HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Nick Johnston: esercizi, pattern & fraseggi in legato
Nick Johnston: esercizi, pattern & fraseggi in legato
di [user #116] - pubblicato il

Nick Johnston è uno dei chitarristi tecnicamente più brillanti dell'ultimissima generazione. Senz'altro il primo a metabolizzare l'impatto tecnico e le novità del linguaggio di Guthrie Govan, rielaborandole in un fraseggio personale e caratterizzato da un controllo e una proiezione melodica unica. Inauguriamo una serie di lezioni che lo vedono protagonista parlando di uno degli elementi più brillanti e moderni del suo playing: il legato.
Per parlare di legato, Nick Johnston spiega che il suo  approccio a questa tecnica si basa su una serie di esercizi molto semplici: dei pattern concepiti per essere suonati in maniera ripetuta che si sviluppano attraverso diversi set di corde.
Johnston ci mostra un semplice lick suonato sulla terza e quarta corda che prevede l'utilizzo della pennata ibrida o hybrid picking (plettro e dito medio in questo caso). Quando aumenta la velocità d'esecuzione Nick varia il pattern.

Nick Johnston: esercizi, pattern & fraseggi in legato

I due pattern, con qualche lieve modifica, saranno utilizzati per tutti gli esempi seguenti.
Trascrizione del suonato a 0:22 del video

Nick Johnston: esercizi, pattern & fraseggi in legato

Ora il pattern viene sviluppata attraverso tutto il set di corde ed utilizzando un box della scala maggiore di A (A, B, C#, D, E, F#, G#) a tre note per corda in quinta posizione.
 Da notare la ripetizione in sequenza della nota E tra terza e seconda corda e l'utilizzo del legato a eco (o legatura a eco), ovvero il solo uso del martellamento (hammer on) da parte della mano sinistra, utilizzato per spostarsi da una corda ad un'altra. Questo espediente, solitamente usato in forma discendente, è usatissimo anche da colossi quali Ritchie Kotzen, Guthrie Govan e il compianto Shawn Lane. Trovate i legati a eco segnati nella sola tablatura. 
Abbiamo utilizzato inizialmente una scrittura in 15/16 per inquadrare e chiarire la sequenza del lick.
Trascrizione del suonato a 0:34 del video

Nick Johnston: esercizi, pattern & fraseggi in legato

Ma all'interno di un tempo in  4/4, la scrittura dell'intero esempio potrebbe essere la seguente.

Nick Johnston: esercizi, pattern & fraseggi in legato

Johnston evidenzia il suo approccio alla meccanica di pennata di questo tipo di fraseggio che prevede sempre  l’utilizzo del lavoro combinato di plettro e dito medio della mano destra, illustrato prima.

Nick Johnston: esercizi, pattern & fraseggi in legato

Questo tipo di pattern in legato, resta sempre uguale nello sviluppo meccanico gestuale ma permette interessanti sviluppi melodici e creativi.
Il primo è con la tecnica dell string skipping.
Nel terzo tempo Johnston dà forma a un arpeggio di F# minore.
Trascrizione del suonato a 1:00 del video.

Nick Johnston: esercizi, pattern & fraseggi in legato

Affascinante osservare come Nick si diverta a utilizzare i lick adoperando in quinta posizione la scala di F# minore naturale (relativa minore di A: 1, 2, b3, 4, 5, b6, b7)) mescolata alla minore armonica (1, 2, b3, 4, 5, b6, 7), ottenendo quindi un cromatismo tra E ed E#. Interessanti i cromatismi di chiara derivazione “Greg Howe - Guthrie Govan” presenti sul terzo tempo della battuta.
Trascrizione a 01:08 del video.

Nick Johnston: esercizi, pattern & fraseggi in legato

Nell’esempio successivo la scala  minore naturale di F# viene suonata in seconda posizione.

Nick Johnston: esercizi, pattern & fraseggi in legato

Merita un’analisi a parte l’accordo eseguito nel finale: un interessante F#madd4 (F#, A, B, C#) ottenuto mediante la prima e seconda corda a vuoto suonate con il dito medio e anulare.
Trascrizione del suonato a   01:15 del video.

Nick Johnston: esercizi, pattern & fraseggi in legato

Il fraseggio seguente utilizza la scala maggiore di A in quinta posizione e alterna gradi congiunti ad altri disgiunti medianti lo string skipping. Magistrale l’utilizzo del legato a eco.
Trascrizione del suonato a 01:20 del video.

Nick Johnston: esercizi, pattern & fraseggi in legato

Ovviamente il tipo di applicazione di questo pattern non si limita alle scale diatoniche. Nell’esempio che segue  ecco fare capolino la scala pentatonica minore di F# (prima e terza corda)in una interessante commistione con la parallela scala minore naturale (corde restanti). Sul primo tempo della seconda battuta troviamo l'immancabile cromatismo (b3, 3) e, a fine corsa,  il 7 grado maggiore preso in prestito dalla minore armonica (E#) che sottintende un accordo di dominante (C# in questo caso) e ci offre quindi una tensione che non risolve.

Nick Johnston: esercizi, pattern & fraseggi in legato

Infine, è importantissimo notare il cambio repentino dalla nona posizione all'undicesima (all'interno del terzo tempo della seconda battuta), e quindi il legato tra dito 3, ancorato alla nona posizione, e il dito 1 che funge da apripista per l'undicesima.
Trascrizione del suonato a 01:24 del video.

Nick Johnston: esercizi, pattern & fraseggi in legato

Johnston racconta di aver speso una grandissima quantità di tempo nel praticare questi esercizi. Dice di aver affinato e metabolizzato questa padronanza tecnica eseguendo di continuo questi pattern e non necessariamente in contesti di studio tradizionali. Per rinforzare la semplice  tecnica e meccanica, per esempio, praticava questi esercizi nel dopo scuola, standosene,  davanti alla televisione guardando film ma senza mai smettere di muovere le mani sulla chitarra ed eseguendo i pattern ininterrottamente anche senza amplificatore.

Trascrizioni e analisi musicale di Filippo Bertipaglia



Queste lezioni sono state realizzate grazie al prezioso supporto di Gold Music, importatore italiano di Schecter, marchio di cui Jhonston è un endorser di punta.
lezioni nick johnston
Link utili
Il sito di Nick Johnston
Il sito di Gold Music
Il sito delle chitarre Schecter
La chitarra Schecter signature di Nick Johnston
Altro da leggere
Pubblicità
Steve Vai, Guitar Extravaganza!...
Paul Gilbert: super fraseggi in quartine e sestine!...
Paul Gilbert e la scala Blues definitiva!...
Tosin Abasi – Sweep & combinazioni di arpeggi...
Pubblicità
Chitarra Funk - A lezione con Rob Harris...
Dave Hill: fraseggio, triadi e modo Lidio...
Due lick brucia pentatonica...
Michael Angelo: arpeggi acrobatici...
Robben Ford: Blues & arpeggi alterati...
Paul Gilbert: sostituzioni, esercizi & pause...
Legati tra metronomo e noise gate...
Tecnica: metronomo e cura della dinamica...
I migliori assolo di Corrado Rustici con Zucchero...
Commenti
di UserDevil [user #47434] - commento del 27/11/2017 ore 17:07:5
fare questo esercizio con una minore naturale o una relativa maggiore è un gioco da ragazzi, se voleva dare delle lezioni doveva come minimo usare una minore armonica estesa che li la diteggiatura non è cosi semplice ;)
Rispondi
di swing [user #1906] - commento del 28/11/2017 ore 09:55:57
Io sono già in difficoltà con la pentatonica :D
Rispondi
di Tsuneku [user #40714] - commento del 28/11/2017 ore 13:12:14
Ti sei dimenticato di scrivere [modalità sborone ON], ma lo abbiamo capito lo stesso.
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Vai, Morse, Petrucci, Luke e Albert Lee: “The Mutual Admiration Society”
Il suono di chitarra dei miei sogni. Parola di Johnston
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964