponi mi fà sbellicare dalle risate!
Rispondi
Re: Non capisco le critiche..
di Guycho [user #2802] - commento del 11/02/2015 ore 21:18:32
"Per me gli brucia che non riesce ad avere il carisma di un vero rocker/bluesman dei suoi miti tipo SRV"

non mi sembra un demerito, anzi....
Rispondi
Ma io sta storia del ...
di tylerdurden385 [user #30720] - commento del 10/02/2015 ore 11:50:
Ma io sta storia del suono nelle mani non è che l'abbia mai capito più di tanto...Voglio dire, quello che uno suona lo suona in base al proprio stile e a quello che sa fare, ma in relazione alla strumentazione che ha equalizzerá il tutto per avvicinarsi il più possibile al suono che ha in testa. Però se a Slash dai una Stratocaster del 54 ed un Deluxe Reverb può smanettare quanto vuole che il suo famoso sound non verrà fuori neanche dopo un anno di prove. A me che John Mayer sia endorser Fender o no non interessa neanche un po' e di certo non compro una chitarra perché la usa tizio o Caio, anche perché a parità di strumentazione e tecnica, parlando di suoni che si ascoltano nei dischi o dal vivo, i tecnici con le gonadi grandi come due cocomeri chi se li può comprare per portarseli dietro quando suona in un pub di 10 mq?
Rispondi
Re: Ma io sta storia del ...
di distorto [user #28299] - commento del 10/02/2015 ore 18:14:42
Permettimi di dissentire, credo che Slash così come tutti i grandi artisti riescano a tirare fuori il loro sound con qualsiasi strumento gli metti a disposizione, ovviamente con l'esempio citato da te non sarà uguale al 100%, ma ci riuscirebbe comunque. L'altra sera ho visto un video di George Benson in cui lui stava assistendo da spettatore ad un concerto, ad un certo punto è stato invitato sul palco e gli dato una chitarrina stratoide, davvero brutta da guardare, attaccata a chissà cosa, ebbene, sembrava un miracolo, usciva il suono vellutato si una solid body............ cercalo su youtube il video, capirai meglio che voglio dire. Ti potrei fare altri cinquanta esempi del genere, anche Lukather in una video lezione si è attaccato ad un ampli grande quanto una radio, il suo suono c'era tutto. Secondo me il suono è nella testa, e le mani ovviamente sono solo un mezzo, e gli strumenti sono i microfoni virtuali del suono che abbiamo in testa. Ovviamente riuscire a realizzare il suono che abbiamo in testa sullo strumento è tutto un altro discorso, credo sia necessario lavorare molto di più su noi stessi, imparare ad ascoltare il suono nei piccoli particolari, come si plettra, intonazione, bending, vibrato, dinamica, ecc.ecc. I più fortunati hanno la dote naturale di riuscire ad afferrare pienamente il proprio sound e portarlo sullo strumento, gli sfigati come me possono solo sperare.............. e nel frattempo si fanno le pippe sulla strumentazione.
Rispondi
Re: Ma io sta storia del ...
di tylerdurden385 [user #30720] - commento del 10/02/2015 ore 20:52:07
No, non ti permetto di dissentire. Noi conterroni dobbiamo essere unito ed avere un pensiero unico. Perciò o cambio idea io o cambi tu e visto che il mio pensiero è assoluto valuta tu cosa fare!!! Ahahahahahah :))))
Rispondi
Re: Ma io sta storia del ...
di distorto [user #28299] - commento del 11/02/2015 ore 01:04:18
Si paddrone, ti propongo di cambiare entrambi idea, e di pensarla così: se non hai lo stesso stivaletto che usava Jimi Hendrix quando piedeggiava il ua uao, non avrai mai un suono decente, ok?
Rispondi
Da una Strat ad una ...
di angusnoodles [user #13408] - commento del 10/02/2015 ore 12:16:33
Da una Strat ad una Superstrat... Col tempo un pò tutti si rendono conto che non siamo più nel 1954 e la liuteria ci ha messo a disposizione chitarre che intanto si sono evolute... Poi parlare di divorzio con Fender mi sembra una idiozia visto che la Jackson è di proprietà della Fender...
Rispondi
io sono un suo fan ...
di Grix [user #36841] - commento del 10/02/2015 ore 12:17:0
io sono un suo fan e per me può suonare con qualsiasi chitarra :)
Rispondi
e' sempre lui.. se ...
di yasodanandana [user #699] - commento del 10/02/2015 ore 12:56:21
e' sempre lui.. se non ci fosse il video in molti non avremmo sentito nessun reale cambiamento
Rispondi
Re: e' sempre lui.. se ...
di RiccardoGazzabin [user #32623] - commento del 10/02/2015 ore 15:13:42
Concordo in pieno, se non ci fosse il video sono sicuro che addirittura qualcuno direbbe "senti che bello il single coil fender"....
Rispondi
Concordo... ...con chi afferma ...
di elgaldil [user #22921] - commento del 10/02/2015 ore 13:00:0
Concordo...

...con chi afferma che questa sia una "non notizia". Dai bisognava far girare un po di parole a caso caro John :-)
Rispondi
In ogni caso playing riconoscibilissimo ...
di elgaldil [user #22921] - commento del 10/02/2015 ore 13:04:49
In ogni caso playing riconoscibilissimo e suono molto molto molto simile a quanto ci ha abituati (tranne forse i 5 secondi di solo alla fine)
Rispondi
idem come sopra ...
di paserot [user #21075] - commento del 10/02/2015 ore 13:09:48
idem come sopra
Rispondi
mah..
di mamuele [user #4349] - commento del 10/02/2015 ore 13:22:13
senza tutto il suo muro di ampli e rack rimane solo il suo tocco. A me piace molto il buon John ma queste esecuzioni sono men che mediocri...
Interessante cambio di ampli tra il primo ed il secondo brano anche se non ne capisco l'utilita'... non capisco a cosa gli servisse la Soldano, appena ho visto ampli e chitarra mi sarei aspettato una rockeggiata invece nulla.
Interessante la minipedaliera, sembrerebbe un line selector + 3 booster (katana,ts9 e Klon).
Rispondi
Lascia Fender e passa a ...
di LuckyPierluigi [user #40183] - commento del 10/02/2015 ore 13:26:16
Lascia Fender e passa a Jackson, ovvero un altro marchio Fender, questo sì che è boicottaggio! :-DDD
Rispondi
Non ce ne saremmo neanche accorti !!!
di AsDesign [user #19923] - commento del 10/02/2015 ore 13:33:54
Nessuno avrebbe pensato al cambio di chitarra se non vedendo i video ...
Cmq è solo marketing !!!
Rispondi
Come diceva "Il Bardo"....Tanto rumore ...
di Peterpanico utente non più registrato - commento del 10/02/2015 ore 14:03:45
Come diceva "Il Bardo"....Tanto rumore per nulla.
EDIT
mi ero scordato del video.....:-( boh a parte che accompagna questo tizio che non so chi sia,un pezzetto pop lontanamente assimilabile a certe cose Mayeriane più paracule,ma durante l'accompagnamento fa le stesse cose che fa nei suoi pezzi ed il tono è uguale,nel solo è troppo fuzzoso e medioso, ma comunque anche con la strato ha fatto cose così,c'è da dire che l'elettrica è coperta da tutto il resto,e la qualità audio è penosa,poi quel rimshot reverberato a 2000 che copre ogni cosa,ingiudicabile insomma,ma non mi pare che anche cambiando chitarra abbia stravolto il "tone".
Rispondi
Pubblicita per chi non l ...
di Fenderiano2015 utente non più registrato - commento del 10/02/2015 ore 16:10:2
Pubblicita per chi non l sapesse!
Rispondi
Non sono un fan di ...
di esseneto [user #12492] - commento del 10/02/2015 ore 18:07:11
Non sono un fan di John Mayer ma devo ammettere che sa suonare la chitarra molto bene a prescindere dal nuovo look,dalla nuova chitarra e da tutto il resto.Consiglio di guardarlo nei video live dove dimostra di essere molto ma molto competente x tutto ciò che riguarda suonare rock e blues con una chitarra elettrica e/o acustica di qualsiasi modello si tratti.
Rispondi
Mi sembra che a volte ...
di Claudio80 [user #27043] - commento del 10/02/2015 ore 18:32:51
Mi sembra che a volte la gente parli per il gusto di ciriticare a prescindere...Non sono un suo fan sfegatato, ma a me piace molto come suona, e mi piacciono molto alcuni suoi album.
Se usa Jackson, Strato, Gibson etc etc, non è un problema, come non è un problema come si veste.. perchè credo che uno debba soffermarsi alla musica, che possa piacere o no...
Ho visto che Jack White ha fatto delle cose bellissime con una chutarra di plastica comprata ai grandi magazzini...dove sta il problema? Se ottieni un suono che hai in testa con una scopa non ha importanza, anche se cambi look dieci volte l'anno...

Rispondi
l' ho scritto...
di Luciano m utente non più registrato - commento del 10/02/2015 ore 19:06:20
...centomila volte in molti miei post: il suono di una persona e' sempre lo stesso; puo' cambiare il timbro ma non il suono. Che poi bisogna anche sapere cosa si intende per "suono".
Per il tizio che parlava di Marknopfler, per esempio, chiudi gli occhi ed osserva con le orecchie: a parte la differenza di timbro stratoide o lespauloide, beh, si sente benissimo che a soundare e' il mitico Mark! Deduzione? Il suono e' lo stesso! :-D (con qualsivoglia strumento).-
W John e w qualsiasissimo artista di questo mondo qualsivoglia!
Rispondi
Re: l' ho scritto...
di Repsol [user #30201] - commento del 11/02/2015 ore 02:37:03
Lo so benissimo che a suonare è la stessa persona, ma quello è il TOCCO non il SUONO!!
C'è lo stesso TOCCO, la stessa MANO ma il suono è un'altra cosa. Chiamalo pure TIMBRO, chiamalo pure come vuoi, ma il twang della pickup al ponte Tele è un SUONO (o se tipiace di più TIMBRO) diverso da quello del pickup al manico Gibson. Io posso chiudere quanto vuoi gli occhi ed ascoltare, ma per fortuna riesco a riconoscere due chitarre diverse.
Il SUONO non esce da una mano ma da un mix di chitarra-ampli-pedali-impianto etc...
Se il suono uno ce l'ha nella mano benissimo, gli do solo un ampli e una chitarra e gli chiedo di tirarmi fuori un suono fuzz!!
Rispondi
Re: l' ho scritto...
di Luciano m utente non più registrato - commento del 11/02/2015 ore 17:28:45
Ops! Scusa Repsol! Allora eri tu il "tizio"! :-)
Scusami ancora, ma non ricordavo davvero chi aveva scritto quanto mi riferivo e mi scocciavo andare a spulciare.
Comunque secondo me uno smanetta e smanetta e alla fine va a finire sempre sul suo sound.
Per esempio, a mio avviso Jimi Hendrix qualsiasi marchingegno avesse usato e non solo il fuzz, beh, sarebbe andato a parare sempre su quel suono tipico col quale siamo abituato a sentirlo.
Lo stesso dicasi di Dave Gilmour e se ci fai caso anche di Dodi Battaglia, ecc, ecc.
Non so come spiegarmi...per esempio, a proposito di Dave Gilmour: stavamo tutti li' a giurare, nel 1979, che il solo di The Wall l' avesse eseguito con la strato, pick-up al manico, salvo scoprire dopo 20 anni che invece lo aveva registrato con la Les Paul.
Rispondi
Re: l' ho scritto...
di Guycho [user #2802] - commento del 11/02/2015 ore 21:13:23
si ma coi p90
Rispondi
Sinceramente non mi sconvolge più ...
di anitradigomma [user #12816] - commento del 10/02/2015 ore 19:35:30
Sinceramente non mi sconvolge più di tanto, ha sempre usato altre chitarre oltre a fender. Non ha il legame gilmour-strat o page-les paul, mi sembra una notizia virale ben studiata dal gruppo fender
Rispondi
In tutta questa storia ciò ...
di barandrea [user #33283] - commento del 10/02/2015 ore 21:59:30
In tutta questa storia ciò che non quadra é definire Mayer un bluesman.
Rispondi
Re: In tutta questa storia ciò ...
di Repsol [user #30201] - commento del 11/02/2015 ore 02:42:27
Io ho studiato e suonato molto Mayer...credo che il motivo per cui viene definita blues la sua musica dipenda dall'uso che fa di accordi, pentatoniche, intervalli etc. simili se non identici a quelli che si usano nel blues. È solo un mio parere comunque...
Rispondi
Re: In tutta questa storia ciò ...
di barandrea [user #33283] - commento del 11/02/2015 ore 14:41:00
Non dico di no, ma essere un bluesman è un'altra cosa
Rispondi
Ricordatevi di Nick Curran... per ...
di EarlBostic [user #39111] - commento del 11/02/2015 ore 02:05:10
Ricordatevi di Nick Curran... per chi lo conosce. Per chi non lo conosce si eviti di parlare di "bluesman" quando in ballo ci sono questi nomi.
Rispondi
Mah
di Samuele Marostegan [user #34908] - commento del 11/02/2015 ore 09:12:11
Mah... non so... non ha senso dire che l'azienda è cambiata e non e più quella con cui era partito... ci sono sempre i modelli vecchi (proprio quelli con cui era partito) da suonare non è che li deve cambiare per forza ogni anno... Gilmour ha avuto 2 chitarre principali e sempre quelle sono rimaste. Penso più che altro che il suo suono si sia evoluto richiedendo uno strumento diverso... ma non che sia colpa dello strumento in sé...
Rispondi
John Mayer
di fenderissimo [user #42801] - commento del 11/02/2015 ore 15:29:26
La butto li !!!!
visto che le jackson sono della Fender, magari gli hanno chiesto di spingere le vendite anche per queste chitarre, se ci suona il pop e blues lui chissà quanti si potrebbero interessare a queste chitarre che normalmente sono viste più per il metal che per blues.

ripeto la butto li così per stuzzicare.

ciao
Rispondi
late Show
di M2BA [user #32768] - commento del 12/02/2015 ore 12:48:05
Cari tutti,
Laragione del look credo sia da attribuire al fatto che quella registrazione è stata fatta surante una trasmissione chiamata late show che lui ha presentato per 4 o 5 puntate( il presentatore ufficiale è out per un periodo e la cbs ha chiesto a vari personaggi pubblici di prenderne il posto per brevi periodi)

Mayer che è uno showman e comunque un musicista difficle da inquadrare( non so se sia un bene o un male), ha deciso di presentarsi vestito "da presentatore" e di suonare poi in questa occasione una chitarra Rosa.
La tipica provocazione velata alla JM.

A proposito ho visto 3 puntate ed è molto divertente.

Sul distacco Fender credo che il problema fosse che non lo pagavano abbastanza per pretendere che usasse solo chitarre, fender e tracolle fender etc.. E visto che di soldi ne ha tanti è passato al seguente step, suono quello che voglio, principalmente fender, ma anche altre cose senza dover garantire che il 70/80% delle apparizioni debba essere con una chitarra fender.
Io ho sia fender che gibson e tendenzialmente sono fenderiano, però se fossi Mayer o qualcuno di quel livello, non ci sarebbe cifra in grado di obbligarmi a suonare solo fender.

Sul suono, io suono.... ma non credo di essere una voce autorevole quindi non mi esprimo.

ciao
Rispondi
Where the light is
di maxpater [user #6230] - commento del 13/02/2015 ore 18:50:1
Ciao a tutti,penso che con Where the light is,il nostro JM abbia dimostrato tutto il suo grande talento,a mio parere. Che piaccia o meno è un altro discorso,però bisogna ammettere che ha grandi qualità sulla sei corde. Ha un grande suono,una ottima tecnica e in più scrive quasi tutti i brani che esegue,e ciò non è da sotttovalutare,essere un grande chitarrista e songwriter è da pochi. Sul discorso Fender penso che sei un discorso prettamente economico,e questa sua esibizione con questa Jackson pink non è nient'altro che una provocazione e un occhiolino al pubblico femminile.
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Silverstone 30: recensita la prima bi-canale CostaLab
La Tele-style si fa baritona e Dean Zelinsky ne regala una
RV500: testato il super riverbero programmabile Boss
Il gran finale dell'Ibanez RG Tour
Nemphasis: il made in Italy nei negozi con Aramini
I più commentati
Guida all’acquisto: la scheda audio
PRS rinnova le SE per il 2018
Trasformare una chitarra in un tres cubano
Plugin Tutorial - Soundtoys Little Plate
Un'esplosione di musica ed eventi sul palco di SHG, Music Show Milano
I vostri articoli
Trasformare una chitarra in un tres cubano
Voglia di Stratocaster
Tre mesi con Helix LT
Avere o non avere il fuzz: la risposta è DOD Carcosa
Marshall 8240 Valvestate: l'amplificatore degli amici
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964