VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Laney LA Studio Supergroup con Two Notes Torpedo
Laney LA Studio Supergroup con Two Notes Torpedo
di [user #116] - pubblicato il

Il valvolare Supergroup che ha “inventato” il metal negli anni ’70 torna in formato compatto e moderno, con un simulatore di cabinet Two Notes per registrare in diretta e per suonare su grandi palchi senza microfoni.
Indietro agli anni ’70, quando il rock diventava davvero duro e le sonorità cupe prendevano il sopravvento in un certo filone di musica “heavy”, un giovane Tony Iommi modellava il suo suono su un grosso stack britannico, con sopra il marchio Laney. L’amplificatore LA100BL Supergroup nasce nel 1969 e, negli anni a seguire, è destinato a gettare le basi per il sound dell’heavy metal insieme ai Black Sabbath.
Nei decenni il progetto del Supergroup ha ricevuto modifiche, aggiornamenti, rivisitazioni atte a traghettare il sound Laney attraverso le mode e gli stili che si sono susseguiti nel tempo, fino a tornare sulla cresta dell’onda nel 2018 quando il laboratorio ha sviscerato un vecchio prototipo per reinventare il classico in un più pratico e flessibile formato da 30 watt.
Avanti veloce al 2022, il modo di fare musica cambia radicalmente. I palchi non richiedono necessariamente tanti watt, e moderni sistemi basati su Impulse Response consentono di restituire la pasta sonora e la reattività di un cabinet tradizionale con un semplice cavo, senza complicare la vita di tecnici e musicisti con ingombranti casse, microfonazioni dedicate ed elaborate gestioni di ambienti e volumi. Su questa scia, il Supergroup diventa LA Studio e per la prima volta nella sua storia include un sistema di loadbox e simulazione di cabinet appositamente progettato.



Con l’LA Studio, il Laney Supergroup entra nei moderni studi di registrazione grazie a un formato più compatto, con soli tre watt di potenza e tutto il necessario per catturare il ruggito del modello storico con la massima praticità.

Laney LA Studio Supergroup con Two Notes Torpedo

Tre valvole ECC83 nel preamplificatore e una 12BH7 nel finale danno vita a un circuito interamente valvolare, indicato come un amplificatore in classe AB a bassa potenza per modellare un suono vigoroso e articolato senza richiedere potenze e pressioni sonore elevate.
Il pannello è quello classico per il marchio inglese, con quattro ingressi per i due canali Bass e Treble, controllo di Gain, Presence ed equalizzatore a tre bande. Accanto all’interruttore d’accensione, uno switch Brake consente inoltre di ridurre la potenza a 0,1 watt per esercitarsi in casa o registrare a volumi drasticamente ridotti.
È sul retro che l’LA Studio svela tutta la sua vena moderna. Oltre alle immancabili due uscite per altoparlanti da 8 e 16 ohm a cui connettere un cabinet tradizionale, il piccolo Supergroup dispone di un inedito sistema Torpedo, loadbox e simulatore di cabinet prodotto da Two Notes per consentire al musicista di registrare ed esibirsi in presa diretta sfruttando molteplici casse virtuali a portata di switch.

Il dispositivo è provvisto di prese MIDI per il controllo remoto e di una porta USB per espandere le sonorità a disposizione e personalizzare a fondo la risposta dei cabinet in uso usando il software Torpedo Remote.
Una DI con uscita XLR permette di entrare in un mixer o in un PA, e un’uscita cuffie consente il monitoraggio sul palco quanto l’esercizio casalingo in totale silenzio. Un potenziometro per il livello del segnale consente di avere pieno controllo sull’uscita diretta e un selettore rotativo permette di muoversi tra sei cabinet virtuali Laney già in memoria, con in più la possibilità di estendere le sonorità a disposizione con il software dedicato e acquistando nuovi cabinet con Wall Of Sound.

Laney LA Studio Supergroup con Two Notes Torpedo

La soluzione messa a punto da Laney ha il preciso scopo di consentire al musicista di registrare ed esibirsi senza richiedere un cabinet dedicato né microfoni esterni, risultando in un prodotto ideale per ottimizzare la gestione del suono sul palco quanto per fornire uno strumento performante e immediato per lo studio di registrazione e l’home studio, che si tratti di utilizzi professionali o nella comodità della propria casa.

Sul sito Laney, l’amplificatore LA Studio è raccontato a questo link, con scheda tecnica, foto e approfondimenti sulle funzioni e prospettive dell’integrazione con il sistema Two Notes Torpedo.
In Italia, i prodotti Laney e Two Notes sono distribuiti da Mogar Music.
amplificatori per chitarra laney la studio supergroup ultime dal mercato
Link utili
LA Studio Supergroup sul sito Laney
Sito del distributore Mogar Music
Nascondi commenti     4
Loggati per commentare

di team72filo [user #20000]
commento del 29/09/2022 ore 12:06:16
Questa è la strada che i produttori di amplificatori dovranno seguire,per quello che riguarda l'oggetto in questione,peccato per la potenza di 3 watt che lo rende utilizzabile dal vivo vincolato ad una spia,avrei preferito una potenza splittabile di 30/3/0,5w così per poterlo usare sul palco con un cabinet da chitarra
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 29/09/2022 ore 17:22:2
Condivido il commento sopra, ma aggiungo che il prezzo poteva anche essere un pelino inferiore: leggo che il sito Andertones lo propone a 849 sterline (attualmente poco meno di 1.000 euro), ok che ha il Two Notes, ma mi risulta che di suo costi duecento euro. Va bene che è integrato, ma con 5/600 euro si porta a casa un valvolare di buona fattura che eroga 15/20 W a cui il Torpedo si può collegare.
Ciao
Rispondi
di jack182 [user #41282]
commento del 30/09/2022 ore 08:59:04
Mi stavo giusto guardando intorno per un prodotto simile... Concordo su tutto. Il prezzo me lo aspettavo più basso, anche tenendo conto di quello della sorella maggiore. Vero che qui c'è il Two Notes, ma con 3W non esci dall'utilizzo domestico/studio. Inoltre non credo ci sia stato chissà quale studio di progettazione... Two Notes ha già collaborato con Revv per lo stessa identica tipologia di prodotto.
Rispondi
di Mm utente non più registrato
commento del 29/09/2022 ore 18:08:29
Non lo capisco,un ibrido ingombrante e limitato,ma alla two notes cosa aspettano a fare una macchina completa,hanno già un ottima sezione Cab/mic,se implementassero ampli e effetti farebbero un figurone....
E comunque si,con quella cifra compri un two notes e volendo rimanere legati alle valvole un ottimo preamp 3 canali usato....
Rispondi
Altro da leggere
L’impianto hi-fi Orange è una piramide
Walrus Canvas ora è un alimentatore modulare
IR-D: preamp valvolare a due canali con IR loader da Friedman
PRS DGT 15: valvolare "per l'uomo comune" firmato David Grissom
La Epiphone Coronet diventa americana
BOSS Katana alla terza generazione
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Gibson Les Paul R0 BOTB
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Manuale di sopravvivenza digitale
Hotone Omni AC: quel plus per la chitarra acustica
Charvel Pro-Mod DK24 HSH 2PT CM Mahogany Natural
Pedaliere digitali con pedali analogici: perché no?!
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964