HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
XTOMP diventa Mini: prezzo ridotto e più effetti che mai
XTOMP diventa Mini: prezzo ridotto e più effetti che mai
di [user #116] - pubblicato il

L'Hotone XTOMP è un pedale programmabile capace di trasformarsi in un centinaio di modelli tra simulazioni di amplificatori, stompbox storici e algoritmi inediti. La versione Mini abbatte i costi ma garantisce lo stesso cervello elettronico dell'edizione full-size.
L'XTOMP è stato uno dei prodotti rivelazione del 2016. Processore multieffetto in formato stompbox, il pedale Hotone consente di caricare in memoria gli algoritmi di effetti a scelta tra simulazioni di amplificatori, distorsori, modulazioni, ambienti e altro. Il tutto avviene in pochi secondi, senza fili dallo smartphone o via USB da desktop, e il pedale è pronto per essere utilizzato in qualsiasi set anche dal vivo. Abbiamo recensito con una certa soddisfazione l'Hotone XTOMP in questo articolo, e accogliamo con interesse la notizia dell'arrivo di una nuova edizione Mini, con il medesimo processore ma in un formato ridotto per dimensione e prezzo.

XTOMP diventa Mini: prezzo ridotto e più effetti che mai

La tecnologia CDCM su cui si basa il progetto XTOMP fornisce più di trenta simulazioni di amplificatori e relativi altoparlanti, più di sessanta pedali ispirati alla tradizione chitarristica e più di cinquanta effetti inediti pensati appositamente da Hotone per il suo processore. La libreria, interamente gratuita e composta anche da patch con effetti multipli, le cosiddette combo, è in continua espansione e riceve aggiornamenti mensili con nuovi preset.
Tutto è messo a disposizione dell'utente con le app a corredo. Il pedale può essere programmato comodamente dallo smartphone con collegamento Bluetooth su Android e iOS oppure dal computer via USB, su Mac e Windows.

L'interfaccia del Mini è identica a quella del primo XTOMP. I suoni vengono modellati senza menu complicati né display. Tutto avviene con sei manopole retroilluminate che si accendono e cambiano colore a seconda del ruolo che assumono nell'effetto in uso, andando a imitare i potenziometri degli stompbox tradizionali.

XTOMP diventa Mini: prezzo ridotto e più effetti che mai

Dentro lo chassis in lega d'alluminio dell'XTOMP Mini si cela un convertitore a 24 bit per assicurare una buona risposta dinamica e assenza di artefatti sonori anche con algoritmi più complessi. Il rapporto segnale-rumore di 105dB garantisce un tono trasparente anche con livelli di gain più elevati, e il buffer analogico che si attiva quando l'XTOMP viene bypassato promette un timbro puro e resistente alla degradazione attraverso catene di effetti più elaborate.



La libreria a cui l'XTOMP Mini attinge per i suoi effetti è la stessa del primo pedale Hotone, e la qualità del suono è la medesima. Però, rispetto alla versione full-size, il nuovo arrivato perde le connessioni stereo e alcune funzionalità extra come la possibilità di sommare due effetti in combo in una sola patch. Questo a fronte di un ingombro decisamente ridotto e di un prezzo sensibilmente inferiore, paragonabile a quello di un buon pedale overdrive tradizionale.

Appena mostrato al pubblico in occasione del Summer Namm, l'Hotone XTOMP Mini sarà sul mercato a breve e anche in Italia grazie alla distribuzione di Gold Music. Nell'attesa, potete consultare la scheda tecnica e vedere una panoramica delle possibilità espressive sul sito ufficiale a questo link.
effetti e processori hotone mini xtomp
Link utili
XTOMP recensito su Accordo
XTOMP Mini sul sito ufficiale
Sito del distributore Gold Music
Altro da leggere
Pubblicità
GHS e Rocktron in Italia con Gold Music...
AC-Driver: più di una DI per chitarra...
Aeon: TC reinventa il sustainer...
Ernie Ball Expression Tremolo: 5 onde sotto...
Pubblicità
Commenti
di AlexEP [user #35862] - commento del 17/07/2017 ore 14:25:40
Continuo a non capirne l'utilità in singolo. Diversa sarebbe la situazione come multieffetto con bank diverse e parametri salvabili.
Rispondi
di francesco72 [user #31226] - commento del 18/07/2017 ore 18:30:41
Feci la medesima obiezione all'uscita del precedente Xtomp. Nella mia ottica rimane valida, però è anche corretto quel che mi replicarono alcuni, ossia che lo puoi vedere come un di più (un jolly) da aggiungere ad un rig già fatto e finito.
Ciao
Rispondi
di AlexEP [user #35862] - commento del 19/07/2017 ore 11:35:40
Si ok. Il punto è che vista la capacità di una macchina del genere io la preferirei più duttile (anche solo 4 effetti per dire). Anche perché immagino che non sia molto economica
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
S-Locks: Schaller reinventa lo strap lock
Aeon: TC reinventa il sustainer
Piccole, potenti e italiane: Raw Dawg EG
Le pedalboard RockBoard si fanno in Cinque
Cordoba C4-CE: una classica in mogano
I più commentati
Joe Bonamassa: tutti a lezione di British Blues
Piccole, potenti e italiane: Southern The Stalker
Piccole, potenti e italiane: Raw Dawg EG
Aeon: TC reinventa il sustainer
Ricky Portera: l'assolo di "Ayrton"
I vostri articoli
Piccole, potenti e italiane: Raw Dawg EG
Piccole, potenti e italiane: Southern The Stalker
ProCo Multi Rat fatto in casa
Arrogantia Pandora Vendetta 24 HH Trem: non omologarsi e vivere felici
Meris Mercury 7: il Nexus 6 dei riverberi a pedale
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964