SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Stratocaster Custom Shop di cartone, e suona anche!
Stratocaster Custom Shop di cartone, e suona anche!
di [user #4785] - pubblicato il

Dei pazzi hanno fatto costruire al Fender Custom Shop una Stratocaster tutta di cartone, senza un grammo di legno. Contro ogni previsione, la chitarra si tiene insieme, suona ed è arrivata fin nello studio dei Linkin Park.
Mi sono imbattuto per caso in questo video sul tubo. Sicuramente molti di voi lo conoscevano già, ma è interessantissimo e divertente e aprirà sicuramente un dibattito tra chi sostiene l'importanza dei legni nel suono delle chitarre elettriche ("tonewood") e chi invece ritiene che il suono dipenda da altri fattori.
In ogni caso la Strat CS in cartone è da sballo!
Buona visione
 
 
La redazione: Avevamo appena adocchiato questo esperimento fenomenale e ne stavamo scrivendo giusto un articolo quando maxventu ha preparato il suo, battendoci sul tempo!
Quando si vuole indicare una chitarra fatta male, con materiali scadenti e dal suono sordo, si parla spesso di una chitarra "di cartone". Questi pazzi ne hanno fatta una davvero e, contro ogni previsione, la Stratocaster di cartone è anche capace di suonare.
Saranno le manine fatate del Custom Shop Fender, saranno l'ottimo hardware e l'elettronica di prima scelta a dare tutta la voce, fatto sta che quel body e quel manico bucherellati dall'aspetto tanto fragile non sono male come ci si aspetta.
Si sentono poche note, presumibilmente registrate con il microfono ambientale della telecamera, ma bastano per ammettere che il risultato è strabiliante. Insomma, già il fatto che si tenga insieme da sola è un bel traguardo, che poi possa anche emettere dei suoni è una vittoria bella e buona.
È impossibile giudicarne la qualità da un clip del genere, ma va detto che un lavoro di questo tipo è capace di mettere in discussione molti assiomi della liuteria elettrica.

In passato ci sono già stati esperimenti simili, chitarre anche di fascia piuttosto alta (come la Gibson Zoot Suit) ricavate da legni laminati, strumenti con body in metallo (vedi la nostrana Weapon Six), in ceramica, addirittura in marmo. Nella storia non mancano chitarre in "plastica" (sulla scia delle Dan Armstrong in Lucite) o modellate da miscele di legni (come le Ibanez Ergodyne in Luthite) che agli occhi di un purista sono "poco più che segatura impastata". Alcune sono entrate nella storia, altre sono finite nel dimenticatoio, ma forse ci avevano davvero visto giusto nel pensare che una chitarra non deve essere necessariamente in legno massello per suonare bene, o quantomeno per suonare.
chitarre elettriche curiosità custom shop fender stratocaster
Link utili
Fender Custom Shop
Gibson Zoot Suit
Weapon Six
Dan Armstrong in Lucite
Ibanez Ergodyne
Mostra commenti     113
Altro da leggere
SE CE 24 Standard Satin: la PRS più accessibile
Phil X e l’accordatura “Bouzouki” che stravolge il tuo sound
Ritrovato dopo mezzo secolo lo Hofner Violin Bass di Paul McCartney
Sette corde, Evertune e venature nude per la Cort KX707
La SG diventa Supreme e Gibson la spiega in video
Come Gibson antichizza un’acustica
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Il suono senza fama: per chi?
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
Gibson, Fender e l'angolo della paletta "sbagliato"
Marshall VS-100: una (retro) recensione
L'Imperfetta: storia di una thinline diversa da tutte




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964