HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
V4: canali valvolari extra a pedale da Victory
V4: canali valvolari extra a pedale da Victory
di [user #116] - pubblicato il

Countess, Sheriff e Kraken diventano preamplificatori a pedali bi-canale, con valvole CV4014 e possibilità di sostituirsi al pre dell’ampli con uno switch.
La serie V4 comprende tre preamplificatori valvolari a pedale, ognuno con due canali, da usare come effetto in pedaliera o al posto del pre del proprio amplificatore grazie al metodo dei quattro cavi.
Victory ha rielaborato tre dei suoi amplificatori più apprezzati dal pubblico per trasferirne sonorità e risposta in un formato stompbox: Countess, Sheriff e Kraken.

V4: canali valvolari extra a pedale da Victory

I V4 sono preamplificatori a due canali, con uno switch per attivare il circuito e uno per passare tra i due suoni. Ogni canale dispone di Volume (che funge da gain) e Master, mentre sono in comune un’equalizzazione a tre bande e uno switch Bright a tre posizioni per compensare le sonorità dell’amplificatore a cui i pedali vengono collegati.

Diversi per concetto e utilizzi da un comune overdrive valvolare, hanno al loro interno una EC900 e tre CV4014 NOS: Victory ha messo le mani su una partita sufficientemente ricca da garantire la produzione regolare per diverso tempo. Tensioni adeguate e una progettazione ad hoc assicura che i preamplificatori sono in grado di lavorare sia come degli stompbox tradizionali, sia in luogo dello stadio di pre di un valvolare. Questo è possibile sia entrando direttamente nel return dell’amplificatore, sia avvalendosi della modalità Amp Through, che esclude il preamplificatore dell’ampli quando il pedale è attivo, per sostituirne lo stadio a tutti gli effetti salvo farlo tornare in funzione quando si bypassa il Victory. Virtualmente, è come aggiungere due nuovi canali all’amplificatore in maniera organica e naturale, senza dover rinunciare al suono originale del proprio valvolare preferito.

Nel video, Victory offre una panoramica dei suoni e delle caratteristiche della serie V4, con confronti e consigli d’uso.



L’intera linea riceve dei video dedicati approfonditi, tutti già online.
The Countess, basato sull’omonimo amplificatore disegnato in collaborazione con Guthrie Govan.



The Sheriff, preamplificatore in stile britannico vintage sulla scia degli amplificatori Sheriff 22 e Sheriff 44.



The Kraken, per toni moderni e spinti sullo stile dell’amplificatore progettato con Rabea Massad.



Sul sito ufficiale a questo link, tutti i dettagli dei tre preamplificatori della serie V4 e maggiori informazioni sulle valvole CV4014.
effetti e processori the countess the kraken the sheriff v4 victory
Link utili
Preamplificatori V4 sul sito Victory Amps
Altro da leggere
Pubblicità
12 delay, loop e suoni stereo da EHX nel...
Tornano con Waza due insospettabili classici...
HX Stomp: alta tecnologia Line 6 in formato...
Kodiak: tremolo con tap tempo e onde custom...
Pubblicità
Commenti
di luxvan [user #15458] - commento del 17/09/2018 ore 12:45:56
alcune imprecisioni...
le valvole non sono tutte CV4014; il nome della serie è V4 ma nel titolo avete scritto V2...
per chi stesse rimuginando sul solito tormentone: costano sui 400€, indipendentemente dal modello.
Comunque questi pedali sono veramente interessanti e sembrano ottimamente studiati e costruiti.
Rispondi
di RedRaven [user #20706] - commento del 17/09/2018 ore 14:26:29
giuro che non capisco: a 500 e poco più ho preso una testata marshall 20W nuova, ovviamente valvolare e con una tonnellata di features. Mah.
Rispondi
di MrGi [user #33656] - commento del 17/09/2018 ore 15:10:45
Bhe di fatto questi sono PRE, quindi ne puoi fare diversi utilizzi, ad esempio ci puoi accoppiare il finale che vuoi o usare il return di un qualsiasi ampli che trovi in sala o sui palchi e avere la garanzia di mantenere il timbro sonoro sia a 10w che a 100W, basta cambiare il finale a cui li colleghi.
Inoltre li potresti usare attaccati a degli speaker emulator, (tipo mooer radar ad es) per suonare in cuffia o registrare senza microfonazione.

Rispondi
di RedRaven [user #20706] - commento del 17/09/2018 ore 15:38:5
si certo, ma il mio ampli ha send e return e line out, quindi a tutti gli effetti potrei farne esattamente lo stesso uso. Inoltre lo posso fare andare a 20, 10, 5W. Non so continuo a pensare che 400 euro siano un poco esagerati per solo la sezione pre. Poi, il fatto che ce ne siano 3 modelli mi fa credere che ciascuno abbia una timbrica molto precisa e quindi poco flessibile, per bella che sia.
Rispondi
di peeter77 [user #22973] - commento del 17/09/2018 ore 23:52:43
la vera innovazione è che si può usare in parallelo al preamp del tuo ampli. Quando è in bypass usi in tutto e per tutto il tuo ampli, quando è attivato il preamp del pedale va a sostituirsi al solo preamp del tuo ampli. Per cui avendo un ampli fender potresti avere all' occorrenza un preamp di stampo marshall che pilota lo stadio finale del tuo fender. Mi sembra una bella pensata, i pochi altri premp a pedale in commercio sono progettati per sostituire il preamp del tuo ampli entrando nel return..
Rispondi
di RedRaven [user #20706] - commento del 18/09/2018 ore 10:18:57
No aspetta: se ho un preamp qualunque e lo metto nel RETURN della mia testata, senza collegare il send in ingresso, non ottengo esattamente lo stesso? Intendo, con un qualunque preamp. In cosa è diverso?
Rispondi
di peeter77 [user #22973] - commento del 18/09/2018 ore 11:09:35
pare proprio di no. se metti un preamp esterno nel return quest ultimo sostituisce defininitivamente il preamp dell ampli. In generale un preamp è progettato per vedere in ingresso un segnale debole ad alta impedenza (segnale instrument), e per restituirne uno forte a bassa impedenza in uscita (segnali di linea). per cui non è cosi immediato progettare un loop che alterni 2 preamps (quello esterno e quello dell ampli) premendo uno switch.
Rispondi
di RedRaven [user #20706] - commento del 18/09/2018 ore 17:59:24
credo che se si parla di coversione line-instrument o viceversa, Radial dovrebbe avere roba in catalogo.
Rispondi
di coldshot [user #15902] - commento del 17/09/2018 ore 15:32:30
Sembrano davvero belli...
Rispondi
di Bedrock [user #46342] - commento del 17/09/2018 ore 22:05:21
Il mio duchess mi dice: compramente unoooooo!!!
Devo resistere, se penso che costano meno del Jan Ray o_O''
Rispondi
di coldshot [user #15902] - commento del 18/09/2018 ore 00:01:11
----Devo resistere, se penso che costano meno del Jan Ray----
Verissimo, lo scandalo del Jan Ray.............
Rispondi
di francesco72 [user #31226] - commento del 18/09/2018 ore 09:15:09
Mah, sinceramente fatico (a quel prezzo) a trovarci un'utilità rispetto alle mie esigenze: se lo si acquista per praticità (tenerlo in pedaliera con un finale, senza dover trasportare il prorio ampli) vien meno l'utilissima feature del bypass; d'altra parte se devo spendere 400 euro per un terzo canale dell'ampli, mi pare un po' un'enormità considerando che di preamp tra discreti e buoni, ce ne sono a partire da 50€. Piuttosto vendo il mio valvolare e col ricavato ed i 400 di questo pre, mi compro una testata a tre canali.
Ciao
Rispondi
di esseneto [user #12492] - commento del 18/09/2018 ore 09:36:33
1500 euro per un Klon si possono spendere , 400 per un pre valvolare di qualità eccelsa con due canali sommabili al proprio ampli sono eccessivi , razza davvero strana quella dei chitarristi elettrici.....
Rispondi
di RedRaven [user #20706] - commento del 18/09/2018 ore 10:20:16
il klon non è proprio un paragone sensato, è l'oggetto più inflazionato (nel senso di colpito da inflazione) del panorama chitarristico. Questi sono nuovi e in produzione, non è proprio la stessa cosa.
Rispondi
di coldshot [user #15902] - commento del 18/09/2018 ore 10:56:38
Sostituiamo il Klon con questo vai....
Comunque sono d'accordo con esseneto anche riguardo al Klon

vai al link
Rispondi
di francesco72 [user #31226] - commento del 18/09/2018 ore 12:08:
Questo commento (mi riferisco a quello di esseneto) mi pare un po' sconclusionato: in primo luogo come fai a sapere che chi ritiene questo caro, ha speso 1.500 euro per un Klon? In secondo luogo paragoni due cose completamente diverse (come spiega anche redraven). Collegato a questo, devo precisare che io (perchè io parlo per me, non per tutti come sembri fare tu) ritengo questo apparecchio caro rispetto alle mie esigenze, mica ho scritto che è inacquistabile, giustamente ci sarà chi riterrà di poter spendere i 400 euro.
Infine, questi pre saranno ottimi, ma eccelsi mi pare decisamente un'esagerazione.
Ciao
Rispondi
di esseneto [user #12492] - commento del 18/09/2018 ore 16:17:45
Ciao come faccio a sapere che chi ha speso 1500 euro per il klon ritiene il V4 caro ? semplicemente non lo so..... non ho mai detto di saperlo,se lo sapessi avrei sicuramente dei fantastici poteri ! Inoltre non mi sembra di parlare di due cose completamente diverse il klon non ha le valvole il V4 sì e può essere anche benissimo usato come overdrive se si vuole. Non riesco ad individuare la differenza tra eccelso e ottimo e penso fosse sottinteso che la mia era una riflessione di carattere personale non universale.
Ciao
Rispondi
di screamyoudaddy [user #37308] - commento del 20/09/2018 ore 18:42:21
Figa l’idea di escludere il preamp dell’ampli azionando Il pedale, mi sa che è la prima volta che lo sento. Certo bisogna usare più cavi presumo, e vista la tipologia che sembra un pedale la vedo dura avere tanti cavi lunghi, oltre al fatto che l’aggeggio mi sembra grandino per una pedalboard. Forse é meglio usato in studio, anche se lì valuterei un sistema a moduli pre oppure uno switcher testate.
Il buono dell’escludere il pre è che sommare due pre in serie non sempre è piacevole. Io ho provato per un po’ con soldano gto è un ampli rivera, al massimo sul pulito. Non mi ha mai convinto troppo, ecco perché apprezzo l’idea.
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Chi ha inventato davvero il tapping
HX Stomp: alta tecnologia Line 6 in formato pedale
Come suona la chitarra in una camera anecoica
Tornano con Waza due insospettabili classici Boss
Da EMG due set passivi per Stratocaster senza saldature
I più commentati
Dophix vi condanna al Purgatorio, per Lussuria
HX Stomp: alta tecnologia Line 6 in formato pedale
Come suona la mia stanza?
Doyle Bramhall II, "Shades": splendida ruvidità e genuinità artistica.
Chi ha inventato davvero il tapping
I vostri articoli
Altamira N200CE: una bella sorpresa
Com'è fatto e come stravolgere un Metal Zone
Una stratoide di nome Silver Sky
Seymour Duncan JB/'59: perfetti per rock anche spinto
Fender Modern Player Telecaster Plus
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964