VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Qualcosa di grosso in arrivo da TC Electronic
Qualcosa di grosso in arrivo da TC Electronic
di [user #116] - pubblicato il

Un video di anticipazioni mostra un nuovo pedale all'opera ma non ne spiega il ruolo né mostra con chiarezza le sue fattezze. L'ultima volta che TC Electronic ha preparato un video simile, stava lavorando alla versione clip del Polytune.
È rosso, ha quattro manopole ed è confezionato nello stesso formato della maggior parte dei pedali basati su tecnologia Toneprint. Questo è quanto sappiamo del prossimo pedale in arrivo da TC Electronic.
L'azienda danese ha pubblicato un nuovo video in cui lascia intravedere e ascoltare in azione il suo prossimo prodotto, atteso per il 2 maggio 2016. Si prospetta qualcosa di davvero speciale, perché l'ultima volta che TC ha preparato un'anticipazione simile è stato per il lancio del Polytune Clip, versione tascabile dell'arcinoto accordatore polifonico, e prima ancora era toccato alla presentazione ufficiale del concetto di Toneprint.

Qualcosa di grosso in arrivo da TC Electronic

I progettisti non si sbottonano sulla natura del nuovo pedale e si limitano a farne ascoltare un assaggio accompagnando il tutto con immagini sapientemente sfuocate e qualche primissimo piano che lascia sbirciare solo dettagli secondari, come la presenza di un controllo del mix con cui dosare il segnale dry in quello che, almeno all'apparenza, sembra essere un effetto di modulazione basato su delay, riverbero e modulazione del pitch, tutto insieme.


Nel clip si sente dell'echo, senza dubbio alcune parti sono riprodotte con funzione reverse ed è presente una buona dose di note trasportate alle ottave superiori. Sarà interessante scoprirne le caratteristiche in quanto, proprio quello del pitch shifter, è un territorio inesplorato per il marchio.

Non è possibile sapere se tutti i suoni ascoltati nel video provengono da un solo pedale ma, se così fosse, il prossimo arrivo in casa TC Electronic potrebbe rappresentare un acquisto davvero appetibile per tutti gli amanti degli ambienti sonori meno convenzionali.
Il sipario si alzerà il 2 maggio 2016, e noi terremo gli occhi puntati per aggiornarvi tempestivamente.
effetti e processori tc electronic
Link utili
Il teaser del Polytune Clip
Il teaser del Toneprint
Nascondi commenti     12
Loggati per commentare

di Claes [user #29011]
commento del 27/04/2016 ore 11:19:1
Questo tipo di marketing proprio non mi piace - il 2 maggio è tra pochi giorni! Tanto valeva mostrarlo bene. A prima vista sfuocata e basandomi sull' audio sembra da New Age e forse più adatto a tastiere che a chitarre da eccessi di velocità...
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 27/04/2016 ore 15:36:21
Mi associo: non si capisce niente, nè a vista ne' ad udito; a questo punto mi chiedo perchè produrre un claim di tal fatta. Tanto più che le sonorità non mi sembrano così innovative: con tre pedali ehx si riescono a produrre da almeno 10 anni.
Rispondi
di mz2250 utente non più registrato
commento del 28/04/2016 ore 12:08:13
A parte si che dal video volontariamente si capisca poco (è fatto per creare attesa se si capisse tutto sarebbe una presentazione) siamo a livelli assurdi a dire non è innovativo si faceva già con questo o quello ecc ecc, dai non è ancora uscito santa pace almeno aspetta lunedì per bocciarlo!
Rispondi
di JoeManganese [user #43736]
commento del 27/04/2016 ore 11:39:28
Dunque mi sembra sulla falsariga del Catalinabread Bicycle Delay presentato pochi giorni fa. In pratica una elaborazione della coda del delay aggiungendo shimmering, octaver e varie combinazioni. Ho qualche dubbio sull'utilità di queste cose. L'Electro Harmonix con i suoi C9 e compagnia fa cose magnifiche, e meno "strane" di questi para-effetti.
Ma a prescindere - i gusti non si discutono - la mia piu grande perplessità è su come la TC Electronic stia cercando di risolvere i problemi di qualità che affliggono i propri pedali.
Pochi mesi fa il compressore Hypergravity è uscito difettato, e ancora adesso non mi è chiaro se hanno risolto tutti i problemi.
La mia impressione è che la TC si sia collocata un gradino o due sotto i top di gamma che sono Neuneaber, Electro Harmonix, Strymon e altri. La Digitech per me è sopra la TC come qualità, a giudicare dai suoi pedali reverbero e modulazioni.
Detto questo, i reverberi TC sono eccezionali e ad un prezzo correttissimo. Se non si rompe il pulsante..
Rispondi
di eugenio01 [user #39191]
commento del 27/04/2016 ore 12:38:45
---->In pratica una elaborazione della coda del delay aggiungendo shimmering, octaver e varie combinazioni.
E' il nuovo "trend" degli effetti a pedale.
Stan costruendo cose allucinanti (nel senso buono del termine)..chasebliss,fairfieldcircuit, drwarcraft han messo sul mercato effetti davvero impressionanti (anche per il prezzo...meno che 300 non se ne esce...) e le grosse case hanno iniziato la rincorsa.
Rispondi
di Foglio [user #19480]
commento del 27/04/2016 ore 15:02:55
Il top di gamma è e rimane il Nova Delay di TC Electronic.
E se qualcuno ha i soldi e può permetterselo, il 2290. Sempre di TC Electronic.
Gli altri inseguono.
Rispondi
di eugenio01 [user #39191]
commento del 29/04/2016 ore 13:17:34
vai al link

prova con questo :-)
Rispondi
di Foglio [user #19480]
commento del 29/04/2016 ore 13:58:52
Non ha il display con i millisecondi.
Rispondi
di Foglio [user #19480]
commento del 27/04/2016 ore 15:00:58
Un'altro Delay? La TC Electonic ha 7 effetti uguali in listino. Una cosa assurda!
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 27/04/2016 ore 18:31:49
Concordo, per non parlare dei tuner, non se ne può più, è un brand che adoro ma dovrebbero incominciare a fare anche altre cose, tipo un nuovo nova system per esempio (forse sarà l'oggetto misterioso del post ? ) o magari migliorare nel campo degli overdrive, fare dei pitch shifter polifonici che ora vanno parecchio, ecc... le doti non gli mancano, sono sempre stati bravi nei loro prodotti.
Rispondi
di JoeManganese [user #43736]
commento del 27/04/2016 ore 21:57:47
Faccio notare che non hanno un effetto shimmer che è assai richiesto. Boss c'è l'ha sul nuovo rv6, Strymon da anni, neunaber ne ha tre.. TC nessuno. Hai ragione sono anche assai deboli su overdrive ma c'è sovrabbondanza di distorsore analogici.
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 27/04/2016 ore 22:14:47
Diciamo che c'è sovrabbondanza di un pò di tutto per quanto riguarda i pedali, vogliamo parlare di delay e riverberi ?, probabilmente qualche effetto shimmer ce l'hanno con i tone print, io davvero sto aspettando da molto un upgrade del nova system perchè è stato un ottimo multieffetto e ripeto un pitch shifter polifonico che a loro manca, mettiamoci anche un ring modulator vai.................
Rispondi
Altro da leggere
Ho comprato il TS9 a causa dei multieffetto, e l’ho odiato
Ampli, effetti e un nuovo sistema cabinet negli ultimi firmware per Helix e POD Go
Cinque pedali che non hai capito
TC trasforma il 2290 P anni '80 in uno stompbox tra bottoni, preset, delay e modulazioni
Line 6 Helix: disponibile l’aggiornamento sonoro più grosso di sempre
Il trucco c'è ma non si vede
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Gibson Les Paul R0 BOTB
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Manuale di sopravvivenza digitale
Hotone Omni AC: quel plus per la chitarra acustica
Charvel Pro-Mod DK24 HSH 2PT CM Mahogany Natural
Pedaliere digitali con pedali analogici: perché no?!
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964