DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Finger Picks Protector: quando il mercato risponde a necessità che non esistono
Finger Picks Protector: quando il mercato risponde a necessità che non esistono
di [user #116] - pubblicato il

Dei ditali in silicone promettono di migliorare l'apprendimento dei giovani chitarristi e prevenire i dolori dovuti alla formazione di calli sui polpastrelli. I Vale Finger Picks Protector non sono i soliti accessori di dubbia utilità a prezzo irrisorio: sono molto peggio, ed ecco il perché.
Le migliori idee nascono dalle necessità pratiche. Un buon prodotto è quello che risponde alla domanda: "come risolvo questo problema?", e quel prodotto diventa di successo quando, a porsi la stessa domanda, sono stati in tanti senza però trovare una soluzione.
A volte, però, accade che la domanda iniziale sembri essere piuttosto: "a chi vendo questo aggeggio?". A questo punto qualcosa va storto e ci si può trovare davanti a un accessorio dalla dubbia utilità pubblicizzato come una soluzione mal fatta a un problema che nessuno si era posto.

L'utente MojoKingBee ci ha segnalato l'esistenza di un curioso ditale in silicone per chitarristi che avrebbe lo scopo di rendere meno arduo l'apprendimento ai neofiti e prevenire i dolori dovuti alla formazione dei classici calli da polpastrello. L'insensatezza del Finger Picks Protector raggiunge livelli tali che non potevamo tirarci indietro dal condividerla con voi.

Finger Picks Protector: quando il mercato risponde a necessità che non esistono

Il ditale in gomma che vedete in foto è prodotto da Vale, che abitualmente si dedica alla creazione di parti in silicone destinate agli utilizzi più disparati, dai gommini da applicare sui joypad dei videogiochi per aumentare il grip sul controller fino ai ditali, appunto, utili per sfogliare agevolmente le pagine di un libro o contare mazzette di banconote.
Quell'esatto ditale, senza alcuna modifica studiata per la sua nuova destinazione, è ora pubblicizzato come un utile accessorio per chitarristi.

Nulla si boccia a priori e, qualora fosse necessario, ecco le motivazioni che non ci fanno piacere il Finger Picks Protector.
Non mettiamo in dubbio che il prodotto Vale faccia il suo lavoro quando si tratta di aumentare la presa su un foglio di carta o intorno a una penna se le mani sono un po' sudate. Maggior attrito sulle corde, però, è l'ultima cosa che un chitarrista vorrebbe.
Una superficie di gomma non è il massimo per scorrere lungo le corde, e lo spessore di uno strato di silicone tra il polpastrello e il tasto annulla del tutto la sensazione tattile alla pressione delle corde e ai bending, aspetti fondamentali per sviluppare la giusta sensibilità.
Non ci riesce difficile immaginare, inoltre, quanto spesso la piccola zona aperta in punta possa incastrarsi nelle corde adiacenti, e come il tutto possa risultare scomodo a lungo andare, anche considerando che le uniche misure disponibili sono delle generiche S, M e L.

Ultimo ma non meno importante, è divertente notare che alcune inserzioni reperibili online vendono i ditali in pacchetti da tre, come se avere calli andasse bene, sì, ma su un solo dito.

Finger Picks Protector: quando il mercato risponde a necessità che non esistono

In un mondo in cui si cerca di propinare qualunque accessorio ai musicisti con la promessa di rivoluzionare il loro sound o il loro playing, l'ultima cosa di cui si ha bisogno è un oggetto nato per tutt'altri contesti e riadattato in maniera forzata per le false necessità dei musicisti.
Qualcuno potrebbe obiettare che il vecchio Tony Iommi suona da paura anche con delle dita di gomma, ma qualcosa ci dice che avrebbe preferito di gran lunga avere dei polpastrelli veri su cui fare dei sani calli che, in fondo, non hanno mai ucciso nessuno.

Va comunque detto che il Finger Picks Protector costa davvero poco, e può essere sempre una buona idea prenderne uno per contare più rapidamente le banconote da mettere insieme per acquistare un vero strumento musicale.

Gli articoli contrassegnati dal tag "Mai Più Senza" sono dedicati a tutti quegli oggetti che il fantastico mercato degli strumenti musicali ci regala giorno dopo giorno. L'octaver che emette esclusivamente ultrasuoni udibili da cani e pipistrelli, le bacchette con due punte per fare i sedicesimi con metà sforzo, l'avanzatissimo plug-in che ricrea accuratamente l'effetto di una vera registrazione fatta col telefonino... se anche tu ti sei trovato dinnanzi a uno strumento improbabile e hai esclamato "wow, mai più senza!", segnalalo adesso!
accessori mai più senza
Link utili
Vale Finger Picks Protector
Profilo di MojoKingBee
Mostra commenti     14
Altro da leggere
Il trucco c'è ma non si vede
I mini-robot Yamaha duettano con la tua musica
Come scegliere la pedalboard perfetta
Ikea pensa ai musicisti: arriva Obegränsad
Finger Fitness Pro: top o flop?
La leva del tremolo Chibson lunga 1,20m esiste: ecco come suona
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
GIBSON Les Paul Classic Premium Plus - CherrySunburst TOP AAA
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Seguici anche su:
Altro da leggere
La sindrome del Most Underrated
Come dev'essere la TUA chitarra?
Trent’anni di vintage, usato e novità: le sale di SHG 2022
Raccontami il tuo SHG, io ti racconto il mio
Versatilità e dubbi: l'ampli definitivo?
Amplificatori: abbiamo incasinato tutto?
SHG 2022 Vintage Vault: Isle Of Tone
Dubbi esistenziali: la chitarra più versatile?
Brian May e i Queen su Radiofreccia
Usato? Siete fuori di testa!
Tipi da sala prove: i miei preferiti
Nile Rodgers e il mito della Hitmaker
Guarda Marcus King live in streaming dal Ryman Auditorium
La Giapponese di Jimi Hendrix di nuovo all’asta
Perché i commessi non ci odiano più




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964