HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Tra fingerstyle acustico e slow blues elettrico
Tra fingerstyle acustico e slow blues elettrico
di [user #42661] - pubblicato il

Chitarra acustica. Continuiamo a studiarla attraverso una serie di fraseggi contaminati con il linguaggio dell'elettrica. Oggi affrontiamo un lick in E7 vicino alla tradizione acustica finger style, spendibile però anche su progressioni slow blues, notoriamente più legate all'elettrica.
Chitarra acustica. Continuiamo a studiarla attraverso una serie di fraseggi contaminati con il linguaggio dell'elettrica. Oggi affrontiamo un lick in E7 vicino alla tradizione acustica finger style, spendibile però anche su progressioni slow blues, notoriamente più legate all'elettrica.

Proseguiamo e concludiamo il discorso iniziato nella precedente lezione, legato all’utilizzo degli arpeggi di dominante (T, 3, 5, b7) per la creazione di fraseggi eseguiti con la tecnica dell’Harp Style. Oggi lavoreremo sull’accordo di E7 con un gustoso fraseggio costruito ad hoc.
Una volta assimilato, potremo aggiungerlo agli altri studiati nei precedenti appuntamenti. Il tipico giro, caratteristico degli stili e delle strutture di Blues e Country è formato da accordi di settima, costruiti sul I, IV e V. Per esempio, in A avremo A7, D7 e, appunto, E7.
Con il fraseggio di oggi, in aggiunta agli altri due utilizzati nella lezione precedente, avremo a disposizione tre elementi funzionali all’ improvvisazione e all’abbellimento del fraseggio.
Si tratta di lick comodi per essere riutilizzati a piacimento su tutti e tre gli accordi del giro. Funzioneranno ogni volta che ci si troverà a suonare sulla stessa tonalità e specie di accordi.
Nel video, riassumo i tre fraseggi studiati finora suonando melodicamente un turn around in A (ricordo che il turneround è la sezione finale di un giro blues ). Inizio a suonare prima il E7, quinto grado; poi il D7, quarto grado e concludo sulla tonica con il A7.

Tra fingerstyle acustico e slow blues elettrico

Inutile ricordare che questi fraseggi possono essere usati e studiati anche autonomamente, lavorando su ciascun accordo singolarmente, senza dover seguire per forza la struttura armonica prestabilita del blues.
Vi suggerisco qualche piccolo ragguaglio tecnico per eseguire al meglio il nuovo fraseggio di E7.
Il fraseggio in questione presenta alcune difficoltà esecutive legate all’aspetto tecnico per due ragioni fondamentali:
  • La diteggiatura della mano sinistra presuppone un allargamento del dito mignolo che deve raggiungere la nota E al dodicesimo tasto sulla prima corda per poi rientrare rapidamente in asse. Dobbiamo quindi riportare velocemente il polso in posizione corretta per eseguire il resto del fraseggio al settimo tasto.  Ritengo che questa divaricazione sia interessante e molto formativa dal punto di vista tecnico e ci sarà sicuramente utile per acquisire una buona elasticità della mano sinistra.
  • Un altro scoglio può essere rappresentato dal passaggio repentino, dopo l’esecuzione di questa frase in E7, a quella in D7. 
Il consiglio è quello di divertirsi a provare e riprovare queste frasi in Harp Style senza la fretta di portare subito il metronomo alle stelle. Proviamo lentamente queste tre frasi, anche singolarmente, fino a farle diventare parte del nostro fraseggio.

Tra fingerstyle acustico e slow blues elettrico

Da ultimo, rimarco che questo tipo di esercizio è mirato all’acquisizione di una nuova modalità tecnica, tipica della tradizione acustica finger style. Ma, al contempo, lo stesso fraseggio può essere sfruttato suonando lentamente su progressioni slow blues, notoriamente più legate al blues elettrico.
Vi lancio anche un ulteriore spunto di lavoro: è possibile - e didatticamente utile - suonare l’intero giro della scorsa lezione che integrerà tecniche di basso alternato e Harp Style sostituendo alle battute 15 e 16 il nuovo fraseggio in E7 affrontato oggi.
Studiando lentamente questo esercizio, con costanza e metodo, in poco tempo ci scorrerà tra le dita sempre più fluido e rapido, tanto da ricordare fraseggi in bilico tra lo stile di Jerry Reed e quello del grande Jhonny Hiland sulla sua magica Telecaster.

lezioni
Altro da leggere
Pubblicità
Acustica anche per elettrici...
Commenti
...divertirsi a provare e riprovare ...
di Rothko61 [user #32606] - commento del 23/03/2015 ore 15:06:27
...divertirsi a provare e riprovare queste frasi in Harp Style senza la fretta di portare subito il metronomo alle stelle...

Parole sante! Bellissimo fraseggio. Grazie!
Rispondi
Re: ...divertirsi a provare e riprovare ...
di mickipiperno [user #42661] - commento del 23/03/2015 ore 15:23:41
Grazie a Voi SEMPRE ...Spero via sia Utile per arricchire il vostro fraseggio....la chitarra Acustica così diventa sempre più consapevole !
Rispondi
Interessantissimo
di uzik [user #25323] - commento del 23/03/2015 ore 17:12:37
Bravo Micki. Sempre chiaro ed efficace. Questo è uno di qui lick che unisce il mondo acustico ed elettrico. Lo stesso lick, le stesse note ma suonate su due strumenti di natura diversa danno sfumature e sensazioni differenti. Benvengano questi argomenti che uniscono teoria e pratica in modo interessante e consapevole.
Rispondi
Errore
di stefmanf [user #31867] - commento del 23/03/2015 ore 20:38:15
L'ultimo accordo della tab è un la maggiore, invece dovrebbe essere un la7 come in partitura e come da esecuzione nel video. (In pratica dovrebbe esserci uno 0 anziché un 2 sulla 3a corda...)
Rispondi
Re: Errore
di Capra_Poliuretanica [user #30609] - commento del 23/03/2015 ore 21:51:31
Anche alla terza misura.
Ci sono un fa naturale ed un fa diesis segnati al secondo e terzo tasto della quarta corda invece che al terzo ed al quarto.
Rispondi
Grazie per i chiarimenti sulle tab !
di mickipiperno [user #42661] - commento del 24/03/2015 ore 07:39:42
Grazie cari....i ragguagli sulle Tab sono sempre utili......in questo modo la lezione è ancor più fruibile........Che Collaborazione !
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Doyle Bramhall II, "Shades": splendida ruvidità e genuinità artistica.
Maurizio Solieri, curiosando "Dentro e Fuori dal Rock'n' Roll"
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964