HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Nili Brosh: vivere da musicista
Nili Brosh: vivere da musicista
di [user #116] - pubblicato il

Suonare, confrontarsi e lavorare con un musicista più maturo ci mette nella condizione di imparare moltissimo. E non necessariamente insegnamenti correlati allo strumento ma informazioni comunque indispensabili per la propria crescita di musicisti. Parola di Nili Brosh che in questa pillola racconta quanto prezioso sia stato per lei collaborare con Tony MacAlpine.
Nili Brosh ha iniziato la sua collaborazione con Tony MacAlpine nel 2011, quando si unì alla band progressive metal Seven the Hardway. In questa militavano il batterista Virgil Donati,  il cantante Mark Boals e, appuntto, il virtuoso Tony MacApline.  
A seguito di questa avventura, Nili fu invitata a unirsi alla band solista di Tony MacAlpine assieme al bassista Bjorn Englen e al batterista Aquiles Priester. Con questa formazione, la band di MacAlpine è stata in tour in America e Europa. Nel 2014 Nili Brosh si è riunita alla band di Tony MacAlpine per il suo  "Maximum Security Tour"



"L' esperienza lavorativa con Tony MacAlpine mi ha permesso di arricchirmi su una moltitudine di fronti, davvero in vari campi e in relazione ai più svariati argomenti. La cosa più importante che ho appreso, quella che poi è stata la più utile nel proseguo della mia carriera artistica e musicale, però non è correlata alla chitarra, al suonare. Certo, ovviamente da Tony ho appreso tantissimo dal punto di vista musicale; però, di quell’esperienza, la cosa più importante è stata fare per la prima volta la vita da musicista professionista. Ero calata in una situazione lavorativa a contatto con veri musicisti e addetti ai lavori. Potevo vedere e studiare da vicino come quel mondo professionale opera. Lavorando a fianco a Tony, osservavo e imparavo come un professionista si prepara per i tour; come gestisce la vita on the road, come si concentrava prima di uno show e come lo sa gestire. Ho visto come si sente quando un concerto non è andato come sperava e qual’è il suo atteggiamento e la sua attitudine attraverso tutte queste cose. Questi sono gli aspetti più importanti che ho imparato suonando con Tony MacAlpine: vivere da musicista, avere il giusto atteggiamento psicologico e attitudinale nei confronti del proprio lavoro, delle proprie performance."

lezioni nili brosh Tony MacAlpine
Link utili
Il sito di Nili Brosh
La pagina Facebook di Nili Brosh
La pagina artista di Nili sul sito Ibanez
Nili Brosh su JamTrackCentral
Acquista "A Matter Of Perception"
Il sito del Berklee College Of Music
Altro da leggere
Pubblicità
Tony MacAlpine: otto corde e arpeggi shred a quattro ottave...
Pennata Alternata con Steve Morse...
Tony MacAlpine: Sweep & Tapping da morire......
Tony MacAlpine: arpeggi e salti d'ottava...
Pubblicità
Marco Sfogli: Modern Sweep...
Paul Gilbert: un lick blues in cinque...
Come si esercita Paul Gilbert...
Michael Angelo: paura e delirio in alternata...
Robben Ford: Blues & arpeggi alterati...
Vai: chi suona ciò che non ama, finirà per sentirsi un...
Steve Vai “Alien Guitar Secrets”: qualche riflessione...
Jeff Loomis: Jason Becker e il suo vibrato...
Sostituzioni Cromatiche...
Daniele Gottardo suona le chitarre nel prossimo disco di...
E' il suono che comanda ...
Nili Brosh, una ventata di aria fresca e grande chitarrismo...
Come utilizzare gli arpeggi di settima per improvvisare ...
Costruire un riff: tra accordi & melodia ...
Frequentare una scuola di musica: pro e contro...
Commenti
di Claes [user #29011] - commento del 23/08/2018 ore 12:16:35
Anni 22 ho cominciato a tradurre contratti inglesi sulla scia di Blues Right Off. Essere pratici di Inglese oltre a termini tecnici è decisamente un vantaggio se lo si parla. Ho dunque avuto il vantaggio di iimparare termini tecnici llegali "da dietro le quinte" e come funziona un Artist & Repertoire Manager quando riceve un demo da una band in cerca di un contratto discografico / editoriale / manager che sia.
Audio: viene ascoltato dapprima per una ventina di secondi - se convince, sino al hook - se positivo, sino alla fine se anche ponte e assolo convincono. Pezzi inediti per favore! Una delle pochissime cover permesse va totalmente riarranggiata. Money: percentuale, anticipo, favori speciali tipo producer e studio preferiti,
Favori speciali vostri: look, atteggiamento on stage, anche da un pezzo all'altro parlando e scherzando col pubblico - tutto sulla base di vostra esperienza live. Sto scrivendo quello che sarà un lungo articolo in materia di A&R...
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Peppino D'Agostino: respirazione e meditazione prima del concerto
City of Guitars, Locarno si riempie di musica
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964