VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE

Maurizio Piccoli
utente #26523 - registrato il 09/12/2016
chitarrista acustico, amo cantare Silent Night con voce roca anche a ferragosto. Ho l'hobby del restauro digitale dell'audio deteriorato (vecchi vinili, cassette, colonne sonore, ecc.). Ho fatto l'autore di testi e il compositore per 40 anni e qualcosa ho combinato. Faccio molto volontariato perchè trovo sorrisi che mi tirano su.
Città: Venezia
Genere: Blues, Country, Folk, Pop, Rock.
Sono interessato a: Chitarra acustica, Voce.
Artisti preferiti Album preferiti
+ Vedi altri
+ Vedi altri
     
Attività Risposte ricevute Commenti effettuati Post Articoli Preferiti

Attività

I primi mattoni
di Maurizio Piccoli | 13 dicembre 2012 ore 08:30
Parto dal presupposto che chi voglia mettersi a scrivere una canzone sappia minimamente suonare uno strumento, al limite anche la sola voce. Mi viene in mente una carissima amica, molto in età, la quale per tutta la vita ha scritto canzoni inventandosi melodie su testi suoi, scritti con l’accortezza di dar loro un andamento ritmico.
Perché non usare un battipenna?
di Maurizio Piccoli | 09 dicembre 2012 ore 08:00
Estetica, funzionalità, feeling? Perché c’è chi non gradisce il parapenna sulle acustiche, o sopporta la presenza solo di parapenna sottilissimi e non di grandi dimensioni?
Perché viene il giradito?
di Maurizio Piccoli | 02 dicembre 2012 ore 07:30
Curare le proprie mani, per un chitarrista, è indispensabile, ma non sempre facilissimo. Perché capita che tagliando le unghie della mano sinistra ad alcuni chitarristi viene poi il giradito?
The Log-in nel mondo Les Paul
di Maurizio Piccoli | 24 novembre 2012 ore 08:00
“The Log” (il tronco, il ceppo, il pezzo di legno) è il nomignolo dato da Les Paul a uno dei suoi primi e più famoso prototipo di chitarra costruito durante il percorso che lo avrebbe portato alla progettazione finale della sua famosissima chitarra solid body uscita nel 1952. Quel che segue è il racconto di un immaginario dialogo tra le due parti più importanti che costituiscono “The Log”: il blocco centrale e le due ali laterali derivanti dalla divisione in due del corpo di una arch-top.
Perché si scrive una canzone?
di Maurizio Piccoli | 21 novembre 2012 ore 08:30
Una cosa è certa: quando la si comincia a scrivere, di sicuro non ci si pone la domanda. E nemmeno quando si è in corso d’opera o la si sta ascoltando ormai realizzata, a casa o in studio. Si tratta, dunque, di una domanda che ci si pone quando si è molto in là con l’esperienza compositiva e si è già riusciti ad accendere qualche luce fuori e qualcun'altra dentro noi stessi.
Perché pickup staggered?
di Maurizio Piccoli | 18 novembre 2012 ore 08:00
Il letterato che non ha mai visto un pickup Fender sicuramente tradurrebbe il verbo stagger con barcollare, ma a noi chitarristi fa invece venire subito in mente le altezze diseguali dei poli dei pickup single coil Fender. Perché sono stati creati i pickup staggered, cioè a poli non livellati?
Turtle picks
di Maurizio Piccoli | 16 novembre 2012 ore 13:00
Before “discovering” the plectrums made by Frenchman Jean Charles Dugain many years ago, cut out of a multitude of materials, the only ones that existed for me were those in celluloid, plastic or some other improbable (for the time) material, the result of some friend’s brainwave.
Perché usare sempre le stesse corde?
di Maurizio Piccoli | 02 novembre 2012 ore 07:30
Ci sono diverse ragioni per le quali è buona cosa adoperare lo stesso set di corde su una chitarra, a ogni cambio. Marca, modello e scalatura sono parte integrante del setup, del suono e del feeling con lo strumento. Allora: per quali motivi usare lo stesso set di corde?
Perché alcuni produttori adottano lo zero fret?
di Maurizio Piccoli | 29 settembre 2012 ore 08:00
Lo zero fret al giorno d'oggi è una rarità, eppure c'è stato un periodo nella seconda metà del secolo scorso in cui tale caratteristica era particolarmente diffusa. Perché si adotta lo zero fret?
Penne alla tartaruga
di Maurizio Piccoli | 23 settembre 2012 ore 08:00
Prima dei polimeri, prima della celluloide, il plettro in carapace di tartaruga è rimasto nell'immaginazione dei chitarristi come il graal di suono e suonabilità. Ripercorriamone la storia e scopriamo le possibili alternative cruelty-free.
Qual è l'angolo giusto tra ponte e pin?
di Maurizio Piccoli | 19 settembre 2012 ore 07:30
Quale angolo di uscita dai fori dei pin devono avere le corde per ottenere i migliori risultati? E ancora: A volte l’ossicino del ponte a pin sulle chitarre acustiche ha una certa inclinazione, nel senso che non è perfettamente perpendicolare al piano armonico. Perché?
Quando c'erano solo i cataloghi
di Maurizio Piccoli | 11 settembre 2012 ore 10:30
Quando non c'era internet, quando del Namm si sentiva solo parlare come un'entità astratta e quando nemmeno i negozi conoscevano parte delle novità, l'unica via per informarsi erano i cataloghi acquistati direttamente dagli USA. A volte con sistemi non proprio ortodossi.
Truss rod di sopra e di sotto
di Maurizio Piccoli | 06 settembre 2012 ore 08:00
Perché alcuni costruttori privilegiano di alloggiare il dado di regolazione del tendimanico alla fine del manico e altri in zona paletta?
Custodie sbilenche
di Maurizio Piccoli | 25 agosto 2012 ore 08:00
Perché alcune custodie vengo sbilanciate ad hoc in modo che durante il trasporto il costruttore ha previsto che la parte che ospita il manico dello strumento risulti più alta rispetto a quella che ospita il corpo?
Ponti, pin, corde e angoli
di Maurizio Piccoli | 18 agosto 2012 ore 08:00
Quale angolo di uscita dai fori dei pin devono avere le corde per ottenere i migliori risultati? E ancora: a volte l’ossicino del ponte a pin sulle chitarre acustiche ha una certa inclinazione, nel senso che non è perfettamente perpendicolare al piano armonico. Perché?
Essere se stessi
di Maurizio Piccoli | 14 agosto 2012 ore 08:00
Figura di primo piano per larga parte della seconda metà del XX° secolo, il cantautore sembra aver perso peso e slancio creativo nell’ambito della più generale categoria della comunicazione artistica. Sembra come gli si sia rotta una gamba della sedia o abbia cambiato vestito e rotta emozionale, che l’orizzonte gli si sia avvicinato troppo e abbia perso il fascino della distanza o che il suo arcobaleno abbia preso un andamento spezzato, rotto dai gabbiani affamati dei tempi moderni.
L'incanto del canto
di Maurizio Piccoli | 08 agosto 2012 ore 10:00
Prima di entrare nel bituminoso argomento della composizione cantautorale, faccio qualche breve premessa. Si racconta che probabilmente fu il rumore provocato dalla corda dell’arco allo scoccar della freccia a innescare l’interesse dell’uomo per le vibrazioni sonore e le loro fonti.
Perché molte corde per acustica portano i numeri 80-20?
di Maurizio Piccoli | 02 agosto 2012 ore 08:00
Sulle mute di corde per chitarra acustica, oltre al calibro, è riportata una coppia di altri numeri, solitamente 80 e 20. A cosa si riferiscono questi due indicatori e come varia il suono al loro oscillare?
Corde con anima rotonda o esagonale?
di Maurizio Piccoli | 12 luglio 2012 ore 07:30
L'anima di una corda può essere comunemente di due tipi: rotonda o esagonale. I produttori usano produrne di ambo i tipi, lodando aspetti positivi in entrambi. Ma perché sceglierne una piuttosto che un'altra?
Perché sulle chitarre si compensano le corde?
di Maurizio Piccoli | 01 luglio 2012 ore 08:00
Il ponte della chitarra non è dritto. Elettrica o acustica, questo è visibilmente inclinato sia nella sua interezza nel caso delle acustiche, sia nella curva disegnata dalle sellette nel caso delle elettriche. Ma perché è fatto così?
Cerca Utente
Seguici anche su:
People
Tono TBX e manico custom: Susan Tedeschi racconta la sua Telecaster si...
La AZ del 2024 di Tom Quayle punta su flessibilità e affidabilità
Una canzone in un giorno: la sfida di Plini e Mateus Asato
Advanced Auditorium: ricerca acustica Ibanez tra sound e suonabilità
Cornerstone Nero: il fuzz vintage diventa hi-fi
Lizard King: i bassisti hanno un distorsore octaver con EHX
Perseus Dio è il fuzz Catalinbread con doppia ottava tra muri sonori ...
ID:CORE V4: gli ampli casalinghi Blackstar ora anche con Bluetooth
Marcus Miller e Robert Trujillo sono la coppia di maestri che non ti a...
EXL-1: ascolta l’ammiraglia D’Angelico in un classico Disney
Time Shadows è il delay pazzo partorito da EQD e DBA
Ronciswall: una visione italiana per la chitarra elettrica del futuro
ST-Modern Plus HSS è la Strat-style ultramoderna di Harley Benton
Pickup curvi e senza viti: il brevetto DiMarzio con Billy Sheehan
Lewitt Ray è il microfono con “autofocus” per la tua voce








Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964