VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
IR-D: preamp valvolare a due canali con IR loader da Friedman
IR-D: preamp valvolare a due canali con IR loader da Friedman
di [user #116] - pubblicato il

Un vero cuore valvolare all'interno del pedale IR-D di Friedman che, insieme alla tecnologia IR, permette un facile utilizzo nei setup e in contesti diversificati.
Dave Friedman ha fondato la sua azienda negli USA dopo essersi costruito un'ottima reputazione come riparatore e "modder" di amplificatori, utilizzati peraltro da chitarristi come Eddie Van Halen, Steve Stevens e Jerry Cantrell.
L'IR-D è un pedale preamp/DI dalle caratteristiche particolarmente interessanti. A differenza di altri prodotti, che utilizzano valvole per "scaldare" il suono creato tramite distorsione a transistor, l'IR-D ha al suo interno due 12AX7 nella sezione preamp. Questo design costruttivo permette di ottenere il sound e la risposta armonica tipica di un amplificatore Friedman.



Il pedale si presenta con due canali identici, ispirati a una versione modificata del Marshall JTM45.
I controlli presenti permettono di regolare gain, equalizzazione su bassi/medi/alti, volume del canale e volume del boost. I tre footswitch nella parte inferiore consentono il cambio tra i canali e l'attivazione del boost su ognuno di essi, rendendo di fatto l'IR-D un preamp a quattro canali.

IR-D: preamp valvolare a due canali con IR loader da Friedman

La sezione di uscita si avvale della tecnologia IR, con tre cabinet caricati di fabbrica (selezionabili tramite switch dedicati) e altri dieci accessibili tramite connessione USB al software di editing. Quest'ultimo inoltre permette di caricare file IR esterni.
Con le simulazioni di cassa attive è possibile collegarsi direttamente a un impianto audio o un sistema di registrazione, tramite l'uscita Balanced Out presente sul retro.

IR-D: preamp valvolare a due canali con IR loader da Friedman

Il sistema di send/return consente di aggiungere facilmente effetti d'ambienza come riverberi e delay, così come potremmo collegare effetti come overdrive, wah-wah o compressore tra la chitarra e l'input dell'IR-D. Infine, tramite una presa MIDI standard è possibile comandare in remoto il pedale. Sono quindi realizzabili diverse configurazioni in base alle esigenze di sound e di praticità. La tecnologia IR può essere di grande aiuto, se si vuole evitare di microfonare un'amplificatore, sia live sia in studio.
Detto ciò, se non volete rinunciare alla "botta" tipica di un vero cabinet sul palco, potete mandare il segnale dal preamp (utilizzando l'uscita Send) al vostro finale di potenza, mentre il segnale per l'impianto audio arriverà dall'uscita Balanced Out.

Sul sito Friedman, l'IR-D è a questa pagina con foto, scheda tecnica e prezzo per il mercato statunitense.
effetti singoli per chitarra friedman ir-d ultime dal mercato
Link utili
IR-D sul sito Friedman Amplification
Mostra commenti     0
Altro da leggere
Perseus Dio è il fuzz Catalinbread con doppia ottava tra muri sonori e glitch analogici
ID:CORE V4: gli ampli casalinghi Blackstar ora anche con Bluetooth
Time Shadows è il delay pazzo partorito da EQD e DBA
ST-Modern Plus HSS è la Strat-style ultramoderna di Harley Benton
Lewitt Ray è il microfono con “autofocus” per la tua voce
Seymour Duncan Noumenon: la svolta passiva di Jeff Loomis
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
La mia LadyBird
Gibson Les Paul R0 BOTB
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Manuale di sopravvivenza digitale
Hotone Omni AC: quel plus per la chitarra acustica
Charvel Pro-Mod DK24 HSH 2PT CM Mahogany Natural
Pedaliere digitali con pedali analogici: perché no?!
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964