HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Maurizio Solieri:
Maurizio Solieri: "Dentro e Fuori Dal Rock'n'Roll"
di [user #17404] - pubblicato il

Maurizio Solieri è, per antonomasia, il chitarrista rock della musica italiana. Nella produzione di Vasco Rossi ha incastonato, se non addirittura inventato, stilemi che sono diventati un classico nella nostra cultura chitarristica pop. Maurizio ha appena pubblicato un disco “Dentro e Fuori Dal Rock’n’Roll” lavoro intenso, verace, delizioso per suoni e gemme chitarristiche.
Solieri ha portato nel pop rock italiano, una sintesi originale di ciò che di meglio accadeva nella chitarra tra gli anni '70 e '80, periodo magico e di grande fervore tecnico e innovativo.
Nella produzione di Vasco Rossi degli anni ’80, Solieri sdoganava le impennate tecniche di Van Halen, regalando agli assolo di chitarra una proiezione tecnica e aggressiva inedita nel pop da classifica italiano.

Maurizio Solieri: "Dentro e Fuori Dal Rock'n'Roll"

Ma Solieri era capace di citare anche i magnifici clean cristallini ed affettati di Police o Dire Straits, griffe del sound anni’80, per forgiare una nuova maniera di accompagnare. Nei temi e nelle melodie sposava un senso melodico tutto italiano con il lirismo e il gusto delle armonizzazioni di Brian May; e disseminava ritmiche, fraseggi e portamenti con singhiozzi e pulsazioni funk che strizzavano l'occhio alla chitarra di Nile Rodgers.
Un’operazione di sintesi straordinaria, filtrata da una personalità unica, che faceva sì che, comunque, quello che usciva dalla Stratocaster di Solieri fosse una proposta  inedita e personale; un chitarrismo che non si risolveva mai come sterile esercizio di stile ma sempre decisivo per l'arrangiamento dei pezzi ; un modo di suonare sempre asservito a un’altra grande urgenza di Maurizio, il songwriting. Perché Maurizio Solieri, al pari delle innovazioni chitarristiche, resterà nella storia della musica italiana per le canzoni che ha scritto e firmato assieme a Vasco: "Canzone", "C'è chi dice no", "Dormi, dormi", "Ridere di te", "Lo show”…



Solieri ha da poco pubblicato un disco solista “Dentro e Fuori dal Rock’n’roll” e noi l’abbiamo voluto invitare tra le nostre pagine proprio per raccontarcelo. Questo disco conquista perché arriva alle orecchie degli appassionati proprio come una dichiarazione d’amore per la chitarra; i suoni sono deliziosi e Solieri tesse con maestria trame chitarristiche eleganti che citano tutti i suoi riferimenti: dai Led Zeppelin ai Cream, passando per Van Halen.

Maurizio Solieri: "Dentro e Fuori Dal Rock'n'Roll"

Ma su tutti, quello che in particolare Maurizio sembra celebrare è il suo amore per Jeff Beck che in questo album viene evocato con passione e più volte, come nella struggente, “Song For A Friend” dedicata all’amico Massimo Riva.
Dalle prossime settimane ci faremo raccontare direttamente da Maurizio suoni, canzoni e strumenti di questo album. Non rinunciando, ovviamente, alla possibilità di ripercorrere assieme a lui tante pagine emozionanti della sua carriera che sono, anche, tra le pagine più suggestive della storia della chitarra pop e rock italiana.

dischi lezioni maurizio solieri vasco rossi
Link utili
Il sito di Maurizio Solieri
Acquista "Dentro e Fuori dal Rock'n'Roll"
Altro da leggere
Pubblicità
Doug Aldrich: tecnica, fraseggio e tante dritte sul suono...
Tommy Emmanuel ci insegna gli armonici...
Eric Johnson insegna i suoi accordi...
Robben Ford: l'allegria nella pentatonica di B.B. King...
Pubblicità
Bruce Bouillet: due lick brucia pentatonica...
Intervista a Steve Vai: da Flex-Able a Passion And Warfare...
Albert Lee: "Chitarristi, imparate gli Accordi"...
Bonamassa: "B.B. King mi diceva, occhio alla grana!"...
The never ending soundcheck...
Slash dal vivo!...
Ho fracassato la chitarra. Mi presti la tua?...
Ma che bravo Poggipollini...
Federico Poggipollini: ottavi in Nero...
Federico Poggipollini: come suonare gli arpeggi...
Federico Poggipollini: come suonare "Certe Notti"...
Stef Burns - Pentatoniche maggiori e frasi da Cowboy!...
Warm up on tour con Stef Burns...
Stef Burns e le chitarre in "Anima Fragile" di Vasco...
Maurizio Solieri: al grosso pubblico la musica non interessa...
Commenti
di Carrera [user #31493] - commento del 23/07/2018 ore 10:32:19
Grande! Solieri per me resta un riferimento di gusto e personalità. Si è sempre saputo dosare e ha scritto assoli che puoi...cantare! Che ricordi...fischietti!
Sono curioso di ascoltare il disco e spero in queste lezioni di conoscere meglio la sua storia musicale...grazie!
Rispondi
di giambibolla [user #5757] - commento del 23/07/2018 ore 10:54:43
un immortale , una specie di divinità egizia, comunque sempre disponibile con i fan:

ricordo di avere avuto la fortuna di concoscerlo in occasione di un suo concerto allo spaziomusica di pavia un miliardo di anni fa, quando lo convinsi a regalarmi un suo plettro in cambio di uno di eddie van halen.

sempre bravissimo e, ovviamente, abbronzatissimo!
Rispondi
di casti76 [user #3208] - commento del 23/07/2018 ore 11:22:25
Chapeau! Nutro profonda ammirazione e stima nei confronti di questo artista… questa rubrica è il regalo più bello che potevate farmi
Rispondi
di swing [user #1906] - commento del 23/07/2018 ore 11:34:11
Solieri mi è sempre piaciuto ed ancora mi piace. Non ho mai compreso le polemiche che sono scaturite sul suo modo chitarristico da chi ha condiviso con lui una vita di canzoni. Ha sfornato assoli che rimangono ancora pietre miliari del rock italiano. Curioso di ascoltare il suo disco.
Rispondi
di esseneto [user #12492] - commento del 23/07/2018 ore 12:25:0
Mitico Maurizio uno tra i pochissimi veri chitarristi Rock italiani !
Rispondi
di black poodle [user #1259] - commento del 23/07/2018 ore 12:30:42
Sono davvero contento di questa iniziativa di Accordo! Solieri ha portato nella musica italiana, sintetizzandole in uno stile personale e riconoscibilissimo, cose che semplicemente non esistevano. Solo per questo meriterebbe un monumento. Poi per carità, ci sono in circolazione solisti migliori di lui ma anche moltissimi molto peggiori di lui... e comunque il suo buon gusto musicale manca sul palco di Vasco!!
Rispondi
di uzik [user #25323] - commento del 23/07/2018 ore 12:42:33
Grande Maurizio. Bravissimo come sempre. Semplicemente ha del gusto da vendere. Roba che non puoi imitare o esercitarti per mille ore alla settimana. Ce l'hai o no. E lui ne ha tanto di gusto.
Bisogna incominciare a saper parlare di Solieri senza parlare di Vasco.
Rispondi
di f.n [user #3760] - commento del 23/07/2018 ore 12:50:09
Ore e ore passate sulle ‘cassette’ a tirar giù soli...e quegli accordi, a 14 anni con lo stereo di mio padre e la chitarra in un vecchio ampli da tastiere (che suono di Merda...avere un Line 6 di oggi anche economico, sai che numeri!).
Un mito
Rispondi
di dale [user #2255] - commento del 23/07/2018 ore 15:06:18
Verooooo!!
Grande!
:-) :-)
Rispondi
di dale [user #2255] - commento del 23/07/2018 ore 14:56:19
Grande Maurizio, uno dei chitarristi rock italiani numero uno sempre.

Vasco ormai grottesco e bollito.
Rispondi
di lunatico575 [user #43462] - commento del 27/07/2018 ore 23:31:05
Vero, la cosa bella è che si millanta continuamente ma la verità che va oltre il grottesco è che ormai fa gli spettacoli con una cover band di se stesso.

Geniale...
Rispondi
di c9 [user #37327] - commento del 23/07/2018 ore 15:11:03
Un chitarrista sincero e "nostrano".
In questo momento storico, personalmente, penso ce ne sia bisogno.
Grande Solieri, e grande l'assolo di "Canzone".
Rispondi
di dantrooper [user #24557] - commento del 23/07/2018 ore 15:25:53
un grande Maurizio Solieri! ha fatto la storia del rock in Italia.
Spero di aver modo di incontrarlo un giorno nella mia vita, mi sembra molto simpatico ed affabile.
Rispondi
di LaPudva [user #33493] - commento del 23/07/2018 ore 17:35:05
Mauriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
Rispondi
di stevepauljoe [user #20194] - commento del 23/07/2018 ore 19:55:27
Premesso che... praticamente adoro Solieri e ritengo le sue parti chitarristiche delle autentiche "gemme" nel repertorio chitarristico italiano...possiedo i suoi metodi da Hendrix a Vasco e... tracce per il rock n roll... bellissimi...
una curiosità...
ultimamente lo vedo molto "sotto tono" nel suonare.... molto al di sotto delle sue capacità.... qualcuno sa qualche notizia in merito... a queste (mi si perdoni il termine visto la levatura dell'artista).. sue "defaiance" tecniche...
Rispondi
di alexis [user #1006] - commento del 23/07/2018 ore 22:00:52
Non ha la grinta dei bei tempi andati , il tempo passa inesorabilmente per tutti.
Rispondi
di Alessio89 [user #45559] - commento del 24/07/2018 ore 00:32:0
Un paio di mesi fa è stato ospite da Red Ronnie proprio per promuovere il disco e nel corso dell'intervista ha ammesso di avere da qualche tempo un problema alla mano sinistra (Senza scendere, giustamente, nei dettagli). L'album è ugualmente splendido, traspare tutta la sua classe. Un mito!
Rispondi
di Lisboa [user #47337] - commento del 23/07/2018 ore 20:57:58
Non posso che unirmi al coro di fan di Solieri, musicista unico, da cui chiunque suoni l’elettrica da un pò credo abbia imparato molto. Uno dei primissimi a suonare “come gli americani”, ma con un tocco di melodia tutto suo.
Rispondi
di silente [user #11800] - commento del 23/07/2018 ore 21:21:28
Leggenda vivente del rock italiano.
Rispondi
di Claes [user #29011] - commento del 23/07/2018 ore 21:37:28
Adesso con un fan in Scandinavia di più.
Rispondi
di MatteoTo [user #43243] - commento del 23/07/2018 ore 22:13:32
Un grande chitarrista nostrano, lo seguo da sempre! Le parti dei vecchi live di Vasco degli anni '80 in coppia con Riva sono molto interessanti... seguirò con attenzione la rubrica..
Rispondi
di bettow [user #30179] - commento del 23/07/2018 ore 23:40:27
Ricordo una sua intervista su una rivista, credo fosse Guitar club, negli anni '80. Di quando conobbe Vasco Rossi e di come rimase (Vasco) impressionato dalla sua bravura. Allora iniziavo a suonare l'elettrca e per me è stato un riferimento. Studiavo e ripetevo i suoi riff e fraseggi. Ancora oggi resto affascinato da quelle note, sintesi di abilità e gusto. Insieme a Dodi Battaglia e Ricky Portera ha inventato un linguaggio chitarristico unico nel panorama musicale italiano.
Rispondi
di lolloguitar [user #48123] - commento del 24/07/2018 ore 21:59:08
Bel disco complimenti! Un grande artista troppo poco considerato oggi secondo me... spero di riuscire a sentirlo dal vivo a breve.. magari in un piccolo locale con una serata dedicata, dove poterlo apprezzare davvero!
Rispondi
di ciculpo [user #22121] - commento del 26/07/2018 ore 15:12:10
Gusto stile personalità inventiva su tutto, suoni e note sempre sul pezzo , questo è Solieri, una miniera di inventiva che si è comparato alla perfezione sempre su tutti i pezzi , soprattutto parlando di produzioni italiane dove su un disco si dovevano suonare generi diversi uno dall'altro, non dischi metal dove stai sul monosuono , dalle acustiche alle elettriche pulite o distorte effettate o meno è sempre riuscito a metterci le note gli arpeggi le idee che servivano e che dopo decine di anni anche chi è passato dopo di lui non ha potuto fare altro che scimmiottarle. Sto parlando di inventiva, non di dimostrazioni live di quante note (inutili) si riescono a fare al minuto…. Io da sempre lo considero 2 spanne sopra a tutti, poco mi importa se non suona più cose velocissime, lo stile il gusto sono sempre quelli.
Rispondi
di phunkabbestia [user #42918] - commento del 26/07/2018 ore 18:47:02
mi vengono in mente i giovani session man italiani che fanno video dai loro home studio super fighettissimi, mentre Solieri sembra in un garage...\m/
Rispondi
di Lisboa [user #47337] - commento del 27/07/2018 ore 16:12:33
Tra l’altro ho sentito il nuovo disco e non è niente male. Sanamente vintage, gustoso, bel sound, belle canzoni.
Rispondi
di lunatico575 [user #43462] - commento del 27/07/2018 ore 23:33:00
Solieri è colui che ha inventato Vasco...senza i suoi riff, senza i suoi arrangiamenti, senza il suo sound Vasco non avrebbe messo nemmeno la prima.
Rispondi
di ciculpo [user #22121] - commento del 29/07/2018 ore 03:09:02
concordo 100%
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
'O Sole Mio
Studiare gli Arpeggi di Settima
Fratture della mano e del polso del Musicista
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964