SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
La prima scheda audio Neumann sfida i top di gamma
La prima scheda audio Neumann sfida i top di gamma
di [user #116] - pubblicato il

La partnership con Merging Technologies dà vita alla MT 48, scheda audio compatta ad alta fedeltà che vuole rappresentare l’anello mancante nella catena del suono firmato Neumann.
In campo musicale, Neumann è sinonimo di qualità senza compromessi. L’azienda tedesca è un riferimento per ciò che riguarda i microfoni quanto i diffusori, casse e cuffie monitor. All’appello è sempre mancato un elemento cardine, nel quale c’è il rischio concreto di trovare un collo di bottiglia capace di vanificare tutta l’attenzione dedicata al resto della catena: la scheda audio.

La MT 48 è la prima scheda audio per Neumann, nata grazie alla collaborazione con Merging Technologies e basata sulla loro Anubis, personalizzata nel profondo e ampliata per l’occasione con funzionalità moderne.



Compatta per dimensioni, ma con tutto quello che serve per diventare il centro di uno studio personale o per interfacciarsi anche con fonti sonore più numerose e complesse, la MT 48 affida gran parte dell’operatività a un ampio display touch. Sulla destra, la grossa manopola consente regolazioni accurate mentre, in basso, quattro pulsanti in basso permettono di richiamare le impostazioni relative a ogni uscita tra la coppia di casse monitor principali, una coppia aggiuntiva e le due uscite cuffie, tutte con mixer dedicati.

La scheda audio dispone di quattro ingressi, ognuno con preamplificatore dedicato a basso livello di rumore e regolabile attraverso il display per adattarsi a ogni tipo di fonte grazie a ben 78dB di gain a disposizione.
Per ogni canale della scheda audio si hanno un equalizzatore a quattro bande, processori dinamici con noise gate, compressori e limiter, più un send per il riverbero integrato nel dispositivo da usare in fase di monitoraggio.

Oltre alla connettività tradizionale via jack e XLR, la MT 48 consente il trattamento di più canali sfruttando la porta AES67 e la presa ADAT ottica. Completano il tutto un’interfaccia MIDI integrata e due prese USB-C, una per l’alimentazione e una per il trasferimento dei dati.

La prima scheda audio Neumann sfida i top di gamma

Costruita con componenti di primo livello, l’interfaccia sfrutta convertitori analogico-digitale in grado di offrire 136dB di escursione dinamica, che Neumann spiega corrispondere a circa quattro volte quanto offerto dai principali concorrenti.

Inoltre sono presenti due uscite cuffie a bassa impedenza (0.035ohm) e provviste di preamplificatori particolarmente potenti, un sistema pensato per lavorare al meglio con ogni tipo di cuffia e per collaborare anche senza ricorrere a casse monitor tradizionali.

Neumann racconta la MT 48 in una playlist di video completa su YouTube, con approfondimenti tecnici e guida all’uso, di cui condividiamo l’ultimo appuntamento pratico concentrato sull’avvio all’utilizzo.



Sul sito Neumann, la MT 48 è illustrata a questo link e in Italia è disponibile con la distribuzione di Exhibo.
interfacce audio mt48 neumann ultime dal mercato
Link utili
La playlist completa su YouTube
MT 48 sul sito Neumann
Sito del distributore Exhibo
Nascondi commenti     1
Loggati per commentare

di puredyne [user #27811]
commento del 15/06/2023 ore 20:23:43
136dB at 384 o 768kHz in profondità 32bit evidentemente /// se non danno specifiche tecniche il DSP è in piena lavorazione. Speriamo sia una piattaforma di sviluppo per prossimi dispositivi con doppio-triplo i/o /// Tuttavia non sono più credibili i trasporti AES come Ravenna. Dovrebbero iniziare ad implementare protocolli nativi i2s/DSD attraverso porte HDMI. È un trasporto bilanciato nel protocollo nativo di chip convertitori. Il limite sarebbe cavo da 60cm ma ci viaggiano 8 canali e sync a 768kHz con un cavo da 50 euro a purezza e naturalezza estrema. Registrazione e playback stream perfettamente integro e clock come mai prima...
Rispondi
Altro da leggere
Il Power Fuzz Wah di Cliff Burton è tornato
Sette corde, Evertune e venature nude per la Cort KX707
Marcus King al calcio d'inizio per i 50 anni di Taylor
La Gretsch Broadkaster di John Gourley in video
Keeley con Andy Timmons per il Muse Driver
La SG diventa Supreme e Gibson la spiega in video
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Il suono senza fama: per chi?
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
Gibson, Fender e l'angolo della paletta "sbagliato"
Marshall VS-100: una (retro) recensione
L'Imperfetta: storia di una thinline diversa da tutte




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964