CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

sandroyoda
utente #27395 - registrato il 07/01/2011
Autore del testo "Metodo di Chitarra Slide" Carisch – Settembre 2009 - Perché scrivere un nuovo metodo per chitarra ? …. basta entrare in una qualsiasi libreria o in un negozio di strumenti, anche il più piccolo e scoprire che nelle pubblicazioni esposte la chitarra ha sempre uno spazio privilegiato:…”metodo super per chitarra autodidatta, metodo classico, tecniche rock, jazz, fingerpickink, tapping selvaggio…”. Poi la domanda .. “scusi, ha qualche cosa sullo slide,? “ costringe il commesso o il proprietario a una ricerca insolita che da come risultato quasi sempre la presentazione di metodi in inglese o audiovisivi di vario tipo, nulla comunque che sia equiparabile ad un metodo classico o moderno con un percorso didattico organizzato. In vent’anni di insegnamento, ho parlato molto ai miei allievi di blues e di scale pentatoniche ( sono bellissime !! ), il passo successivo è l’ascolto dei grandi interpreti del genere, con una ricerca alle origini di questa musica che ha sempre risvegliato il loro interesse. Ascoltano Eric Clapton, Jhonny Winter, Ry Cooder ed ora il nostro Alex Britti che ringrazio per aver fatto conoscere a tutti questa tecnica, poi mi chiedono …. Che cos’è questo strano suono?, è fantastico !!!!. Allora estraggo il mio bottleneck parlando di colli di bottiglia di Mississippi, di schiavitù e di un mondo musicale che è forse il più lontano dalla tradizione didattica scritta, poi alla prima scivolata sulle corde spalancano gli occhi dicendo “ ma … come si fa ?? A quel punto il gioco è fatto, si inizia una nuova strada e una nuova avventura musicale e arriva la solita domanda : “che libro posso usare per imparare?”. Dopo molte pagine di appunti scritti a mano, fogliettini volanti e tablature piene di correzioni, ho deciso di scrivere questo libro che raccoglie le informazioni di base per imparare questa tecnica che ancora oggi mi riempie di soddisfazione. Sandro Agostini Sandro Agostini inizia la sua attività di musicista all ‘inizio degli anni 70 suonando covers dei Led Zeppelin, Deep Purple, Grand Funk Railroad e dei nuovi gruppi emergenti in quel periodo come Yes, Genesis, King Crimson, Tempest e molti altri acquisendo una buona esperienza nel rock blues con influenze classiche e jazzistiche. A metà degli anni 70 suona in varie band un repertorio che allora si chiamava Jazz Rock, oggi identificato come “fusion” suonando e componendo musiche originali. Inizia l’ attività professionale di musicista familiarizzando con i classici e arricchendo il suo bagaglio tecnico e musicale con esperienze ed atmosfere più soft come la musica sudamericana e il Jazz standard. Frequenta i corsi avanzati di chitarra Jazz del ‘”Suono Improvviso” a Venezia, e suona con alcune Cover Band. Con i Dogs and Pigs presenta un repertorio d’ autore caratterizzato da un ‘altissimo livello tecnico ( i gruppi di riferimento sono i Tempest e i Patto ) i Dogs and Pigs ( disegno di Sandro del Conte - fumettista Walt Disney ) e con i LeaderShip ( cover band Deep Purple ) partecipa al Leone D’ Oro di Venezia piazzandosi al terzo posto nel settore musica Rock. Con il cantante americano Bruce Wilson Boreham, californiano formatosi alla scuola dei jazzisti Jay Clayton e Bob Stoloff del ” Vocal Summit ” di Bobby Mc Ferrin ed al ” Roy Art Teatre ” in Francia, forma gli Aquarius, proponendo con arrangiamenti personali i classici della West Coast Americana, affrontando il difficile compito di usare la sola chitarra per sostenere il canto e realizzando arrangiamenti per mandolino elettrico e slide guitar. Altra collaborazione importante sempre nell ‘ambito della formazione degli Aquarius è quella con Luigi Podda ( Sax e voce ) primo premio al Concours International Adolphe Sax ( 1990, Saint-Nome-La-Bretèche,Paris ) e Sax nei tour di Marcella Bella, vincitore di Concorso Nazionale, docente di saxofono sotto l’egida del Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca per l’Alta Formazione Artistica Musicale. Ha insegnato nei Conservatori: “A. Pedrollo” di Vicenza, “N. Piccinni” di Bari, “J. Tomadini” di Udine, attualmente è titolare al “C. Pollini” di Padova.. All ‘inizio degli anni 90 inizia l’ attività di insegnante specializzandosi nella teoria dell ‘improvvisazione e nella pratica strumentale insegnando in varie scuole di musica.
Città: Venezia
Genere: Blues, Jazz, Rock.
Sono interessato a: Chitarra acustica, Chitarra elettrica.
Sito Internet: http://sandroago.afmusic.it/
Artisti preferiti Album preferiti
+ Vedi altri
+ Vedi altri
Attività Risposte ricevute Commenti effettuati Post su People Articoli

Attività

Le quadriadi in Open D Tuning
di sandroyoda | 19 maggio 2017 ore 18:14 da (People)
Le accordature aperte non sono facili da affrontare e disorientano il chitarrista abituato all’accordatur a standard, gli accordi, che fanno parte di un bagaglio ormai consolidato, sono difficili da memorizzare. Per semplificare lo studio, vi propongo queste quattro...
Come si usa il bottleneck
di sandroyoda | 19 aprile 2017 ore 13:35 da (People)
Memorizziamo gli accordi e le scale pentatoniche : Suonare con il bottleneck cambia radicalmente la nostra filosofia di approccio allo strumento, si abbandona la sicurezza dei tasti per avventurarsi in un viaggio verso la nota “pensata e cercata” che dipender...
Come applicare il sistema CAGED in Open D Tuning
di sandroyoda | 05 aprile 2017 ore 17:04 da (People)
Suonare in accordatura aperta rende a volte difficoltoso raccapezzarsi tra scale e accordi. Ho cercato di riordinare la classificazione CAGED adattandola all'accordatura OPEN D, questo video riassuntivo che vi propongo, riassume le posizioni di base degli accordi, ...
Chitarra slide: "Sleepwalk" di Santo & Jhonny
di sandroyoda | 28 dicembre 2016 ore 15:00 da (Didattica)
Santo & Johnny era il nome di un duo di chitarristi formato dai fratelli Santo e Johnny Farina di New York. Il loro primo singolo “Sleepwalk” - pubblicato nel 1959 - era un brano strumentale composto da loro stessi con l'aiuto della madre, e balzò al primo posto delle classifiche. Ecco un arrangiamento in open D da suonare con lo slide.
Pentatonica: cinque box in accordatura aperta
di sandroyoda | 24 ottobre 2016 ore 17:30 da (Didattica)
Utilizzando le accordature aperte non è facile orientarsi sulla tastiera mentre si improvvisa perchè i riferimenti e le diteggiature abituali cambiano notevolmente. Una delle scale più utilizzate, in particolare nel blues e nel rock, è la vecchia pentatonica minore. Prendiamola come riferimento per studiare come, in un contesto di accordatura aperta, la diteggiatura risulterà modificata.
Il ritmo nelle mani e nei piedi
di sandroyoda | 04 ottobre 2016 ore 07:00 da (Ritmi)
Le definizioni teoriche del tempo e del ritmo nella teoria musicale sono sicuramente fondamentali, ma dobbiamo aiutare il nostro corpo e il nostro pensiero (diciamo la “nostra anima”) a sentire il ritmo, a sviluppare con attenzione e con esercizi adatti quello che viene definito il feeling o timing.
Nuovo Cinema Paradiso in Bottleneck
di sandroyoda | 29 agosto 2016 ore 16:00 da (Didattica)
Il nostro lettore Sandroyoda propone un impegnativo arrangiamento per chitarra slide di "Nuovo Cinema Paradiso", tema indimenticabile del capolavoro di Giuseppe Tornatore. Una conferma che la tecnica slide può trovare applicazione non solo nel vecchio e amato blues ma anche in tanti altri contesti musicali.
Accordiani in cattedra: lo stile di Jeff Beck
di sandroyoda | 18 aprile 2016 ore 10:30 da (Didattica)
Il nostro lettore Sandroyoda ci aiuta ad addentraci nello stile di uno dei più grandi chitarristi di sempre, Jeff Beck. Sotto la lente del microscopio, finiscono alcuni degli aspetti più distinguibili del chitarrismo di questo geniale musicista: il tocco, l'utilizzo della leva, gli armonici.
Lo Slide senza modificare l'accordatura
di sandroyoda | 01 maggio 2015 ore 12:53:58. da (People)
Suonare il bottleneck in standard tuning è sicuramente difficile, per questo ho inserito nel mio ultimo testo didattuico questi tre esercizi che aiutano a comprendere meglio questa tecnica, ve li propongo con questi tre  video didattici con base inclusa ,spero siano...
Metodo per il bottleneck scaricabile freeware
di sandroyoda | 21 marzo 2015 ore 12:32:24. da (People)
Vi segnalo, sperando di fare cosa gradita, il mio testo sullo slide scaricabile gratuitamente in pdf :http://sandroag o.afmusic.it/wp-cont ent/uploads/2013/08/ Method-for-Slide-Gui tar-Bottleneck-freew are.pdf...
Il Delta Blues e il bottleneck
di sandroyoda | 29 settembre 2014 ore 09:03:47. da (People)
Vi propongo questo esercizio sulla tecnica slide, tra tutti è quello che i miei allievi eseguono più volentieri, è semplice, divertente ma non facile da eseguire correttamente, allego per comodità le due pagine dell’esercizio estratte dal mio testo, “Method Of Sl...
Primi approcci allo slide
di sandroyoda | 17 settembre 2014 ore 16:05 da (People)
Iniziare a familiarizzare con questa tecnica non è semplice, tuttavia con una chitarra adatta ( accordatura open D e corde 013 ) l’approccio diventa più semplice, questi due esercizi consentono di avvicinarsi a questa tecnica e di comprendere meglio le posizioni base ...
Una vecchia chitarra recuperata per lo slide
di sandroyoda | 18 agosto 2014 ore 13:37 da (People)
Credo che molti di noi conservino (forse per motivi sentimentali ) qualche vecchia chitarra inutilizzata in garage o in soffitta, probabilmente molto economica e dimenticata in un angolo.Con una spesa irrisoria e un minimo di manualità e di pazienza possiamo riutilizzarl...
il Diavolo e l'Acqua Santa
di sandroyoda | 20 giugno 2014 ore 15:42 da (People)
In occasione dell'ultimo saggio di musica classica al quale ho partecipato con i miei colleghi insegnanti, ho proposto questa versione in accordatura standard di "Nessun Dorma " dalla Turandot di Puccini.Un esperimento insolito ,che mi ha entusiasmato e ha stupito non poc...
Coloriamo la scala pentatonica
di sandroyoda | 23 febbraio 2014 ore 14:38 da (People)
La scala pentatonica è la più comune e la più facile da memorizzare, tutti noi la utilizziamo sicuramente , qualsiasi genere musicale interpretiamo, anche Eric Clapton la utilizzava con grande espressività nei concerti di Pavarorri & Friends.I grandi interpreti de...
Conoscersi sul Web, ma poi... si suona davvero!
di sandroyoda | 28 gennaio 2014 ore 15:52 da (People)
Sono passati quasi due danni da quando io e l'amico Davide Facchini, "accordiano" anche lui (al secolo Mytele) ci siamo incontrati tra Accordo.it e Facebook.Non avrei mai pensato di condividere con lui e Anita questa bella esperienza che dimostra come qualsiasi mezzo serv...
Le chitarre italiane degli anni 60
di sandroyoda | 18 gennaio 2014 ore 12:17 da (People)
Ga lanti grand prixQuesta chitarra prodotta nei primi anni 60, non ha nulla da invidiare alle blasonate americane, a parte ovviamente un'elettronica da modernizzare per la qualità dei componenti disponibili allora, la progettazione dei comandi e la forma sono valide e fu...
Blind Willie Johnson - Dark Was the Night
di sandroyoda | 17 ottobre 2013 ore 13:00 da (People)
Dark Was the Night"Blind" Willie Johnson (Brenham, 22 gennaio 1897 – Beaumont, 18 settembre 1945) è stato un cantante e chitarrista statunitense.Era un musicista afroamericano la cui musica era a cavallo tra il blues e lo spiritual.All'et à di quattro anni perse la ma...
L'importanza delle feste d'estate
di sandroyoda | 30 settembre 2013 ore 12:11 da (People)
In Italia non è facile fare da musica dal vivo, una risorsa inaspettata viene dalle tantissime iniziative patrocinate dai comuni, sempre molto attivi almeno dalle mie parti.Una risorsa che porta nelle strade molti musicisti e tantissima gente che ha voglia di stare insie...
Stratocaster Wayne Kramer
di sandroyoda | 06 settembre 2013 ore 17:41:09. da (People)
Un mio allievo mi ha consegnato questa bellissima strato con un humbucker centrale, antichizzata a dovere, leggera e risonante come poche altre ( via assicuro che ne ho provate tante ).La piccola è messicana, ma da molto tempo non provavo uno strumento così caldo ed equ...
1 di 10   «« Precedente  Successivo »»
Cerca Utente
Seguici anche su:
People
The Major Scale: il libro di Federico Malaman
Shure On Stage Training il 27 novembre a Messina
Mooer E7: synth polifonico tascabile
Lollar Blademaster: Jazzmaster con una marcia in più
Accordo.it ancora più performante
Super Electric Fuzz Tone: fuzz artigianale di qualità
Simplifier: l’amplificatore a 0 watt
Cyclone: phaser con tap tempo e 4 voci
Crush Acoustic 30: Orange diventa acustica
I segreti del suono in una rubrica firmata Marshall
Tannoy Gold Series: monitoring rinnovato
Gli Atroci: il nuovo album "Metal Pussy" in uscita il 13 dicembre
Mooer Hornet White: piccolo, digitale, programmabile
La Soloist nella X Series con la SL3X
SAE Institute: workshop gratuito sulla produzione di musica elettronic...








Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964