HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Mi è passata alta tensione attraverso la chitarra?
Mi è passata alta tensione attraverso la chitarra?
di [user #46814] - pubblicato il

La chitarra può condurre elettricità da una fonte esterna fino a bruciare l'amplificatore a cui è collegata? Con l'alta tensione non si scherza, e quando si suona uno strumento elettrico è bene essere certi che sia tutto a norma.
Stamattina stavo suonando nel mio appartamento quando a un certo punto mi sono sfilato la chitarra di dosso e accidentalmente ho battuto il lato posteriore della paletta sul lampadario, che è molto basso. Ho avvertito subito un rumore di fondo molto intenso provenire dal mio amplificatore a transistor, rumore che non aveva mai emesso prima, una specie di "woom" continuo.
Così ho fatto varie prove con altre chitarre da me possedute e il problema è risultato persistere. Ho contattato quindi un centro di riparazioni vicino casa mia che mi è stato spiegato, in poche parole, che il problema risulta essere la tensione altissima emessa dal lampadario di ferro (che ovviamente ha qualcosa di grosso che non va) che, vendendo a contatto con le meccaniche o le corde o comunque qualsiasi parte metallica presente sulla paletta, ha scaricato direttamente sull'input dell'ampli.
La mia domanda a questo punto è: la chitarra può in qualche modo aver subito danneggiamenti dovuti al passaggio di questa tensione? Usandola con un noto programma di musica digitale sul PC tramite scheda audio esterna sembra che tutto funzioni correttamente, sarei lieto di ricevere comunque delucidazioni a tal proposito.
Buona musica!



Risponde Pietro Paolo Falco: quanto ha supposto il tecnico è possibile, in effetti, per quanto spaventoso per la tua sicurezza.
Se la struttura in metallo del tuo lampadario è in contatto con la tensione casalinga per qualche brutto corto circuito, l'hardware della chitarra potrebbe effettivamente aver fatto da conduttore per quella corrente, perché le meccaniche sono collegate alle corde, che a loro volta sono unite al ponte che a sua volta è collegato alla massa elettrica della chitarra. Da lì, avrebbe potuto scaricare quei volt dritti sull'ampli, danneggiando potenzialmente qualcosa. Se così fosse, sei stato davvero fortunato a non restarci fulminato: vuol dire che in quel momento non stavi toccando alcuna parte metallica della chitarra oppure che eri sufficientemente isolato dal pavimento da non scaricare a terra (con scarpe dalla suola di gomma o altro, per lo stesso principio per il quale i piccioni appollaiati su un cavo dell'alta tensione non friggono all'istante).
Se la chitarra non ti dà evidenti problemi di funzionamento, non me ne preoccuperei. Quanto all'ampli, potresti provare a collegarlo a un'altra presa, perché il danno potrebbe essere anche lì. Se il difetto dovesse persistere, conviene rivolgersi a un tecnico, perché presumibilmente si è rovinato qualcosa dalle parti del preamplificatore.
Prima di fare tutto questo, però, ti consiglierei di chiamare immediatamente un elettrotecnico perché ti sistemi il lampadario e l'impianto di casa: con certe cose non si scherza!
amplificatori chitarre elettriche elettronica manutenzione
Link utili

Altro da leggere
Pubblicità
Una Les Paul travestita da Duo Jet...
Roberto Pistolesi: il liutaio non liutaio...
Ibanez JS2480: Satriani va di Sustainiac...
Nick Johnston sulla sua Schecter Atomic Green...
Pubblicità
Commenti
di MM [user #34535] - commento del 15/05/2017 ore 11:28:44
Se la struttura di ferro del tuo lampadario è in contatto con la fase dell'impianto a 220V domestico, e normalmente non succede nulla (a parte urtarlo con la paletta), significa che non hai adeguato impianto di messa a terra e nemmeno la protezione dell'interrutture differenziale, volgarmente detto "salvavita".
Verifica perché la cosa è molto pericolosa.
Rispondi
di fabrimix1 [user #43172] - commento del 15/05/2017 ore 12:24:39
Confermo anch'io. Hai un impianto di casa mooolto pericoloso. Sarebbe dovuto intervenire il salvavita in una situazione del genere. Fai riverificare tutto urgentemente.
Rispondi
di Stepp [user #46814] - commento del 15/05/2017 ore 12:28:45
Grazie infinite, provvederò presto a mettere in sicurezza l'impianto.
Rispondi
di fenderpassion61 [user #13902] - commento del 15/05/2017 ore 19:23:19
Fermo restando che la terra dell'impianto va controllata, la colpa può anche semplicemente essere del lampadario. Se è metallico e non è collegato a terra puoi anche avere l'impianto elettrico a posto che la scossa la prendi lo stesso. Il salvavita salta in caso di contatto a massa solo se c'è la terra collegata oppure se c'è una perdita sempre verso terra. La perdita può anche essere un umano percorso dalla corrente elettrica. Se invece tocchi fase e neutro insieme ti comporti come un conduttore e il differenziale non se ne accorge...e ti frigge.
Rispondi
di frankestrat [user #1278] - commento del 15/05/2017 ore 19:23:48
oltre a far verificare l'impianto e l'interruttore differenziale richiedi che sia stata fatta la verifica periodica ( biennale o quinquennale) della messa a terra dall'amministratore del condominio
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
È ufficiale: Fender manda il palissandro in pensione
Roberto Pistolesi: il liutaio non liutaio
Costruisci la tua chitarra elettrica
Ibanez JS2480: Satriani va di Sustainiac
Nick Johnston sulla sua Schecter Atomic Green
I più commentati
5 motivi per suonare il liscio e 5 per non farlo
È ufficiale: Fender manda il palissandro in pensione
Bonamassa: pace con la chitarra acustica
Esperimento microtonale: quale accordatura suona meglio?
Arriva Adio: 50 watt portatili secondo Vox
I vostri articoli
Una Les Paul travestita da Duo Jet
JT Custom Teleste: la Telecaster che non c'era... e non cera
Stratocheap: il primo amore non si scorda mai
Fano Alt de Facto MG6
Brother & sister
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964