CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Come ascoltare DAVVERO la musica (contiene: recensione ME! Taylor Swift)

di [user #4389] - pubblicato il
Ciao a tutti!
Condivido con voi il mio ultimo video in cui descrivo quello che secondo me può essere un modo di analizzare oggettivamente la musica, rimanendo comunque fedeli ai propri gusti personali :)
Fatemi sapere che ne pensate!


Stefano Rossi
Link al canale Youtube
Link al profilo Instagram
Link al Blog
Dello stesso autore
La musica di Pasqua esiste?
Perché i giovani ascoltano cattiva musica
Perché la musica pop [ti] fa schifo
Costruisci il tuo stile musicale (per chitarristi e non solo)
Il suono del tagliaerba ci rende malvagi? Come funziona il nostro udito sotto stress
Annunciato il MIDI 2.0!!!
Donne alla chitarra: perché sono così poche?
Perché non dovresti usare le tab
Loggati per commentare

di Pearly Gates [user #12346]
commento del 07/05/2019 ore 11:34:47
Ma è una roba per ragazzine 13 enni!!!
Quanti soldi hanno speso per il video?! una montagna!
Ma è sempre una roba di plastica, fatta a tavolino per le teenagers americane.
La perfezione tecnica rende tutto ancora più asettico e falso.

Rispondi
di wo [user #11945]
commento del 07/05/2019 ore 12:48:26
Mah
Rispondi
di McTac [user #47030]
commento del 07/05/2019 ore 14:58:09
Anche per me è "mah"
Onestamente ho apprezzato molto di più altri tuoi video. Secondo me la canzone è inascoltabile. Come dice pearly è roba di plastica. Fatta a tavolino.
Mi piacciono molto le analisi che fa rick beato nelle sue what makes this song great? Quello è un approccio che condivido.
Ciao
Rispondi
di StefanoRossi [user #4389]
commento del 07/05/2019 ore 17:07:41
Rispondo a tutti in un colpo solo :)
Ho preso un brano che è uscito di recente, non di certo un capolavoro. Onestamente non mi sento di considerarlo completamente da buttare, anche se nemmeno a me ha entusiasmato.
Probabilmente il tono "friendly" del video ha fatto intendere che io lo considerassi molto più bello di quello che in realtà credo che sia. Diciamo che io non sono molto per le critiche "on-off". Tra il capolavoro e la schifezza totale ci sono tante sfumature e secondo me una buona critica è fatta tenendo conto di molte più sfumature. Come del resto non amo i "voti numerici" dati a canzoni/album.. non fanno parte del mio modo di intendere una critica.

Forse però come approccio è meno diretto e di conseguenza poco comunicativo :\
Rispondi
di DiPaolo [user #48659]
commento del 07/05/2019 ore 18:43:24
Video didatticamente eccellente, per spiegare compiutamente come sezionare, soppesare e dare un valore ad ogni singolo aspetto componente un brano; è occorso trovarne uno veramente insignificante (cosa abbastanza semplice oggi, ma qui ti sei superato), ben costruito tecnicamente, dal punto di vista delle sonorità, del ritmo e della precisione esecutiva (fatto in laboratorio): l'esatto opposto di ciò che si può sentire dal vivo, con le mille imprecisioni ritmiche, d'intonazione ed esecuzione che il palco comporta. Aver preso a campione un brano dei Beatles non avrebbe avuto senso, cosa ci avrebbe insegnato il lodare ogni singolo aspetto, qui al contrario ce n'è tanto da disquisire (mi tengo leggero come hai fatto tu). A mio parere la musica va ascoltata e basta (io poi non conoscendo l'inglese ascolto solo la musica ...), non guardata ed apprezzata per il video. Trasmette quello che trasmette a quelli che lo percepiscono, soprattutto quando è in radio, e quando la percezione è condivisa da molti il brano è bello e VENDE, ecco questo è un altro aspetto che non viene più preso in considerazione, contano i dischi venduti (LP-CD e down loading a pagamento), i click sono gratis e non contano niente (per me). Relativamente al brano concludo citando Fantozzi dopo la visione coatta della "Corazzata Kotionki": "Per me ... è una cagata pazzesca!!!" Paul.
Rispondi
di zabu [user #2321]
commento del 07/05/2019 ore 18:11:42
Come scrive sopra Pearly, veramente il video deve aver avuto un budget milionario. Mi domando quasi se la canzone non sia stata "cucita" intorno all'idea del video. Sarebbe interessante capire come funzionano nella realtà queste cose. Per il resto, sicuramente tutto super professionale e molto asettico allo stesso tempo. Un brano che non mi pare si discosti dal trend contemporaneo. Anzi, mi sbaglio o anche anche qui si fa uso del famigerato millennial whoop?

Per il resto va benissimo sicuramente sviluppare degli strumenti oggettivi per poter fare una critica più oggettiva di un brano musicale. Però ecco, onestamente, con un brano come questo non è che ragionandoci su poi si cambi il giudizio. Rimane un brano commerciale perfetto tecnicamente quanto si vuole, ma abbastanza povero di contenuto/innovazione...
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Gli AC/DC celebrano i 40 anni di "Highway To Hell"
Ronzio dagli amplificatori solo in appartamento
Max Cottafavi: non esistono assi nella manica
Blackstar amPlug2 FLY
Bose L1 Compact: tutto in 13kg
Daniel Kelly II è il vincitore del “Shure Drum Mastery 2019”
Brexit Guitar: dreadnought satirica da Martin
Quadriadi: sviluppi tecnici su coppie di due corde
Igor Nembrini, il guru dei Virtual Amp
Cool Gear Monday: la demo originale del primo Maestro Fuzz-Tone
Philosopher's Rock: Fuzz - Sustainer di Pigtronix
Eco a nastro: sono davvero un capitolo chiuso?
Boss RC-10R: loop station stereo con drum machine
Spazio a chi vale. Non a chi ha amicizie importanti
Il palco degli Skunk Anansie all’Arena Flegrea

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964