VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Ho conosciuto Leo Fender
di [user #3] - pubblicato il

Per la serie "ristampe", grazie alla segnalazione di un lettore ho trovato questo reperto archeologico divertente. All'inizio della mia carriera professionale, nei primi anni '80, ho collaborato per un paio d'anni con la rivista Alta Fedeltà (Edisport, quelli di Motociclismo per intenderci), che a quei tempi dedicava spazio anche agli strumenti.
Il direttore aveva abbondantemente sforbiciato buona parte dell'emotività del racconto, dandogli un tono adeguato alla testata, per cui, appena possibile, ho riproposto il racconto originale. Ecco le scansioni di Alta Fedeltà del 1984 e del numero 0 della rivista "Nashville" grazie al quale nel 1992 aggregammo i primi 50 abbonati, gli accordiani della preistoria (quando Internet era ancora di là da venire e il telefonino Motorola Micro Tac pesava una tonnellata, costava 5 milioni di vecchie lire e aveva 4 ore di autonomia).

Da Alta Fedeltà di (ottobre?) 1984 Da Nasville del Maggio 1992 ("the real thing...") Il pezzo era già stato ri-proposto sul sito di Accordo nel 2002, ma credo che possa interessare i lettori ancora oggi. Enjoy!
interviste leo fender
Mostra commenti     17
Altro da leggere
Phil X e l’accordatura “Bouzouki” che stravolge il tuo sound
Cornerstone con Jack Griffiths: "Il boutique è carattere, non componenti NOS"
Rosaire Riccobono: la versatilità è un investimento sulla passione per la musica
Pete Townshend e la sua prima chitarra “da metallaro”
Hammett: “la gente non ricorderà gli assolo” ma Angel Vivaldi non ci sta
Drigo, gli spippolatori e i pedali senza manopole
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Il suono senza fama: per chi?
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
Gibson, Fender e l'angolo della paletta "sbagliato"
Marshall VS-100: una (retro) recensione




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964