CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Questi esercizi sono la scoperta dell'acqua calda
Questi esercizi sono la scoperta dell'acqua calda
di [user #17404] - pubblicato il

Abbiamo deciso di parlare di warm up, raccogliendo più testimonianze possibili su come i musicisti sono soliti riscaldarsi prima di salire sul palco o affrontare una sessione di registrazione.

Il primo a dirci la sua è stato Kris Barras che ha proposto un classico: un semplice esercizio semi cromatico di quelli che normalmente si praticano per affinare pennata alternata e sviluppare forza uniforme sulle dita della mano sinistra.
Alcuni lettori hanno trovato il suo suggerimento banale. Io credo, però, che il senso dell’articolo sia stato frainteso: nessuno aveva la presunzione di presentare questo esercizio come una novità tecnica o qualcosa di rivoluzionario nella pratica della chitarra.
Il senso dell'articolo, infatti, era un altro: soprattutto per i musicisti più giovani e meno esperti, il suggerimento di Barras fa passare un messaggio distinto che è la scelta consapevole di riscaldarsi prima di un concerto utilizzando del materiale molto semplice, meccanico. Scegliere di eseguire qualcosa di infinitesimamente più facile di quanto si potrebbe suonare a pieno regime per prepararsi alla performance in maniera progressiva e senza affanno.



 Non è una cosa banale, non è la scoperta dell'acqua calda: io per primo, per molti anni, mi sono affannato a scaldarmi suonando a tutta birra o eseguendo in maniera frammentata e nervosa parti del repertorio che avrei dovuto suonare da lì a breve. Il risultato era salire sul palco ancora meno concentrato, addirittura con le mani già provate.  Impormi di eseguire molto lentamente delle cose basiche, meccaniche mi ha aiutato a restare più concentrato e a sciogliere le mani in maniera graduale. Chi conosce e ha sentito Kris Barras live sa che è un chitarrista con una proiezione tecnica notevole: ha un linguaggio blues coerente ma possiede un bagaglio tecnico moderno e molto ricco. E il fatto che volutamente proponga una cosa così "ovvia" come esercizio di warm up è proprio il senso del suo suggerimento: scaldarsi suonando qualcosa di elementare che faccia andare piano, piano le mani, senza altri affanni se non quello della coordinazione.
È vero però che - questo lo credo profondamente - molti musicisti e chitarristi soprattutto se alle prime armi o non professionisti, sottovalutino l’efficacia degli esercizi semplici se non addirittura basilari. E, a questo proposito, ricordo sempre molto volentieri un aneddoto: una decina d’anni fa, all’inizio della mia avventura con Accordo, ebbi la possibilità di intervistare e coinvolgere per degli approfondimenti didattici tre tra i chitarristi tecnicamente più considerevoli delle ultime generazioni: Guthrie Govan, Kiko Loureiro e Marco Sfogli.

Questi esercizi sono la scoperta dell'acqua calda

Quando cercai di indagare le basi e l’alchimia della loro stupefacente meccanica tanto di pennata alternata che di legato tutti e tre mi proposero degli esercizi, perlopiù cromatici o semi cromatici (come quello di Kris Barras) oppure basati su elementari sequenze diatoniche. Non c’erano scappatoie: alla base della loro tecnica superlativa c’erano semplicemente delle fondamenta solidissime, monolitiche che poggiavano sui più semplici rudimenti sviluppati a livelli d’eccellenza.
Oppure, è sempre efficace ricordare che quando Steve Vai, all’apice della sua popolarità pubblicò su Guitar World il suo fantomatico programma giornaliero di nove ore di studio, questo era composto soprattutto da semplici esercizi di meccanica basati su studi cromatici. Con buona pace di chi si aspettava esercizi esoterici di ispirazione Zappiana.
O ancora, in un contesto stilistico profondamente diverso, anche Luca Colombo in una vecchia lezione dedicata al riscaldamento, propose come routine di studio comprendente anche esercizi di natura semi cromatica, affini a quelli di Barras.



Da ultimo, ancora a favore dell’articolo di Kris Barras, insisto sul fatto che la sua pillola didattica mette in luce due piccoli aspetti tecnico, teorici che per un principiante (e non solo) potrebbero non essere così scontati: lo spostamento degli accenti e – soprattutto - il fatto di chiamare erroneamente cromatico qualcosa che non lo è. Scagli la prima pietra chi non ha fatto per una vita questo esercizio certo di star suonando una scala cromatica!

Continueremo a pubblicare i suggerimenti di tanti altri musicisti e - come detto in cima all'articolo - ognuno suggerirà delle cose molto differenti, addirittura in contrasto con quanto detto da altri colleghi. Guthrie Govan non sfiora la chitarra prima dello show. Paul Gilbert la consuma e sale sul palco con almeno un paio d'ore di pratica continua tra riscaldamento, lezioni e soundcheck. Federico Malaman  si scalda studiando e ripassa o improvvisa assolo su strutture Bepop, mentre Luigi Schiavone non fa che controllare pedaliera e accordatura senza nemmeno pensare a riscaldarsi.

lezioni
ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Competenze e lavoro per produrli comportano costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo difficile. Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere la qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
In vendita su Shop
Visualizza il prodotto
Novation Bass Station Ii Synth Analogico Dedicato Ai Suoni Di Basso
di Music Delivery
 € 398,00 
 
PAISTE 2002 Sound Edge hi hat 14 2002HSE14
di SLIDE
 € 399,00 
 
artsound champ replica in legno di pipa
di Scolopendra
 € 450,00 
 
Sire Marcus Miller V9 4 Corde Alder (2nd Gen) Brown Sunburst (VALUTIAMO PERMUTE)
di Gas Music Store
 € 649,00 
 
Tero Relic Olympic White
di Guitars & Co
 € 249,00 
 
Pedal Pawn Fuzz
di Daniele Guido Cabibbe
 € 225,00 
 
M-Live Merish 5
di Banana Music Store
 € 1.390,00 
 
SOUNDSATION SCL-10 CLARINETTO SIb CON ASTUCCIO
di Centro della Musica
 € 149,00 
Mostra commenti     8
Altro da leggere
Kris Barras: warm-up prima di un concerto
Virgil Donati: soundcheck e riscaldamento prima dello show
Suonare la chitarra in terrazza
Come utilizzare gli arpeggi di settima per improvvisare
Marco Sfogli: aria fresca negli arpeggi
Marco Sfogli: Modern Sweep
Luca Colombo: arpeggio, blue note & pentatonica
Warm up con Luca Colombo
Vai: chi suona ciò che non ama, finirà per sentirsi un miserabile
Quando il Dio della chitarra andava a lezione - Intervista a Steve Vai
Minnemann visto da Guthrie Govan
Guthrie Govan: faccio cantare la chitarra al posto mio
The Major Scale: il libro di Federico Malaman
Federico Malaman: Triadi & Quadriadi
"The Major Scale" di Federico Malaman: il video
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Frudua GFF Mix Custom
Visualizza l'annuncio
MXR Dyna Comp
Visualizza l'annuncio
Ovation 1619-1 Custom Legend 1981
Seguici anche su:
Altro da leggere
Guitar Man: Joe Bonamassa in un documentario
I 5 acquirenti che non vorresti mai trovare
Lo sapevi che...? La nuova rubrica Instagram di Accordo.it
L’evoluzione inaspettata della mia pedalboard
Sfasciano la chitarra al busker: Jack White gli compra una Custom Shop...
Stompbox AmazonBasics: un grande punto interrogativo
La musica ha bisogno di te
10 frasi da non dire al fonico
Perché la buca a effe ha questa forma?
Il toro, l'orso e la chitarra in tempi di pandemia
Trovate chitarre rubate per 150mila euro (tra cui la Gibson di Elvis):...
Vendita record per la giapponese senza nome di Jimi Hendrix
Slingerland Songster 401 e Audiovox by Tutmarc: le prime chitarre elet...
The Ranch: pedale eco-friendly da Collision Devices
Musica live e distanziamento in epoca Covid-19




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964