CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Jack White blocca gli smartphone ai suoi concerti
Jack White blocca gli smartphone ai suoi concerti
di [user #116] - pubblicato il

Anche Jack White si affida al servizio Yondr, che sigilla gli smartphone per impedire ai presenti di scattare foto e video per tutta la durata di un evento.
Quella degli smartphone ai concerti è una questione dibattuta da tempo e che ancora non ha trovato una soluzione. Secondo gli artisti, filmare e fotografare la band durante l'esibizione non solo rovina l'atmosfera creata con fatica da scenografi e tecnici delle luci, ma impedisce anche al pubblico di vivere appieno l'esperienza di un live, piazzando una barriera tra i musicisti e gli spettatori. Quando poi in sala ci sono fotografi e cameraman professionisti a riprendere gli eventi, pronti a diffondere immagini di qualità in tempi brevissimi e talvolta gratuitamente, non ci sono proprio scusanti. Non ultimo, riprendere parti di uno spettacolo senza autorizzazione è una chiara violazione del copyright, e questo scontenta sempre un po' tutti.

In molte occasioni i musicisti hanno invitato l'audience a prestare attenzione, vivere il momento e mettere via gli smartphone, talvolta anche in malo modo se non addirittura interrompendo concerti e rovinando così la festa a tutti, ma sembra che nulla valga. "Bisogna toglierglieli con la forza" deve aver pensato l'ex White Stripes Jack White quando ha deciso di affidarsi a Yondr, un servizio che sigilla letteralmente gli smartphone per tutta la durata di un evento.

Jack White blocca gli smartphone ai suoi concerti

Prima che la fantasia voli verso avveniristici filtri digitali che inibiscono l'uso della fotocamera all'interno della venue o mentre si inquadra il palco, che fanno tanto Black Mirror, bisogna chiarire che il meccanismo dietro Yondr è molto più semplice.

Quando si entra nell'area interdetta agli smartphone, gli addetti chiuderanno il telefono in uno speciale sacchetto sigillato mediante un dispositivo simile a quello usato in negozi e supermercati come antifurto. Lo smartphone viene quindi restituito al legittimo proprietario che lo terrà con sé per tutta la durata del concerto, senza poterlo utilizzare. Qualora ne avesse bisogno, potrà uscire all'esterno e sbloccare il sacchetto presso una delle apposite basi, avendo poi cura - sotto l'occhio vigile dello staff - di sigillarlo nuovamente al suo rientro in sala.

Jack White blocca gli smartphone ai suoi concerti

L'uso di Yondr non si limita ai concerti. Tra i primi a utilizzarlo in uno dei suoi spettacoli è stato l'attore Dave Chappelle nel 2015, e la startup di Portland annovera clienti un po' in tutti i campi, dall'educazione ai convegni.

Senza dubbio si tratta di una soluzione drastica, non dissimile dalla punizione di un maestro che requisisce i telefonini dei propri studenti fino al termine delle lezioni per assicurarsi la loro attenzione, ma se si è arrivati a tanto viene davvero da pensare a quanto possa essere difficile oggi separarsi dal proprio smartphone, anche solo per la durata di un concerto.
Restano una serie di pecche nel sistema. Per esempio, ci auguriamo che lo staff provveda anche a spegnere il dispositivo prima di sigillarlo, o ad attivare la modalità silenziosa o aereo, perché sentir squillare il proprio cellulare durante un seminario o un piccolo concerto acustico e non poterlo spegnere può risultare piuttosto imbarazzante. Va considerata anche la quantità di oggetti che si perdono durante i concerti più grossi e, se non si ha la possibilità di riconoscere il proprio smartphone appena caduto sul pavimento o poggiato distrattamente al bancone del bar insieme agli altri perché chiuso in un anonimo sacchetto, le seccature potrebbero superare di gran lunga i benefici.

Tutto, insomma, si riduce a una semplice, solita riflessione: possibile che così tanti spettatori non riescano a godersi i propri eventi preferiti senza il filtro di uno schermo tra se stessi e il palcoscenico?
concerti jack white
ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Competenze e lavoro per produrli comportano costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo difficile. Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere la qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
Link utili
Sito Yondr
In vendita su Shop
Visualizza il prodotto
Pioneer Hrm-6 Cuffie Per Monitoring Circumaurali
di Music Delivery
 € 169,00 
 
Manuale per genitori di giovani musicisti (Denis Buratto)
di Accordo.it
 € 18,00 
 
Dunlop 88N Nickel Capotasto Trigger per chitarra classica
di Music Island
 € 24,00 
 
Fender Usa Custom Shop Rory Gallagher Stratocaster Relic 3-Color Sunburst + custodia rigida
di Penne Music
 € 3.749,00 
 
BEYERDYNAMIC - DT 770 PRO 250 OHM CUFFIE
di Music Works
 € 125,00 
 
VOX Starstream Type-1 Fr Red VSS-1-FRD
di SLIDE
 € 590,00 
 
Buttarini Flametone Jazz Bass 70 Candy Apple Green Relic
di Daniele Guido Cabibbe
 € 2.300,00 
 
Morley Classic Wah ( Spedizione inclusa )
di Gas Music Store
 € 59,00 
Mostra commenti     31
Altro da leggere
Sfasciano la chitarra al busker: Jack White gli compra una Custom Shop
Guarda Jon Gomm in concerto dal suo studio
Gli artisti Gibson dal vivo, da casa
The Aristocrats: briciole del live a Napoli
Giovedì, chiedilo agli Aristocrats
Jack White confessa: "erano chitarre insuonabili" e la Wolfgang diventa lo-fi
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
SOLDANO HOT ROD 100 PLUS
Visualizza l'annuncio
NUX Mighty Plug - Come Nuovo, in garanzia
Visualizza l'annuncio
Jad Freer Groan Chorus
Seguici anche su:
Altro da leggere
JHS vende il primo Centaur mai prodotto
Il NAMM non si fa, ma i costruttori ci sono tutti
Canzoni sbagliate!
Morto Alexi Laiho: fondatore dei Children of Bodom
Brand da tenere d’occhio nel 2021
No: questo non è lo schema del chip Covid-19
Sotto l'albero del chitarrista: una guida disinteressata
Il Natale del Baby Boomer
Un plettro da 4,5 miliardi di anni
Ti annoi? Satchel ti insegna i versi degli animali sulla chitarra
L’Octavia di Band Of Gypsys battuto per 70mila dollari
Guitar Man: Joe Bonamassa in un documentario
I 5 acquirenti che non vorresti mai trovare
Lo sapevi che...? La nuova rubrica Instagram di Accordo.it
L’evoluzione inaspettata della mia pedalboard




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964