HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Sotto indagini cinque colossi dello strumento musicale
Sotto indagini cinque colossi dello strumento musicale
di [user #116] - pubblicato il

Gli uffici britannici di cinque tra i principali produttori di chitarre e strumenti elettronici sono sospetti di violazioni alle leggi sulla concorrenza.
La notizia è di quelle che potrebbero infliggere un duro colpo alle divisioni britanniche di cinque noti brand e ripercuotersi anche a livello internazionale. Fonti ufficiali non diffondono i nomi delle aziende coinvolte, ma il Sunday Telegraph afferma che si tratterebbe di Fender, Yamaha, Korg, Roland e Casio.

Gli agenti CMA - l'agenzia governativa britannica che si occupa di mercato e concorrenza - hanno fatto visita alle aziende lo scorso aprile, circa in dieci per ogni ufficio. Lo riporta il Telegraph, che accenna anche a un pettegolezzo secondo il quale le indagini sarebbero state sollecitate da "una lamentela dalla Germania".

Le aziende sono sospette di aver manipolato le vendite di strumenti musicali con pratiche scorrette circa la concorrenza sui prezzi e si ipotizzano accordi atti a scavalcare la concorrenza tra i brand sul territorio britannico.

Qualora portassero alla conferma dei sospetti le indagini, che ci si aspetta dureranno fino all'autunno 2018, potrebbero costare multe fino al 10% degli introiti delle aziende coinvolte. I dirigenti possono rischiare fino a 5 anni di carcere ed essere interdetti per un massimo di 15 anni.

Sotto indagini cinque colossi dello strumento musicale

Il quotidiano britannico specifica che le indagini sono a uno stadio iniziale e non c'è nessuna evidenza che il fatto sia accaduto. Nel frattempo, le autorità esortano negozianti e altri attori coinvolti a collaborare, ricordando che eliminare documenti o rifiutarsi li renderebbe complici di un'eventuale violazione. Al momento anche diversi negozianti sono stati raggiunti dalla CMA per ottenere informazioni circa i loro rapporti con le aziende, ma nessuno di questi è sospettato di alcun illecito.

Il Telegraph riferisce che le aziende coinvolte sono state interpellate ma non hanno rilasciato dichiarazioni. Casio non ha dato feedback in assoluto ai tentativi di contatto da parte del giornale.
casio chitarre elettriche fender korg musica e lavoro roland tastiere yamaha
Link utili
La notizia sul Telegraph
Altro da leggere
Pubblicità
Fender Player Series prime impressioni su...
Vai a Custom Shop Milano, conosci musicisti,...
Fender spiega la Jazzmaster...
Framus Pro Series The Stormbender Devin...
Pubblicità
Commenti
di MuddyWaters [user #47880] - commento del 29/05/2018 ore 09:17:15
Mioddio ma che sta succedendo al mondo?
Rispondi
di francesco72 [user #31226] - commento del 29/05/2018 ore 09:30:45
Niente di particolare: si tratta di dinamiche di mercato, sia pure illecite, come ne vediamo da decenni. Dalle poche notizie mi sembra che si tratti della costituzione di un cartello, esattamente come fanno le banche o le assicurazioni.
Ciao
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617] - commento del 29/05/2018 ore 09:47:26
Esatto...l'unica differenza e' che per banche ed assicurazioni la cosa e' stata legalizzata tacitamente
Rispondi
di swing [user #1906] - commento del 29/05/2018 ore 10:42:0
Forse potremmo aggiungere le compagnie telefoniche e da luglio con il libero mercato dell'energia anche tutte le società che vendono gas, luce, acqua...e aria :D
Rispondi
di zioles [user #33829] - commento del 29/05/2018 ore 15:44:57
Beh, se si tratta di vendere aria io potrei metter su una multinazionale! :-D
Rispondi
di Claes [user #29011] - commento del 30/05/2018 ore 10:33:29
Casio??? È da molto che non sento parlare delle loro chitarre... Ho 2 MG-510 HSS simil-Strato con pickup MIDI incorporato utile per pilotare sints però usate prevalentemente da chitarra normale per registrare e spesso dal vivo. È roba ormai vintage... ed è probabile che si riferiscono ad altre attività che non c'entrano come nel caso Gibson.
Rispondi
di SysOper [user #10963] - commento del 30/05/2018 ore 15:11:04
L'indagine non riguarda specificamente le chitarre, infatti l'articolo parla di "Fender and four leading keyboard manufacturers"
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





Hot topics
Behringer denuncia tutti: facciamo chiarezza
Paul McCartney svela nuova canzone al concerto segreto
Fabbrica Martin a basso impatto: un modello da seguire
Una birra custom dai Def Leppard per i 30 anni di Hysteria
Custom Shop Milano 2018 ai nastri di partenza
Dischi e recensioni
Angolo DIY
Come sostituire un pickup sulla chitarra elettrica
Modificare un pedale senza avere conoscenze di elettronica
Ampli artigianale per un vecchio Gibson: a little Red Frog story
Come creare true bypass, looper e footswitch
Quando la rettifica non risolve i buzz
Interviste
Michael Lee Firkins: Apple e Spotify non aiutano la musica
Carl Verheyen: se vuoi un suono personale, scegli la Stratocaster
Curiosità, ascolto e studio: così si cresce nella musica
RedSeven: sbirciamo dietro la griglia del nuovo hi-gain italiano
Sincero e scatenato
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964