HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
XTOMP diventa Mini: prezzo ridotto e più effetti che mai
XTOMP diventa Mini: prezzo ridotto e più effetti che mai
di [user #116] - pubblicato il

L'Hotone XTOMP è un pedale programmabile capace di trasformarsi in un centinaio di modelli tra simulazioni di amplificatori, stompbox storici e algoritmi inediti. La versione Mini abbatte i costi ma garantisce lo stesso cervello elettronico dell'edizione full-size.
L'XTOMP è stato uno dei prodotti rivelazione del 2016. Processore multieffetto in formato stompbox, il pedale Hotone consente di caricare in memoria gli algoritmi di effetti a scelta tra simulazioni di amplificatori, distorsori, modulazioni, ambienti e altro. Il tutto avviene in pochi secondi, senza fili dallo smartphone o via USB da desktop, e il pedale è pronto per essere utilizzato in qualsiasi set anche dal vivo. Abbiamo recensito con una certa soddisfazione l'Hotone XTOMP in questo articolo, e accogliamo con interesse la notizia dell'arrivo di una nuova edizione Mini, con il medesimo processore ma in un formato ridotto per dimensione e prezzo.

XTOMP diventa Mini: prezzo ridotto e più effetti che mai

La tecnologia CDCM su cui si basa il progetto XTOMP fornisce più di trenta simulazioni di amplificatori e relativi altoparlanti, più di sessanta pedali ispirati alla tradizione chitarristica e più di cinquanta effetti inediti pensati appositamente da Hotone per il suo processore. La libreria, interamente gratuita e composta anche da patch con effetti multipli, le cosiddette combo, è in continua espansione e riceve aggiornamenti mensili con nuovi preset.
Tutto è messo a disposizione dell'utente con le app a corredo. Il pedale può essere programmato comodamente dallo smartphone con collegamento Bluetooth su Android e iOS oppure dal computer via USB, su Mac e Windows.

L'interfaccia del Mini è identica a quella del primo XTOMP. I suoni vengono modellati senza menu complicati né display. Tutto avviene con sei manopole retroilluminate che si accendono e cambiano colore a seconda del ruolo che assumono nell'effetto in uso, andando a imitare i potenziometri degli stompbox tradizionali.

XTOMP diventa Mini: prezzo ridotto e più effetti che mai

Dentro lo chassis in lega d'alluminio dell'XTOMP Mini si cela un convertitore a 24 bit per assicurare una buona risposta dinamica e assenza di artefatti sonori anche con algoritmi più complessi. Il rapporto segnale-rumore di 105dB garantisce un tono trasparente anche con livelli di gain più elevati, e il buffer analogico che si attiva quando l'XTOMP viene bypassato promette un timbro puro e resistente alla degradazione attraverso catene di effetti più elaborate.



La libreria a cui l'XTOMP Mini attinge per i suoi effetti è la stessa del primo pedale Hotone, e la qualità del suono è la medesima. Però, rispetto alla versione full-size, il nuovo arrivato perde le connessioni stereo e alcune funzionalità extra come la possibilità di sommare due effetti in combo in una sola patch. Questo a fronte di un ingombro decisamente ridotto e di un prezzo sensibilmente inferiore, paragonabile a quello di un buon pedale overdrive tradizionale.

Appena mostrato al pubblico in occasione del Summer Namm, l'Hotone XTOMP Mini sarà sul mercato a breve e anche in Italia grazie alla distribuzione di Gold Music. Nell'attesa, potete consultare la scheda tecnica e vedere una panoramica delle possibilità espressive sul sito ufficiale a questo link.
effetti e processori hotone mini xtomp
Link utili
XTOMP recensito su Accordo
XTOMP Mini sul sito ufficiale
Sito del distributore Gold Music
Altro da leggere
Pubblicità
Un video Wampler sbugiarda il mito del suono...
El Capistan: il tape delay definitivo?...
La famiglia BIAS si rimpicciolisce con 2...
Due canali e riverbero: Ashdown mette...
Pubblicità
Commenti
di AlexEP [user #35862] - commento del 17/07/2017 ore 14:25:40
Continuo a non capirne l'utilità in singolo. Diversa sarebbe la situazione come multieffetto con bank diverse e parametri salvabili.
Rispondi
di francesco72 [user #31226] - commento del 18/07/2017 ore 18:30:41
Feci la medesima obiezione all'uscita del precedente Xtomp. Nella mia ottica rimane valida, però è anche corretto quel che mi replicarono alcuni, ossia che lo puoi vedere come un di più (un jolly) da aggiungere ad un rig già fatto e finito.
Ciao
Rispondi
di AlexEP [user #35862] - commento del 19/07/2017 ore 11:35:40
Si ok. Il punto è che vista la capacità di una macchina del genere io la preferirei più duttile (anche solo 4 effetti per dire). Anche perché immagino che non sia molto economica
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Da Epiphone la Les Paul a due pickup meno costosa di sempre
Tornano i 5-watt ultracompatti Supro
Stratocaster signature da Hendrix ai Radiohead per il 2017
Un video Wampler sbugiarda il mito del suono trasparente
ToneWoodAmp, l’amplificatore senza cono
I più commentati
Kenny Wayne Shepherd: "E' il momento del blues. Basta musica usa e getta"
Da Epiphone la Les Paul a due pickup meno costosa di sempre
Un video Wampler sbugiarda il mito del suono trasparente
El Capistan: il tape delay definitivo?
di aleZ
La Frenchie di Warren DeMartini torna con Charvel USA
I vostri articoli
Trasformare la chitarra in una lap steel
Suhr Badger 35
di aleZ
Un ampli AS 18 watt artigianale trasformato
Koch Amps 63'OD Preamp
di elle
Cinque miti sulle Fender vintage sbugiardati
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964